Header image

Donna incastrata nell’auto, salvata da un passante

Articolo del 02.04.2019 - Scritto da civicovenezze in Eventi | Notizie

San Martino di Venezze, 2 aprile 2019 – Finita nel canale con l’auto, incastrata a testa in giù, un’anziana è stata salvata da un passante Alessio Cavallaro.
Ieri mattina alle 11,40 a Cà Donà,  lo scontro fra due auto ha fatto perdere il controllo alla donna che guidava una Peugeot 208 blu che si è rovesciata ed è finita nello scolo.
«Abito ad Anguillara, mi stavo recando dai miei genitori a Loreo, quella strada la faccio tutti i giorni — racconta Cavallaro, 51 anni, vigile del fuoco che non era in servizio —. Ho visto le macchine ferme in strada, c’era stato un urto tra autovetture, una era a ruote all’aria nel fossato». Nonostante fosse in una mattina libera dal lavoro, il pompiere ha parcheggiato ed è sceso. «Ho acquisito informazioni da persone che erano lì sull’argine (erano una decina, ndr), dicevano che c’era una persona dentro e subito sono sceso a vedere — racconta —.
Sono entrato dal portellone posteriore, ho provato a chiamare la signora ed era cosciente ma a testa in giù. Se non ho capito male, da poco aveva subito un’operazione»Nel frattempo erano stati chiamati i soccorsi e i mezzi dei pompieri e del Suem erano in marcia verso Cà Donà. «Ho chiesto alla signora se sentiva dolori. Era in grado di muoversi, non sentiva alcun dolore al corpo — continua Cavallaro —. Ho tirato giù i sedili posteriori, lei non si è persa d’animo, ho iniziato ad estrarla e poi sono arrivati i miei colleghi e il personale del 118». Le squadre con due automezzi hanno estratto la donna, che è stata adagiata su una barella e trasporta fino alla strada. Il personale del Suem 118, arrivato con l’ambulanza, ha stabilizzato la donna che è stata trasferita al pronto soccorso. Illeso l’altro automobilista coinvolto nell’incidente. Successivamente i vigili del fuoco hanno provveduto al recupero del mezzo con l’autogrù. La polizia locale di San Martino di Venezze ha eseguito i rilievi dell’incidente. Le operazioni di soccorso sono terminate dopo circa un’ora.

 

 

 

fonte: il resto del carlino

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: