Header image

Finalmente il rallentato andamento della emergenza Covid ha portato alla riapertura dei siti della cultura, la biblioteca Giancarlo Casarin, infatti, da GIOVEDI’ 18 FEBBRAIO 2021 riprende il Servizio con accesso contingentato agli scaffali, per il solo prestito. Purtroppo non è ancora possibile l’accesso ai locali per la consultazione del patrimonio presso la sede. Si mantengono gli stessi orari.

Ecco le modalità di accesso come da DPCM del 14/01/2021:
-ingresso alla biblioteca e accesso agli scaffali una persona per volta, munita di mascherina che copra  bocca e naso, e con mani igienizzate.
-i libri da restituire verranno depositati nelle cassette predisposte.

Possono essere richiesti anche prestiti da altre biblioteche del territorio poichè la Provincia di Rovigo garantisce il servizio di collegamento svolto dal Centro Servizi SBP tramite Corriere anche per le biblioteche chiuse al pubblico ma con personale in back office.
Contatta la biblioteca per chiedere informazioni sul servizio e sulle modalità di richiesta e ritiro del materiale (telefono 0425467131, mail biblioteca@venezze.it).

Il catalogo Collettivo SBP può essere consultato in due versioni, tradizionale e “a faccette”, ai seguenti indirizzi:
– http://easyweb.sbprovigo.it
– www.sbprovigo.it

 

 

fonte: civcovenezze

hackerIeri sera giovedì 11 febbraio alle ore 21 era in programma la conversazione on line -organizzata dal parrooco don Giuliano Zattarin sulla piattaforma Google meet- con il Prof. Vito Mancuso, teologo, scrittore, pubblicista, quando a pochi minuti dall’inizio hanno cominciato a verificarsi intrusioni varie (perloppiù provenienti da profili brasiliani) con musiche, immagini -anche sconce- e chat volgari.
Gli amministratori hanno fatto vari tentativi di bloccare le intrusioni per normalizzare il meet, ma senza successo; a quel punto hanno scelto di abbandonare quella riunione e di effettuarne subito una nuova con un link diverso.
La scelta è stata premiante, infatti la nuova riunione si è svolta poi senza alcuna interferenza per più di un’ora e mezza, durante la quale Vito Mancuso si è messo a disposizione degli intervenuti.

 

 

 

fonte: civicovenezze

Dal suo arrivo nella nostra comunità il parroco Don Giuliano Zattarin ci ha abituati a concludere l’anno in corso organizzando una retrospettiva durante la quale, accompagnati da ospiti illustri, si tiravano le somme dell’anno appena passato con uno sguardo sia sul trascorso paesano che su quello a livello nazionale.
La situazione pandemica quest’anno ha precluso questa possibilità, ma non ha scoraggiato ad adottare soluzioni digitali per portare nelle nostre case qualche sorriso, del quale abbiamo tanto bisogno in chiusura di questo triste anno.
Ecco allora l’ideazione del ciclo: VEDERE GENTE, EMOZIONARSI e RIDERE e PIANGERE INSIEME.
Si tratta di quattro incontri sulla piattaforma Google Meet alla quale si può assistere/partecipare cliccando su un apposito link reperibile al profilo Facebook Unita Pastorale Smb, o alla pagina “Calendario Eventi” sul sito www.unpastosmb.it, o ancora iscrivendosi alla newsletter della Unità Pastorale sempre sul sito www.unpastosmb.it per ricevere il link direttamente sulla posta elettronica.

Ecco un breve estratto della presentazione dell’iniziativa, con l’elenco delle serate:

“Che cosa ci è mancato di più in questi mesi? Poniamocela seriamente questa domanda e cerchiamo di darle una risposta.
Per fortuna le videochiamate ci hanno permesso di vedere i nostri più cari amici o i nostri parenti e così i sorrisi, le risate, le parole di conforto non sono mancate, ma l’emozione che ci dà un abbraccio o uno sguardo è tutt’altra cosa!
………………………
Ci è mancato il vedere gente che prova emozioni e provarle insieme.
Per il momento dobbiamo accontentarci ancora del surrogato virtuale, ma non dobbiamo scordarci quanto sia prezioso ed eccitante ritrovare le persone per guardarsi negli occhi, sorridere ed abbracciarci.”
In attesa di vederci CONCRETAMENTE e di poterci toccare ed abbracciarci, ci offriamo alcuni momenti di sorriso, di svago e di serenità…
Abbiamo voglia di comunicare e di condividere un po’ di serenità e di speranza.
Insieme ci possiamo sostenere e guardare in avanti.
Avremo come compagni di viaggio e di lotta al virus, sulla piattaforma google meet:

• DOMENICA 27 DICEMBRE ore 21: CLAUDIO BATTA: link: https://meet.google.com/cgk-xywj-fin
• LUNEDÌ 28 DICEMBRE ore 21: DARIO VERGASSOLA: link: https://meet.google.com/cgk-xywj-fin
• MARTEDÌ 29 DICEMBRE ore 21: LEONARDO MANERA: link: https://meet.google.com/cgk-xywj-fin
• MERCOLEDÌ 30 DICEMBRE ore 21: MICHELE MUD NEGRINI, cantautore, vincitore CONCORSO VOCI PER LA LIBERTÀ.”

FINE ANNO

 

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

La chiusura del Forum non ha scoraggiato il nostro parroco Don Giuliano il quale ha trovato un’altra piattaforma sulla quale proporre la consueta serie di incontri: google meet.
Per avvicinarsi al natale Don Giuliano ha pensato ad una serie di incontri dal titolo “Liberi pensieri in vista del NATALE 2020” attraverso i quali farci incontrare sul web i vari personaggi che proporranno temi di riflessione e di approfondimento culturale. La piattaforma scelta è quella di google meet ed in prossimità di ogni incontro verrà reso noto il link sul quale cliccare per accedere alla conferenza.
Questo il calendario degli incontri: (per le modalità di accesso vedi alla pagina “calendario eventi” del sito www.unpastosmb.it” o scarica il seguene pdf Guida per partecipare alle riunioni)

• Venerdì 27 Novembre ore 21:15
A CHE ORA è LA FINE DEL MONDO?
conversazione con ANDREA SEGRE’ e ILARIA PERTOT, entrambi professori all’Università di Bologna

• Venerdì 4 Dicembre ore 21:15
BELLE NOTIZIE NELLA PANDEMIA
conversazione con DERIO OLIVERO, vescovo di PINEROLO

• Venerdì 11 Dicembre ore 21:15
DOVE VA IL MONDO – una riflessione geopolitica
conversazione con FABRIZIO MARONTA, redazione LIMES, Roma

• Venerdì 18 Dicembre ore 18:00
NATALE: un Dio dal volto umano
conversazione con ALBERTO MAGGI, biblista, Montefano

• Lunedì 21 Dicembre ore 21:15
LA CASA COMUNE
conversazione con FILIPPO IVARDI, direttore di NIGRIZIA, Verona

Riportiamo anche un breve stralcio del comunicato col quale il parroco promuove l’iniziativa:

In vista del Natale 2020, come Unità Pastorale di San Martino e Beverare, abbiamo pensato bene di comunicare fra di noi attraverso alcune conversazioni guidate da persone che ci possono aiutare a porci delle domande, da prospettive diverse, sui principali cambiamenti in corso e su come sarà il nostro futuro. Che cosa rimarrà della drammatica esperienza della pandemia che ha colpito tutto il mondo? Come coglierne anche i frutti positivi, quelli che ci permettono di uscire dalla “ normalità” delle nostre esistenze di prima e guardare a nuovi stili di vita per il futuro?
L’invito è rivolto a tutti, indistintamente, anche se questi incontri potrebbero essere un appello rivolto soprattutto ai giovani e ai genitori al fine di riscoprire un percorso di formazione e di informazione che ci permetta di vivere la nostra vita come dono e responsabilità. Ogni dono ricevuto è una grande fonte di gioia, ma apre anche a un impegno, perché ci rende responsabili di ciò che abbiamo ricevuto. Vivere in pienezza la propria vita è un modo per non mortificare se stessi e rispondere al dono con il dono, all’amore con l’amore. Un impegno che va vissuto e coltivato in ogni fase della vita. Ciò significa che anche i bambini vanno educati, sin da piccoli, a sentire e ad assumere le proprie responsabilità verso se stessi e verso gli altri. Educare alla responsabilità rappresenta un potente antidoto per combattere la rassegnazione, la stanchezza, il disimpegno che serpeggiano in questa nostra società, ma soprattutto rappresenta una importante occasione per far vivere l’esperienza del dono, del dare qualcosa di sé e del costruire relazioni autentiche. La vita come dono e come responsabilità. La vita come un donarsi per ritrovarsi, un dispiegarsi per accogliersi, un aprirsi per scoprirsi. Vivere in maniera responsabile è un invito a crescere, a cambiare, un “ rispondere a “, giorno dopo giorno, attraverso il proprio concreto esistere. Non potendo stare troppo vicini o incontrarci per scambiarci qualche gesto di affetto, non ci resta che PENSARCI e approfittare delle conversazioni on-line in programma nel cammino verso il Natale.  con affetto don Giuliano”

Natale2020

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze.com

 

Nella nostra comunità ci sono stati diverse evoluzioni della situazione “COVID-19”, riportiamo , pertanto, la nota informativa del sindaco emessa in data di oggi 13 novembre 2020, comprendente anche le disposizioni dell’ordinanza regionale del 12 novembre:
“Aggiorno la comunità sull’andamento dell’emergenza sanitaria per la diffusione del Virus Covid 19 sul nostro territorio.
Ad oggi i soggetti positivi sono in numero di 19, oltre 27 persone in isolamento per contatto stretto. Registriamo anche 4 guariti.
Comunico inoltre una bella notizia. Nel pomeriggio di giovedì 12 novembre 2020, a seguito del riscontro di 5 positività, l’Azienda Sanitaria Locale ha infatti effettuato, presso il Forum San Martino, i tamponi sugli studenti di alcune classi delle scuole primaria e secondaria del capoluogo, oltre che su insegnanti e collaboratori, non riscontrando altre positività.
Segnalo inoltre che, sempre n data 12 novembre 2020 è stata pubblicata una ordinanza del Presidente della Regione del Veneto, riportante ulteriori misure da adottare sul territorio regionale per il contenimento del contagio. Le principali disposizioni sono le seguenti:
a) Misure di carattere generale
– È obbligatorio l’uso corretto della mascherina al di fuori dell’abitazione, a eccezione dei bambini di età inferiore a sei anni,
dei soggetti che stanno svolgendo attività sportiva e dei soggetti con patologie o disabilità;
– nel caso di momentaneo abbassamento della mascherina per la regolare consumazione di cibo o bevande o per il fumo, dovrà in ogni caso essere assicurata una distanza minima di un metro,
– è altresì obbligatorio l’uso della mascherina in tutti i mezzi di trasporto pubblici ed in quelli privati in presenza di non conviventi;
– È consentito svolgere attività sportiva, attività motoria e passeggiate all’aperto, presso parchi pubblici, aree verdi, rurali e
periferiche, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per
l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività e in ogni caso al di fuori delle strade, piazze del centro storico
della città, delle località turistiche e delle altre aree solitamente affollate, tranne che per i residenti in tali aree;
– L’accesso agli esercizi di vendita di generi alimentari è consentito ad una persona per nucleo familiare, salva la necessità di
accompagnare persone non autosufficienti o con difficoltà motorie ovvero minori di età inferiore a 14 anni.
– È fatto divieto di esercizio dell’attività di commercio nella forma del mercato all’aperto su area pubblica o privata se non
nei Comuni nei quali sia adottato dai sindaci un apposito piano, consegnato ai commercianti (il mercato del Mercoledì in piazza Aldo Moro si svolgerà regolarmente nel rispetto di tali disposizioni)
– È fortemente raccomandato agli esercenti di riservare l’accesso agli esercizi commerciali di grandi e medie strutture di
vendita da parte dei soggetti con almeno 65 anni nelle prime due ore di apertura dell’esercizio stesso.
– sono sospese nelle scuole di primo ciclo scolastico
(primarie e secondarie di primo grado) le seguenti tipologie di insegnamento a rischio elevato: educazione fisica, lezioni di
canto e lezioni di strumenti a fiato.
– Dalle ore 15 fino alla chiusura dell’esercizio, l’attività di somministrazione di alimenti e bevande si svolge esclusivamente
con consumazione da seduti sia all’interno che all’esterno dei locali, su posti regolarmente collocati.
– È vietata la consumazione di alimenti e bevande all’aperto su area pubblica o aperta al pubblico, salvo che sulle sedute degli esercizi e secondo le modalità di cui al punto precedente.
b) Misure relative ai giorni prefestivi e festivi
– Nei giorni prefestivi le grandi e medie strutture di vendita, sia con un esercizio unico, sia con più esercizi, comunque collegati, ivi compresi i complessi commerciali e i parchi commerciali, sono chiuse al pubblico, salvo che per la vendita di generi alimentari, le farmacie, le parafarmacie, le tabaccherie e le edicole.
– Nei giorni festivi è inoltre vietato ogni tipo di vendita, anche in esercizi di vicinato, al chiuso o su area pubblica, fatta eccezione per le farmacie, le parafarmacie, le tabaccherie, le edicole e la vendita di generi alimentari.
– La vendita con consegna a domicilio è sempre consentita e fortemente raccomandata.”

 

 

fonte: civicovenezze

CORONAVIRUS – AGGIORNAMENTO 5 NOVEMBRE

Il DPCM del 3 novembre 2020 con misure urgenti per il contenimento del contagio da Virus Covid 19 ha suddiviso il territorio nazionale in 3 diverse aree di rischio, da moderato (area gialla), ad elevato (area arancione), fino a massimo livello di rischio (area rossa).
Il Veneto è stato posto nell’area di rischio gialla, che comporta le seguenti misure, che si integrano con le disposizioni relative a tutto il territorio nazionale:
– Divieto di circolazione dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di salute, lavoro o necessità;
– Raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, studio o necessità;
– Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno;
– Chiusura di mostre e musei (nel caso del Comune di San Martino di Venezze chiusura della Biblioteca Comunale, mantenendo esclusivamente forme di prenotazione di testi on line);
– Didattica a distanza per gli istituti scolastici secondari di II grado (scuole superiori);
– Riduzione de trasporto pubblico al 50% (fatta eccezione per i trasporti scolastici);
– Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine (anche giochi e slot presenti nei bar e tabaccherie);
– Chiusura bar e ristoranti alle ore 18 (resta consentito l’asporto fino alle ore 22, senza restrizioni per le consegne a domicilio);
– Chiusura di piscine, palestre, cinema e teatri

L’inserimento della Regione del Veneto nella zona gialla sarà soggetto a verifica tra 15 giorni, sulla base dei dati che esaminerà il Ministero della Salute in relazione a numero di contagi, percentuale di tamponi positivi, disponibilità di posti letto nelle strutture ospedaliere (e altri parametri).
Sul sito del Ministero dell’Interno e sul sito internet del Comune (sezione speciale Coronavirus) è disponibile il modello di autocertificazione editabile. Il documento va esibito alle forze dell’ordine in caso di spostamenti soggetti a divieto.

Colgo l’occasione per un aggiornamento sulla specifica situazione del Comune di San Martino di Venezze. Ad oggi i contagi sono 16, oltre ad altri 17 soggetti in isolamento per contatto stretto. I numeri restano alti ed il trend per adesso è in costante aumento. Si invitano tutti i cittadini al massimo rispetto delle nuove indicazioni (oltre alle piu’ volte ricordate precauzioni igieniche e di protezione sempre valide), perché solo in questo modo sarà possibile contribuire a tenere il rischio basso per i nostri territori ed evitare ulteriori dispozioni restrittive .
Il Sindaco Vinicio Piasentini

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: