Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE – Un “bomba day” nella giornata della memoria. Puro caso o scherzo del destino? Nella mattina del 27 gennaio nelle campagne tra San Martino e Beverare è stata fatta brillare una bomba risalente alla seconda guerra mondiale, ritrovata a fine dicembre da un ricercatore appassionato di ritrovamenti bellici, per mezzo di un metal detector.
L’ordigno, una bomba da mortaio di fabbricazione tedesca, lunga circa 45 cm e del peso di circa una decina di kg, è stata fatta esplodere da due artificieri della Folgore di Verona. L’operazione è iniziata verso le 9 e si è conclusa in tarda mattinata, in sicurezza, dato che il ritrovamento è stato fatto in aperta campagna, in località Trona di sotto, senza nessuna evacuazione. Alle operazioni hanno preso parte solo gli addetti ai lavori.
La zona delle campagne tra San Martino e Beverare non è nuova a ritrovamenti del genere, dato che in passato sono stati rinvenuti altri piccoli reperti metallici risalenti all’ultimo conflitto mondiale, ma finora non erano mai stati ritrovati ordigni simili.
La memoria storica degli anziani del paese racconta, inoltre, di un aereo angloamericano abbattuto dai tedeschi nelle campagne tra Beverare, Ca’ Tron e Ca’ Emo, non lontano dal ritrovamento della bomba di ieri. Il pilota di quell’aereo era stato tenuto nascosto da una famiglia di Beverare che l’ha protetto dai tedeschi e dai fascisti che perlustravano la zona, facendolo poi scappare verso Padova dove si è ricongiunto al suo battaglione. Un aneddoto legato al “bomba day ” di ieri, capitato giusto nella ricorrenza della giornata nella memoria.

escavatore

escavatore

bomba

bomba

bomba1

bomba1

 

 

fonte: La Voce Rovigo

L’Associazione  Italiana Volontari  per la Donazione  Sangue Organi, Tessuti e Cellule, sezione di San Martino, raccogliendo alcune istanze ricevute, ha deciso di effettuare l’apertura al pubblico presso la propria sede in Via Cavour ex scuole elementari di Beverare.
L’iniziativa nasce dalla esigenza di fornire corrette informazioni a tutti coloro che si avvicinano all’argomento delle donazioni siano esse di sangue che di tessuto o altri organi.
Saranno soddisfatte dagli incaricati presenti tutte le curiosità inerenti gli argomenti succitati, anche interpellando professionisti esperti in seno alla organizzazione a livello provinciale o superiore.
L’associazione conscia della importanza di una corretta e trasparente informazione, invita i cittadini ad avvicinarsi senza alcun timore presso la  Sede nei giorni e orari seguenti:
mercoledì 1 Febbraio 2017 dalle  18:00 alle 20:00
sabato 18 Febbraio 2017 dalle  14:30 alle 16:30
mercoledì 1 Marzo 2017 dalle  18:30 alle 20:30
sabato 11 Marzo 2017  dalle  15:00 alle 17:00
mercoledì 22 Marzo 2017 dalle  18:30 alle 20:30
sabato 1 Aprile 2017 dalle  16:00 alle 18:00
mercoledì 12 Aprile 2017 dalle  18:30 alle 20:30
per informazioni: tel. 347.29.69.351
avis_sanmartinodivenezze@hotmail.it avis_sanmartinodivenezze@hotmail.it
aido.sanmartinodivenezze@gmail.com aido.sanmartinodivenezze@gmail.com
Il calendario contempla le aperture fino ad aprile, in quanto successivamente dovrà essere valutata la diisponobilità degli incaricati.

fonte: civicovenezze

I cittadini di San Martino si confermano assidui lettori e frequentatori della locale biblioteca.
Grazie all’ottimo lavoro della responsabile Teresa Colombo, anche per il 2016 La biblioteca di San Martino si colloca ai vertici tra gli utenti della pubblica lettura in provincia di Rovigo, collocandosi al 5^ posto, secondo il rilevamento del Centro Servizi del Sistema Bibliotecario Provinciale.
Preceduti solo da Occhiobello, Porto Tolle e Accademia dei Concordi, i nostri cittadini nell’era in cui si amplificano le offerte digitali si dimostrano assidui fruitori  di supporti cartacei, non solo di quelli virtuali, quali social ecc…, ma perdura in loro ancora il gusto di toccare con mano, di sfogliare e per alcuni forse anche di ….annusare.

fonte: civicovenezze

Da qualche settimana chi tenta ad accedere al sito istituzionale del comune di San Martino si trova sullo schermo una bella pagina dalla quale si può leggere il  comunicato che viene riportato più sotto.

“Ci scusiamo per il disagio, il sito istituzionale verrà presto aggiornato con nuovi contenuti.
Gli uffici hanno avviato le attività di adeguamento delle pagine alle nuove direttive emanate dall’Agenzia per l’Italia Digitale. I contenuti verranno riorganizzati per rendere la navigazione più semplice anche da apparati con dimensioni dello schermo diverse (smartphone, tablet, monitor per PC).
Nell’ottica di costante miglioramento dell’usabilità e fruibilità delle informazioni rese pubbliche, l’amministrazione comunale ha deciso di intraprendere un percorso di innovazione del proprio sito ufficiale, seguendo le Linee guida di design per i servizi web della PA per fornire servizi pubblici digitali, personalizzati e intuitivi per tutti i cittadini e le imprese.
I principi delle linee guida sono quelli di mettere i cittadini al centro dell’attenzione, perchè devono poter accedere ai servizi senza nessuna distinzione: è infatti compito della Pubblica Amministrazione rimuovere gli ostacoli anche di ordine tecnologico che possono impedire il pieno utilizzo dei servizi e l’effettiva partecipazione alla vita civica e democratica del Paese. 
Verranno pertanto potenziati i canali di dialogo informatico con i cittadini e la consultazione di tutti i contenuti pubblicati potrà avvenire da dispositivi mobili grazie all’idea del  “Mobile First”, ciò pensare già ad una grafica, usabilità e leggibilità che favorisca la consultazione di contenuti da dispositivi mobili. 
Già da qualche settimana l’accesso ad internet attraverso dispositivi mobili come telefonini e tablet ha superato l’accesso rispetto a ciò che avviene coi tradizionali pc e quindi anche le informazioni devono essere ripensate e riadattate in base ai limiti ed alle potenzialità degli apparati più usati, senza però tralasciare il mondo dei Personal Computer.
La sfida sarà far coesistere tutte le realtà digitali, favorendo i dispositivi mobili con grafiche ridisegnate e ripensando a tutte le notizie, pagine, informazioni più concise ma puntuali.”

 

 

fonte: civicovenezze

Rovigo – Grande soddisfazione per i vincitori di queste elezioni provinciali, ma soprattutto per la lista battuta che ha raggranellato un risultato insperato, anche se i malumori degli esclusi non passano certo inosservati. Ad avere la meglio, come da pronostico, è stata la lista promossa da Marco Trombini “Uniti per il Polesine”, che elegge 6 amministratori su 10. Soddisfatti gli avversari, che riescono a portare a casa ben 4 consiglieri, con una lista che si sarebbe potuta accontentare anche di 3, ma centra il risultato.
Per la lista vincente promossa dal presidente in carica Marco Trombini, si assiste alla riconferma dei consiglieri uscenti Vinicio Piasentini (sindaco di San Martino di Venezze d, Pd, eletto con un punteggio individuale di 56.406 punti, primo della sua lista), Davide Diegoli (assessore del Pd ad Occhiobello, 55.927 punti, terzo eletto della sua lista), Claudio Bellan (sindaco targato Pd di Porto Tille, 55.487, quarto eletto della lista) e Giovanni Rossi (ex azzurro di Badia Polesine, 53.374 punti, sesto della lista). Oltre alla riconferma dei consiglieri uscenti, la lista di Trombini elegge altri due consiglieri, entrambe donne: Lorenza Masiero di Lendinara (Lista di Flavio Tosi, 56.162 punti, seconda della lista) e Valeria Toso di Villadose (Forza Italia, 54.760 punti, quinta eletta della lista). A completare il consiglio provinciale ci sono i consiglieri eletti con la lista promossa dal sindaco di Rovigo Massimo Bergamin: Laura Cestari (Lega Nord, 42.638 punti), Michele Aretusini (Lega Nord, 41.979 punti), Angela Zambelli (Forza Italia, 40.432) e Daniele Ceccarello (Fratelli d’Italia, 39.682).

 

 

fonte: Rovigo Oggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: