Header image

Atletico Piopa e S.W.T. Pizzeria Vesuvio pronte a scendere in campoSAN MARTINO DI VENEZZE – Ieri sera in Palestra a San Martino di Venezze sono scese in campo tutte le squadre locali di Calcio a 5. Alle ore 21.00 si è disputato il derby tra la squadra di Calcio a 5 San Martino di Venezze e il Calcio a 5 Beverare. La partita si è conclusa con la vittoria della squadra della frazione grazie a una tripletta di Danny Marcello e un doppietta di Peraro Alessandro.

Alle 22.00 è sceso in campo l’Atletico Piopa, altra squadra locale, per il confronto contro l’S.W.T. Pizzeria Vesuvio. La partita era molto sentita in quanto era uno scontro al vertice tra le due formazioni. Entrambe a nove punte volevano vincere per mantere la vetta. Ottima prestazione di entrambe le squadre, ma a primeggiare è stata la squadra ospite con un risultato di 6 – 4.

Silvano Turcato e i rappresentati comunaliLa presentazione del libro “Si, è possibile” di Silvano Turcato, organizzata dall’Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca Comunale di San Martino di Venezze, è stata una serata di certo coinvolgente dove erano palpabili molti sentimenti. Il ricordo delle proprie origini e la nostalgia della propria terra, il rivedere i vecchi amici, rimettere piede dopo ben cinquantadue anni nella sala parrocchiale di Beverare che ha ospitato l’evento, anche se oramai ristrutturata ed adeguata alle esigenze odierne, ha creato un forte impatto emotivo sull’autore.
Infatti Silvano Turcato è nato in quella che era chiamata Trona di Sotto, il 1° maggio 1947. Frequenta le elementari a Beverare. Inizia e frequenta le medie a S. Martino di Venezze fino ai primi di dicembre del ‘ 58, quando con la famiglia emigra a Marostica, nota località dell’ alto vicentino.
Ha introdotto la serata l’Assessore alla Cultura del Comune di San Martino di Venezze, Ivo Contiero, che ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale ed ha ringraziato i presenti, numerosi, per la loro presenza. Egli ha sottolineato lo spessore della pubblicazione intrisa di profonda cultura e di un forte sentimento religioso.
Ha presentato l’autore Daniele Cecchettin, il quale ha sottolineato di non avere una veste di rappresentanza istituzionale, ma ha accettato con profonda gioia l’invito poiché portare una serata di cultura nella propria comunità è sempre una occasione da elogiare e sostenere.
Egli ha sottolineato che il volume non è certo di semplice lettura. Non è un romanzo ma sono una serie di capitoli che conducono il lettore in riflessioni. Pertanto il testo deve essere letto con la dovuta calma e la necessaria attenzione.
È toccato quindi all’autore, il quale nella parte iniziale ha ripercorso la sua infanzia trascorsa nella oramai scomparsa “Trona di Sotto”. Un borgo nel quale si viveva aiutandosi reciprocamente e la solidarietà tra le famiglie era cosa concreta. In pochi minuti ha dipinto un quadro perfetto con tutte le sue sfumature di una realtà d’altri tempi.
È passato poi alla spiegazione del suo volume ove si è concentrato nella stesura di riflessioni che spaziano sugli interrogativi che l’ uomo da sempre si pone: chi sono?, da dove vengo?, dove sono diretto? Dio esiste? L’ obiettivo in questo agile volumetto é quello di mettere in moto l’ idea che non si deve dare mai niente di scontato, e che un minimo di sano, costruttivo dubbio debba sempre convivere con le nostre granitiche certezze.
Egli si sofferma volentieri anche su tematiche, all’apparenza meno impegnative, ma altrettanto utili a qualificare, se correttamente interpretate, il nostro impegno di ogni giorno.
Molto interessante la sua analisi sul mondo dei credenti e di coloro che “credono di no credere”. Ha cercato di offrire una panoramica sulla ragione e sulla fede, analizzate sia pure in maniera sintetica, nella speranza di essere stato sufficientemente comprensibile.
Anche molti spunti di riflessione sul mondo di oggi, sul bell’apparire a tutti i costi, sui giovani e su coloro che vogliono rimanerlo a tutti i costi: “Un conto é mettere in campo un minimo di sano orgoglio in modo da contenere il proprio invecchiamento nei limiti del decoro, altra cosa é cadere nella banalità e nel ridicolo “.
Una serata intensa di sentimenti e riflessioni, uno spunto per tutti i presenti per analizzare la propria esistenza e capirne lo spessore.

Fonte: Il Gazzettino di Rovigo del 11.11.2010 – Diego Novo

Quasi uno scherzo della sorte, oggi, domenica 14 novembre giornata di sagra per il capoluogo in riva all’Adige, è anche un appuntamento da non perdere per tutti gli sportivi appassionati di calcio. Alle 14.30 infatti andrà in scena al Comunale di via Alighieri il sentito e atteso derby tra il San Martino e il Beverare valido per la nona giornata di Terza categoria.
E per continuare con la casualità e l’ironia della sorte, domani, lunedì 15 novembre alle 21 nella palestra di via Marconi sarà la volta di un derby pressoché identico, sempre tra San Martino e Beverare, stavolta però di calcio a 5 valido per la quinta gara di andata. Due appuntamenti calcistici tutti da seguire.

Beverare Calcio a 5 femminile vs. Coronella

Articolo del 13.11.2010 - Scritto da civicovenezze in Eventi | Sport - (1 Commento)

Beverare Calcio a 5 FemminileSAN MARTINO DI VENEZZE – Domani, domenica 14 novembre alle ore 18.30 presso la palestra di San  Martino di Venezze su svolgerà la quinta giornata di campionato di calcio a 5 femminile UISP, dove le padrone di casa agli ordini di mister Sandro Grillo incontreranno la squadra ferrarese del Coronella.
L’ultimo confronto tra le due squadre risale al precedente campionato nella fase play-out, con il risultato finale di 5-5,  grazie ad una rimonta da parte delle regazze del Beverare Calcio a 5.
Si prospetta una partita intensa e sicuramente non mancheranno i colpi di scena…. non mancate!!!!

In bocca al lupo ragazze!!!!

Volantino Sagra San Martino 2010 a San Martino di VenezzeFine settimana particolare quello odierno per la comunità San Martinese. Si conclude infatti la tre giorni dedicata alla Sagra di San Martino. Tra sabato e domenica l’Associazione Culturale “San Martino” in collaborazione con l’amministrazione comunale e il comitato UISP di Rovigo ha organizzato una serie di eventi che caratterizzeranno la piazza del capoluogo rivierasco, dalla rappresentazione teatrale alla gara di dolci di castagne, al musical che concluderà il pomeriggio di domenica. Appuntamento quindi in Piazza Aldo Moro per celebrare una sagra dalle tradizioni secolari anche se poco conosciute, ma ugualmente apprezzata e da valorizzare sempre più.

BEVERARE (San Martino di Venezze) – Si è svolto domenica 12 settembre 2010 al “Giuseppe Callegaro” di Beverare il triangolare calcistico “Memorial Pellegrini” tra la locale formazione di casa, il Granzette e il Guarda Veneta, tutte e tre formazioni di Terza categoria.
La prima partita ha visto i rodigini guidati da Giuliano Costa sfidare il Guarda Veneta del tecnico esordiente Roberto Massarotto. Il Granzette alla fine si è imposto di misura, battendo i giallorossi per 1 – 0 con la rete di Silver Visentin.
Il secondo match ha visto di nuovo il Guarda Veneta affrontare i padroni di casa del Beverare condotti dal riconfermato Nicola Torso. In questo match i biancazzurri hanno prevalso grazie al gol di Dainese che ha firmato l’1 – 0.
La terza ed ultima partita ha visto Beverare e Granzette sfidarsi per aggiudicarsi il trofeo. Dopo il tempo regolamentare chiuso sul risultato di 0 – 0 si è passati ai calci di rigore in cui hanno avuto la meglio i rossoverdi di Giuliano Costa per 3 – 2.
Al termine della manifestazione sono seguite le premiazioni in cui è stato premiato il Granzette che si è aggiudicato il “Memorial Pellegrini”, storico presidente del Gs Beverare. Una manifestazione per ricordare una persona che al calcio biancazzurro ha dato molto ed è stato celebrato nel migliore dei modi dalle squadre partecipanti.

Fonte: La Voce di Rovigo del 15.09.2010 – Gabriele Casarin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: