Header image

In occasione della festa della mamma, le donne del Comitato San Martino in Salute, desiderano rivolgere un augurio/riflessione a tutte le mamme, augurio che era stato pensato per la festa della donna ma era rimasto nel cassetto a causa di un disguido di distribuzione, che pubblichiamo in calce a questo articolo..
Inoltre il comitato aggiorna tutta la cittadinanza di San Martino e Beverare, con una breve cronistoria degli ultimi eventi.
Nell’udienza del 18 febbraio 2015, i giudici del TAR del Veneto hanno ascoltato le parti e non hanno espresso giudizi sulla correttezza o meno del procedimento avviato dalla ditta “Frutti del Sole” e del contrasto avviato dal Comune di San Martino e dal Comitato da noi sostenuto. Il TAR quel giorno, valutando insussistenti i presupposti per la concessione delle misure cautelari richieste dalla ditta, ha preannunciato una nuova udienza (nei termini ordinari) nella quale prenderà decisioni sul procedimento, ma la data è ancora sconosciuta. Siamo tutti in attesa di conoscere quando arriverà quel momento, nel frattempo continueremo a mantenere elevata la nostra soglia di attenzione e vi terremo costantemente informati di tutte le novità che interesseranno il nostro ambiente e quindi il nostro futuro.
Il comitato nell’ultimo periodo ha organizzato incontri con le comunità dei paesi limitrofi, necessari per far conoscere la nostra situazione e il nostro atteggiamento di persone sensibili all’ambiente e combattive per il futuro dei propri cari; ha inoltre allacciato saldi rapporti con altri comitati del nostro territorio, inserendosi come parte attiva in una rete di comitati ambientali al fine di sensibilizzare e monitorare il territorio in cui viviamo per renderlo così meno “appetibile e invitante” per politiche di sfruttamento dell’ambiente, ed allontanare l’idea di Polesine come “pattumiera d’Italia ”.
Vogliamo di cuore ringraziare tutti per aver creduto in noi, grazie a voi siamo riusciti a raccogliere l’80% (€ 5.050) dei fondi preventivati per l’avvio e il sostenimento delle spese legali necessarie per contrastare l’insediamento della centrale a biomasse nel centro del paese. Del denaro raccolto una parte è già stata spesa (€2.137) per la prima fase del procedimento legale nel quale il comitato, grazie a voi, ha potuto essere presente e far sentire fin da subito la propria voce e quella dei cittadini di San Martino di Venezze che condividono e supportano questa battaglia.
Come si vede dal comunicato, c’è ancora bisogno di fondi e per questo motivo DOMENICA 10 MAGGIO, si ripeterà la vendita delle torte davanti alla chiesa.
Ricordiamo i contatti ed i numeri per fare donazioni al comitato: sanmartinoinsalute@gmail.com; IBAN: IT Z O8452 63450 03013 00389 10.

fonte: civico venezze

E’ stata una bella festa la giornata organizzata dall’amministrazione comunale con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Villadose e la Scuola dell’infanzia  “Goretti” di Beverare.
Alla presenza di  cittadini ed esponenti politici  si è snodata secondo questo programma:
-Interventi di apertura del Sindaco dott. Piasentini, del ViceSindaco avv. Francescon, della referente della Scuola Secondaria I grado prof.ssa Tobaldo, del referente della Scuola Primaria maestro Battistello e del Parroco don. Giuliano Zattarin.
-Gli alunni della Scuola dell’Infanzia “Goretti”, della Scuola d’Infanzia Statale, della Scuola Primaria e Secondaria I grado statale, hanno animato la manifestazione producendosi in canti, recite ed esecuzione di brani musicali inneggianti alla pace ed al rispetto dell’ambiente.
-Saluti e ringraziamenti del sindaco,  del parroco, e del prof. Antonio Volpe (storico del paese) a nome dei reduci invitati.
-Deposizione della corona in commemorazione del 25 aprile, con la presenza dei reduci.
-Piantumazione Albero della Pace, con bandierine tricolore piantate dagli alunni a circoscrivere l’area piantumata; sono state anche posti dei cartelli  con pensieri ricordo e poesie, di tema ambientale e pacifista.

Con il canto dell’Inno di Mameli la manifestazione si è conclusa.

 

fonte: civico venezze

San Martino di Venezze: LOTTERIA DELLA SOPPRESSA E DEL SALAME.

IL CIRCOLO AUSER “LA SOLIDARIETA'” STA ORGANIZZANDO PER DOMENICA 26 APRILE UNA INEDITA LOTTERIA COSIDETTA DELLA SOPRESSA E DEL SALAME IL CUI RICAVATO ANDRA’ A FAVORE DEL COMITATO PER LA SALUTE CHE  STA OPERANDO CON DELLE INZIATIVE  CONTRO L’ APERTURA DELLA CENTRALE A BIOMASSE.

I BIGLIETTI SONO IN VENDITA AL PREZZO DI UN EURO PRESSO LA CARTOLERIA PETER PAN O RIVOLGENDOSI ALLA SEDE AUSER.
I PRODOTTI O MEGLIO I PREMI MESSI IN PALIO SONO PRODOTTI TIPICI DEL NOSTRO TERRITORIO MA SOPRATTUTTO SONO PRODOTTI TIPICAMENTE NOSTRANI E GENUINI.
L’ ESTRAZIONE SARA’ FATTA VERSO LE ORE 18.00 MA PRIMA CI TROVEREMO PRESSO LA SEDE AUSER DOVE SI POTRA’ DEGUSTARE ED ASSAGGIARE QUALCHE FETTINA DEI PRODOTTI MESSI IN LOTTERIA. GLI ORGANIZZATORI CONTANO DI VEDERVI NUMEROSI.
fonte: civico venezze

L’Amministrazione Comunale di San Martino di Venezze realizza quest’anno, la “Festa degli Alberi’, appuntamento volto a valorizzare e sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza della protezione della natura e del territorio e nel contempo la “Commemorazione del 25 Aprile” allo scopo di mantenere vivo il ricordo di quanti hanno combattuto per la libertà.
Tale manifestazione, organizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Villadose e la Scuola dell’Infanzia “Santa Maria Goretti” di Beverare, rappresenta un’occasione per rilanciare la cultura del rispetto dell’ambiente e promuovere la cultura della Pace rendendo protagonisti dell’iniziativa i bambini e i ragazzi delle scuole locali e si terrà GIOVEDI’ 23 APRILE PRESSO PIAZZA A.MORO E PARCHEGGIO ADIACENTE MUNICIPIO, secondo il seguente programma:
9.30 Ritrovo presso parcheggio adiacente municipio
9.40 Inizio attività di animazione della giornata
10.45 Piantumazione Albero della Pace e Inno di Mameli
11.00 Conclusione

MANIFESTO FESTA ALBERI 2015

fonte: civico venezze

 

Continua l’attività del comitato SAN MARTINO IN SALUTE per la la battaglia che si sta sostenendo avanti al TAR del veneto per contrastare il progetto di costruzione di una Centrale a biomasse proprio nel centro del paese. Varie sono le iniziative messe in atto dal comitato, in primis la raccolta fondi per sostenere le spese del procedimento, poi attività informativa presso i comuni limitrofi per renderli edotti dei pericoli ambientali cui siamo sottoposti ed infine attività di coordinamento con altri comitati della provincia e non.
Per la raccolta fondi ieri abbiamo visto alcuni componenti davanti alla chiesa per la vendita di torte e riportiamo quanto raccolto dalla voce della vice-presidente Giulia Pierlorenzi: “Ringraziamo tutti tutti tutti voi per la produzione e l’acquisto delle tantissime torte arrivate in Canonica ieri!! Siamo felici ed orgogliosi nel vedere il vostro continuo supporto e la vostra allegra solidarietà!! Ci riempie il cuore vedere che ad una semplice idea, molti di voi si sono dati da fare per sostenere il Comitato!!!”
Giovedì 12 il Comitato SMIS ha avuto un incontro con il sindaco, alcuni consiglieri e la cittadinanza di Anguillara Veneta per aggiornarli sulla attività di contrasto che sta portando avanti e sulla importanza di far fonte comune quando si strratta di sostenere l’ambiente. Con questo stesso spirito, alcuni componenti del comitato hanno partecipato sabato mattina 14 marzo alla Assemblea dei Comitati, tenuta proprio nel nostro paese, e organizzata per coordinare le attività dei vari comitati nel territorio, presieduta da Don Giuseppe Mazzocco. In quella sede sono stati nominati dei coordinatori, ed anche un membro del comitato è entrato a farne parte.

fonte: civico venezze

Ieri, 18 febbraio, il TAR del Veneto ha esaminato il ricorso della società Frutti del Sole, presentato per vedere annullati i dinieghi espressi dalla provincia e dal Comune in merito al progetto di costruzione di una “caldaia” a biomasse.
Il Tar relativamente alla richiesta di sospendere i provvedimenti di diniego ha detto: “calma e gesso”, non ravvedendo cioè l’urgenza prospettata dall’azienda (infatti non c’è alcuna urgenza di riscaldare serre che non sono ancora costruite) riservandosi di esaminare il ricorso con la tempistica ordinaria.
Il Tar in merito alla richiesta dell’azienda di disconoscere al Comune la facoltà di regolamentare in materia ambientale ha invece riconosciuto che il Comune ne ha tutto il diritto.
E’ stato chiesto al sindaco: “è una vittoria?” e la sua risposta non poteva che essere: “calma e gesso! sono stati due importanti riconoscimenti ma il procedimento non è terminato”.

Ci sono ancora molte cose da chiarire, ma noi piacerebbe  che l’ARPAV sottoscrivesse pubblicamente, chiaramente ed inequivocabilmente la dichiarazione che le ha messo in bocca l’azienda Frutti del Sole dichiarando nel ricorso: “non sussiste alcun rischio per la salute umana”.

fonte: civico venezze

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: