Header image

La società ECOAMBIENTE SRL, gestore del servizio comunale di raccolta RSU, ha comunicato, con nota prot. n. 8819 del 07/12/2017, che nel territorio comunale di San Martino di Venezze è stato accertato un conferimento del rifiuto “plastica e lattine” non conforme a quanto previsto dalle regole di buon comportamento.
In particolare viene rilevato che spesso all’interno dei sacchi viene rinvenute una elevata percentuale di frazione “estranea” che penalizza il riciclo del rifiuto raccolto.
S’invitano tutti i cittadini e tutte le attività presenti nel territorio a seguire le indicazioni riportate nel calendario per un corretto conferimento del rifiuto.

 

 

 

fonte: civicovenezze

 

 

 

CONFAGRICOLTURA ROVIGO Lunedì 20 novembre si è tenuto un incontro all’agriturismo Corte Carezzabella di San Martino di Venezze per la giornata dedicata a “Agriturismo, cicloturismo & territorio”
Un cicloturista su cinque sceglie gli agriturismi.
Sono stati compiuti grandi passi da parte delle aziende del territorio ma ora le istituzioni devono la loro parte, curando percorsi, segnaletica e territorio: questo è quello che emerge dall’incontro di lunedì 20 novembre a Corte Carezzabella di San Martino di Venezze per la giornata dedicata a “Agriturismo, cicloturismo & territorio” dove è stato evidenziato che un cicloturista su cinque sceglie l’agriturismo per le sue vacanze a due ruote.
Rovigo – Un cicloturista su cinque sceglie l’agriturismo per le sue vacanze a due ruote. Nel 61% dei casi è straniero e vuole girare l’Italia in bici per la bellezza dei paesaggi, il clima favorevole, l’ampia offerta culturale ed enogastronomica. Ama consumare prodotti di agricoltura biologica e locali. Ma il Veneto, come tutto il territorio nazionale, è ancora poco attrezzato per accoglierlo: poche strutture ricettive sono attrezzate per i ciclisti, pochi gli itinerari con la segnaletica adatta, scarse le informazioni e pure la promozione all’estero non è sempre adeguata.
Tanti operatori turistici si stanno accorgendo però delle grandi potenzialità offerte del cicloturismo, un’industria che in Europa crea un indotto di 44 miliardi (dati 2016 Enit), con 2,3 miliardi di gite in bicicletta organizzate e 20 milioni di pernottamenti.
E a dimostrare l’interesse è il pienone di operatori e guide turistiche accorsi all’agriturismo Corte Carezzabella, a San Martino di Venezze (Ro), per la giornata dedicata a “Agriturismo, Cicloturismo & Territorio”, promossa lunedì 20 novembre da Agricycle Veneto, la rete degli agriturismi di Agriturist-Confagricoltura Veneto che offre servizi dedicati ai cicloturisti.
Chiara Reato, presidente di Agriturist Rovigo, ha spiegato i grandi passi in avanti compiuti dagli agriturismi del territorio creando la rete Agricycle, che si è data una carta dei servizi dedicati ai cicloturisti come ricoveri per le bici, mappe, piccola officina, colazioni energetiche. “I turisti a due ruote che ci bussano alla porta sono tanti – ha detto -, anche grazie a un territorio come il nostro che con i percorsi pianeggianti lungo i fiumi e il Delta del Po è alla portata di tutti, dalle famiglie ai bambini. Tuttavia è necessario specializzarsi e formarsi, perché il cicloturismo non ammette improvvisazioni. Anche il pubblico dovrebbe però fare la sua parte, curando i percorsi, la segnaletica e il territorio. Il degrado e gli argini non sfalciati ci creano imbarazzo con gli ospiti. Chiediamo più cura e sensibilità alla bellezza, perché il paesaggio è il nostro grande patrimonio”.
Secondo Sandro Vidali, guida turistica che da anni conduce i cicloturisti alla scoperta del Delta del Po, manca ancora la capacità di investire nel cicloturismo come ha fatto l’Alto Adige con la Dobbiaco-Lienz, che sulla ciclabile ha costruito floridità e posti di lavoro: “Il nostro è un territorio che si presta molto a un turismo come quello in bicicletta, con i suoi 480 chilometri di argini fluviali e il Delta del Po. Bisognerebbe però fare scelte coraggiose per mettere in sicurezza il ciclista, ad esempio limitando il traffico nelle stradine che costeggiano i fiumi. E occorrerebbe lavorare sull’intermodalità dei trasporti, perché senza treni, bus e traghetti che trasportino i ciclisti da una parte all’altra del territorio non si crea attrattività. Invece qui è stato addirittura cancellato il traghetto tra Porto Levante e Albarella, che era il collegamento tra Venezia e Ravenna per tanti gruppi cicloturistici, ora costretti a percorrere la Romea con grandi rischi”.
Bisogna crederci di più, perché la domanda c’è, come ha confermato Pierfrancesco Rupolo, che dirige una delle due case editrici di guide cicloturistiche in Italia, che ha ricordato come l’indotto del cicloturismo in Italia sia in crescita continua. Michele Mutterle, referente nazionale della Fiab, la Federazione italiana degli amici della bicicletta che propone ogni anno 4.000 cicloviaggi, ha fornito i dati interessanti di una ricerca tedesca: un cicloturista compie vacanze della durata media di sette giorni, pedalando per 544 chilometri, cambiando spesso albergo e città. Un fermento confermato da Carmen Gurinov, guida sui Colli Euganei, Matteo Mingardo, promotore di eventi nell’ambito del turismo rurale, Alberto Zucchetta, consulente turistico e Diego Gallo, referente di Ogd Terme, che ha sottolineato come il turismo stia cercando “nell’agricoltura elementi per potersi rigenerare”.
Le conclusioni sono state affidate ad Alberto Sartori, di Agricycle Veneto e Leonardo Granata, presidente di Agriturist Veneto: “Da due anni abbiamo iniziato a intessere sinergie tra i diversi operatori turistici ed è questa la strada giusta, perché dobbiamo sempre di più strutturarci e diventare professionali. La Regione Veneto sta mettendo sul piatto bandi molto interessanti, ora sta a noi dare concretezza ai nostri progetti”.

 

 

 

fonte: rovigooggi

San Martino di Venezze (Ro) – Il messaggio di “Puliamo il mondo” a San Martino di Venezze è stato recepito dalla cittadinanza. L’edizione 2017, dopo anni in cui Legambiente organizza la manifestazione nel comune, ha visto una magra raccolta rifiuti.
Eppure gli alunni della classe quinta della scuola elementare e l’intera scolaresca delle medie si sono dati da fare per riportare il “bottino” più grosso dalle rispettive aree tra cui erano stati suddivisi: ad alcune classi era stata affidata la pulizia del percorso che si snoda tra le vie centrali del paese, ad altre quella degli impianti sportivi e del parco giochi del capoluogo e, infine, alla sola seconda media il parco di via della Libertà a Beverare. Ma al ritorno dalla spedizione è stato impossibile negare l’evidenza: sacchi praticamente vuoti e, dunque, paese pulito.

 

 

 

fonte: RovigoOggi

Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.
Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine.
SAN MARTINO DI VENEZZE (PROGRAMMA)
– DATA: VENERDI 22 SETTEMBRE 2017
(VENERDI’ 29 SETTEMBRE 2017 in caso di maltempo);
– PARTECIPANTI: Scuola Primaria : Classe 5^
Scuola Secondaria di 1°Grado: Tutte le classi
– PROGRAMMA: ore 10.40 presso Piazza Aldo Moro;
ore 11.00 alunni di una classe della Scuola Secondaria di I^ grado pulizia di aree presso frazione di Beverare (giardini di Via della Libertà) (spostamento con Scuolabus Comunale);
ore 11.00 alunni di 3 classi della Scuola Secondaria di I^ grado
pulizia di Via Alighieri – Via Giovanni XXIII – Via Vallona – Via del Melo – Piazza Del Frutteto
ore 11.00 alunni della 5^ classe della scuola Primaria + 1 classe della Scuola Secondaria di 1 grado pulizia di aree presso giardini Capoluogo e zona impianti sportivi.
Durante le operazioni è prevista la presenza di dipendenti (operatori esterni)
del Comune e volontari delle Associazioni del luogo.
Ore 12.10 Ritrovo presso Piazza Aldo Moro e conclusione manifestazione.

 

 

fonte: civicovenezze

Una corretta differenziazione dei rifiuti è fondamentale per un efficiente smaltimento, al contrario una non corretta differenziazione può vanificare una giusta raccolta. Per questo motivo occorrono dei controlli tesi a verificare che  non si commettano errori nel conferimento.
Secondo questa ottica la società ECOAMBIENTE SRL, gestore del servizio comunale di raccolta e trasporto RSU, con nota prot. n. 3577 del 17/05/2017 ha comunicato che dai prossimi giorni inizieranno azioni correttive in fase di raccolta dei rifiuti.
Le azioni si rendono necessarie in quanto perdurano dei comportamenti non corretti in fase di conferimento dei rifiuti che, in alcuni casi, dimostrano tendenze preoccupanti sull’andamento percentuale di raccolta differenziata.
In particolare, gli operatori attiveranno delle azioni che potranno arrivare anche alla mancata raccolta dei rifiuti confezionati e/o conferiti in maniera errata, segnalando le difformità riscontrate con appositi adesivi informativi che saranno applicati sui contenitori esposti.

fonte: civicovenezze

LUNEDI 24 APRILE DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 11.30 si terranno due ricorrenze, nella piazza A.Moro e parcheggio adiacente il Municipio, organizzate dall’Amministrazione Comunale di San Martino di Venezze :
– la “Festa degli Alberi 2017’;
– la “Commemorazione del 25 Aprile”.
Il primo appuntamento è volto a valorizzare e sensibilizzare sull’importanza della protezione della natura e dell’ambiente; il secondo ha il fine di mantenere vivo il ricordo di coloro che con il proprio sacrificio hanno contribuito a rendere l’Italia un paese libero.
Tali manifestazioni, organizzate in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Villadose,  la Scuola dell’Infanzia “Santa Maria Goretti” di Beverare, rappresentano un’occasione per rilanciare la cultura del rispetto dell’ambiente e promuovere la cultura della Pace  rendendo protagonisti dell’iniziativa i bambini e i ragazzi delle scuole locali.
Programma:

•        10.00 :    Ritrovo Piazza A. Moro
•        10.10 :    Intervento delle autorità
•        10.15:     Esibizione ed  interventi Scuola Infanzia Statale, Scuola Infanzia paritaria S.M. Goretti, Scuola Primaria Statale, Scuola Secondaria di 1^ grado Statale
•        11.15:     Consegna piantine e Consegna agli studenti di semi da piantare per giardino delle farfalle
•        11.30:    Esecuzione dell’Inno di Mameli e deposizione corona d’alloro a monumento dei caduti.
 Naturalmente, tutta la cittadinanza è invitata.

fonte: civicovenezze
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: