Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE – Il 2 giugno, il Basket San Martino ha festeggiato la chiusura dell’annata sportiva con una giornata di giochi e con il pranzo conviviale a cui hanno partecipato i tesserati e le loro famiglie.

Un successo enorme di presenze che ha portato grande gioia presso gli impianti sportivi di via Marconi, dove prima le gare in palestra e poi i giochi nel campo da tennis e da calcetto esterni, hanno fatto da importante contorno al pranzo sotto lo stand dell’Associazione Culturale “San Martino” che, come sempre, si è prodigata in aiuto alle varie associazioni con la proverbiale energica generosità.

Tantissimi davvero i partecipanti, oltre le aspettative della dirigenza societaria, che comunque ha saputo valorizzare questa festa rendendola una giornata davvero giocosa, riportando gradita conferma da parte dei partecipanti dal più piccolo alla nonnina.

Leandro Barbierato ha seguito l’aspetto ludico-sportivo della manifestazione, mentre il presidente Graziano Cominato, con la collaborazione del dirigente Ennio Grignolo, ha reso gli onori di casa organizzando il pranzo, ed infine l’inesauribile Valentina Cecchetto, con la collaborazione di Maurizio Pastorello, ha ben diretto la raccolta dei premi e la lotteria del pomeriggio.

La festa che ha chiuso l’annata sportiva, è stata davvero impeccabile e ha sancito le ottime prestazioni agonistiche messe in campo dalle varie formazioni del basket San Martino come, ad esempio, il raggiungimento dei playoff da parte della prima squadra nel campionato di Promozione, che ha visto prevalere in finale la squadra dell’Ardens Arcella, squadra che aveva eliminato il team di Battistini ai quarti di finale.

Soddisfazione della dirigenza societaria e di tutti i partecipanti, che hanno profuso ringraziamenti e confermato in pieno la propria partecipazione alle prossime attività in programma.

Nel frattempo il duo Cominato-Battistini, sta già sondando il terreno per la prossima stagione, cercando di rinforzare, ove possibile, il nuovo roster della squadra senior ed intrattenendo numerosi colloqui con società vicine per proficue collaborazioni sportive con il fine di incrementare i tesserati giovani e dare loro la possibilità di giocare campionati in piu categorie.

Ora è il momento del meritato riposo con il periodo estivo, che ritemprerà le forze e che porterà per fine agosto nuovi stimoli per migliorarsi costantemente ed accrescere quello spirito sportivo che è ormai indiscusso credo dei bianconeri polesani.

Fonte: La Voce di Rovigo del 07.06.2011

Il week end sportivo sanmartinese comincia venerdì sera 1 Aprile alle 21.30 nella palestra di via Marconi con il Basket San Martino di coach Battistini, impegnato nel match casalingo contro i patavini dello Janus Selvazzano per l’undicesima giornata di ritorno. I bianconeri provengono dalla sconfitta per 66-63 patita contro l’Ardens Arcella e sono fermi a quota 32, in coabitazione con i Dealers Basket Club, staccato di otto lunghezze dal trio di testa composto da Virtus Cave, Ardens Arcella e Armistizio.

Sabato 2 Aprile si comincia alle 16 con gli amatori del Real Ca’ Donà di mister Stocco, impegnati nella seconda giornata di play off di calcio a 11 Uisp. I biancorossi, dopo il 4-0 della scorsa settimana inflitto al Cantarana, saranno di scena a Fratta, opposti alle Vecchie Glorie Fratta.

Alle 16.30 i Pulcini a 7 dell’Union Destra Adige guidati da Gabriele Crivellari, giocheranno al Comunale di via Alighieri, impegnati nella sesta giornata di andata del torneo primaverile e se la vedranno contro i pari età del Medio Polesine.

Domenica 3 Aprile alle 10 i Giovanissimi dell’Union Destra Adige allenati da Nicola D’Angelo, saranno impegnati nella trasferta di Ariano Polesine per l’ottava di ritorno, opposti all’Arianese.

Alle 16 spazio alla Terza categoria del girone D padovano con la quart’ultima giornata da disputare. San Martino e Beverare entrambe in trasferta. I gialloblù di Pigato saranno impegnati a pochi chilometri da casa, per sfidare il Bagnoli, mentre i biancazzurri di Torso farannmo tappa a Montagnana.

Lunedì sera tocca al calcio a 5 Uisp maschile. Alle 21 per il Beverare di Paioro cominciano i play off e i biancazzurri se la vedranno contro il Falco, compagine di Villanova del Ghebbo nella palestra di via Marconi. Alle 22 tocca al San Martino, impegnato nella semifinale di Coppa Veneto contro il Centro Riparazioni (gara che si ripete per un errore arbitrale commesso la scorsa settimana, in cui i gialloblù avevano vinto 5-4).

Martedì 4 Aprile chiude il Beverare calcio a 5 femminile. Le ragazze di mister Grillo saranno impegnate nella trasferta di Castello d’Argile (Bologna) alle 20.30 contro le bolognesi del Malba Molinella per l’ultima gara di play out.

Colombo Mattia del Basket San Martino di VenezzeIl San Martino ritorna sconfitto da Padova e rimane fermo a 32 punti in classifica, appaiato al quarto posto, in coabitazione con il Tombolo che viene sconfitto dal Thermal Abano, di scena martedì 29 marzo nella palestra di via Marconi per il recupero della 12^ giornata di andata.
La gara di venerdi ha vissuto su un continuo batti e ribatti fatto di buone difese e di attacchi che hanno trovato qualche difficoltà sui ritmi bassi.
I Bianconeri difendono senza i dovuti aiuti nel primo quarto e questo permette ai padroni di casa di rimanere in scia nel punteggio, perché con veloci azioni di contropiede e tiri dalla lunga distanza i polesani avevano allungato a tratti il divario. Quarto che si chiude con una bomba dalla propria difesa di Donà che porta il parziale sul 13-19.
Nel secondo quarto, l’Arcella sfrutta meglio i buchi difensivi del San Martino e chiude con un parziale di 21-19 portando il punteggio totale a metà gara sul 33-36.
Al rientro la gara si fa più dura nei contatti ed entrambe le squadre faticano piu del dovuto a trovare la via del canestro anche perché i polesani rallentano il ritmo montando una difesa quasi impenetrabile se non per i tiri dalla distanza dei patavini, cosi si va ad inizio quarto periodo di gioco sul punteggio che recita 49 pari.
Ultimi dieci minuti con San Martino che continua a difendere forte e padroni di casa che trovano canestri su tiri liberi e dalla lunetta.
Si arriva cosi negli ultimi due minuti e San Martino mette avanti la testa sul 55-58,  ma sul 59-60 ecco un paio di fischi arbitrali che ribaltano il possesso di palla e permette ai patavini di portarsi sul 61-60. I bianconeri con Rossi si riportano in vantaggio sul 61-62 con meno di un minuto dalla sirena, e riconquistano palla in difesa portandosi in attacco dove viene fischiato un incredibile doppio palleggio a Ferrari e un fallo tecnico che nessuno riesce a capire mandano l’Arcella in lunetta per un 1 su 2 e palla in mano a metà campo. La situazione vede il punteggio di 62 pari ed i patavini a rimettere in gioco la palla con un tiro dalla lunga che esce di mezzo metro dal ferro e se ne va fuori dal campo accompagnato a vista da Ferrari e Salvà ed ecco di nuovo un fischio a dir poco assurdo che riconsegna la palla ai padroni di casa per un tocco inesistente sulla palla che usciva. Rimessa in attacco dei patavini e canestro che porta sul 64-62 il
punteggio a 30 secondi dal termine.
Fallo della difesa di casa che manda Salvà in lunetta per un 1 su 2 che riporta palla in mano alla squadra di casa sul 64-63. Difesa polesana che tiene forte ed arbitro che fischia fallo su un rimbalzo mandando i primi della classifica a mettere un 2 su 2 dalla lunetta e lasciando 11 secondi per il tiro del pareggio ai polesani, ma Donà chiuso dalla difesa avversaria scarica un passaggio in area che nessuno raccoglie e la sirena decreta la vittoria dei ragazzi di coach Bicchieri, lasciando l’amaro in bocca al team di coach Battistini che torna dalla trasferta in terra patavina senza punti.
“Una partita buona che ci ha aiutato a ritrovare certi meccanismi difensivi – dice coach Battistini – ma che è stata condizionata da una serie di fischi alquanto assurdi, che sul finale hanno deciso la gara. Torniamo con le cosidette pive nel sacco, ma consci che la squadra ripartirà gia dal prossimo appuntamento di martedi con un atteggiamento ed un piglio diverso dalle ultime prestazioni, in previsione di un inizio play off che potrebbe riservere delle sorprese per il nostro sodalizio.”
Martedi alle ore 21,30 il recupero della 1^ contro l’Abano e venerdi ancora tra le mura amiche contro lo Janus Selvazzano, devono portare almeno una vittoria per avere la certezza matematica di rimanere nelle prime 8 squadre ed accedere alla seconda fase per il salto di categoria.

ARDENS ARCELLA – SAN MARTINO  66-63
(13-17, 21-19, 15-13, 17-14)

TABELLINI: ARDENS: Stefanelli 2, Carnaccini 3, Rizzo 6, Ramigni M. 3, Bertocco 6, Schiavon 8, Ramigni L. 16, Garon 2, Simionato 5, Ciatto 15, Allenatore Bicchieri.
SAN MARTINO: Colombo 12, Cammilli 8, Donà 15, Zago, Grande 2, Rigato 0, Ferrari 0, Brigo 2, Salvà 3, Rossi A. 21, Spiandorello, Allenatore Battistini. Tiri Liberi: S. Martino 9/11, Ardens 6/13, Fallo Tecnico a Cammilli. Arbitri: Nardi di Selvazzano e Carpanese di Padova

Gianluca Brevigliero Capitano Real Ca Donà Amatori 2011 San Martino di VenezzeIl week end sportivo sanmartinese comincia venerdì sera 25 Marzo, a partire dalle 21.15 a Padova, dove il Basket San Martino di coach Battistini affronterà la capolista Ardens Arcella, in testa a quota 38 assieme alla Virtus Cave a all’Armistizio, per la decima di ritorno del campionato di Promozione maschile. I bianconeri sono reduci dalla sconfitta casalinga della scorsa settimana per 60-71 proprio contro l’Armistizio e sono fermi a quota 32.

Sabato 26 Marzo alle 16.30 i Pulcini a 7 dell’Union Destra Adige di mister Crivellari saranno impegnati a Scardovari contro i pari età del Porto Tolle 2010 per la quinta giornata di andata del torneo primaverile.

Alle 16 tocca al calcio a 11 Uisp con gli amatori del Real Ca’ Donà. Dopo aver concluso il campionato al terzo posto, per i biancorossi di mister Stocco si apre la fase dei play off. I sanmartinesi sono stati inseriti nel girone 4 assieme al Badia Polesine, alla Rivarese, al Cantarana e alle Vecchie Glorie Fratta. Avversari di gironata saranno i basso-veneziani del Cantarana che faranno visita alla compagine del presidente Folto.

Alle 18.30 nella palestra di via Marconi, spazio al Beverare calcio a 5 femminile di mister Grillo, che affronterà la formazione ferrarese de La rosa del Delta, per la sesta giornata della fase play out.

Domenica 27 Marzo alle 10 i Giovanissimi dell’Union Destra Adige guidati da Nicola D’Angelo se la vedranno nel match casalingo contro i ragazzi del Medio Polesine per la decima di ritorno del campionato provinciale.

Alle 16 tocca alla Terza categoria. Il San Martino di Pigato, dopo aver pareggiato 2-2 contro la capolista Due Carrare si appresta ad affrontare al Comunale di via Alighieri la formazione del Città del Castello, penultima in classifica. Il Beverare di Torso invece, al “Giuseppe Callegaro” riceverà la visita dell’Atletico Terrassa.

Campionato di calcio a 5 Uisp giunto al termine della stagione regolare. Lunedì 28 Marzo turno di riposo per il Beverare di Paioro, unica fomrazione del capoluogo ad essersi qualificata per i play off che cominceranno a partire da lunedì 4 Aprile. A riposo anche l’Atletico Piopa di Furlan, che dopo aver perso le ultime speranze di qualificarsi per la post season, si dovrà accontentare della Coppa Uisp, manifestazione rieservata alle formazioni che non hanno accesso ai play off, così come il San Martino.

E proprio il San Martino di capitan Fabbian, lunedì 28 Marzo sarà di scena alle 21 nella palestra di via Marconi per la seimifinale di Coppa Veneto in cui sfiderà i rodigini del Centro Riparazioni.

SAN MARTINO – ARMISTIZIO 60-71
(21-23, 10-20, 13-17, 14-11)

Prestazione opaca della squadra polesana che ritorna alla sconfitta contro la prima della classe, e viene raggiunta in classifica al quarto posto dal Tombolo.

Un primo quarto che vede le due squadre affrontarsi a viso aperto con i bianconeri di casa che sprecano anche un paio di facili occasioni, a difendere forse con troppa leggerezza portandosi a fine parziale sotto di due, sul punteggio di 21-23.

Nel secondo parziale il gioco veloce degli ospiti mette in difficoltà i polesani che, innervositi anche dalla direzione di gara a tratti discutibilr, perdono il filo e lasciano prendere il largo ai patavini.

La differenza fisica, Brigo ancora indisponibile per il team sanmartinese, si fa sentire e gli ospiti approfittando dei numerosi rimbalzi in attacco chiudono sulla sirena di metà gara con un vantaggio di 12 punti sul parziale di 31-43.

Al rientro in campo dal riposo lungo, i bianconeri sembrano piu pimpanti in attacco ma vengono comunque ricacciati indietro dagli attacchi ospiti che portano il risultato ad inizio dell’ultimo periodo sul punteggio di 46-60 (parziale 15-17).

Ultimi dieci minuti e la squadra di casa si fa piu intraprendente recuperando palloni che non sempre però trasformano in canestri, e sul finale quando il punteggio vede i polesani sotto di 8 con palla in mano, ci pensa nuovamente l’arbitro a chiudere la gara sul punteggio che si avvia sulla sirena a diventare il definitvo +11 per i patavini, lasciando ai bianconeri l’obbligo di riflettere sul momento di poca continuità nel gioco che nel finale di campionato dovrà essere per forza rivisto, per iniziare i play off di promozione con lo spirito combattivo giusto.

“Troppi errori difensivi – dice coach Battistini – ed ancora poca continuità ed amalgama. Dovremo riacquistare la forza del gruppo per ritornare a correre e a segnare”.

Prossima gara venerdi 25 in casa dell’altra prima in classifica, quell’Ardens Arcella che all’andata era stato superato agilmente dai bianconeri, ma che sarà sicuramente di tutt’altra pasta nella gara di ritorno.

TABELLINI:
SAN MARTINO: Colombo 5, Cammilli 8, Corazza, Donà 13, Rigato 3, Ferrari 3, Salvà 3, Demartini 4, Rossi 14, Spiandorello, Golinelli 7, Allenatore Battistini.
ARMISTIZIO: Rampazzo 11, Melan, Conti 17, Disarò 5, Peron, Pace 6, Martotto 11, DiStasio 9, Gomiero 10, Landriola, Gianfrido, Varotto 2, Allenatore Tosato.

Tiri Liberi: S. Martino 15/22, Armistizio 16/20.
Usciti per 5 falli: Gomiero (AR)

Fallo Tecnico: Rossi, Golinelli e Battistini (SM)
Arbitri: Chiodi e Franceschetti di Padova

 

SAN MARTINO DI VENEZZE – Il San Martino di Venezze torna subito al successo e lo fa davanti al pubblico di casa superando di larga misura l’Ardens Arcella, una delle squadre di alta classifica.
I padroni di casa giocano un match quasi perfetto, con prestazione convincente e a tratti davvero brillante. Sono subito gli ospiti i più attivi mettendo a segno vari punti, complince qualche disattenzione difensiva dei bianconeri. Dal 5’ la difesa polesana migliora, andando a coprire bene nei raddoppi e anticipare sul primo passaggio, riuscendo ad andare in vantaggio e chiudendo il primo parziale con un +5.
Si prosegue bene anche nel secondo parziale, con buone azioni e movimento di palla che mette in difficoltà la difesa patavina sia sul tiro da fuori sia nel pitturato.
La concentrazione dei bianconeri in difesa migliora col passare del tempo e lascia poco ai padovani, che riescono a rimanere in scia grazie alla loro grande tecnica e a un tiro da fuori quasi letale. Alla fine del secondo parziale i rodigini allargano la forbice fino a un +12.
Coach Battistini durante la pausa chiede ai suoi di non pensare che la partita sia chiusa, ma anzi diventa più difficile perché gli ospiti sicuramente non rimarranno passivi davanti all’andamento della gara: e infatti l’Ardens lima lo svantaggio a inizio terzo quarto portandosi a -6.
A questo punto il match s’infiamma, in quanto nel tentativo di arginare il gioco dei bianconeri gli ospiti iniziano a usare le armi dell’esperienza diventando più aggressivi. Gli arbitri li puniscono e i polesani riprendono il vantaggio incrementandolo sino al +18 di fine quarto. Donà che fino a quel momento ha sciorinato gioco e punti, deve uscire per un risentimento muscolare, Battistini abbassa la squadra in campo e l’Ardens ne approfitta riportandosi sotto sino a -8 a meno di 4 minuti dal termine.
I bianconeri si stringono e trovano i canestri della sicurezza, grazie anche ai liberi provocati dal fallo sistematico degli ospiti. La gara si chiude con una forbice di 20 punti e con i ragazzi che festeggiano per l’immediata e ritrovata vittoria, dopo la sconfitta del turno precedente.
“Abbiamo giocato a viso aperto- dice coach Battistini- affrontando una delle migliori squadre in assoluto, se non altro per il tasso tecnico, dei suoi giocatori, tutti ex serie B e C, limitando i loro attacchi e non lasciandoci coinvolgere dal nervosismo che nasceva in campo col passare dei minuti. Sono contentissimo della squadra, perché ho visto attacco e difesa ad alto livello. Qualità che io credo che i ragazzi possano esibire ad ogni gara, e ora vediamo le prossime gare cosa diranno per la nostra classifica”.
Venerdì San Martino andrà a far visita allo Janus Selvazzano, squadra costruita per vincere il campionato e che si torva in classifica appena sotto i bianconeri.

Fonte: La Voce di Rovigo del 07.12.2010

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: