Header image

Anna Perazzolo, un futuro da Miss…

Articolo del 26.07.2013 - Scritto da civicovenezze in Eventi | Notizie

anna perazzolo con la mammaSAN MARTINO DI VENEZZE – Viso dai tratti fini, carnagione bronzea e una cascata di capelli lucenti a incorniciare due occhi sempre ridenti.  È Anna Perazzolo, 18 anni, di San Martino di Venezze. La ragazza, nei giorni scorsi, si è qualificata al primo posto nella selezione del concorso Miss Italia 2013 che si è svolta al Dinner & Dance Kalispera di Dolo. Un vero successo che ha aperto le porte alla miss per accedere direttamente alle finali regionali che si terranno il 16 agosto a Jesolo. «Non me l’aspettavo, è iniziato tutto come se fosse un gioco –dice la ragazza. Mia sorella mi ha dato l’idea. Già lo scorso anno ero andata con i miei genitori a vedere qualche selezione, e quando è partito il nuovo concorso ho deciso di iscrivermi e partecipare. Ho pensato che poteva essere divertente. La mia vittoria a Dolo è stata una grandissima emozione, ancora stento a crederci». Anna Perazzolo è alle prime armi nel mondo dei concorsi di bellezza. Ha sfilato, per la prima volta in vita sua alla selezione iniziale del concorso che si è svolta a Villa Momi’s. Poi, in piazza a Meolo, in provincia di Venezia, e infine, è approdata a Dolo dove, con grande disinvoltura, ha conquistato il titolo di Miss Italia Kalispera. Non solo bella, ma anche determinata. Anna, nel suo futuro vede l’Università. Iscritta al quinto anno del liceo scientifico di Rovigo, la ragazza ha nel cassetto il sogno di diventare medico e poi, specializzarsi in psichiatria o pediatria. Grazie al suo curriculum scolastico è risultata idonea a frequentare uno stage all’Università Normale di Pisa. «Partirò nei prossimi giorni, l’intero progetto durerà una settimana –spiega-. Sono molto felice di avere l’occasione di vedere com’è l’ambiente universitario, sarà senza dubbio un’esperienza straordinaria». La vittoria alla selezione di Miss Italia è stata quindi una bella parentesi estiva per la ragazza che nonostante il periodo di vacanze scolastiche lavora alla ‘Scuola di vela’ di Albarella come segretaria. Tra le sue passioni, la danza. «Ho cominciato a ballare all’età di sei anni –racconta-. I miei primi passi sono stati di danza classica e poi mi sono dedicata anche a quella moderna. Ballare mi rilassa e mi permette di tenermi in forma». Molto soddisfatti i genitori per la strada intrapresa dalla figlia. «Da quello che ho potuto vedere almeno nella prima parte delle selezioni il concorso è semplice e serio. Ci sono ragazze e che non hanno nella testa l’idea fissa di sfondare nel mondo dello spettacolo, ma desiderano solo divertirsi –dice il padre, Danilo Perazzolo-. Sono molto contento che Anna si sia qualificata. A prescindere da Miss Italia però, le auguro di realizzarsi nella vita, di essere felice e di riuscire a raggiungere qualsiasi risultato».

 

Fonte: Il Resto del Carlino – Valentina Magnarello

 

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: