Header image

LE RADICI DEL SAPERE
In questi giorni, la facciata della BIBLIOTECA COMUNALE GIANCARLO CASARIN di San Martino di Venezze si è arricchita di un murales realizzato dalla artista romana ALESSANDRA CARLONI.
L’opera, intitolata LE RADICI DEL SAPERE, rappresenta un albero, le cui radici nascono su un terreno ricco di libri, come se uscisse direttamente fuori da un racconto, dal quale sui rami maturano altrettanti libri e racconti.
Il percorso di crescita, che si sviluppa attraverso la cultura e il sapere è così metaforicamente rappresentato. Tutta l’immagine fiabesca si conclude con la presenza di due ragazzi, dipinti come se fossero appoggiati sulle finestre e intenti a leggere insieme il proprio racconto, mentre sulle spalle hanno legato un aquilone (elemento che richiama il nuovo logo della biblioteca, tratto da una poesia di Giancarlo Casarin), pronti così a spiccare il volo attraverso la forza immaginativa suscitata dalla lettura.
Le radici del sapere è la seconda opera realizzata a San Martino di Venezze, dopo il murales presente nella sala civica M.T. Reato, a fianco della Biblioteca.
L’artista ALESSANDRA CARLONI nasce a Roma nel 1984, dove vive e lavora. Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 2008 e si laurea nel 2013 in Storia dell’arte contemporanea, presso l’Università “La Sapienza”. Dal 2009 inizia la sua attività come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive in gallerie di Roma e in altre città italiane, vincendo diversi premi e concorsi. In parallelo inizia la sua attività anche come street artist, realizzando opere murali in diverse città e borghi italiani e all’estero, vincendo premi e riconoscimenti (le sue opere sono visibili sul sito www.alessandracarloni.com dove è presente anche il murales rappresentato in sala civica)

Anche nel nostro paese l’amministrazione comunale sta preparando la riapertura delle scuole a settembre. I tecnici ed il sindaco Vinicio Piasentini, incontreranno il dirigente dell’Istituto comprensivo per valutare la situazione. Peraltro, è già stata fatta la verifica delle planimetrie e degli spazi ed i plessi, essendo abbastanza ampi, non dovrebbero creare problemi per quanto riguarda distanziamento personale e rispetto della normativa anti Covid.
Nel nostro comune ci sono oltre 300 studenti tra primaria, medie, materna statale e paritaria (quest’ultima si trova nella frazione di Beverare). Si faranno tutte le verifiche del caso per cercare eventualmente di adattare gli spazi, dove sarà necessario. Forse in qualche classe della primaria. Tutto dipenderà dalla linee guida definitive.
Intanto, il comune ha partecipato al bando del fondo Pon per l’edilizia scolastica ed è diventato assegnatario di 15mila euro. Serviranno per adattare le aule alla normativa Covid. In particolare per interventi a bagni e pareti, ma anche per acquistare banchi, lavagne, arredi in generale.
In caso di emergenza, l’amministrazione comunale potrebbe anche utilizzare gli spazi del centro C.A.S.A (ex scuole elementari) di Beverare, edificio con un grande atrio e delle stanze ampie già utilizzate per attività di carattere sociale e di animazione, con anche un ampio spazio verde sul retro.
Da valutare invece il trasporto pubblico con il pulmino per gli alunni: si devono attendere le linee guida per capire come rispettare le regole sul distanziamento sociale e il divieto di assembramento.

 

 

fonte: civicovenezze e varie

Stiamo lentamente riacquistando una “nuova normalità”.
Dopo la necessaria riapertura delle attività economiche, pian piano anche altre iniziative hanno avuto il permesso ad essere realizzate; e così anche nel nostro paese sono ripartite  le animazioni estive ed altre attività di impronta culturale.
Tra queste non poteva mancare l’offerta che abitualmente propone il parroco Don Giuliano Zattarin: ecco che, grazie al patrocinio dell’Amministrazione Comunale e alla collaborazione dell’Associazione culturale San Martino, nella piazza Aldo Moro, antistante il Municipio, alle ore 21 per tre mercoledì di luglio il 15, il 22 ed il 29, avranno luogo tre incontri a cura del professor Gianni Vacchelli, che avranno per titolo: DANTE è “VIVO”: l’attualità della sua esperienza oggi, e seguiranno il seguente programma:
• MERCOLEDI 15 LUGLIO 2020
L’INFERNO con accompagnamento musicale di CRISTIANO GALLIAN, chitarra acustica, Rovigo

• MERCOLEDI’ 22 LUGLIO 2020
IL PURGATORIO con accompagnamento musicale di LUCIANO CHILLEMI, maestro di chitarra, Adria

• MERCOLEDI’ 29 LUGLIO 2020
IL PARADISO con accompagnamento musicale di GERARDO FELISATTI, pianista e direttore d’orchestra, Rovigo
Inoltre, la serata finale di MERCOLEDI’ 29 LUGLIO 2020 dedicata al PARADISO, sarà arricchita dalla presenza della COMPAGNIA TEATRALE DANZA CORRENTE di SIMONETTA ROVERE che chiuderà il ciclo di incontri dedicati a Dante con una performance sull’INFERNO, sul PURGATORIO, sul PARADISO.

Riportiamo di seguito alcune note degli organizzatori:
“Attraversando la selva oscura con Dante… Che cosa ha da dirci, oggi, la Commedia?” vuole essere una occasione per ri-scoprire e ri-leggere Dante in questa situazione che stiamo vivendo e sperimentando. Gli incontri, dedicati uno all’INFERNO, l’altro al PURGATORIO e l’ultimo al PARADISO, sono aperti a tutti, appassionati, esperti ma, soprattutto, persone in ricerca e desiderose di senso e bellezza.
Abbiamo sempre più bisogno di Dante! E abbiamo bisogno di riscoprire quanto le intuizioni del Poeta siano vitali, potenti, necessarie, “inedite”. E magnifiche. Bisogna però liberare Dante dalla “ monumentalizzazione” da museo o dalle letture riduttive di tanta scuola, e riportarne alla luce la straordinaria attualità. Dove la parola significa soprattutto: entrare in atto, agire, trasformare se stessi e il mondo, dentro e fuori. Perché “ la COMMEDIA” è viva ed è vita, come dice fin dalla sua prima parola in rima:
“nel mezzo del cammin di nostra vita!”.

locandina

 

 

 

 

 

 

 

fonte. civicovenezze

La cosiddetta fase 3, tra le altre aperture, porta anche la possibilità di svolgere attività di animazione.
La nostra Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione sportiva UISP di Rovigo hanno deciso di offrire il servizio di animazione estiva E…STATE MULTISPORT 2020, per bimbi e ragazzi dai 4 ai 14 anni per il periodo che va dal 22 giugno al 14 agosto, cercando di superare le difficoltà operative create dalla presenza del Covid 19.
L’iniziativa avviata in tutta sicurezza è ancora piu’ importante dopo diversi mesi di distanza sociale, chiusura delle scuole e mancanza di condivisione e gioco tra i piu’ piccoli.

Il servizio di animazione estiva comunale è stato riorganizzato, rispetto agli anni scorsi, per adeguarsi alle disposizioni nazionali e regionali per il contenimento della diffusione del virus ed avrà le seguenti caratteristiche:

Centri estivi diffusi sul territorio
si intende incentivare la realizzazione di centri estivi che utilizzino una pluralità di spazi esterni (preferibilmente) ed interni così da favorire la realizzazione di gruppi di piccole dimensioni.
In particolare, per la organizzazione, il Comune mette a disposizione i seguenti spazi di proprietà:

– Parco Vallona (7.000 mq)

– Centro di aggregazione sociale FORUM SAN MARTINO (450 mq)

– impianti sportivi capoluogo (palestra, campi calcio, campo tennis)

– giardino scuola dell’Infanzia Statale, atrio e bagni annessi;

– Parco “Diritti dei bambini” nel capoluogo;

Per l’anno 2020, in considerazione delle disposizioni per il contenimento della diffusione del Virus Covid 19, non potranno essere garantiti i servizi di accompagnamento con scuolabus e di mensa.

Utenti
Il servizio è rivolto a bambini compresi tra i 4 e 14 anni, con i seguenti rapporti animatore/utente da rispettare rigorosamente:
– Utenti sotto i 6 anni: 1 animatore ogni 5 utenti;

– Utenti dai 6 anni a 11: 1 animatore ogni 7 utenti;

– Utenti sopra 11 anni: 1 animatore ogni 10 utenti;

Viene fissato un tetto massimo di utenti di 120

Si precisa che il servizio rivolto ai minori di anni 6 sarà avviato esclusivamente qualora le condizioni organizzative e di sicurezza lo consentano

Periodo di svolgimento
i centri estivi saranno attivi dal giorno 22 giugno sino al 14 agosto 2020; l’orario indicativamente sarà dalle 8.00 alle 13.00 per prime 2 settimane, e successivamente dalle ore 8.00 alle ore 16.00 per il restante periodo (con servizio di mensa fornito dalla Società SERENISSIMA RISTORAZIONE)
Patto di responsabilità
all’atto dell’iscrizione del minore, dovrà essere sottoscritto un accordo per il rispetto delle regole di gestione del servizio finalizzate al contrasto della diffusione del virus tra legale rappresentante dell’ente gestore, suo personale, altro personale coinvolto, genitori, secondo linee guida regionali;

Piccolo gruppo
la progettazione e l’esecuzione del centro estivo deve essere incentrata sul principio del piccolo gruppo. Dovrà essere garantita, per quanto possibile, la stabilità del gruppo per tutto il tempo di svolgimento delle attività

Operatori
gli operatori sono educatori e/o volontari, esclusivamente maggiorenni, in regola con il rispetto degli obblighi e degli oneri assicurativi e previdenziali previsti dalla legge e con verificate attitudini ed esperienze all’attività di animazione con bambini e ragazzi.

Tutti gli operatori saranno opportunamente formati preventivamente in materia di prevenzione Covid-19, nonché per gli aspetti di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e delle misure di igiene e sanificazione;

Ambiente interno/esterno
le attività dovranno svolgersi prevalentemente in aree esterne messe a disposizione dal Comune. L’utilizzo di ambienti interni è da considerarsi residuale ovvero quando le condizioni climatiche non consentano attività all’aperto. E’ sempre consentito l’utilizzo dei locali igienici

Sanificazione e pulizia
l’amministrazione comunale consegnerà i locali igienizzati e sanificati secondo le prescrizioni in vigore. Rimane di competenza del soggetto concessionario mantenere in ordine gli spazi interni ed esterni, effettuare una pulizia ed igienizzazione con prodotti idonei a fine giornata, e procedere alla pulizia delle eventuali attrezzature utilizzate

Protocollo di sicurezza

– Accoglienza degli utenti in luogo esterno (o in caso di impegno in struttura interna, accoglienza in zona separata);

-Triage all’ingresso con dichiarazione dei genitori sullo stato di salute dei figli e controllo temperatura di bambini e operatori . Scaglionamento tempi di entrata e uscita.

-pulizia quotidiana dei locali, dei servizi igienici e di tutte le attrezzature di gioco e strumenti educativi. Frequente pulizia ed igienizzazione dei servizi igienici, e utilizzo di carta monouso su ciascun lavabo.

Non è consentita la possibilità di portare da casa giochi o attrezzature di alcun tipo.

-I bambini e il personale devono lavarsi le mani: al momento dell’ingresso in struttura; ad intervalli fissi e comunque almeno una volta ogni due ore; dopo l’uso del bagno, dopo essersi soffiati il naso e prima e dopo aver mangiato.

-Uso delle mascherine come previsto dalla normativa vigente.

– Scaglionamento all’uscita per evitare assembramenti

COSTI PER LE FAMIGLIE
TARIFFA 2 SETTIMANE 100,00 euro

TARIFFA PER 4 SETTIMANE 170,00 euro

TARIFFA PER 4 SETTIMANE (BAMBINI SOTTO 6 ANNI) 250,00 euro

Considerato il periodo di emergenza, e i sacrifici, anche economici già richiesti alla cittadinanza, Il Comune riconoscerà alle famiglie RESIDENTI A SAN MARTINO DI VENEZZE un contributo a sostegno delle spese effettuate, mettendo a disposizione la cifra complessiva di Euro 12.000,00

Il servizio viene svolto in collaborazione con UISP DI ROVIGO, e le iscrizioni sono già aperte in modalità ON LINE (in applicazione delle disposizioni anti Covid) al seguente indirizzo:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeIfWkByOz6Tc6XMGCibIAgUb5c1niPfmfdXuh5t1mn5atYhg/viewform

animazione_2020

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

A seguito delle disposizioni di sostegno alle famiglie per la situazione attuale e della assegnazione al nostro comune della somma di poco più che 24.000 euro, Il sindaco comunica le modalità di accesso all’ aiuto suddetto sotto forma di buono spesa, di seguito il comunicato:
E’ indetto avviso pubblico per la fornitura di Buoni Spesa per l’acquisto di beni di prima necessità destinati alle famiglie che si trovano in grave difficoltà a causa degli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus – COVID 19.
Il valore del Buono Spesa, da utilizzarsi esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità (a mero titolo esemplificativo: generi alimentari, prodotti per neonati, detersivi, prodotti per l’igiene personale e degli ambienti, ecc….) è calcolato proporzionalmente al numero dei componenti del nucleo familiare come indicato in tabella e che risultano in possesso dei requisiti di accesso sotto indicati:
componenti 1 contributo € 40,00
componenti 2 contributo € 60,00
componenti 3 contributo  € 80,00
componenti 4 o piu’ contributo  € 120,00
I Buoni Spesa possono essere erogati settimanalmente al perdurare delle condizioni di difficoltà dichiarate nella domanda, e utilizzati esclusivamente negli esercizi commerciali convenzionati con l’Amministrazione Comunale, il cui elenco è reperibile sul sito istituzionale del Comune di San Martino di Venezze, www.venezze.it.

I requisiti del nucleo familiare per accedere al beneficio sono:
– Essere residente nel Comune di San Martino di Venezze alla data del presente avviso;-
– non avere disponibilità economiche per soddisfare le primarie esigenze della famiglia
– non disporre di una giacenza bancaria/postale, alla data del 29.03.2020, superiore a € 10.000,00.

I criteri di priorità stabiliti dalla Giunta Comunale sono i seguenti:

a) nuclei familiari o persone singole già in carico ai servizi sociali per situazioni di criticità, fragilità e problematicità, se non già percettori di reddito di inclusione o reddito di cittadinanza, sufficiente a garantire la sussitenza. In questa tipologia si ricomprendono:
– nuclei monogenitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;
– presenza nel nucleo familiare di disabilità permanenti associate a disagio economico;
– nuclei familiari con situazioni di patologie che determinano una situazione di disagio socioeconomico;

b) Nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito, ai sensi del D.L. 18/2020, o il datore di lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore.

c) Nuclei familiari, con la presenza di piu’ redditi, in cui almeno 1 dei componenti ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito, ai sensi del D.L. 18/2020, o il datore di lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore, in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari; nuclei familiari nei quali 1 o piu’ componenti abbiano perso il lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore, in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari.

d) Persone che non sono titolari di alcun reddito;

e) In presenza di risorse disponibili sul fondo per l’emergenza, nuclei familiari beneficiari di Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza, sulla base dei bisogni rilevati nell’ambito dell’analisi preliminare o del quadro di analisi, con priorità per chi fruisce di un minore beneficio.

Le domande saranno esaminate a scorrimento dei richiedenti aventi diritto, secondo l’ordine cronologico di arrivo, dando priorità a quelli non assegnatari di sostegno pubblico, fino ad esaurimento delle spettanze o delle risorse comunque disponibili.

PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA

Utilizzare escluvivamente il modulo consegnato al domicilio o reperibile sul sito istituzionale del Comune di San Martino di Venezze presentando la domanda a decorrere dal giorno lunedi’ 6 aprile 2020 (pena l’annullamento), attraverso le modalità che vengono esplicitate di seguito:

l’istanza deve essere compilata dettagliatamente in ogni sua parte, debitamente sottoscritta, corredata dalla copia del documento di identità del dichiarante in corso di validità, ed inoltrata esclusivamentetramite le seguenti modalità:

1) preferibilmente via mail all’indirizzo sociale@venezze.it

2) in via assolutamente eccezionale mediante consegna a mano al protocollo comunale previo appuntamento telefonando al numero 042599048 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Si prega di privilegiare la trasmissione a mezzo mail per limitare al massimo gli spostamenti ed evitare assembramenti presso la Sede Municipale

L’ufficio servizi sociali del Comune, dopo aver valutato l’istanza provvederà alla relativa comunicazione al Cittadino dell’esito con l’eventuale indicazione della data e le modalità per la consegna del Buono Spesa al beneficiario indicato nella domanda.

N.B.: L’istanza dovrà essere presentata da un solo componente del nucleo familiare.

Per eventuali informazioni, chiarimenti e supporto per la compilazione della domanda, è possibile contattare l’ufficio servizi sociali a mezzo mail: sociale@venezze.it o telefonando al numero 042599048 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.
La modulistica e altre informazioni sono disponbili nel sito del comune al seguente indirizzo:
http://www.comune.sanmartinodivenezze.ro.it/homepage/uffici/sociali/pubblicazioni/buoni_alimenti.aspx.

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

Le sezioni comunali di San Martino di Venezze dell’Avis-Aido organizzano per domenica 22 dicembre la XXVI^ festa del donatore con il seguente
Programma:
Ore 9:00 Ritrovo davanti la Sede AVIS in Beverare Via Cavour presso il centro C.A.S.A.,
-Ricevimento Consorelle, Donatori, Simpatizzanti, Autorità;
-Formazione del corteo per la Chiesa;
Ore 09:30 Santa Messa celebrata da Don Giuliano Zattarin, Parroco di San Martino e Beverare;
La celebrazione sarà accompagnata dal coro parrocchiale.
Ore 10:30 Deposizione fiori al Monumento dei Caduti ed al Monumento del Donatore;
Ore 10:45 Saluti e Ringraziamenti -Premiazione Donatori Benemeriti (al 31 dicembre 2018).
Ore 12:30 Pranzo presso il Ristorante Pizzeria 2000- Via Primo Maggio, 2 – Anguillara Veneta (PD)

La presidentessa Avis Favaro Vania e la presidentessa Aido Boarin Liliana tengono a fare un ringraziamento speciale a tutti i Donatori, che, in punta di piedi, mettono a disposizione Loro stessi ed il Loro tempo, ricordando il motto: Immenso è l’amore dell’umano donare………..

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: