Header image

Il Basket San Martino recrimina col Baone

Articolo del 22.04.2012 - Scritto da civicovenezze in Notizie

Si presentava come una partita da vincere a tutti i costi e così non è stato. Cade malamente la squadra del Basket San Martino in una partita tutt’altro che impossibile, giocata male e conclusa ancora peggio a causa di qualche fischio che potrà incidere fortemente su questa e sulla prossima stagione. Partenza al rilento per i bianconeri che non creano quasi mai qualcosa di positivo in fase offensiva, cosa che rimarrà una costante per tutta la partita. Paradossalmente però, è la difesa il vero problema: troppi metri concessi al giocatore con la palla, mai sulla linea di passaggio e troppa lentezza nel rientrare dopo una palla persa permettono anche a una squadra già retrocessa come il Baone di segnare punti facili in contropiede. Il divario tra le due squadre aumenta costantemente per tutti i primi due quarti, fino a toccare i 16 punti di scarto a pochi minuti dall’intervallo lungo; solo alcuni canestri realizzati su iniziativa dei singoli permettono agli ospiti di rientrare negli spogliatoi sul 40-28. La strigliata di coach Battistini carica la squadra, che torna in campo ancora frastornata, permettendo ai padroni di casa di raggiungere il massimo vantaggio sul +17, ma che si rimette ben presto in riga soprattutto in difesa, dove alza la pressione e limita a soli 9 punti nel quarto e a 20 per tutto il secondo tempo i punti subiti. È in questo momento che si evidenziano i problemi in attacco: la palla non circola e i giocatori sono statici, cosicché segnare diventa comunque difficile. Il gap viene così ridotto lentamente di 6 punti nel terzo quarto e fino a raggiungere il -1 con 10 secondi ancora da giocare e palla in mano. A questo punto sono gli arbitri a decidere la partita: a 2 secondi dal termine assegnano clamorosamente una rimessa al Baone, poi si correggono segnalando una palla a due, che con la regola del possesso alternato si trasforma in un’ultima possibilità per il San Martino: schema eseguito perfettamente sulla rimessa, con la palla che finisce sotto canestro al lungo Brigo che prende un fallo nettissimo sul tiro; netto per tutti ma non per gli arbitri, che lasciano correre decretando la fine della partita.
“Bruttissima prestazione dei nostri ragazzi – dice coach Battistini – che difendono molli e sempre lontani dal giocatore avversario e in attacco la palla rimane troppo ferma. Detto questo è sicuramente determinante l’episodio allo scadere dell’incontro, perché dopo un affannoso recupero eravamo palla in mano con rimessa sotto canestro avversario, il fallo degli avversari sulla conclusione del nostro lungo era  logico e scontato e tutti i presenti nella palestra si aspettavano il fischio che avrebbe lasciato a Brigo decidere se vincere, andare ai supplementari o perdere, invece nell’incredulità generale l’arbitro Martini chiama una stoppata piena, mandando i padroni di casa a festeggiare e noi su tutte le furie. Credo che la Signorina Martini aggiungerà anche la beffa al danno che ci ha gravemente provocato, in quanto mi aspetto squalifiche o deplorazioni per me e vari giocatori. Noi sicuramente abbiamo giocato molto male, ma i due tiri liberi ci spettavano, non vorrei che questo episodio condizionasse il finale di stagione, che per quanto sia stata travagliata aveva visto ributtare l’anima in campo a tutti i ragazzi dimostrando di non meritare la posizione in classifica.”
Più diplomatico è invece Brigo, che quel fallo l’ha subito: “Il fallo c’era, ed era pure evidente, tanto che pure gli avversari sono venuti a chiederci scusa al termine dell’incontro, ma dopo una partita come questa aggrapparci ad una scelta arbitrale errata, per quanto decisiva, sarebbe troppo riduttivo. Sbagliare due quarti nella partita più importante della stagione come abbiamo fatto noi è sintomo di scarsa maturità, quindi si deve fare autocritica e rimettersi al lavoro a testa bassa per il finale di stagione”.
In serate come questa le notizie peggiori non terminano mai: le contemporanee vittorie di San Marco e Noventa allontanano il San Martino dal sogno di giocare il primo turno dei play-out, diventato ora una chimera. Si deciderà tutto nell’ultima giornata della regular season sul parquet amico venerdi 27, palla a due ore 21,30, contro il forte team di Albignasego.

Baone – San Martino 60 – 59

Baone: Roncoletta 5, Lombardo 4, Chiarelli 5, Trimarchi 7, Sacco, Valli 2, Albertin 14, D’Urso n.e., Binato 1, Cesaro (K) 15, Martini 2, Paiuscato 5. All. Stecchini.
San Martino: Campanari, Davì n.e., Zago 8, Boscolo, Maltarello 4, Rigato 3, Zennaro 8, Brigo 14, Salvà (K) 4, Morello, Bullo 18. All. Battistini. Aiuto All. Cammilli.
Arbitri: Martini, Rizzato.
Parziali: 17-13, 23-15, 9-15, 11-16.
Tiri liberi: Baone 10/12, San Martino 16/24.
Usciti per 5 falli: Trimarchi (Baone).
Fallo Tecnico a Albertin (Baone), Trimarchi (Baone) e Battistini (All. San Martino)

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: