Header image
SAN MARTINO DI VENEZZE – Manca poco all’appuntamento dell’8 marzo e la Commissione comunale per le pari opportunità di San Martino sta organizzando una serie di appuntamenti per la festa della donna. Si parte proprio giovedì 8 marzo alle 11 dove a palazzo Mangilli verrà consegnato un riconoscimento a una donna di San Martino distintasi per la sua attività svolta al servizio della comunità. Alle 20 una pizzata tra donne (aperta anche agli uomini) al ristorante al Bivio di via Ca’ Donà che sarà allietata dallo spettacolo del gruppo musicale Ande canti e bali. Il costo della serata comprensivo di pizza, bibita, caffè e spettacolo sarà di 12 euro (per info e prenotazioni: ufficio anagrafe 0425/99048 o 349/6125804 entro martedì 6 marzo. Per chi avesse problemi di trasporto sarà a disposizione un pulmino gratuito). L’ultimo appuntamento in programma sarà sabato 10 marzo alle 20.30 nell’atrio delle scuole medie Dante Alighieri con una serata organizzata dall’amministrazione e dall’assessorato alle pari opportunità e alla famiglia intitolata La violenza non è un film, in cui interverranno l’assessore regionale Maria Luisa Coppola, la presidente della Provincia Tiziana Virgili, gli assessori provinciali Guglielmo Brusco e Marinella Mantovani, la presidente della Commissione provinciale per le pari opportunità Maria Grazia Avezzù e la vice presidente della Commissione nazionale per le pari opportunità dell’Upi Fiorella Cappato. Durante l’incontro sarà proiettato un elaborato cinematografico sulla violenza contro le donne e il tema sarà trattato attraverso spezzoni tratti da film d’autore con il commento dell’esperto di cinema il dottor Andrea Tincani.
Fonte: La Voce di Rovigo

SAN MARTINO DI VENEZZE – Un nuovo valore aggiunto per la dinamica biblioteca di San Martino. Da pochi giorni infatti, nella struttura di via Maria Teresa Reato sono state messe a disposizione della numerosa utenza due nuove postazioni informatiche per la navigazione internet, garantita con la connessione wireless Wi4all, grazie al finanziamento dell’amministrazione comunale. Un nuovo strumento che mancava da un po’ di tempo, divenuto ora realtà e va ad aggiungersi al già efficiente servizio di prestito che vede la biblioteca del comune rivierasco tra le più attive e virtuose del Polesine, con gli oltre 10.800 prestiti del 2011 e un indice di prestito tra i più alti della provincia (oltre il 2%) posizionandosi davanti a biblioteche ben più consistenti. Caratteristiche peculiari del servizio gestito dalla bibliotecaria Maria Teresa Colombo sono la fornita sezione di libri per ragazzi e la costante attività di laboratori di lettura in collaborazione con la scuola per l’infanzia e la scuola primaria, oltre alla partecipazione a Libri infiniti con l’autore di libri per bambini Stefano Bordiglioni che si terrà il 13 marzo. Oltre a questi servizi, ora anche le postazioni informatiche per la navigazione internet che saranno ad uso gratuito per tutti gli utenti e rivestiranno un ulteriore passo in avanti per essere sempre più vicini alle esigenze della cittadinanza sanmartinese e non solo.

Fonte: La Voce di Rovigo

SAN MARTINO DI VENEZZE – Si sono conclusi con pieno successo i saggi della scuola di musica di San Martino, svoltisi sabato pomeriggio nella sala mensa della primaria di via Marconi, organizzati dgli insegnanti, dall’amministrazione comunale, dal movimento culturale Libera-mente e dall’istituto comprensivo di Villadose. Dopo i positivi consensi del 12 febbraio, giorno in cui si sono esibiti i bambini e i ragazzi con violino, viola e pianoforte, sabato pomneriggio è stata la volta dei ragazzi con chitarra e canto. Spazio dapprima alla chitarra con diversi brani suonati dal maestro Nicola Zambello assieme ai suoi ragazzi e successivamente in duetto con Gaia Melega, Elena Merlin e Francesca Favaron. Successivamente è stata la volta delle ragazze impegnate con il canto dirette dal maestro Giacomo Nalin ed esbitesi con diversi brani di Mina, Celine Dion, Madonna, Mia Martini, Elisa, Lucio Battisti, Gino Paoli e Andrea Bocelli. Particolare interpretati da Jessica Rizzato, Valentina Riello, Elisa Romanini, Sofia Rizzato e Giada Brombin che hanno riscosso particolare successo per le loro esibizioni canore, appassionando il numeroso pubblico poresente che ha assistito con partecipazione ed entusiasmo al saggio finale, premiando gli sforzi dei ragazzi e delle ragazze che in questi mesi si sono impegnati per giungere alla fine di un percorso musicale sicuramente importante dal punto di vista didattico e formativo.

Ancora una sconfitta per la squadra polesana che contro gli aponensi riesce a rimanere in partita sino a due minuti dal termine quando la difesa a zona degli avversari riesce a bagnare le polveri ai bianconeri che possono rammaricarsi per i troppi errori a canestro nell’arco di tutta la gara. Si parte infatti con due errori consecutivi in contropiede ed altri due in transizione con nel mezzo buoni punti dall’attacco piu ragionato. Dopo il mini break iniziale dei termali comunque i bianconeri si rifanno sotto per chiudere a -2 il primo quarto sul punteggio di 16-14. Nel secondo parziale la gara non cambia con una difesa appena sufficiente dei bianconeri ed un attacco che ritrova errori su facili conclusioni cosi da portare il punteggio di metà gara sul 33-28, con un parziale di 17-15. Al rientro dagli spogliatoi i polesani sembrano piu combattivi e si portano a contatto con gli avversari giocandosi per qualche minuto il punteggio, ma con una difesa aggressiva dei padroni di casa  e qualche altro errore sia nella circolazione che nella realizzazione dei bianconeri, i termali riprendono il seppur piccolo vantaggio che li manda ad iniziare l’ultimo periodo di gioco sul punteggio di 50-43. Negli ultimi dieci minuti il San Martino si riavvicina e si allontana piu volte nel punteggio sino a 4 minuti dal termine quando la squadra di casa passa alla difesa a zona e con vari recuperi di palla, su attacchi improvvisati dei polesani, riprendono il vantaggio che li porta a chiudere in sicurezza gia a due minuti dal termine con il punteggio che sulla sirena segna il definitivo 67-56, per un parziale di quarto giocato di 17-13.
“Stiamo attraversando un periodo di crisi che va oltre l’aspetto tecnico e fisico – dice Battistini – e la cosa è preoccupante perche le squadre sotto di noi ci hanno raggiunto e quindi si rimette in gioco la possibilità della retrocessione diretta, che dobbiamo evitare perché l’ingresso ai play out darebbe buone garanzie di rimanere in categoria. Dispiace vedere errori al tiro anche su azioni che solitamente portano punti facili, ma questo conferma che è un problema psicologico quello che i nostri giocatori stanno attraversando, e non ci resta che lavorare duro per mantenere il vantaggio sulla penultima e poi per prepararci ai play out.” Prossima gara contro il Redentore Este è per venerdi 24 presso la palestra di Via Marconi con inizio alle ore 21,30.

Thermal Abano – San Martino 67-56
San Martino: Bellini 5, Cammilli 7, Oliva, Zago, Lucchin 1, Maltarello, Zennaro 5, Brigo 18, Salvà 1, Davin 1, Bullo 10, Menarello 9,  Allenatori: Cammilli-Battistini.
Arbitri: Carpanese di Padova e Franceschetti di Noventa.

Il team di Paioro sfodera una grande prestazione
e batte la quotata capolista Arzergrande: 9-7

SAN MARTINO DI VENEZZE – Grande impresa dei ragazzi di Paioro che nella sesta di ritorno del girone H di calcio a 5 Serie D, colgono un’importante vittoria contro la capolista Arzergrande, infliggendo il secondo ko stagionale alla compagine allenata da Dezuanni. I biancazzurri provenivano dalla bella vittoria contro il Futsal Rovigo e avevano un solo intento, fermare la marcia dell’Arzergrande. Per il big match Paioro poteva disporre della rosa al completo. Pronti via e la partita è subito a favore dell’Arzergrande che al 6′ si porta in vantaggio con un tiro da fuori di Crivellaro. Il Beverare reagisce e con belle azioni e molti tiri in porta. Al 14′ raddoppio dei padovani con Rocco, bravo a girarsi cogliendo di sorpresa Casarin: 2-0. Paioro butta nella mischia Bello e la mossa si rivela azzeccata. Subito il bomber si fa vedere con una bella azione e servito da Barison accorcia al 20′: 2-1. Il Beverare continua a spingere e con il suo fantasista Mitra Conforto trova il pareggio al 27′ con una fucilata sotto il sette dove l’estremo difensore nulla può: 2-2. I biancazzurri non fanno in tempo ad esultare che gli ospiti si riportano in vantaggio con un gol di Coccato che realizza splendidamente un assist servitogli da Rocco: 3-2 e squadre a riposo. L’inizio del secondo tempo è da dimenticare per il Beverare che sembra aver lasciato la testa nello spogliatoio. Dopo un minuto infatti,  prima Salvagnin e subito dopo Ciucevich portano l’Arzergrande sul 5-2. Paioro suona la carica e i rivieraschi cominciano la rimonta creando ottime trame di gioco. Al 5′ Peraro accorcia le distanze imbeccato dall’onnipresente Barison, insaccando un diagonale vincente: 3-5. Al 9′ però l’Arzergrande si porta nuovamente in avanti grazie a un contestato gol di mano da parte di Coccato che infatti nemmeno esulta: 6-3. Nonostante le proteste la gara riprende e sembra un’altra partita con il Beverare che nn ci sta a perdere e si fa aggressivo su tutte le palle. All’11’ Barison su punizione batte Grigoletto: 6-4. Poco dopo, al 15′ Bello lo imita e il suo calcio piazzato vale il 6-5. Il Beverare ci crede ma Coccato, lasciato libero in area, segna il più semplice dei gol al 19′: 7-5. Paioro chiama il time out per caricare i suoi e al rientro in campo ci pensa subito Barison al 21′ ad accorciare il risultato con un’altra punizione che si infila sotto il sette: 7-6. Gli ospiti sbagliano troppo e Bello in pressing firma il pareggio al 23′: 7-7. Subito dopo Barison serve una palla d’oro a Bello per l’8-7. L’Arzergrande non riesce a reagire e nel finale Mitra Conforto in contropiede fulmina Grigoletto con un doppio passo mettendolo a sedere e siglando il definitivo 9-7. Successo importantissimo per il morale del Beverare che dedica la vittoria a tutti i suoi tifosi che hanno incitato i biancazzurri dall’inizio alla fine.

Beverare – Arzergrande 9-7
Primo tempo: 2-3
Beverare: Casarin (c), Bressan, Conforto, Peraro Al., Bello, Barison, Longato, Cecchettin, Peraro An. All.: Paioro
Arzergrande: Grigoletto, Bucchia, Coccato, Salvagnin, Sola, Marchesin, Rocco (c), Ciucevich, Bova, Crivellaro. All.: Dezuanni
Arbitro: Belluco di Este
Reti: 6’pt Crivellaro (A), 14’pt Rocco (A), 20’pt, 15’st, 23’st, 26’st Bello (B), 27’pt, 28’st Conforto (B), 28’pt, 9’st, 19’st Coccato (A), 1’st Salvagnin (A), 2’st Ciucevich (A), 5’st Peraro Al. (B), 11’st, 21’st Barison (B)

SAN MARTINO DI VENEZZE – Per la prima volta nella sua storia, anche il Comune di San Martino di Venezze ha aderito all’importante iniziativa M’illumino di meno, campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico svoltasi venerdì 17 febbraio. La particolare campagna, lanciata nel 2005 dal programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio 2, condotto da Massimo Cirri e Filippo Solibello, ispirata ai celebri versi del poeta Giuseppe Ungaretti “M’illumino d’immenso“, ha riscontrato nel corso degli anni una notevole partecipazione da parte di numerosi comuni italiani, associazioni di vario genere e anche dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e con il patrocinio del Ministero dell’ambiente, con l’obiettivo di ridurre al minimo il consumo energetico, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili. Dalle 18 alle 19.30 il Comune di San Martino ha spento simbolicamente le luci del centro cittadino, invitando i propri cittadini a fare altrettanto. L’amministrazione Piasentini si è già resa partecipe di un progetto riguardante la pubblica illuminazione volto al risparmio energetico, ovvero la sostituzione delle lampade obsolete del territorio comunale con altre a led, in base a un progetto pilota condotto lo scorso anno in via Venezia, che ha dimostrato un risparmio di circa il 70% e una durata delle lampade superiore a 10 anni. Un primo passo testimoniato dall’adesione a M’illumino di meno per sensibilizzare la cittadinanza sanmartinese sul risparmio energetico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: