Header image

L’Under 14 si arrende al Lendinara

Articolo del 14.04.2012 - Scritto da civicovenezze in Notizie

San Martino – Lendinara 44-60

Nell’ultima gara di recupero della prima giornata di ritorno della seconda fase, i giovani bianconeri cedono le armi ad un Lendinara fisicamente piu prestante. La partita si gioca per lunghi tratti in un totale equilibrio con la vivacità difensiva dei ragazzi di Lucchin che riescono a limitare i lunghi lendinaresi sino a quando il fiato non inizia a mancare lasciando via libera a qualche veloce azione ospite. Il primo quarto punto a punto sin da subito trova i batti e ribatti delle due compagini che si danno battaglia in campo aperto, come nel secondo parziale dove gli ospiti trovano un piccolo margine di vantaggio dovuto a qualche errore di troppo dei padroni di casa che danno qualche segno di timore nell’affrontare i difensori avversari fisicamente più prestanti. Al riposo lungo si va cosi con il Lendinara in vantaggio di 4 punti sul 24-28 e con coach Lucchin che accompagna i ragazzi nello spogliatoio per le indicazioni di rito. Alla ripresa dei giochi è pero il Lendinara che trova vie più agevoli per il canestro e nonostante l’impegno dei bianconeri rodigini la partita si incanala sui binari dell’inseguire il punteggio avversario. Ultimi dieci minuti con il tabellone indicante un 34-46 che penalizza più la fatica fisica dei rodigini e la scarsa vena di realizzazione in attacco che il gioco dei lendinaresi. Gli ospiti prendono il controllo del campo e del gioco e maturano la vittoria con un parziale ancora loro favorevole portando il risultato sulla sirena a 44-60.
“Qualche rammarico per aver perso in riscaldamento pre-partita Goldin e dopo 5 minuti di gioco  anche Avezzù – dice Lucchin – ma tutto sommato solo piccole cose da rimproverare ai miei ragazzi che sicuramente porteranno ad acquisire delle certezze in futuro. Ce la siamo giocata ed abbiamo messo in campo una buona prestazione difensiva, vista la notevole differenza fisica, mentre in attacco qualche volta siamo stati troppo “timidi” rallentando troppo il gioco e divenendo prevedibili, però dico bravi a tutti e mi aspetto continuità negli allenamenti per continuare sulla strada del miglioramento”. Ora si attende di sapere se il campionato finisce  qui o ci sarà un seguito con un trofeo per giungere sino a fine maggio.

San Martino: Maniezzo 4, Campione, Borgato 4, Tommasini, Reale, Puggina 6, Sprocatti 6, Grignolo 12, Favaro, Farinella 6, Cavallaro 6, Avezzù Pignatelli, allenatori: Battistini – Lucchin.
Arbitri: Brasola e Trevisan di Badia.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: