Header image

Nuova struttura polivalente, entro aprile l’inaugurazione

Articolo del 21.03.2019 - Scritto da civicovenezze in Amministrazione Comunale | Associazioni | cultura | Eventi | Notizie

SAN MARTINO DI VENEZZE (ROVIGO) – Sono imminenti i lavori di ristrutturazione delle scuole medie e l’inaugurazione della nuova struttura polivalente. Tra fine mese e i primi di aprile si inizierà con la sistemazione della palestra con il rifacimento del fondo, i tabelloni del basket, le spalliere per poi proseguire con l’edificio scolastico in cui verrà rifatto il tetto, il cappotto alle pareti e l’area esterna.
“A marzo si inizierà sicuramente con la palestra – dice il sindaco, Vinicio Piasentini – dobbiamo concordare con la scuola lo spostamento dei ragazzi nell’altra palestra polivalente. Poi, terminato il cantiere lì, inizieranno i lavori del tetto che sono quelli più corposi da un punto di vista economico. Poi ci sarà il cappotto, i serramenti e il cortile esterno. Si tratta insomma di un bel risanamento di tutto l’edificio”. La ristrutturazione dovrebbe terminare entro l’estate di quest’anno in maniera tale da far rientrare gli studenti con il restyling completato. L’investimento complessivo fatto dall’amministrazione è di 360mila euro.
“Abbiamo fatto un mutuo per avere i soldi necessari” spiega il primo cittadino che specifica anche che gli avanzi di amministrazione degli anni precedenti sono stati utilizzati per estinguere anticipatamente quasi 700mila euro di mutui che erano già in essere. “Abbiamo liberato risorse a bilancio per avere la disponibilità di fare nuovi mutui: in questo modo non appesantiamo il bilancio e così entrate ed uscite rimangono inalterate”.
Sempre sul versante lavori pubblici arrivano buone notizie anche per quanto riguarda la struttura polivalente che sta giungendo a compimento. “Entro marzo dovrebbe essere finita, resterà solo da chiedere l’agibilità e ad aprile andremo ad inaugurarla. E’ un bell’edificio che potremo utilizzare per qualsiasi attività come concerti, sagre estive, rappresentazioni teatrali. Uno spazio simile ci mancava e lo abbiamo fatto perché quando c’era qualche grande evento e veniva molta gente eravamo sempre un po’ in difficoltà nel cercare uno spazio di rimedio”.

 

 

 

fonte: RovigoOggi

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: