Header image

Mentre a Rovigo si manifestava nelle piazze, nel giardino antistante la scuola primaria Montessori di San Martino, fra le casette posate per i ricoveri degli uccelli, spuntavano dei cartelli inneggianti alla necessità di cambiare atteggiamento nei confronti del clima e del pianeta in generale.
Il seme è gettato!!!!!

 

 

 

fonte: civicovenezze

Chi era in piazza a Rovigo ieri mattina avrà certamente potuto assistere alla manifestazione organizzata dagli studenti del movimento Fridays  For Future e chiamata Climate Strike e dagli slogan declamati avrà sicuramente pensato che quei ragazzi non erano lì per perdere un giorno di scuola ma che credevano veramente in quello che gridavano.
Contornati ed accompagnati anche da comitati ambientalisti, gli studenti, muniti di cartelli e preceduti dalla musica,  hanno compostamente ed ordinatamente seguito il loro programma sostando nelle principali piazze del centro storico per confluire in Piazza Vittorio Emanuele, loro meta finale.
Ci sono stati diversi interventi e sono stati declamati diversi slogan, ma quelli che fanno pensare alla serietà dell’iniziativa sono stati quelli che incitavano a cambiare i propri comportamenti, tra i quali: DIAMO L’ESEMPIO SIAMO IL CAMBIAMENTO!.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

fonte:civicovenezze

Ultimo saluto a “Santo” Oselin

Articolo del 15.03.2019 - Scritto da civicovenezze in cultura | Eventi | Notizie - (0 Commenti)

Questa mattina, giovedì 14 marzo 2019, Giovanni (Santo) Oselin ha ricevuto l’estremo saluto nella chiesa parrocchiale di San Martino.
Con Santo se ne va una una figura caratteristica della vita paesana degli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso, il tenutario di un “chiosco”.
Il “chiosco” era una casetta di legno all’interno della quale si vendeva un po’ di tutto, frutta verdura dolciumi ecc., una forma di “ambulante” stanziale, un po’ di più delle bancarelle che in quegli anni si potevano trovare davanti alla chiesa all’uscita da messa.
Quello di Santo è ancora viva nella memoria di chi era bimbo in quegli anni per le “cremine” e per i “ciuci” ed il suo chiosco era dapprima posizionato strategicamente vicino al “campeto del prete”, poi c’è chi lo ricorda anche all’incrocio con Via Marconi e alla piazzetta del Borgo.
Santo era un uomo semplice che aveva un sorriso per tutti, i giovani di allora lo ricordano anche per la sua passione per i fumetti, ai quali lasciava dare qualche sbirciatina e  sui quali, magari, si intavolava anche qualche discussione.
Il suo sorriso lo dispensava anche ultimamente quando lo si incontrava durante le passeggiate sull’argine dell’Adige.
Buona passeggiata Santo.

SAN MARTINO DI VENEZZE (ROVIGO) – I bambini regalano nidi e mangiatoie ai volatili. La Lipu di Rovigo assieme alle scuole primarie “Maria Montessori” di San Martino di Venezze e grazie anche alla fattiva collaborazione delle insegnati Stefania Cocchi e Laura Lucchin, ai nonni e ai genitori dei ragazzi e del Comune ha realizzato le opere che sono state installate sia nel parco della scuola che nel parco cittadino della Vallona.
Il progetto di educazione ambientale è di rendere consapevoli i ragazzi e gli adulti ai valori della biodiversità e produrre emozioni che permettano di scoprire, conoscere, amare e proteggere gli uccelli assumendosi delle responsabilità. Gli uccelli come tema di ricerca e la realizzazione di nidi e mangiatoie, per alimentare gli amici alati, in particolar modo nel periodo invernale, ed i nidi per attirare diverse specie di passeriformi come cinciarelle e cinciallegre.
Tale approccio partecipato e partecipativo genera il coinvolgimento dei ragazzi che si sono sentiti cosi attivi e responsabili; molti hanno osservato gli uccelli a bocca aperta, spesso molto colorati e con un volo attivo e dinamico che dimostra una marcata variabilità nel comportamento a seconda delle stagioni. Ogni specie di volatile è molto specializzata per un particolare ambiente e i cambiamenti climatici dovuti principalmente ai comportamenti dell’uomo ha di fatto messo nella soglia della scomparsa sia i passeri che le rondini.
Durante la manifestazione sono stati liberati una poiana (buteo-buteo) e uno storno (sturnus-vulgaris) provenienti dal Cras di Polesella. Chi fosse interessato a nidi e mangiatoie può rivolgersi sia al Cras di Polesella oppure alla Lipu.

 

 

fonte: RovigoOggi

Questa settimana a San Martino si registrano tre eventi dedicati alla donna, organizzati dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le Associazioni locali.
Si comincia mercoledì 6 marzo pomeriggio alle ore 17, presso Centro C.A.S.A. Ex scuole elementari di Beverare, dove l’Amministrazione comunale E l’Università popolare polesana hanno Organizzato un  Incontro dal titolo
LA DONNA NELLA TRADIZIONE POPOLARE, con CHIARA CREPALDI.(volantino6-marzo-chiara-crepaldi-1)
Poi viene la giornata Istituzionale, VENERDI 8 MARZO quando presso la sala mensa della scuola primaria in Via Marconi alle ORE 20, a cura dell’Amministrazione Comunale Assessorato alle Pari Opportunità e Commissione Comunale “Pari Opportunità” , viene organizzata la tradizionale cena per la FESTA DELLA DONNA, durante la quale verrà consegnato un riconoscimento a la DONNA DELL’ANNO.
Al costo di 25 euro il Menù prevede – Lasagne al Forno: Carciofi E borgaiolo/ Funghi Misti E Speck -BRASATO AL VINO ROSSO – Contorni: Piselli al Forno e verdura cotta -DESSERT. Ad ogni partecipante verrà consegnato un piccolo omaggio.(volantinofesta-della-donna-2019-pari-opportunita-2)
Si conclude domenica 10 MARZO 2019 con l’inizativa a cura di Amministrazione Comunale di San Martino Di Venezze – Assessorato E Commissione Pari Opportunita’ in collaborazione Con il Gruppo Running , Auser, Associazione Culturale Di San Martino Di Venezze.
In occasione della festa internazionale delle donne…..invitano all’iniziativa podistica DI PARI PASSO DOMENICA 10 MARZO 2019,
Partenza: Piazza Aldo Moro ore 9:30
Percorso per le vie interne del paese per un totale di 6 km, A tutti i partecipanti verrà consegnato un gadget identificativo. La marcia si concluderà con esercizi di defaticamento proposti dalla maestra di Yoga Tufekci Sevilay (Sevy) e da un ristoro finale.(volantinomanifesto-corsa).

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

 

SAN MARTINO DI VENEZZE (ROVIGO) – E’ Andrea Capetta il neoeletto sindaco dei ragazzi di San Martino di Venezze.
Le elezioni si sono tenute nella scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” nella mattinata di venerdì 1 marzo. Elettori: tutti gli alunni di scuola media e gli alunni di quinta della primaria “Montessori”. Il seggio si è insediato nell’aula di scienze ed era composto dall’impiegata comunale Cristina Costantini, dallo stagista Enrico Milan, dalla presidente Rebecca Buoso, dalla segretaria Giulia Turcato e dallo scrutatore Federico Marangoni. Gli alunni si sono recati a votare ordinatamente e a piccoli gruppi. Tutti erano emozionati, ma sicuramente più degli altri i candidati in lista, specialmente i due alunni che ambivano alla carica di sindaco.
Concluso lo spoglio, insegnanti e alunni si sono riuniti nell’atrio del pianoterra per la lettura dei risultati e la proclamazione degli eletti. La sconfitta è stata presa con sportività dallo sfidante, Alberto Redi, a capo della lista Noi cittadini italiani, il quale ha subito stretto la mano al vincitore. Del resto i due sono anche compagni di classe (prima media) e amici.
Questo, dunque, il Consiglio comunale dei ragazzi uscito dal verdetto delle urne: il sindaco è Andrea Capetta, i consiglieri di maggioranza sono Thomas Bozza, Pietro Rizzato, Lorenzo Brancato, Bryan Ezennadi, Emanuele Gregianin, Elisa Mori, Benedetta Cecchettin, Vittoria Pellegrini, Chiara Spada, Riccardo Melega; i consiglieri di minoranza sono Alberto Redi, Anna Grani, Aurora Rogato, Tommaso Davì, Tommaso Barchi
La campagna elettorale, mai tanto vivace e vissuta come quest’anno, è stata organizzata durante gli incontri pomeridiani del progetto Pon di cittadinanza attiva, a cui partecipano una trentina di alunni di scuola primaria e secondaria di San Martino.
Una sfida ancora più importante della vittoria nella competizione elettorale attende ora il nuovo sindaco e il suo gruppo: mantenere le promesse fatte agli elettori.

 

 

fonte: Rovigo Oggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: