Header image

La danza protagonista a Villadose

Articolo del 26.07.2013 - Scritto da civicovenezze in Eventi

VILLADOSE – Uno spettacolo di danza diverso dal solito a esprimere un concetto di arte che esula da schemi standardizzati e che si lega a una concezione di uomo che vive a stretto contatto con il proprio ambiente. Questo, il messaggio dell’associazione ‘Cantieri culturali creativi’, che venerdì sera ha presentato il suo nuovo spettacolo in piazza Aldo Moro a Villadose. L’evento si è svolto sulla cornice di villa Patella, sede del Comune, e si tratta del primo appuntamento di un tour itinerante che vedrà la compagnia di ballerini esibirsi nelle ville più belle della provincia. ‘Triplo trattamento’ il titolo dato alla performance di danza contemporanea che si è divisa sostanzialmente in tre momenti. Il primo, con il nome di ‘contact improvisation’, ha messo in luce la riscoperta del corpo e del contatto fisico tra ballerini. È stato poi presentato un ‘passo a due’ eseguito da Simona Argentieri ed Elisa Schiavon. Infine, un assolo. «La nostra associazione è nata lo scorso anno – dice Pierpaolo Fabris, il presidente-. Il nostro scopo è quello di promuovere la danza contemporanea e sensibilizzare nello stesso tempo il pubblico al tema ambientale». I costumi dei ballerini, infatti, sono stati realizzati con materiali di riciclo come plastica, vetro e carta. «La nostra concezione di ambiente –spiega il presidente- non si limita solo a quello naturale ma anche a quello architettonico. Da qui, la decisione di mettere in scena l’intero spettacolo nelle ville d’epoca della zona. La manifestazione è stata seguita a livello artistico da Romina Zangirolami mentre le colonne sonore sono state realizzate da Davide Bertucci e Alessandra Lazzarini, musicisti diplomati al Conservatorio di Rovigo che fanno parte del gruppo ‘Die Mousse’. All’interno della performance coreografica i momenti di danza contemporanea sono stati interpretati da ballerini professionisti e da nuove leve. Una serata di alto spessore culturale, quindi. In prima fila la promotrice dell’evento, Ilaria Paparella, assessore alla cultura del Comune di Villadose e sempre presente a ogni manifestazione. Il tour proseguirà il 31 nella villa Avezzù di Fratta, il 28 agosto al teatro sociale di Adria e il 6 settembre a Villa Aggio a Boara Pisani. Nel progetto oltre a Villadose, sono stati coinvolti la Provincia, il Comune di Boara Pisani, Fratta, Adria, Ecoambiente, l’associazione Green Pace di Padova, Legambiente di Rovigo, la Fondazione Cassa di Risparmio del Veneto, la Cassa di Risparmio del Veneto e Zurich Assicurazione.

Fonte: Il Resto del Carlino – Valentina Magnarello

 

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: