Header image

San Martino di Venezze (Ro) – Il messaggio di “Puliamo il mondo” a San Martino di Venezze è stato recepito dalla cittadinanza. L’edizione 2017, dopo anni in cui Legambiente organizza la manifestazione nel comune, ha visto una magra raccolta rifiuti.
Eppure gli alunni della classe quinta della scuola elementare e l’intera scolaresca delle medie si sono dati da fare per riportare il “bottino” più grosso dalle rispettive aree tra cui erano stati suddivisi: ad alcune classi era stata affidata la pulizia del percorso che si snoda tra le vie centrali del paese, ad altre quella degli impianti sportivi e del parco giochi del capoluogo e, infine, alla sola seconda media il parco di via della Libertà a Beverare. Ma al ritorno dalla spedizione è stato impossibile negare l’evidenza: sacchi praticamente vuoti e, dunque, paese pulito.

 

 

 

fonte: RovigoOggi

Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.
Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine.
SAN MARTINO DI VENEZZE (PROGRAMMA)
– DATA: VENERDI 22 SETTEMBRE 2017
(VENERDI’ 29 SETTEMBRE 2017 in caso di maltempo);
– PARTECIPANTI: Scuola Primaria : Classe 5^
Scuola Secondaria di 1°Grado: Tutte le classi
– PROGRAMMA: ore 10.40 presso Piazza Aldo Moro;
ore 11.00 alunni di una classe della Scuola Secondaria di I^ grado pulizia di aree presso frazione di Beverare (giardini di Via della Libertà) (spostamento con Scuolabus Comunale);
ore 11.00 alunni di 3 classi della Scuola Secondaria di I^ grado
pulizia di Via Alighieri – Via Giovanni XXIII – Via Vallona – Via del Melo – Piazza Del Frutteto
ore 11.00 alunni della 5^ classe della scuola Primaria + 1 classe della Scuola Secondaria di 1 grado pulizia di aree presso giardini Capoluogo e zona impianti sportivi.
Durante le operazioni è prevista la presenza di dipendenti (operatori esterni)
del Comune e volontari delle Associazioni del luogo.
Ore 12.10 Ritrovo presso Piazza Aldo Moro e conclusione manifestazione.

 

 

fonte: civicovenezze

Una corretta differenziazione dei rifiuti è fondamentale per un efficiente smaltimento, al contrario una non corretta differenziazione può vanificare una giusta raccolta. Per questo motivo occorrono dei controlli tesi a verificare che  non si commettano errori nel conferimento.
Secondo questa ottica la società ECOAMBIENTE SRL, gestore del servizio comunale di raccolta e trasporto RSU, con nota prot. n. 3577 del 17/05/2017 ha comunicato che dai prossimi giorni inizieranno azioni correttive in fase di raccolta dei rifiuti.
Le azioni si rendono necessarie in quanto perdurano dei comportamenti non corretti in fase di conferimento dei rifiuti che, in alcuni casi, dimostrano tendenze preoccupanti sull’andamento percentuale di raccolta differenziata.
In particolare, gli operatori attiveranno delle azioni che potranno arrivare anche alla mancata raccolta dei rifiuti confezionati e/o conferiti in maniera errata, segnalando le difformità riscontrate con appositi adesivi informativi che saranno applicati sui contenitori esposti.

fonte: civicovenezze

LUNEDI 24 APRILE DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 11.30 si terranno due ricorrenze, nella piazza A.Moro e parcheggio adiacente il Municipio, organizzate dall’Amministrazione Comunale di San Martino di Venezze :
– la “Festa degli Alberi 2017’;
– la “Commemorazione del 25 Aprile”.
Il primo appuntamento è volto a valorizzare e sensibilizzare sull’importanza della protezione della natura e dell’ambiente; il secondo ha il fine di mantenere vivo il ricordo di coloro che con il proprio sacrificio hanno contribuito a rendere l’Italia un paese libero.
Tali manifestazioni, organizzate in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Villadose,  la Scuola dell’Infanzia “Santa Maria Goretti” di Beverare, rappresentano un’occasione per rilanciare la cultura del rispetto dell’ambiente e promuovere la cultura della Pace  rendendo protagonisti dell’iniziativa i bambini e i ragazzi delle scuole locali.
Programma:

•        10.00 :    Ritrovo Piazza A. Moro
•        10.10 :    Intervento delle autorità
•        10.15:     Esibizione ed  interventi Scuola Infanzia Statale, Scuola Infanzia paritaria S.M. Goretti, Scuola Primaria Statale, Scuola Secondaria di 1^ grado Statale
•        11.15:     Consegna piantine e Consegna agli studenti di semi da piantare per giardino delle farfalle
•        11.30:    Esecuzione dell’Inno di Mameli e deposizione corona d’alloro a monumento dei caduti.
 Naturalmente, tutta la cittadinanza è invitata.

fonte: civicovenezze

ADRIA – Un centinaio di persone di tutte le età e con tanti bambini hanno risposto all’appello dei comitati civici e ambientalisti per la seconda pedalata per l’ambiente e la salute nel secondo anniversario della tragedia avvenuta nel sito produttivo della Coimpo di Ca’ Emo.
La giornata si è conclusa con la piantumazione di un leccio a pochi metri dall’insegna che riporta i nomi di Nicolò Bellato, Marco Berti, Giuseppe Baldan e Paolo Valesella, le quattro vittime del lavoro del 22 settembre 2014, che la comunità non vuole dimenticare: la pianta, crescendo, contribuirà a tener viva la memoria collettiva.
L’iniziativa è stata promossa dalle associazioni Libera, Gaia gruppo ambientale intercomunale, San Martino in salute, Ca’ Emo nostra, parrocchia di Cristo Divin Lavoratore di Adria, Legambiente, Wwf e Sonico.
Ritrovo in tre luoghi diversi: nel piazzale davanti alla chiesa di Carbonara, nel piazzale Corte Barchessa a Villadose e piazza Aldo Moro a San Martino. I tre gruppi hanno pedalato lungo la campagna polesana per ritrovarsi nel piazzale all’ingresso della Coimpo: il gruppo unito si è fermato qualche istante in preghiera e riflessione mentre dal citofono una voce dall’interno dell’azienda sollecitava i presenti ad andarsene. Ultimo tratto di strada tutti insieme per raggiungere il piazzale nel centro del paese intitolato alle Vittime del lavoro. Qui un breve ristoro poi gli interventi dei sacerdoti don Giuseppe Mazzoco, don Giuliano Zattarin e don Virgilio Poletto: con parole e toni diversi hanno invitato tutti, dalle istituzioni ai cittadini, a vigilare e impegnarsi per il rispetto dell’ambiente che è rispetto per la persona, perché salvaguardare l’ambiente è salvaguardare la salute delle persone. Ma l’ambiente sono anche i luoghi di lavoro che devono prima di tutto tutelare i lavoratori perché il lavoro è fatto per le persone, non le persone per il lavoro. A ricordo della giornata è stato piantato un leccio come segno di speranza perché bisogna guardare avanti ma anche come monito a non dimenticare.
Per ultimi sono intervenuti i rappresentanti dei comitati Gaia, Ca’ Emo nostra e San Martino in salute i quali hanno invitato i cittadini ad essere vigili ed a contribuire con segnalazioni affinchè le autorità siano informate ed aiutate a prendere i corretti provvedimenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

fonte: La Voce Rovigo

I comitati San Martino in Salute, Ca’ Emo Nostra,  G.a.i.a. e Legambiente, organizzano nel pomeriggio di domenica 25 settembre 2016 la seconda PEDALATA volta alla sensibilizzazione di partecipanti e comunità sulle tematiche di preservazione e tutela dell’ambiente.
La manifestazione è aperta a tutti e si concretizza in un percorso da effettuarsi in bicicletta. Si partirà ognuno dalla propria città o paese (un gruppo da Adria, uno da Villadose e da San Martino di Venezze) per confluire tutti nella Piazza di Cà Emo, quindi tutti assieme si va davanti all’azienda Co.in.Po per fare un momento di commemorazione delle 4 vittime sul lavoro del settembre 2014. Si tornerà, poi, nella piazza di Cà Emo dove alcuni interventi significativi sulle tematiche ambientali e sul significato di queste iniziative nei nostri comuni ci porteranno ad un  momento di riflessione.
All’arrivo ci sarà un punto di ristoro, pensato per garantire ai partecipanti conforto (fame e sete); sono previsti inoltre servizi “navetta” utili al trasporto dei partecipanti e dei loro mezzi per i tragitti di ritorno, dal punto di arrivo della manifestazione.
L’orario di ritrovo è fissato per le 14,30 a San Martino in piazza Aldo Moro, ad Adria piazzale chiesa di Carbonara a Villadose in piazza Corte Barchessa; la partenza è prevista per le 15.
Dato il notevole successo della scorsa manifestazione si invita tutti a partecipare numerosi.

24_09 25_09

 

 

 

fonte: civicovenezze

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: