SAN MARTINO DI VENEZZE – Passerella di protagonisti alla terza edizione del torneo di calcio a sette di San Martino. Dopo le due finali giocate di fronte ad un numeroso pubblico che ha riempito la tribuna centrale, si sono svolte le premiazioni alla presenza del sindaco Piasentini. Premio al miglior cannoniere, rivelatosi Samuele Neodo del Pane e vin con 13 reti. Il miglior portiere è stato Elia Lorenzetto dell’Atletico Mineiro, protagonista proprio nella finale con grandi parate, su tutte quella del rigore decisivo intercettato a Boscolo. Il miglior giocatore è stato Alberto Trevisan, giramondo sempreverde del calcio polesano e non solo, che ha dimostrato la sua classe con il gol dell’1-0 in finale, con un numero di alta scuola. La squadra più corretta si è dimostrata l’Atletico Mineiro a cui è andata la Coppa Fair play, mentre la Coppa Baracca, ovvero il trofeo alla squadra più assidua del chiosco è stata la Gelateria Scacciapensieri. Poi è stata la volta del Pane e vin quarto classificato, premiato con una cesta di generi mangerecci. La Pizzeria El Tembaclassificatasi terza, premiata con un trofeo più un buono valore di 400 euro. La Gelateria Scacciapensieri, premiata con un trofeo e un buono valore di 600 euro ed infine i campioni dell’edizione 2013 dell’Atletico Mineiro, a cui è andato un trofeo più un buono valore di 1000 euro. Cala il sipario sulla manifestazione calcistica sanmartinese, organizzata dal San Martino calcio a 5, in collaborazione con l’associazione culturale “San Martino” e il Comune, che ha visto protagoniste dieci squadre e più di un centinaio i giocatori che si sono sfidati al Comunale di via Alighieri per contendersi l’ambito montepremi. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza, dando appuntamento al prossimo anno con nuove avvincenti sfide.
Fonte: La Voce di Rovigo