Header image

Nuova Governance nei contratti pubblici

Articolo del 23.01.2012 - Scritto da civicovenezze in Amministrazione Comunale | Notizie

Vinicio Piasentini Candidato Sindaco per Nuova Veneze a San Martino di VenezzeSan Martino di Venezze (Ro) – Novità in tema di appalti per i piccoli comuni. Le amministrazioni sotto i 5 mila abitanti sono obbligati ad avvalersi di una unica centrale di committenza per l’acquisizione di lavori, beni e servizi, al fine di rafforzare la prevenzione contro le infiltrazioni criminali negli appalti pubblici.

Stanno cercando di capirne di più i sindaci di San Martino di Venezze, Villadose, Gavello, Villanova Marchesana, Ceregnano e Pettorazza che entro marzo devono istituire una stazione unica appaltante per adeguarsi alla normativa prevista dalla manovra di Ferragosto.

Per questo i tecnici delle amministrazioni in questione si stanno incontrando ad un tavolo come spiega il sindaco di San Martino Vinicio Piasentini, “per analizzare dal punto di vista operativo come superare le difficoltà che si incontrano per attuare quanto previsto dalla legge”.
“Del resto – prosegue – non è chiaro quali siano gli appalti che la centrale unica deve trattare. Se l’acquisto di materiale da cancelleria, ad esempio, o altri tipi di servizi”.

Nel frattempo, i primi cittadini hanno preso a modello l’Unione dei comuni Padova nordovest (formata da Campodoro, Campo San Martino, Curtarolo, Piazzola sul Brenta e Villafranca padovana) per istituire l’unione dei comuni del centro Polesine. Il nuovo ente polesano raccoglierà un bacino di 17 mila abitanti (leggi articolo).
“Abbiamo preso come modello l’unione di Padova – chiarisce Piasentini – perché è un’associazione che funziona bene, a differenza dell’unione polesana dei comuni dell’Eridano”.

“Stiamo mettendo a punto – conclude Piasentini – una serie di principi base in modo che i regolamenti comunali contengano gli stessi criteri per l’amministrazione del territorio”. Per fare un esempio, verranno usati gli stessi parametri per stabilire l’Imu, anche se poi ogni comune applicherà l’imposta con la propria aliquota.

Fonte: Rovigo Oggi – Elisa Barion – http://www.rovigooggi.it

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: