Header image
Inviato un questionario ai cittadini per esprimersi sulla riorganizzazione amministrativa
In progetto anche un nuovo Centro servizi sanitari permanente in località Ca’ Donà
SAN MARTINO DI VENEZZE – Da pochi giorni è disponibile nel sito internet del Comune di San Martino (www.comune.sanmartinodivenezze.ro.it) il questionario online rivolto ai cittadini sanmartinesi per esprimere liberamente la loro opinione su due questioni importanti che riguardano il futuro del paese in riva all’Adige, ossia la riorganizzazione della gestione amministrativa dei Comuni al di sotto dei cinquemila abitanti e la creazione di un nuovo Centro servizi sanitari permanente in località Ca’ Donà, nella sede delle ex scuole elementari.
Il sindaco Vinicio Piasentini sul sito istituzionale del Comune spiega i motivi di tale interpellanza pubblica, illustrando le due questioni: “Il cammino che San Martino ha intrapreso da tempo con Villadose, Ceregnano, Pettorazza, Gavello e Villanova Marchesana per dar vita ad un’Unione di Comuni va proprio nella direzione della riorganizzazione amministrativa. Nei numerosi incontri fin qui svolti e nei consigli comunali, sono emerse perplessità circa la distanza tra i Comuni interessati, l’insufficienza delle vie di comunicazione, l’iniqua distribuzione del personale dipendente nonché il non trascurabile problema delle spese da sostenere per la realizzazione e l’organizzazione dell’Unione”. Piasentini prosegue: “Per chiarire questi ed altri dubbi è stato deliberato uno studio di fattibilità che dovrà fornirci risposte e suggerimenti indispensabili ai fini dell’avvio dell’eventuale percorso associativo. Ma su incarico preciso del consiglio comunale che all’unanimità sta condividendo il percorso intrapreso, nella convinzione che, al di là dell’obbligo normativo la strada delle aggregazioni sia indispensabile per far fronte alle sfide future della crescita economica e sociale, mi è stato attribuito il compito di  esplorare tutte le possibili alternative per ricercare la soluzione ottimale”. Visto un eventuale accorpamento della Provincia di Rovigo a quella di Padova, Piasentini non tralascia anche un possibile legame con i vicini al di là dell’Adige: “Un’ipotesi tutt’altro che improponibile, a mio avviso, potrebbe essere anche la fusione di San Martino ed Anguillara Veneta, per dar vita ad un unico comune di quasi novemila abitanti”.
Altro punto importante del questionario ai cittadini riguarda la creazione di un Centro servizi sanitari permanente che sorgerà nelle ex scuole elementari in località Ca’ Donà: “Stiamo attendendo la firma da parte del direttore generale dell’Ulss 18 del protocollo d’intesa per avviare la fase di ristrutturazione dello stabile che ospiterà il centro. L’ufficio tecnico del nostro Comune ha già predisposto i progetti esecutivi e l’importo previsto per i lavori è di circa 250 mila euro. Il Centro sarà aperto sette giorni su sette, prevedendo prestazioni di medicina generale, guardia medica, un piccolo pronto soccorso, personale infermieristico e amministrativo, ambulatori per il supporto alla cura di alcune patologie cardiache, respiratorie e diabetiche. Sarà prevista inoltre, la possibilità di ospitare un pediatra ed altri eventuali specialisti”. Il primo cittadino aggiunge però: “La dislocazione del centro potrà inevitabilmente creare qualche disagio ad alcune persone per la difficoltà a raggiungerlo in bicicletta o a piedi. Difficoltà che abbiamo recepito e che ipotizziamo di risolvere con l’attivazione, in collaborazione con l’Auser locale, di un servizio permanente di trasporto a richiesta”.
Piasentini infine lancia l’invito ai propri concittadini: “Non si tratta ovviamente di un referendum, ma più semplicemente dell’avvio di un confronto e di un dialogo tra i cittadini e l’amministrazione, necessario per poter prendere una decisione che comporta un nuovo ed ineludibile assetto politico ed amministrativo del nostro Comune”. Il questionario è scaricabile dal sito istituzionale www.comune.sanmartinodivenezze.ro.it, potrà essere compilato anche in forma anonima e restituito entro il 30 novembre alla segreteria di palazzo Mangilli o direttamente a sindaco@venezze.it.
Fonte: La Voce di Rovigo

I ragazzi di Stocco pronti a dire la loro in campionato

SAN MARTINO DI VENEZZE – Il Real Ca’ Donà si presenta al pubblico. Giovedì sera, dopo il consueto allenamento, tutti al centrale bar Agorà di piazza Aldo Moro a San Martino per la presentazione ufficiale della squadra amatoriale della frazione sanmartinese che partecipa al campionato Uisp. Avvicendamento al vertice della compagine biancorossa, con il dimissionario Giuseppe Folto che ha ceduto il testimone alla nuova presidente Irina Deordica. Oltre al cambio di presidenza, da registrare alcuni nuovi arrivi e vecchi ritorni alla corte del riconfermato mister Sandro Stocco. I giovani Alessandro Fabbian, Matteo Crivellari, Nicolò Manfrinato e Justin Schiorlin sono le nuove leve arruolate. Francesco Rizzato, Devis Barison, Eros Marescotti e Sandro Capuzzo, sono ex che ritornano all’ovile, mentre da registrare i nuovi innesti di Stefano Baldon, Donatello Buoso e Davide Scaranello. Tutti a dare manforte allo zoccolo duro della squadra composta da capitan Gianluca Brevigliero, Andrea Barison, Mirko Lupi, Stefano Ballotta, Francesco Capetta, Damiano Pipicella, Stefano Boscaro, Michele Barison, Davis Talpo, Nerino Prendin e Davide Brevigliero. A fare gli onori di casa uno dei dirigenti fondatori della squadra, Fabrizio “Garrincha” Crivellari che ha presentato la nuova presidente e tutto il resto della squadra, augurando a tutti un buon campionato all’insegna del divertimento. I biancorossi sono stati inseriti nel girone D assieme a Real San Marco, Fasana, Quadrifoglio Rottanova, Cantarana, Boscochiaro, San Biagio Canale, Nuova Cona, Stanghella e Havana Rosolina. Primo impegno ufficiale per Brevigliero e compagni fissato per lunedì sera alle 20.45 a Pegolotte per sfidare il Real San Marco.

Fonte: La Voce di Rovigo

SAN MARTINO DI VENEZZE – Anche per il 2012 San Martino ha aderito alla campagna “Puliamo il mondo”. A fine settembre infatti, la scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” è stata impegnata nell’iniziativa che si ripete ogni anno, nella versione italiana della manifestazione internazionale “Clean Up the World”, realizzata in Italia da Legambiente. Nell’ambito delle iniziative di promozione e sensibilizzazione dei cittadini ad una maggiore consapevolezza ambientale, l’edizione 2012, organizzata dal Comune di San Martino di Venezze, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Villadose e Legambiente, ha visto l’impegno degli studenti della “Dante Alighieri” e per il primo anno anche degli alunni della scuola primaria “Maria Montessori”, che muniti di appositi kit di raccolta dei rifiuti, hanno ripulito alcune aree delimitate sia nel capoluogo che nella frazione di Beverare. Gli studenti si sono ritrovati in piazza Aldo Moro con il sindaco Vinicio Piasentini che li ha accolti e ha sottolineato l’importanza di quest’iniziativa e l’impegno profuso dai ragazzi nel realizzarla.

Fonte: La Voce di Rovigo

SAN MARTINO DI VENEZZE – Giornata significativa quella festeggiata dalla locale sezione Avis e Aido domenica 30 settembre, in cui si è svolta la ventesima edizone della Festa del donatore, alla presenza delle altre delegazioni Avis provinciali. La mattinata è cominciata con il ritrovo al centrale bar Agorà. Successivamente il numeroso gruppo si è spostato nell’atrio delle scuole medie di via De Gasperi con i saluti delle  autorità, tra cui la presidente della sezione Avis di San Martino Monica Destro, dell’Aido Liliana Boarin, del presidente provinciale dell’Avis Mattia De Poli e il sindaco Vinicio Piasentini che hanno sottolineato l’importante traguardo raggiunto dalla sezione sanmartinese, evidenziando anche che l’amministrazione in riva all’Adige si sta adoperando per creare proprio nella sede dell’Avis – Aido in località Ca’ Donà, un centro prelievi, con altri servizi sanitari di base al servizio dei cittadini. Nel corso della mattinata si è tenuto anche un momento di raccoglimento davanti al monumento ai caduti in piazza Aldo Moro, chiudendo con la celebrazione della Santa messa, officiata dal parroco don Adriano Frigato nella chiesa di San Martino Vescovo.

Fonte: La Voce di Rovigo

SAN MARTINO DI VENEZZE – Rimodulazione dell’aliquota Imu per il 2012, salvaguardia dell’individualità territoriale polesana e primi passi verso l’unione dei Comuni del Medio Polesine. E’ quanto è emerso dall’ultimo consiglio comunale riunitosi venerdì sera nella sala consiliare di palazzo Mangilli, alla presenza del sindaco Piasentini e delle forze di maggioranza e opposizione. A causa dei tagli dei trasferimenti del governo agli enti locali di circa 160 mila euro, il consiglio comunale sanmartinese è stato costretto a portare l’aliquota sulla prima casa dal 4.70 al 4.90 ‰, mentre quella per la seconda casa e gli altri terreni dall’8.70 all’8.90 ‰, mantenendo però inalterata l’aliquota sulle case date in uso a famigliari o in affitto, rimasta al 7.60 ‰. Successivamente è stata ribadita con forza e all’unanimità l’adesione al documento inviato dalla presidente Tiziana Virgili al presidente della Regione Veneto Luca Zaia, per salvaguardare l’individualità territoriale del Polesine mantenendo la Provincia di Rovigo, argomento molto sentito anche tra gli amministratori sanmartinesi. Primi passi anche per uno studio di fattiblità per la costituzione dell’Unione dei Comuni del Medio Polesine, composta da Ceregnano, Gavello, Pettorazza Grimani, San Martino, Villadose e Villanova Marchesana, per intraprendere un cammino volto all’ottimizzazione delle risorse e approvata contestualmente la gestione in forma associata delle funzioni dei servizi sociali con l’unione dei comuni medio polesani.

Fonte: La Voce di Rovigo

La squadra del neo mister Cristian Rossetto ambisce ai play off
BEVERARE (San Martino di Venezze) – Secondo campionato in Serie D per il Beverare calcio a 5 del presidente Bregolin e del suo vice Paioro, che quest’anno si presenta più rafforzato e motivato che mai. Nuovo il mister, Cristian Rossetto, giunto alla corte della società biancazzurra per portare il suo bagaglio di esperienza maturato in squadre di Serie D e C2 nel padovano. Nuovo il dirigente Yuri Pellegrini e nuovi i diversi innesti come Zanforlin, Birolo, Fabio Bello, Boccato, Marzola, Ghirardi, Coviello, Guarnieri, Callegari e Dall’Aglio che si sono andati ad aggiungere allo zoccolo duro dello scorso anno composto da capitan Barison, Casarin, Gino Bello e Peraro. L’obiettivo stagionale è potersi classificare nelle prime posizioni valide per i play off, grazie a una rosa competitiva che potrà dar fastidio a molte squadre, anche più navigate ed esperte. L’esordio in campionato è stato più che positivo, grazie al successo casalingo per 5-2 sul Polesine Camerini. Stasera alle 21.30 impegno esterno contro la matricola San Pio X, per cercare di ripetersi e continuare con la striscia positiva. Entusiasmo e potenzialità non mancheranno alla società in riva all’Adige che quest’anno è partita con il piede giusto e soprattutto tanta voglia di ben figurare. Questo l’organigramma societario e la rosa del Beverare calcio a 5 2012-2013. Presidente: Narciso Bregolin. Vicepresidente e delegato calcio a 5: Simone Paioro. Direttore sportivo: Andrea Conforto. Dirigente: Yuri Pellegrini. Allenatore: Cristian Rossetto. Portieri: Michele Casarin, Michele Zanforlin, Adamo Birolo. Giocatori: Morgan Barison (capitano), Fabio Bello, Nicola Boccato, Marco Marzola, Enrico Guarnieri, Fabio Callegari, Gino Bello.
Fonte: La Voce di Rovigo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: