Header image

“E’ stata una giornata bellissima, che ha visto una numerosa partecipazione con anche molti ragazzi”. Questo è stato il principale commento raccolto dai partecipanti alla biciclettata del 27 settembre scorso organizzata dai comitati SAN MARTINO IN SALUTE, CA’ EMO NOSTRA e GAIA di Adria, per sensibilizzare partecipanti e non sui temi per la salvaguardia dell’ambiente e della salute.
In una giornata ventosa, gli oltre 130 partecipanti sono partiti dalla Piazza Aldo Moro di San Martino e si sono snodati in un lungo serpentone per Via Marconi, al termine del quale presa la provinciale hanno preso la direzione del Ceresolo, affiancando la ex discarica; superati i due ponti si sono diretti a Villadose prendendo per Via Zennaro (affiancando la pericolosa discarica denominata Taglietto) per dirigersi alla piazza Corte Barchessa. Da li hanno percorso un anello all’interno di una apatica Villadose, percorrendo anche un tratto di Regionale, per fermarsi al punto di ristoro presso il bar Schiesari, dove sono stati effettuati gli interventi della vice sindaco di Villadose e del presidente del Comitato San Martino in Salute. Terminato il ristoro, via contro vento in direzione Ca’ Emo, dove dopo una breve sosta di fronte alla Coimpo (durante la quale è stato osservato un minuto di silenzio in commemorazione dei caduti di circa un anno fa) è stata raggiunta la piazzetta dove è stata posta la targa commemorativa ai caduti del 22 settembre 2014. Dopo il ristoro con panini e bibita, offerto dal negozio di generi alimentari locale, si è assistito agli interventi di chiusura da parte, rispettivamente, di Don Giuseppe Mazzocco (della parrocchia di Carbonara-Adria), Don Giuliano Zattarin (parroco di San Martino e Beverare), i presidenti dei comitati SAN MARTINO, CA’ EMO e GAIA.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

fonte: civico venezze

“Puliamo il mondo” è l’iniziativa ambientale più importante del globo promossa da Legambiente. Liberiamo dai rifiuti e dall’indifferenza i centri storici e le periferie delle nostre città. Dal 25 al 27 settembre c’è Puliamo il Mondo, l’edizione italiana di Clean up the world, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi.
Anche il nostro paese vi aderisce con il seguente programma:
– DATA:                 VENERDI 25 SETTEMBRE 2015
(VENERDI’ 2 OTTOBRE 2015 in caso di maltempo);
– PARTECIPANTI:         Scuola Primaria: 5 classe – 29 alunni; Scuola Secondaria: I grado: 95
PROGRAMMA:              ore 10.40 presso Piazza Aldo Moro;
ore 11.00 alunni di una classe della Scuola Secondaria di I^ grado pulizia di aree presso frazione di Beverare (tratto arginale fiume Adige) (spostamento con Scuolabus Comunale);
ore 11.00 alunni di 3 classi della Scuola Secondaria di I^ grado
pulizia di Via Alighieri – Via Giovanni XXIII – Via Vallona –  Via del Melo    – Piazza Del Frutteto
ore 11.00 alunni della 5^ classe della scuola Primaria+1 Classe Scuola Secondaria di 1° pulizia di aree presso giardini Capoluogo e zona impianti sportivi.
Durante le operazioni è prevista la presenza di dipendenti (operatori esterni) del Comune, di personale del Circolo Auser di San Martino di Venezze e di altre associazioni del luogo.
Ore 12.10 Ritrovo presso Piazza Aldo Moro e conclusione manifestazione.
Nel corso dell’iniziativa verranno distribuiti ai partecipanti i kit forniti da Legambiente ed acquistati dal Comune.
puliamo il mondo

fonte: civico venezze

Sembra lo scoppiettare della bordata finale dei fuochi d’artificio di più antica tradizione questo finale del mese di settembre a San Martino. E’ una autentica “bordata” di eventi quella in programma che inizia venerdi’ 25 e termina lunedì 28.
Il primo appuntamento è con MATTIA SIGNORINI VENERDI 25 SETTEMBRE ORE 20.45 AULA MENSA SCUOLA PRIMARIA SAN MARTINO DI VENEZZE  per la presentazione di “LE FRAGILI ATTESE”Marsilio Editore 2014. (Mattia Signorini è nato nel 1980 a Rovigo. Ha pubblicato  Lontano da ogni cosa (2007), La sinfonia del tempo breve (2009; Premio Tropea 2010), Ora (2013; finalista Premio Stresa) e Le fragili attese (2015). È tradotto in Europa, Sudamerica e Israele. Ha fondato la scuola di scrittura creativa e narrazione Palomar ed è direttore artistico del Festival Rovigoracconta.)
Il secondo appuntamento,  SABATO 26 SETTEMBRE ORE 21 Stands Fieristici di Via Marconi, è con MARCO TRAVAGLIO che verrà nel nostro paese invitato da Don Giuliano Zattarin (terza data nel Triveneto) con il suo nuovo Libro/Spettacolo “SLURP-Lecchini , Cortigiani & penne alla bava. La stampa al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”. Il direttore del IL FATTO QUOTIDIANO, che non ha bisogno di presentazioni, è già venuto a San Martino quattro anni fa per il quarantesimo anniversario di sacerdozio di Don Giuliano.
Il terzo appuntamento DOMENICA 27 SETTEMBRE  ORE 14 PIAZZA ALDO MORO, è organizzato da un “pool” di comitati -SAN MARTINO IN SALUTE, CA’ EMO NOSTRA, GAIA DI ADRIA- ed è “LA PEDALATA PER L’AMBIENTE E LA SALUTE”. La manifestazione aperta a tutti si prefigge di sensibilizzare partecipanti e e non  sui temi ambientali, inizia alle ore 14 prevede un percorso di circa 20 Km, che da San Martino raggiunge Villadose e, dopo una breve sosta,  prosegue per Ca’ Emo dove, oltre al punto ristoro finale, si terrà anche la commemorazione in onore dei caduti alla Coimpo di circa un anno fa.
Infine l’appuntamento di chiusura LUNEDI’ 28 SETTEMBRE ORE 21 presso stands Fieristici di Via Marconi sarà con MAX PISU E ROBERTO GILARDI con il loro spettacolo teatrale “CENTO RICETTE PER GENITORI EFFICACI” un modo diverso di parlare di educazione. Max Pisu (il Tarcisio di Zelig) a quattro mani con Roberto Gilardi (formatore e supervisore di formatori) affronta con piglio ironico il difficile tema della educazione dei figli (o dei genitori?).
Informazioni sugli eventi si possono trovare anche sul sito della parrocchia www.unpastosmb.it.
Buon divertimento!

fonte: civico venezze

 

Continuano le iniziative promosse dal Comitato San Martino in Salute e volte alla sensibilizzazione della popolazione sui temi ambientali; dopo le conferenze, la vendita di torte,  la recente partecipazione alla fiera di San Rocco con uno stand informativo arriva la “pedalata”, in collaborazione con i comitati dei paesi limitrofi.
Accompagnati dalla frase di Papa Francesco: “Che le nostre lotte e la nostra preoccupazione per questo pianeta non ci tolgano la gioia della speranza”, i comitati San Martino in Salute, Ca’ Emo Nostra e G.a.i.a di Adria. organizzano nel pomeriggio di domenica 27 settembre 2015 una PEDALATA volta alla sensibilizzazione di partecipanti e comunità sulle tematiche di preservazione e tutela dell’ambiente.
Tale evento è aperto a tutti e si concretizza in un percorso da effettuarsi in bicicletta che parte dalla piazza antistante il municipio di San Martino di Venezze alle ore 14, si snoda attraverso i suggestivi paesaggi delle nostre campagne, troppo spesso teatro di scempi ed abusi ambientali, raggiunge ed attraversa Villadose (verso le 15) e termina nella piazza di Cà Emo verso le 16.00, dove si terrà anche la commemorazione dei quattro operai caduti alla Coimpo circa un anno fa.
Il percorso, per una distanza complessiva di km 20 c.a. prevede due punti ristoro, il primo a Villadose, piazza Barchessa e l’altro all’arrivo in piazza a Ca’ Emo, opportunamente allestiti anche come zone informative sugli eventi e le tematiche di interesse ambientale; Sono previsti inoltre servizi “navetta” per il trasporto dei partecipanti e dei loro mezzi per i tragitti di andata e ritorno dai punti di partenza ed arrivo della manifestazione.
In caso di maltempo la manifestazione si terrà domenica 4 ottobre.
Ci si augura la più ampia partecipazione.

LOCANDINA_PEDALATA

 

fonte: civico venezze

Tu mi vuoi sfetar, tu mi vuoi sfetar, come fussi una bondola….(Si canta sulla musica di La Bambola di Patty Pravo).
Ad una settimana di distanza dalla conclusione del “concorso” “Indovina il mio peso”, lanciato dal Comitato San Martino in Salute durante il periodo della fiera di San Rocco, molte richieste sono giunte di poter verificare il peso dichiarato:”… così, tanto per curiosità, perchè ho quasi la sensazione di essermi avvicinato di molto…”.
Diciamo subito che i pesi dichiarati sono i più vari e si va dai Kg 2,100 ai Kg 17,000.
Essendo abbastanza alto il numero dei partecipanti, pubblichiamo però una lista che contiene i pesi che più si sono avvicinati sia per difetto che per eccesso; ovviamente per motivi di privacy possiamo pubblicare solo il numero del biglietto ed il peso dichiarato.

N. BIGLIETTO PESO N. BIGLIETTO PESO
018 4300 014 4300
025 4300 039A 4317
061B 4300 002B 4320
059A 4300 078A 4350
079B 4320 061A 4400
007B 4350 003B 4410
035A 4370 084 4480
098B 4380 005 4500
011C 4444 041B 4500
046A 4470 077 4500
021 4500 019B 4538
069A 4500 079A 4550
094 4500 094B 4620
020A 4500 069 4650
038B 4500 012C 4682
079 4500 017A 4700
060 4500 011B 4720
059 4570 071 4730
068B 4600 033A 4750
008B 4640 014B 4750
050C 4650 004 4800
068 4680 012 4800
048A 4700 096 4800
025C 4700 022 4800
097B 4704 051C 4800
005B 4730 034B 4810
082 4750 081 4900
026C 4750 042 5000
074B 4800 010 5000
032 4800 050B 5001
071A 4800 035B 5050

fonte: civico venezze

 

Era alta così, era grossa così, si chiamava …BONDOLA…, e pesava 4465 grammi.
Si potrebbe cominciare così, parafrasando un pò una nota canzonetta del secolo scorso, il racconto della partecipazione del Comitato San Martino in Salute alla fiera di San Rocco giunta alla sua 32^ edizione.
Ma andiamo con ordine, quest’anno il Comitato ha pensato di arricchire la Fiera di San Rocco con un punto informativo dedicato a far conoscere la problematica ambientale del paese e delle zone limitrofe, ed ha chiamato La Casetta del”Arcobaleno questo info point. Nella casetta, ogni sera,   si sono avvicendati i membri del Comitato per distribuire materiale informativo, per proiettare a ciclo continuo delle immagini di forte impatto visivo, che facessero riflettere sui temi ambientali; ha disseminato tali immagini anche nel perimetro della fiera, e, ideona, ha lanciato un gioco al grido di: PROVA A VINCERMI INDOVINA IL MIO PESO al costo di 1€ ha messo in palio “LA SOPPRESSA DELLA SALUTE“.
Molti sono stati quelli che si sono avvicinati alla casetta e, oltre a chiedere il materiale informativo, si sono voluti cimentare con la loro capacità di pesare la situazione, non solo con l’occhio ma anche toccando con mano.
Ieri sera, con la collaborazione della Associazione Culturale San Martino, nello stand tradizionalmente dedicato alla tombola, è stata fatta la pesatura ufficiale della Soppressa e ne è stato decretato il peso in grammi 4465, scoprendo così che con la dichiarazione di peso pari grammi 4470 uno solo è stato dichiarato vincitore.
Bellissima esperienza da parte del Comitato che spera, oltre ad aver aggiunto motivo di divertimento alla fiera, di aver contribuito alla diffusione di una corretta informazione sui temi ambientali.

 

fonte: civico venezze

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: