Header image

Consiglio comunale, si parla di Imu

Articolo del 18.07.2012 - Scritto da civicovenezze in Amministrazione Comunale

SAN MARTINO DI VENEZZE – Ricco di argomenti l’ultimo consiglio comunale di San Martino, svoltosi venerdì sera nella sala consiliare di palazzo Mangilli. Una decina i punti all’ordine del giorno presi in esame. Il primo punto ha riguardato l’approvazione del regolamento comunale per la disciplina dell’Imu. Successivamente sono state approvate le varie tipologie di aliquote fissate in: 8.7 ‰ per l’ordinaria, 4.7 ‰ per le abitazioni principali, 1 ‰ per fabbricati rurali e 7.6 ‰ per fabbricati in comodato d’uso gratuito a familiari, in vendita e per aree fabbricabili particolari. In merito a ciò l’amministrazione Piasentini ha prospettato che in base all’aliquota per le abitazioni principali, circa il 35 % dei cittadini non pagherà, il 19 % pagherà fino a 50 €, il 20 % da 50 a 100 €, il 18 % tra i 100 e i 200 € e l’8 % superiore a 200 €. Altro punto di particolare interesse è stato il programma triennale dei lavori pubblici e l’elenco annuale del 2012. Per l’anno in corso sono in previsione di realizzazione il punto sanità nelle ex scuole elementari di Ca’ Donà, con funzioni di centro dislocato dell’Asl per diversi servizi sanitari a disposizione della cittadinanza, la realizzazione Peep nel capoluogo, opere di manutenzione della palestra di via Marconi e la sistemazione del teatro Arcobaleno di via Reato. Per il 2013 le asfaltature di diverse strade del territorio comunale, la sistemazione della rete fognaria di via Radetta e l’allungamento dei percorsi pedonali e ciclabili. Per il 2014 l’area Peep di Beverare e ulteriori percorsi pedonali. L’approvazione del bilancio di previsione 2012 e quello pluriennale fino al 2014 è stato il punto affrontato successivamente, fra cui spiccano 3.827,484 € di entrate per il 2012, 3.478,661 € per il 2013 e 3.625,723 € per il 2014, a fronte di 2.696,062 € di spese correnti per il 2012, 2.674,233 € per il 2013 e 2.662,665 per il 2014. Il sesto punto ha ribadito la convenzione con le due società sportive Ac San Martino e Gs Beverare per la gestione degli impianti sportivi, rinnovandola ulteriormente. Settimo punto in cui sono stati individuati gli organismi collegiali indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell’ente. Gli ultimi due punti hanno riguardato le disposizioni in materia di risorse idriche e la variante parziale al Prg per la realizzazione di un capitello votivo in località Beverare.

Fonte: La Voce di Rovigo

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: