Header image

Venerdì 10 maggio alle ore 20,00, presso la Trattoria Alla Busa, in Via Borgo Sud, ci sarà serata in onore e ricordo di tutte le mamme.
L’evento, organizzato dalla Amministrazione Comunale e dalla Commissione per le Pari Opportunità, è diventato da qualche anno un appuntamento importante per dare riconoscimento a tutte le mamme e, con l’occasione conferire qualche riconoscimento speciale.
L’occasione permetterà anche di gustare una buona cena a base di pesce con la modica spesa di euro 28 a testa per il seguente menù: Tris insalata di mare, gamberetti con salsa rosa, salmone affumicato con burro e crostini; Risotto con zucchine e gamberetti e Tortelli asparagi e vongole; Filetto di branzino al forno con patate, capperi, pomodorini e olive; Mousse di cioccolato bianco e con fragole fresche; caffé, vino della casa.
Per informazioni e prenotazioni chiamare la segreteria del comune al n. 042599053 ENTRO MERCOLEDI’ 8 MAGGIO..
festa-mamma-2019

 

 

 

fonte: civicovenezze

VENERDI 26 APRILE DALLE ORE 10.15 ALLE ORE 11.30 si terranno le due ricorrenze, diventate un appuntamento tradizionale, nella piazza A.Moro e parcheggio adiacente il Municipio, organizzate dall’Amministrazione Comunale di San Martino di Venezze :
– la “Festa degli Alberi 2019’;
– la “Commemorazione del 25 Aprile”.
Il primo appuntamento è volto a valorizzare e sensibilizzare sull’importanza della protezione della natura e dell’ambiente; il secondo ha il fine di mantenere vivo il ricordo di coloro che con il proprio sacrificio hanno contribuito a rendere l’Italia un paese libero.
Tali manifestazioni, organizzate in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Villadose, le locali Scuole dell’Infanzia Primaria e Secondaria di I grado, la Scuola dell’Infanzia “Santa Maria Goretti” di Beverare e il CEOD “IL SORRISO” di San Martino di Venezze, rappresentano un’occasione per rilanciare la cultura del rispetto dell’ambiente e promuovere la cultura della Pace rendendo protagonisti dell’iniziativa i bambini e i ragazzi delle scuole locali.
Programma:

• 10.15 : Ritrovo Piazza A. Moro
• 10.20 : Intervento delle autorità
• 10.25: Esibizione ed interventi Scuola Infanzia Statale, Scuola Infanzia paritaria S.M. Goretti, Scuola Primaria Statale, Scuola Secondaria di 1^ grado Statale
• 11.25: Consegna omaggio alle scuole
• 11.30: Esecuzione dell’Inno di Mameli e deposizione corona d’alloro a monumento dei caduti.
Naturalmente, tutta la cittadinanza è invitata.festa-degli-alberi-volantino-anno-2019

 

 

 

fonte: civicovenezze

Domenica 3 marzo 2019 alle ore 14,30, si rinnova la tradizione del carnevale  di San Martino, giunto alla sua 39^ edizione.
Frutto della collaborazione tra Associazione Culturale “San Martino”, Amministrazione Comunale di S. Martino di Venezze, Unità Pastorale di S. Martino Vescovo e Santa Maria Assunta.
Come da tradizione, a tutti i presenti: CROSTOI, FRITEE e VIN!!!. Giochi e attrazioni per grandi e piccini
Vi aspettano!!!
La manifestazione si terrà presso gli impianti sportivi di Via Dante Alighieri. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà al coperto.

PROGRAMMA
ORE 14.30 Apertura del 39° Carnevale Sanmartinese Iscrizione per il concorso “Mascherina
Sanmartinese 2019”
ORE 15,00 SPETTACOLO CON BABY DANCE E BALLI DI GRUPPO CON STARS ANIMAZIONE IN COLLABORAZIONE CON IL GRUPPO ANIMATORI PARROCCHIALE
ORE 16.00 “SFILATA MASCHERINE”
ORE 17.30 PREMIAZIONE CONCORSO “Mascherina Sanmartinese 2019”
Tutte le mascherine iscritte al concorso saranno premiate

CARNEVALE2019

 

 

 

fonte: civicovenezze

Le nostre istituzioni paesane, amministrazione comunale e unità pastorale, si dimostrano ancora una volta molto attive nella organizzazione di appuntamenti culturali e non, ed eccoci quindi a darvi conto degli eventi di prossima attuazione presso la sala mensa della scuola primaria in Via Marconi.
Sabato 26 gennaio alle ore 17, presentazione del libro UNA CANZONE PER TE, Viaggio musicale per diventare grandi di ALBERTO PELLAI. L’evento, che fa parte del circuito Incontri con l’autore, sostenuto dalla Fondazione Aida,  sarà moderato da Maria Enrichetta Novo che incontrerà Alberto Pellai medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva. Medaglia d’argento al merito in Sanità Pubblica del Ministero della Salute, ha condotto su Radio 24 il programma “Questa casa non è un albergo”. Cura su “Famiglia Cristiana” la rubrica settimanale “Essere genitori”.
Domenica 27 gennaio alle ore 15GIORNATA DELLA MEMORIA ci sarà l’incontro con lo scrittore BRUNO SEGRE, classe 1930, ha studiato filosofia con Antonio Banfi e lavorato nel Movimento Comunità fondato da Adriano Olivetti; ha insegnato in Svizzera dal 1964 al 1969. Già membro del Consiglio del Centro di documentazione ebraica contemporanea di Milano, ha presieduto l’associazione italiana “Amici di Neve Shalom/ Wahat as- Salam” e diretto la rivista di vita e cultura ebraica «Keshet», ed ha subito le leggi razziali emanate nel 1938. L’incontro sarà intervallato da interventi musicali di Alberto Maini della associazione musicale Primacorda.
Sabato 2 febbraio alle ore 21, VOGLIA DI PACE… (chi ce l’ha e chi non ce l’ha) è il tema dell’incontro con il generale FABIO MINI, Esperto in strategia, Tra i vari incarichi è stato portavoce del capo di Stato maggiore dell’”Esercito italiano”  e, dal 1993 al 1996, ha svolto la funzione di addetto militare a “Pechino”. Ha inoltre diretto l’”Istituto superiore di stato maggiore interforze”. Generale di corpo d’armata, è stato capo di Stato maggiore del Comando NATO per il Sud Europa e a partire dal gennaio 2001 ha guidato il Comando Interforze delle Operazioni nei Balcani. Dall’ottobre 2002 all’ottobre 2003 è stato comandante delle operazioni di pace a guida NATO, nello scenario di Guerra in Kosovo nell’ambito della missione KFOR (Kosovo Force).
Commentatore di questioni geopolitiche e di strategia militare, scrive per Limes, la Repubblica e l’Espresso, è membro del Comitato Scientifico della rivista Geopolitica ed è autore di diversi libri. L’incontro sarà animato dal gruppo polesano I MARMAJA. 

2FEBBR 27_01 pellai

 

 

fonte: civicovenezze

Sabato 1 dicembre, preceduta -nella sala consiliare- dalla cerimonia di presentazione della NUOVA CARTA DEI DIRITTI DELLA BAMBINA, verso le ore 11 un piccolo corteo formato dalle autorità si è diretto in Via Dante Alighieri per procedere alla programmata titolazione del parco giochi antistante la scuola materna.
Alla presenza di alcuni studenti della scuola media, dei rappresentanti la Consulta Comunale per la famiglia, degli assessorati alle pari opportunità e alla cultura, della referente regionale FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) di alcuni consiglieri comunali di minoranza e maggioranza e del parroco Don Giuliano Zattarin, il sindaco Vinicio Piasentini ha preso la parola per un breve discorso.
Ha ricordato la figura di Don Mario, parroco molto attivo e di particolare sensibilità verso i giovani e lo sport, ha sottolineato l’importanza che si cerchi di far rispettare i diritti dei bambini e, come appena edotti sui problemi delle loro piccole compagne, ha sollecitato i maschi a farsi tutori dei diritti delle loro coetanee.
Il parroco Don Giuliano Zattarin ha ricordato che, essendo lui venuto a San Martino nel 1971 appena ordinato sacerdote, Don Mario è stato il suo primo parroco e ne ricorda ancora i momenti di collaborazione.
Dopo gli interventi, il sindaco Piasentini ha scoperto la targa dedicata ed il parroco don Giuliano ha provveduto alla sua benedizione; dopo le foto di rito,  un piccolo corteo si è spostato dove è posta la foto olografica di Don Mario per renderGli omaggio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

fonte: civicovenezze

Clima di festa a San Martino oggi 25 ottobre per la inaugurazione ufficiale della ristrutturata Stazione dei Carabinieri in Via Marconi.
Alla presenza delle autorità,  civili, militari e religiose, locali e  provinciali, rallegrati dalla festosa presenza di alcuni alunni delle scuole locali,  i cittadini di San Martino hanno potuto assistere alla cerimonia ufficiale, che avviene dopo circa sette mesi dall’effettivo reinsediamento dei militari.
Il sindaco ha sottolineato il carattere di funzionalità e modernità che la Stazione ha acquisito in seguito alla ristrutturazione, e che permette agli occupanti di operare con grande efficienza in un ambiente comodo e gradevole.
Ha poi illustrato lo sforzo che l’amministrazione comunale ha sostenuto supportato in ogni momento sia dai consiglieri di maggioranza che da quelli di minoranza.
Ha infine ringraziato tutti quelli che si sono prodigati per  progettare ed eseguire l’opera nel migliore dei modi, dalle risorse interne a quelle appaltatrici.
Dopo gli interventi del prefetto, del presidente della provincia e e del comandante provinciale, il parroco Don Giuliano Zattarin ha benedetto l’edificio e si è quindi provveduto al taglio del nastro.
I cittadini, poi, sono stati invitati ad entrare per una visita.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: