Header image

San Martino sotto una nuova luce

Articolo del 03.10.2011 - Scritto da civicovenezze in Amministrazione Comunale | Notizie

Le lampade obsolete della pubblica illuminazione verranno sostituite con quelle a led.
Bonato critica la chiusura del servizio interno di refezione scolastica. Pisentini “Si risparmierà il 50%”

Vinicio Piasentini Candidato Sindaco per Nuova Veneze a San Martino di VenezzeSAN MARTINO DI VENEZZE – Terzo consiglio comunale dell’era Piasentini svoltosi venerdì sera nella sala consiliare di Palazzo Mangilli, alla presenza di tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione.
Punto importante è stato l’esame e l’approvazione di modifica al programma triennale di lavori pubblici 2011-2013 e l’elenco annuale 2011. L’assessore ai lavori pubblici Roberto Merlin ha sottolineato la necessità di provvedere da subito alla sostituzione del 50% delle lampade ai vapori di mercurio dell’illuminazione pubblica sparse sul territorio, per rimpiazzarle con quelle a led in grado di far risparmiare circa 12mila euro all’anno. Il consigliere di minoranza Tiziano Bonato intervenendo in merito ha espresso parere favorevole alle finalità del progetto, ma contrarietà all’accensione di un mutuo ventennale. Messa ai voti, l’approvazione e l’immediata eseguibilità del progetto ha visto nove voti favorevoli della maggioranza e quattro astensioni da parti dei quattro consiglieri di opposizione. L’immediato punto seguente ha riguardato la variazione di bilancio di previsione 2011, in cui Piasentini ha elencato le varie voci in aumento e diminuzione dei vari capitoli, tra cui la modifica del servizio di refezione interna della mensa scolastica, passato in gestione alla ditta Serenissima con la riduzione delle spese del 50%. Dopo la disamina, il consigliere di opposizione Tiziano Bonato ha ribadito su alcuni punti poco o per nulla trattati come il sociale, la scuola, la biblioteca, soffermandosi maggiormente sulla chiusura del servizio di refezione, manifestando a Piasentini la scarsa comunicazione alle famiglie dei bambini, invitandolo a una riunione pubblica con i genitori, in cui lo stesso Piasentini si è reso disponibile ad accogliere le eventuali richieste. Bonato ha espresso perplessità in merito al servizio di trasporto scolastico a Pettorazza e soprattutto alla mancanza dell’ecocentro, concludendo che la variazione di bilancio risulterebbe contabile ma poco rivolta allo sviluppo della comunità. Anche la lista Democrazia per San Martino del capogruppo Beggiao ha chiesto a Piasentini maggiori delucidazioni sulla scelta dell’assegnazione del servizio di refezione alla ditta Serenissima. Messa ai voti, la variazione di bilancio è stata approvata con nove voti favorevoli della maggioranza, due contrari (lista Per San Martino Bonato sindaco) e due astenuti (lista Democrazia per San Martino). Le altre questioni all’ordine del giorno sono state tutte approvate. Negli ultimi due punti Bonato ha chiesto spiegazioni in merito alla questione delle tariffe del servizio idrico e in particolar modo alla sezione Primavera (bambini da 1 a 3 anni) della scuola paritaria dell’infanzia Santa Maria Goretti di Beverare che quest’anno non è stata attivata. Piasentini ha ribadito che tale sezione non ha ricevuto dalla Regione i finanziamenti necessari all’apertura, ma il Comune si è impegnato ugualmente a erogare un contributo di 8mila euro per mantenere attiva la scuola per i bambini dai 3 ai 5 anni.

Fonte: La Voce di Rovigo

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: