Header image

Pari opportunità, nuove iniziative

Articolo del 05.03.2013 - Scritto da civicovenezze in Amministrazione Comunale
La Commissione presieduta da Elisa Sette
ha illustrato tutte le attività in consiglio comunale

Elisa SetteSAN MARTINO DI VENEZZE – La Commissione pari opportunità al centro del consiglio comunale sanmartinese. E’ quanto emerso dal pubblico consesso riunitosi venerdì sera nella sala consiliare di palazzo Mangilli. Sei i punti all’ordine del giorno discussi da maggioranza e opposizione. Il primo ha visto la presidente della Commissione pari opportunità Elisa Sette tracciare il bilancio delle attività del 2012 e quelle in programma per l’anno in corso. In particolare è stata sottolineata l’istituzione di tale commissione lo scorso anno con otto componenti: Elisa Sette (presidente), Susanna Garbo (vice presidente), Roberta Dall’Ara ed Elena Reddi (settore scuola), Enrichetta Novo (settore sociale), Lorena Raffagnato (settore sport), Silvia Tiozzi (settore imprenditoriale) e Sahira Andrade (settore estero). Tramite risorse regionali e autofinanziamenti sono stati organizzati diversi eventi: dalla presentazione delle commissioni pari opportunità e famiglia con le autorità Coppola, Virgili e Brusco, alla partecipazione all’Equo pay day; dal corso di autodifesa, allo sportello anti violenza; dall’entrata nella scuola primaria di San Martino con specialisti e psicologi, alla festa della donna e della mamma; dall’ottobre rosa con un convegno sul tumore al seno, fino al corso di pannolenci e biedermeier, per arrivare al Galà della donna svoltosi a Porto Viro con la premiazione di Patrizia Favaro. Per l’anno in corso diverse le attività in programma che verranno ripetute: la festa della donna e della mamma, corsi di autostima, decoupage, nordic walking e autodifesa. Gli altri punti approvati sono stati il riconoscimento a Ida Bardotti, per anni insegnante elementare di San Martino e Beverare, nonché prima donna ad entrare nel consiglio comunale sanmartinese nel secondo dopoguerra, a cui prossimamente sarà intitolata una via, localizzata nella nuova lottizzazione lungo l’asse di via Marconi. Gli altri punti approvati sono stati il regolamento comunale per controlli interni da parte del segretario comunale, l’individuazione delle zone non metanizzate del territorio comunale e la determinazione di riserva del 15% di alloggi residenziali per emergenze abitative.

Fonte: La Voce di Rovigo

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: