Header image

“Aumento dell’Irpef. Una strenna di Natale per i cittadini di San Martino”

Articolo del 30.11.2011 - Scritto da civicovenezze in Amministrazione Comunale

 

I consiglieri di opposizione Tiziano Bonato e Cesarino Crivellari
promettono battaglia in consiglio sull’aumento dell’imposta comunale

SAN MARTINO DI VENEZZE – Domani sera alle 21 a palazzo Mangilli appuntamento con il quarto consiglio comunale dell’era Piasentini . Già si preannuncia un argomento alquanto sentito, come la variazione dell’addizionale Irpef. In merito, la lista Per San Martino Bonato sindaco, guidata proprio da Tiziano Bonato e Cesarino Crivellari solleva diversi dubbi a tal proposito. “Uno dei punti all’ordine del giorno è l’aumento, d’un sol colpo, dell’addizionale comunale Irpef dallo 0.5 allo 0.8 %”, spiegano i consiglieri d’opposizione Bonato e Crivellari. “Un provvedimento che sarà un vero salasso per la comunità e soprattutto, colpirà tutti indiscriminatamente, anche le persone con redditi bassi, pensionati compresi. Tutto questo mentre siamo nel pieno di una crisi economica, con notevoli problemi occupazionali e in attesa a giorni di altri provvedimenti del Governo centrale che saranno da lacrime e sangue. Non si capisce quindi la necessità e l’urgenza di una tale decisione”. Bonato e Crivellari continuano: “Sentiremo dire, a giustificazione, la solita frase fatta: ‘il governo ha fatto dei tagli e quindi si è costretti a reperire altre risorse’. La cosa però non torna: nell’ultimo consiglio comunale ci è stato detto che quest’anno ci saranno minori entrate per circa 200 mila euro. L’aumento dell’Irpef così come previsto, comporterà un maggiore gettito per le casse comunali di oltre 100 mila euro!”. I consiglieri concludono: “Siamo assolutamente contrari a questo salasso, anche perché il momento è molto difficile e soprattutto non è assolutamente corretto pensare che l’amministrazione voglia accendere dei mutui per 250 mila euro per cambiare le lampadine dell’illuminazione stradale, spendere 860 mila euro (di cui 500 mila con mutuo) per sistemare l’ex cinema del paese e circa 100 mila euro per sistemare la piazza del municipio. Su questi aspetti faremo una dura opposizione e informeremo la cittadinanza in maniera capillare”.

 

Fonte: La Voce di Rovigo




You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: