Header image

Doppio appuntamento letterario questa settimana, nel nostro paese, nella sala mensa della scuola primaria di Via Marconi alle ore 21:
Giovedì 27 aprile GIACOMO MAZZARIOL presenta il libro MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI storia mia e di Giovanni che ha un cromosoma in più.
-Sabato 29 aprile CHANDRA LIVIA CANDIANI presenta il libro FATTI VIVO.
Il primo evento, che rientra nel ciclo INCONTRI CON L’AUTORE organizzato dal Servizio Culturale della Provincia in collaborazione con la Fondazione Aida e le Amministrazioni Comunali interessate, porta ad incontrare GIACOMO MAZZARIOL, nato nel 1997 a Castelfranco Veneto dove vive con la sua famiglia. Nel marzo del 2015 ha caricato su YouTube un corto, The Simple Interview, girato assieme al fratello minore Giovanni, che ne è il protagonista. Giovanni ha la sindrome di Down. Il video ha avuto un’eco imprevedibile: i principali quotidiani gli hanno dedicato la prima pagina ed è stato commentato anche all’estero. Nel 2016 pubblica con Einaudi il  libro che sarà presentato nell’incontro moderato dalla assessora alla cultura ILENIA FRANCESCON.
Il secondo incontro, organizzato dalla Unità Pastorale di San Martino e Beverare, riporta a San Martino CHANDRA LIVIA CANDIANI per la presentazione, in anteprima nazionale, del libro FATTI VIVO, per le edizioni Einaudi. Chandra Candiani è traduttrice di testi buddhisti e tiene corsi di meditazione e, da anni, corsi di poesia presso alcune scuole elementari di Milano. Ha pubblicato diversi libri, tra i quali anche una raccolta di poesie scritta dai bambini. La nuova fatica  è una  raccolta di poesie dove ritroviamo la protagonista del libro precedente “la bambina pugile”. In questo ritorno la riconosciamo, la ritroviamo con la sua insonnia, la sua febbrile sensibilità le sue debolezze e la sua incredibile forza. La seguiamo in un percorso poetico che evoca una sorta di narrazione emblematica. Si parte dalla casa. La vita di una persona emana dagli spazi dove è cresciuta. Portone, finestre, finestre ecc…: la bambina è come diffusa nelle cose, negli oggetti che l’hanno accolta. Poi esce nel mondo e deve inventarsi gli strumenti per percepirlo. Il libro diventa un viatico per “saper leggere le stelle/ ma non la grammatica”. O forse, più che guardare il mondo con occhi diversi, il passo ulteriore è essere il mondo. Infine c’è chi cade, tutti prima o poi cadono, ma nessuna caduta impedisce di “farsi vivi”.
Gli incontri sono entrambi ad ingresso gratuito.
27aprile chandra

fonte: civicovenezze

LUNEDI 24 APRILE DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 11.30 si terranno due ricorrenze, nella piazza A.Moro e parcheggio adiacente il Municipio, organizzate dall’Amministrazione Comunale di San Martino di Venezze :
– la “Festa degli Alberi 2017’;
– la “Commemorazione del 25 Aprile”.
Il primo appuntamento è volto a valorizzare e sensibilizzare sull’importanza della protezione della natura e dell’ambiente; il secondo ha il fine di mantenere vivo il ricordo di coloro che con il proprio sacrificio hanno contribuito a rendere l’Italia un paese libero.
Tali manifestazioni, organizzate in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Villadose,  la Scuola dell’Infanzia “Santa Maria Goretti” di Beverare, rappresentano un’occasione per rilanciare la cultura del rispetto dell’ambiente e promuovere la cultura della Pace  rendendo protagonisti dell’iniziativa i bambini e i ragazzi delle scuole locali.
Programma:

•        10.00 :    Ritrovo Piazza A. Moro
•        10.10 :    Intervento delle autorità
•        10.15:     Esibizione ed  interventi Scuola Infanzia Statale, Scuola Infanzia paritaria S.M. Goretti, Scuola Primaria Statale, Scuola Secondaria di 1^ grado Statale
•        11.15:     Consegna piantine e Consegna agli studenti di semi da piantare per giardino delle farfalle
•        11.30:    Esecuzione dell’Inno di Mameli e deposizione corona d’alloro a monumento dei caduti.
 Naturalmente, tutta la cittadinanza è invitata.

fonte: civicovenezze

Si chiama RAGAZZI: VOCE ed esce col n. I del 10^ anno, il giornalino edito dalla scuola Secondaria di I Grado di San Martino (Suola Media Dante Alighieri), su iniziativa delle insegnanti Elisabetta Tobaldo e Paola Magagna.
Il giornalino uscito a marzo consta di 17 pagine ricche di informazioni e rubriche e porta gli argomenti di seguito descritti:
Le rubriche di  questo numero:
 San Martino tra cronaca e storia
 L’Adige tra natura, storia e turismo
 Cultura e folclore
 L’angolo della poesia e del racconto
Sommario:
-A tu per tu con gli  amministratori pag. 2
-I mille anni di storia di San Martino pag. 4
-Storia dell’Adige  pag. 8
-La prima macchina a vapore pag. 9
-Passeggiate di primavera pag. 10
-Un percorso storico-artistico pag-11
-La fiera di San Rocco pag. 12
Un plauso all’iniziativa da parte della nostra redazione.
ragazzi_voce

 

 

 

 

Il giornalino può essere acaricato a questo link, o dal sito del Comune:ragazzi_voce_giornalino_marzo-2017

fonte: civicovenezze

E’ diventata ormai una consuetudine per l’Amministrazione Piasentini dare un riconoscimento ai giovani che si sono distinti in qualche modo.
Pertanto, si informa che l’Amministrazione Comunale organizza anche nel 2017 l’iniziativa “LUCE AL TALENTO” per offrire un riconoscimento a diplomati e laureati di San Martino di Venezze nell’anno solare 2016.
Chi volesse comunicare il proprio nominativo in qualità di diplomato o laureato, puo’ contattare l’Ufficio di Segreteria (Signora Nadia al 042599053, int. 3).

fonte: civicovenezze

Pubblichiamo parte della ordinanaza del sindaco relativa alle disposizioni per la lotta contro la processionaria:
IL SINDACO
RILEVATO che con l’avvenuta stagione primaverile si ripresentano le condizioni favorevoli per la
proliferazione  e  la  diffusione  di  animali  infestanti,  nella  fattispecie  la  Processionaria  del  Pino
(Thaumetopoea pilyocampa);
DATO ATTO che, ai sensi dell’art. 1 del D.M. 30/10/2007, la lotta contro la processionaria del pino
è obbligatoria su tutto il territorio nazionale, poiché costituisce una minaccia per la produzione o
la sopravvivenza di alcune specie arboree e può costituire un rischio per la salute delle persone e
degli animali;
AL FINE di prevenire danni di carattere igienico-sanitario alla popolazione e per salvaguardare il
patrimonio arboreo del Comune di San Martino di Venezze;
ORDINA
a tutti i proprietari di aree verdi di effettuare tutte le opportune verifiche ed ispezioni sugli alberi
a dimora nelle loro proprietà al fine di accertare la presenza dei nidi della Processionaria del Pino
(Thaumetopoea pilyocampa).
Dette verifiche dovranno essere effettuate con maggior attenzione sulle specie di alberi soggette
all’attacco degli infestanti (tutte le specie di pino).
Nel caso si riscontrasse la presenza dei nidi della processionaria, si dovrà immediatamente
intervenire con la rimozione e la distruzione degli stessi e con l’attivazione della profilassi (rivolgendosi preferibilmente a ditte specializzate).
In caso l’area di intervento risulti molto estesa o i nidi risultassero aperti è più indicata la lotta
microbiologica (rivolgendosi a ditte specializzate).
È severamente vietato il deposito delle ramaglie con i nidi di processionaria nei sacchi per la raccolta del verde, nei sacchetti biodegradabili per la raccolta dell’umido, nei sacchi per la raccolta del secco e in ogni altra frazione di rifiuto conferito al sistema pubblico di raccolta.
Le spese per gli interventi suddetti sono a totale carico dei proprietari interessati.
PER SCARICARE L’ORIGINALE DELLA ORDINANZA CLICCARE SULI SEGUENTI LINK:avviso-cittadinanza-ordinanza-sindacale-3_2017 ordinanza-sindaco-3_2017-lotta-alla-processionaria

 

fonte: civicovenezze

IVANA MONTI sabato 8 aprile alle ore 21 presso la sala mensa della scuola primaria, in via Marconi, ci offrirà il recital: QUO VADIS? Dove vai? Dove andare da questo presente … verso quale futuro ?, ospite della Unità Pastorale di San Martino e Beverare guidata da Don Giuliano Zattarin.
E’, questa, una domanda che richiede una riflessione prima di una risposta.
In questa pausa, le letture scelte vogliono farci rivivere tempi lontani di sofferenza e di orgoglio
verso una sleale ingiustizia sociale, causa di miseria e di emigrazione.
Vogliamo ricordare, così, i primi che partirono dalle Venezie con un sacchetto di terra nativa in tasca da gettar sopra la sepoltura. ..con Nino Bixio che guidava i bastimenti verso l’Australia.
I tanti del Friuli che partivano verso il Brasile, in una protesta silenziosa…
Le lotte della Boje, il processo di Venezia…
E di nuovo la MERICA con siciliani, napoletani…mentre, in Argentina, i genovesi inventavano, con gli argentini, il TANGO…
Le industrie tessili e il lavoro infantile…
La Libia, il profilo agro dell’emigrante italiano tracciato dal Pascoli…
Sacco e Vanzetti negli U.S.A. e la grande depressione nell’aspro “Furore” di Steinbeck…
Dunque ..che fare oggi? Quali scelte consapevoli?
IVANA MONTI legge poesie e brani di A.FUSINATO , G.BELLI, B.BRECHT, G, PASCOLI, A.M. MOZZONI, STEINBECK, A.MILLER, LAMBERTI, Musiche: WALTER SIGOLO, MARCO DAINESE E FABIO ROSSI.

 

 

 

fonte: civico venezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: