Header image

Mercoledì 19 Novembre 2014 alle ore 17,00 presso la sala consiglio del Comune di San Martino di Venezze, sono iniziati i corsi CIVIS di italiano per stranieri promosso dall’amministrazione comunale Amministrazione in collaborazione con il C.P.T. – Centro Territoriale Permanente per l’Istruzione e la Formazione in età adulta di Rovigo.
All’invito esteso, non solo per i cittadini residenti di questo comune, ma anche ai Comuni limitrofi (Anguillara Veneta, Pettorazza Grimani, Ceregnano e Villadose), hanno aderito ben 22 persone.
Il Sindaco Vinicio Piasentini e l’Assessore alle Pari Opportunità Annamaria Barbierato  presenti per l’occasione hanno accolto con grande soddisfazione “gli alunni” assieme ai docenti: la coordinatrice l’Insegnante Agnese Paola Marcello e la Dott.ssa Eva Taniello, dando simbolicamente il via alle lezioni che avranno luogo presso la Scuola Primaria del Capoluogo da Mercoledì 3 Dicembre 2014 fino alla 1 settimana di Marzo con il seguente svolgimento: 2 Lezioni alla settimana mercoledì e venerdì dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (corso 2^ livello) dalle ore 16,15 alle ore 18,15 (corso 1^livello).
Al termine di ogni corso, che avrà la durata 80 ore, verrà rilasciato un attestato, dopo aver superato un esame.
Il Sindaco  ha sottolineato come sia importante imparare in questo caso la lingua italiana come strumento che permette l’effettiva integrazione dei “cittadini stranieri” nella comunità e ha invitato caldamente a partecipare a tutti gli eventi che il Comune sta realizzando e organizzerà per rafforzare e sentirsi ancor di più partecipi di questo paese.
La Coordinatrice Prof.ssa Agnese Paola Marcello, oltre ai dettagli del corso, ha sottolineato l’importanza di conseguire l’attestato (livello A2), considerato che lo Stato Italiano, richiede la prova di una sufficiente conoscenza della lingua italiana per concedere il permesso di soggiorno di lunga durata.
Il corso è gratuito perché sovvenzionato dai fondi concessi alla Regione Veneto dall’Unione Europea.

fonte: civico venezze

Grande partecipazione ieri sera, 25 novembre, alla fiaccolata organizzata per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Donne e uomini di tutte le età hanno portato una fiaccola, con sopra il nome di una delle vittime di femminicidio, dal parcheggio del cimitero fino al piazzale della chiesa formando un lungo serpentone luminoso che si è snodato per le vie del paese, con l’assistenza della Protezione Civile locale e delle forrze dell’ordine.

Al piazzale della chiesa aspettava un punto di ristoro, ottimamente predisposto dall’Associazione culturale San Martino, con cioccolata calda, vin brulè e te, con i quali tutti i partecipanti sono stati rifocillati.

La serata si è conclusa in chiesa dove, dopo i dovuti ringraziamenti agli intervenuti -espressi dal parroco, dall’assessore Barbierato, dal sindaco e da un rappresentante di Amnesty International- Michele Negrini in arte MUD, vincitore 2014 premio Amnesty International Italia Emergenti),  ha allietato i presenti con le sue buone musiche.

 

fonte: civico venezze

SAN MARTINO DI VENEZZE – Per chi ancora non ha ricevuto la notizia, finalmente San Martino di Venezze è servito dalla banda larga. Il Servizio ADSL, fornito attraverso il doppino telefonico tradizione, è attivabile dagli operatori telefonici.

Per l’attivazione del servizio è necessario contattare il proprio gestore telefonico.

San Martino in fervida attività anche questa settimana. Abbiamo già detto della fiaccolata di martedì 25 novembre prossimo, e citato l’appuntamento del calendario di avvento della parrocchia.

Ma altri appuntamenti ora si affacciano: in primis l’Associazione LIBERA VENETA organizza un incontro per giovedì 27 prossimo alle ore 18, presso la sala Giovanni Paolo II della parrocchia dal titolo MISERIA LADRA i perchè della povertà le sfide per la libertà, campagna nazionale promossa in collaborazione col Gruppo Abele. Mentre alle ore 20,45 nella parrocchiale Giovanni Paolo II, ci sarà l’incontro con Giancarlo Bruni dell’OSM sul tema “Pellegrini in cerca di senso, organizzato dal parroco e inserito nel calendario dell’avvento 2014.

Sabato 29 novembre alle ore 21 presso la Sala Mensa della scuola primaria di via Marconi, grande serata con lo scrittore pubblicista Paolo  Rumiz e Don Luigi Bettazzi, il vescovo emerito di Ivrea 91enne che ha partecipato al Concilio Vaticano II- già intervenuto nel nostrro paese nel 2011 in occasione del 40^ anniversario di sacerdozio dell’attuale parroco Don Giuliano. L’argomento sul quale dibatteranno gli ospiti sarà: IL NATALE DEL 1914 tra bestemmie e preghiere”.

Infine lunedi 1 dicembre alle ore 21 presso la Sala Mensa della scuola primaria di via Marconi,  attore teatrale, drammaturgo, scrittore, compositore e cantante italiano, intratterrà la platea conversando sul tema: “La terra è del Signore”.

 fonte: civico venezze

SAN MARTINO DI VENEZZE – L’appuntamento del 25 novembre 2014 ha subito una modifica organizzativa dettata dalle condizioni climatiche e dai lavori sulla sommità arginale che non consentono purtroppo il passaggio del corteo. La fiaccolata partirà pertanto non più da Ca’ Dona’ come inizialmente previsto ma, alle ore 20.30, dal parcheggio del cimitero di San Martino di Venezze per proseguire nelle vie interne del paese fino alla Chiesa parrocchiale dove alle 21 si terrà il concerto programmato.

Assessore alle Pari Opportunità
Anna Maria Barbierato

Fonte: Civico Venezze

SAN MARTINO DI VENZZE – Il comitato San Martino in salute si è ritrovato per fare il punto della situazione sull’impianto a biomasse.
Venerdì sera nella sala mensa della scuola primaria di via Marconi, alla presenza di un centinaio di partecipanti, si è radunato per analizzare l’iter procedurale sulla questione dell’impianto a biomasse da 2,9 megawatt che la società “Frutti del sole” vorrebbe installare in via Marconi, in zona frutteto, in prossimità del centro cittadino.

Dopo la conferenza dei servizi dello scorso 16 ottobre nella sede della Provincia di viale della Pace tra gli enti coinvolti (Comune, Provincia e società), in cui era stata respinta la richiesta avanzata dai “Frutti del sole” per la mancanza di destinazione d’uso dell’impianto, giovedì scorso la stessa Provincia si è espressa ancora negativamente sull’Aua (autorizzazione unica ambientale), bocciando per la seconda volta la richiesta da parte della società “Frutti del sole” per aver integrato la documentazione in ritardo rispetto ai tempi previsti.

Il comitato San Martino in salute è in attesa di capire gli sviluppi della situazione e le intenzioni della società stessa.

Intanto giovedì 27 il comitato si riunirà nuovamente, dopo aver stilato regolamento e statuto, per formalizzare il tesseramento dei membri e le linee guida da mettere in atto le mosse future.

Fonte: La Voce di Rovigo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: