Header image

Author Archives: civicovenezze

A San Martino la giornata del 21 marzo, della Memoria e dell’Impegno (voluta da Libera e celebrata ogni anno dal 1996), per celebrare le vittime di tutte le mafie ha avuto luogo in collaborazione con gli allievi della scuola media Dante Alighieri.
Convenuti sul piazzale antistante il municipio poco prima delle 11, il sindaco Vinicio Piasentini, la vice sindaco Ilenia Francescon, il parroco Don Giuliano Zattarin, il maresciallo dei carabinieri Filippo Cremone ed i due rappresentanti della polizia locale, hanno accolto gli studenti della scuola media per dare inizio alla manifestazione.
La vice sindaco Francescon ha introdotto l’iniziativa precisando che si è scelto di dare lettura dell’elenco dei bambini e delle done vittime delle mafie, continuando con alcune delle loro storie, alla lettura si sono alternati diversi alunni della scuola media.
Il parroco ha messo in evidenza quanto sia importante ricordare, soprattutto le vittime perchè non sia inutile il loro sacrificio.
Il sindaco Piasentini, prima di passare alle conclusioni, ha dato lettura della lettera del dottor Giancarlo Caselli inviata per l’occasione e nella quale sottolinea l’importanza della memoria affinchè siamo sempre in grado di cogliere i segnali per evitare che il Male si riproduca.
La cerimonia si è conclusa prima del discorso finale a causa di un lieve malore che ha colto uno dei ragazzi, prontamente soccorso. Ai link seguenti si possono scaricare l’elenco dei nomi e lattera del dott. Caselli  21 marzo Caselli e  21 MARZO 2019 – VITTIME DELLA MAFIA
Di seguito uno dei racconti cui è stata data lettura:
La prima innocente fucilata con la madre
«Madre e figlia prese a fucilate da dietro un muro. Per vendetta o per sbaglio? Mistero!». È rimasta una pagina ingiallita del Giornale di Sicilia datata 28 dicembre 1896 a raccontare la morte di Emanuela Sansone, uccisa il giorno prima a Palermo, a 17 anni, nella bettola della madre. La prima donna italiana vittima di mafia. Anche se a caldo si parlò della vendetta di un pretendente rifiutato o di un agguato di cui in realtà era destinatario il padre, Salvatore Sansone. Il quale restò illeso, insieme con la moglie, Giuseppa Di Sarno, che diventò la prima collaboratrice di giustizia della storia. Fu il questore Ermanno Sangiorgi a ventilare l’ipotesi che dietro ci fosse la criminalità organizzata, decisa a vendicarsi di Giuseppa che li aveva denunciati per fabbricazione di banconote false. Il rapporto è il primo documento che definisce la mafia: un’organizzazione criminale fondata su un giuramento, la cui attività principale è il racket della protezione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

fonte: civicovenezze

SAN MARTINO DI VENEZZE (ROVIGO) – Sono imminenti i lavori di ristrutturazione delle scuole medie e l’inaugurazione della nuova struttura polivalente. Tra fine mese e i primi di aprile si inizierà con la sistemazione della palestra con il rifacimento del fondo, i tabelloni del basket, le spalliere per poi proseguire con l’edificio scolastico in cui verrà rifatto il tetto, il cappotto alle pareti e l’area esterna.
“A marzo si inizierà sicuramente con la palestra – dice il sindaco, Vinicio Piasentini – dobbiamo concordare con la scuola lo spostamento dei ragazzi nell’altra palestra polivalente. Poi, terminato il cantiere lì, inizieranno i lavori del tetto che sono quelli più corposi da un punto di vista economico. Poi ci sarà il cappotto, i serramenti e il cortile esterno. Si tratta insomma di un bel risanamento di tutto l’edificio”. La ristrutturazione dovrebbe terminare entro l’estate di quest’anno in maniera tale da far rientrare gli studenti con il restyling completato. L’investimento complessivo fatto dall’amministrazione è di 360mila euro.
“Abbiamo fatto un mutuo per avere i soldi necessari” spiega il primo cittadino che specifica anche che gli avanzi di amministrazione degli anni precedenti sono stati utilizzati per estinguere anticipatamente quasi 700mila euro di mutui che erano già in essere. “Abbiamo liberato risorse a bilancio per avere la disponibilità di fare nuovi mutui: in questo modo non appesantiamo il bilancio e così entrate ed uscite rimangono inalterate”.
Sempre sul versante lavori pubblici arrivano buone notizie anche per quanto riguarda la struttura polivalente che sta giungendo a compimento. “Entro marzo dovrebbe essere finita, resterà solo da chiedere l’agibilità e ad aprile andremo ad inaugurarla. E’ un bell’edificio che potremo utilizzare per qualsiasi attività come concerti, sagre estive, rappresentazioni teatrali. Uno spazio simile ci mancava e lo abbiamo fatto perché quando c’era qualche grande evento e veniva molta gente eravamo sempre un po’ in difficoltà nel cercare uno spazio di rimedio”.

 

 

 

fonte: RovigoOggi

SAN MARTINO DI VENEZZE (RO) – Gli amatori fermi per fine campionato, i giovanissimi fermi per la pausa del campionato Figc e gli esordienti, che hanno dovuto rimandare la partita casalinga contro il Gordige Cavarzere, hanno lasciato spazio al bellissimo concentramento a San Martino, che ha visto scendere in campo i primi calci di mister Suman, contro le squadre pari categoria del Loreo e del Bocar juniors. Bellissima kermesse, che ha visto i ragazzini di San Martino giocare e lottare su tutti i palloni, davanti ai tanti genitori presenti. Finale con terzo tempo tutti insieme offerto dai genitori dei ragazzi.
Sempre a San Martino di Venezze, sono scesi in campo anche i pulcini 2008 del San Martino, di mister Tosello, che hanno dato filo da torcere all’Union Vis di Lendinara. Partita difficilissima, visto l’abilità dell’avversario che fino alla fine non ha mai mollato.
Trasferta esterna, invece, per i pulcini 2009 di mister Bozas, che hanno giocato nel campo della società amica del San Pio X, concludendo con onore una partita da subito difficile su tutti i fronti.
I primi calci, targati Acd Villadose, di mister D’Angelo sono andati in trasferta contro l’Acv Canalbianco, società ospitante il concentramento, e la Stientese. Soddisfatto mister Marco, che di giorno in giorno vede migliorare i propri ragazzini, sia a livello di gioco che di tenuta sul campo.
C’è grande movimento da parte dello staff delle due società, che sono in fase di preparazione dei rispettivi tornei primaverili. Sandro Brancalion e Marco Stocco, stanno preparando il IV torneo Acd Villadose, mentre Fabio Ercolin sta programmando il torneo di una giornata a San Martino, come ogni anno.
Tanti altri progetti sono in programma tra le due società che da ormai due anni collaborano per la riuscita di un settore giovanile di tutto rispetto.

 

 

fonte: RovigoOggi

SAN MARTINO – Il quintetto di coach Gianmaria Baratella ha conclusa imbattuto il girone d’andata del Girone Saturno dov’è stata inserito dopo la regular-season. Il Basket San Martino ha infatti inanellato la quarta vittoria consecutiva nel primo incontro casalingo dei play-off superando il Noventa vincendo per 72-43.
La partita è stata a senso unico con i nero-oro polesani che al termine del match hanno messo una forbice di quasi 30 punti dimostrando di essere in un periodo di grande forma oltre che a possedere ottime qualità.
Vittoria caratterizzata dall’ottima prestazione di Gianlorenzo Lago e Stefano Brigo per punti e determinazione in campo. Già dal primo parziale il Basket San Martino, con in regia il play Gianni Terzulli ha trovato vita facile in attacco con il pistolero Alessandro Brigo immarcabile da parte degli avversari, tanto che a termine partita il numero 15 nero-oro ha superato quota 30 punti.
A nulla è valso da parte del Noventa i vari tentativi di trovare falle utili nella ben organizzata difesa del San Martino. Situazione che porta un senso di frustrazione agli ospiti tanto da costringere la coppia arbitrale a rifilare anche espulsioni.
Il primo quarto si chiude sul 18-6 per il San Martino che, nei secondi 10 minuti di gioco, mettono già la parola fine al match andando al riposo forti di un vantaggio +25 di con lo score che segna 37-12.
Quando si ritorna in campo la situazione non cambia, anche se coach Baratella adotta un massiccio turn-over.
Al termine la partita viene vinta agevolmente dal San Martino che fissa il risultato sul definitivo 72-43.
Questa la squadra schierata da coach Gianmaria Baratella: Gianni Terzulli, Diego Cominato, Gianlorenzo Lago, Alessandro Brigo, Stefano Brigo, Alberto Barbierato, Mattia Griguolo, Matteo Beltrame, Andrea Fioravant, Enrico Cecconello.

 

 

 

fonte: RovigoInDiretta

Il Comune di San Martino di Venezze aderisce alla Giornata della Memoria e dell’Impegno Giovedì 21 Marzo 2019 alle ore 10.40 nel piazzale antistante Piazza Aldo Moro incontrando i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado “D.Alighieri” che effettueranno la lettura dei nomi delle vittime innocenti di tutte le mafie.
La Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico e giunta alla XXIV edizione, quest’anno si svolgerà il prossimo 21 marzo a Padova, scelta come piazza principale, e in contemporanea in tanti luoghi in tutta Italia. Come ogni anno, nel primo giorno di primavera, simbolo di rinascita, le reti di Libera e Avviso Pubblico, gli enti locali, le realtà del terzo settore, le scuole e tanti cittadini, assieme alle centinaia di familiari delle vittime, si ritroveranno in molte città per ricordare, nome per nome, tutti gli innocenti morti per mano delle mafie, creando in tutto il Paese un ideale filo di memoria, quella memoria responsabile che dal ricordo può generare impegno e giustizia nel presente, per scaricare il volantino cliccare sul link seguente no alla mafia.

nomafia

 

 

fonte: civicovenezze

Oggi pomeriggio a Rovigo, in piazza Matteotti, alcuni rappresentanti della Rete dei Comitati Polesani -compresi quelli del Comitato San Martino in Salute- hanno incontrato i ciclisti della carovana detta THE CLIMATE RIDE partiti stamani da Mestre e che si propongono di portare a Roma, alla manifestazione di sabato 23 prossimo, le istanze che raccoglieranno lungo il tragitto dai comitati territoriali.
Durante l’incontro i rappresentanti dei vari comitati hanno messo in evidenza ognuno le criticità del proprio territorio e Mattia Donadel, fra i promotori dell’iniziativa, ha assicurato che le istanze saranno portate a Roma.
Dopo un applauso di ringraziamento e incoraggiamento, i ciclisti sono ripartiti alla volta di Ferrara loro prossima tappa odierna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: