Header image

ROVIGO – Gara di carattere quella giocata dal San Martino di Baldon che ha dato filo da torcere al quotato Elleuno, arrendendosi alla fine per 4-2. La prima di ritorno del girone B  di calcio a 5 Uisp, ha visto i sanmartinesi fare visita ai rodigini di mister Russo, dando vita a 50′ tirati e combattuti.
Partenza convinta dei gialloblù che iniziano da subito a far girare palla con i padroni di casa che non stanno certo a guardare. Ad aprire i giochi sono proprio i ragazzi di Russo con Mantovani. Non passa molto che ci pensa il giovane Pizzo a pareggiare i conti, 1-1. Match in bilico tra due squadre che non si risparmiano e danno vita a veloci ripartenze. Il San Martino arriva però a commettere presto i cinque falli permettendo ai padroni di casa di sfruttare tre tiri liberi, ma tutti e tre i tiratori, ovvero capitan Esposito, Capuzzo e Bondesan devono fare i conti con un Casarin in gran forma che nega la gioia del vantaggio e il primo parziale si chiude in perfetta parità.
Seconda frazione e stessi ritmi di gioco. Match duro e a tratti spigoloso. Il vantaggio per l’Elleuno arriva di nuovo con Mantovani. Dopo pochi minuti lo stesso Mantovani serve l’assist in mezzo per il suo compagno Esposito che insacca la palla del 3-1. La quarta rete locale porta ancora la firma di capitan Esposito che elude il diretto marcatore e con una rapida girata batte l’incolpevole Casarin. San Martino che non ci sta e attacca a testa bassa trovando il gol su punzione, con la palla che s’impenna e Pizzo di testa appoggia in rete, tra le vivaci proteste dei padroni di casa per un presunto tocco della palla, rimbalzata sul canestro fisso sopra la porta. Verso la fine i gialloblù beneficiano di un tiro libero dai dieci metri, ma Fabbian spara fuori e match che termina sul 4-2 per l’Elleuno.
Sconfitta che però non pregiudica la buona prova dei ragazzi di Baldon che a tratti hanno messo in difficoltà i rodigini e si preparano alla seconda di ritorno in programma lunedì 31 alle ore 22 nella palestra di San Martino di Venezze contro il Granzette.

Elleuno – San Martino 4 – 2

Elleuno: Zaccaria, Magro, Mantovani, Capuzzo, Esposito (c). A disp.: Milan, Fantauzzi, Bondesan, Tescaro. All.: Russo
San Martino: Casarin M., Barison, Pizzo, Crivellari G. (c), Visentin. A disp.: Crivellari M., Rosso, Tobaldo, Fabbian, Contiero, Prearo, Cavestro. All.: Baldon
Arbitro: Binati della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 2 Esposito, 2 Mantovani (E), 2 Pizzo (S)

CAMPOSAMPIERO (Padova) – Prestazione poco brillante per la squadra polesana di Battistini che nell’ultima giornata del girone di andata incappa nella  sua terza sconfitta in campionato ad opera di un Campossmpiero coriaceo e battagliero.
Già dal primo parziale si notano evidenti segni di deconcentrazione con qualche buona azione d’attacco che contrappone però una difesa poco attenta che lascia secondi tiri ai padroni di casa che riescono a rimanere sempre vicini nel punteggio chiudendo il parziale sul 15-18. Nel secondo quarto l’attacco inizia ad avere difficoltà perché troppo lento e statico e cosi con un parziale di 17-17 si va al riposo lungo sul risicato vantaggio per i bianconeri di soli 3 punti (32-35).
Battistini cerca di scuotere la squadra e l’inizio del terzo periodo sembra mettere il team polesano sulla giusta strada ma il nervosismo creato anche dai pochi fischi a favore tiene la gara nell’incertezza del punteggio e i patavini sempre in scia, nonostante un piccolo break che porta le due squadre ad iniziare il quarto periodo sul punteggio di 44-51.
Ultimi dieci minuti e dopo un iniziale batti e ribatti i patavini prendono l’iniziativa e iniziano a recuperare punto su punto andando in vantaggio sul 57-55 quando i bianconeri sono con Brigo in panca con 4 falli e Donà in serata no in cabina di regia, nonostante i 20 punti finali a referto, non riuscendo ad incidere sull’organizzazione del gioco provando a scardinare la difesa in solitudine.
Ultimi giri di lancette e la gara viaggia su una sostanziale parità con i bianconeri che sembrano in ripresa e con la palla in mano a 20 secondi dal termine sul punteggio di 64-64, ma una forzatura di Donà su una penetrazione e poi sul seguente rimbalzo il tiro sulla sirena di Alberto Rossi, in entrambe le occasioni gli evidenti falli della difesa non vengono fischiati dal duo arbitrale e non cambiano il risultato mandando le squadre  al supplementare.
Il supplementare vede i padroni di casa prendere in mano la gara e condurla sino al termine con un seppur minimo vantaggio che si allarga con i liberi su fallo sistematico chiudendo la gara sul punteggio finale di 79-73.
Gara mal gestita in regia per lunghi tratti e con una difesa poco aggressiva ed organizzata sul lungo patavino hanno determinato la terza sconfitta per i ragazzi di Battistini che non va comunque ad influire gravemente sulla classifica di campionato e rimandano i giochi alla prossima settimana con l’inizio del girone di ritorno ed i bianconeri che sarannoo ospiti della Virtus Cave che aveva inflitto la prima sconfitta in campionato ai polesani. Sarà quindi una gara alla ricerca di riscatto per infondere sicurezze maggiori ai giocatori che sono usciti a testa bassa dalla gara di venerdi.
Nel frattempo la società ha portato nel roster due nuovi arrivi che andranno a chiudere il buco lasciato dagli infortunati Brizzante e Maltarello, nei ruoli di guardie play, ingaggiando Luigi Cammilli che arriva dal Mestrino (serie D)e il rientrante Davide Golinelli dopo una pausa agonistica di qualche mese.

OLIMPIA CAMPOSAMPIERO – SAN MARTINO 79-73 (d.1 T.S.)
(15-18, 17-17, 12-16, 20-13, 15-9)

TABELLINI:
CAMPOSAMPIERO: campanaro 2, Conte 24, Dal Poz 1, Garzaro 4, Gastaldello 11, Gazzola, Giacomazzo 7, Martellozzo 9, Mason 2, Scanferla, Ton 19, allenatore: Dalla Costa.
SAN MARTINO: Colombo, Donà 20, Zago 5, Rossi R. 4, Grande 2, Rigato 2, Brigo 23,  Rossi A. 14, Salvà 3, Spaindorello, Allenatore Battistini.
Tiri Liberi: CSM 15/26, S. Martino 21/29
Usciti per 5 falli: Martellozzo e Gastaldello (CSM) Brigo (SM)
Arbitri: Nardi di Selvazzano e Pilotto di S. Martino di Lupari

San Martino di Venezze Calcio a 5 2010-2011SAN MARTINO DI VENEZZE – Turno di recupero per il San Martino di Baldon che mercoledì sera nella palestra di via Marconi ha sfidato il Polesine Spurghi, match valido per la settima giornata di andata (già giocato il 29 novembre scorso e vinto dai gialloblù 8-7, ma il successo non era stato omologato per un errore tecnico arbitrale).
Partono bene i ragazzi di Baldon e dopo pochi minuti si portano in vantaggio con Contiero che sigla l’1-0. Il raddoppio non tarda ad arrivare e porta la firma di Fabbian. Gli ospiti accorciano e si portano sull’1-2, ma i gialloblù salgono a tre centri con la marcatura di Visentin. Prima della fine del primo parziale il Polesine Spurghi accorcia nuovamente e i padroni di casa vanno a risposo in vantaggio per 3-2.
Secondi 25’ e altra rete per il San Martino che sale a quota quattro grazie a Barison ben servito da Prearo. Il Polesine Spurghi non demorde e si mantiene sempre in scia realizzando il gol del 3-4. Ma anche il San Martino non ci sta e trova il tempo per realizzare un’altra rete firmata da Pizzo. Padroni di casa apparentemente destinati a vincere il match, ma nel finale arriva il pareggio del Polesine Spurghi e il punteggio si fissa definitivamente sul 5-5.
Pareggio stretto per i rivieraschi che hanno giocato con il giusto piglio e la giusta determinazione, peccando però di concretezza sottoporta e sbagliando diverse occasioni che alla lunga potrebbero aver valso un successo più largo. Punto comunque importante che fa classifica.

San Martino – Polesine Spurghi 5 – 5
San Martino: Crivellari M., Fabbian, Barison, Pizzo, Contiero. A disp.: Casarin M., Visentin, Rosso, Mori, Tobaldo, Prearo. All.: Baldon
Polesine Spurghi: Gazziero, Bortolin, Rizzato, Crepaldi N., Crepaldi D. A disp.: Fogato, Sottovia, Lazzarin, Ronconi. All.: Fogato
Arbitro: Trevisan della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 1 Contiero, 1 Fabbian, 1 Visentin, 1 Barison, 1 Pizzo (S), 2 Crepaldi D, 1Crepaldi N., 1 Ronconi, 1 Bortolin (P)
Ammoniti: Tobaldo (S)

Alessandro Brigo a canestro per il San Martino di Venezze BasketSAN MARTINO DI VENEZZE – Il San Martino fa suo il derby contro il Porto Tolle  seppur con un margine risicato ma consente di intascare i due punti in palio.
I padroni di casa partono subito bene allargando la forbice grazie  a Brigo ed un Donà incontenibili per gli avversari. Il divario alla fine del parziale è di un +10 per locali.
Nel secondo quarto coach Battistini inizia già a ruotare i giocatori per dare respiro a Donà rientrato da un infortunio e ai lunghi Brigo e Rossi, quest’ultimo febbricitante, ma la musica non cambia e solo qualche disattenzione difensiva permette agli ospiti di rimanere agganciati ai bianconeri che vanno alla pausa lunga con un + 14. Al rientro in campo i basso polesani cercano di recuperare il gap, ma la gara è ben controllata dai bianconeri che chiudono il parziale aggiungendo altri due punti alla dote messa in disparte, ma avendo anche toccato il +22.
Negli ultimi 10 minuti di gioco mentre San Martino controlla la situazione tenendo tre titolari del quintetto in panchina, gli ospiti danno fondo a tutte le energie residue nel tentativo di diminuire il gap. A due minuti dalla fine con quattro tiri dalla lunga distanza e due liberi il Porto Tolle si porta a un preoccupante  -5. Coach Battistini si fida dei suoi giocatori in campo e non apporta cambi venendo ripagato da Zago e compagni che tengono i deltini a distanza con le ultime due difese e il tiro dalla lunetta del +6 a 20” dalla fine,  consegnando la gara al team del presidente Cominato. Buone prove di Donà e Brigo ma in generale di tutti i ragazzi scesi in campo e per gli ospiti un ottimo Bertaggia che coi suoi 23 punti è risultato il miglior marcatore della gara.
“Direi una buona gara visto che si ricominciava dopo le festività – dice Battistini – e quindi solitamente c’è meno brillantezza nelle gambe. Ho volutamente cercato di controllare il minutaggio di qualche giocatore perché dobbiamo arrivare alla seconda fase con tutti i giocatori in buona forma per arrivare alla fine di questo lunghissimo campionato pronti e lucidi”.
Ora i bianconeri saranno impegnati nell’ultima gara del girone di andata venerdì in casa dell’Olimpia Camposampiero in una gara che sarà ostica per la fisicità dei patavini.

TABELLINI:
SAN MARTINO: Colombo 2, Zago 1, Donà 16, Grande, Rossi R. 5, Ferrari 8, Brigo 18, Salvà 3, Rossi A. 7, Spiandorello 2, allenatore Battistini.
PORTO TOLLE: Crepaldi, Dalla Pietra, Salmi 6, Destro 3, Sanelli 6, Bertaggia 23, Vascon S., Vascon E. 13, Bracci, Bortolon 5, allenatore Augusti.
Parziali: 18-8, 20-16, 12-10, 12-22
TIRI LIBERI: S.M. 6/10, P.T. 10/16
ARBITRI: Garbo di Maserà e Bretini di Ponte S. Nicolò.

Fonte: La Voce di Rovigo del 11.01.2011

Ecco la lettera inviata dall’Amministrazione Comunale di San Martino di Venezze per gli auguri di Buon Natale 2007 e felice anno nuovo 2008.

Auguri di Buon Natale 2007 Amministrazione Comunale San Martino di Venezze

Brusavecia San Martino di Venezze 2011Le festività natalizie sanmartinesi si sono concluse con la classica Brusavecia del Borgo il 6 Gennaio, che ha chiuso la serie di manifestazioni svoltesi tra la fine di dicembre e i primi del nuovo anno.
Nel mese di Dicembre l’Associazione Culturale “San Martino” ha collocato in piazza Aldo Moro, davanti Palazzo Mangilli, una piccola casetta in legno illuminata all’interno, la cosiddetta “Casetta di Babbo Natale”, caraterizzata da una piccola cassetta per la posta in cui i bambini potevano imbucare le lettere a Babbo Natale.
E come ogni vigilia di Natale, da diversi anni l’Associazione Culturale “San Martino” ha organizza il classico giro dei “Babbi Natale” per le vie del paese per recapitare i pacchi dono ai bambini di San Martino lungo tutto il pomeriggio. Nonostante il tempo poco favorevole, visto il pomeriggio di pioggia, la manifestazione è ben riuscita, dando ancor più quel tocco di festività natalizia.
La sera del 5 Genaio è stata la volta della Brusavecia in località Vallona, organizzata dall’omonimo gruppo. Anche qui, calze per i più piccoli, vin brulé e cioccolata hanno caratterizzato la fredda serata sanmartinese per festeggiare la notte della Befana con uno spettacolo pirotecnico nel finale.
La sera del 6 Gennaio è terminata con l’altra Brusavecia in località Borgo, organizzata dal Gruppo Pentaforte, per chiudere in compagnia l’ultima festa post natalizia con i soliti dolci e vin brulé per tutti, salutando l’Epifania con i classici fuochi d’artificio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: