Header image

Terzo Basket Summer Camp San Martino di Venezze 2011Soddisfatta l’organizzazione del 3° Basket Summer Camp per come procedono le iscrizioni. Ad un mese dalla scadenza si è quasi raggiunto il limite massimo, rimanendo solo una decina di posti ancora disponibili, rimarcando quindi la bontà del progetto che è arrivato al terzo anno.

L’assenza del patrocinio della Fip di Rovigo, non ha minimamente influito sulla macchina organizzativa, anzi, ha messo in luce il buon lavoro svolto nelle precedenti edizioni che a Piani di Luzza, aveva visto perfezionarsi sotto il profilo numerico e tecnico-formativo, l’esperienza che in quest’occasione si svolgerà sulle dolomiti trentine, nel piccolo comune di Fiavè, arroccato su un pianoro sopra Comano, famoso per le sue Terme.

Un posto fantastico che a 700 metri di altitudine offre un clima ideale per un’attività estiva come quella prevista nel Basket Summer Camp, per una settimana di sport dal 2 all’8 luglio, popolato anche di piccoli cestisti

polesani, guidati dallo staff organizzativo di Chiara Zago, già tecnico del Veneto, per curare il miglioramento individuale dei fondamentali tecnici e dello sviluppo delle capacità fisiche dei campers. Dunque, non solo basket, ma anche preparazione fisica con le nuove direttive della Fip.

La nuova edizione è quindi a buon punto; a renderla ancor piu particolare sarà la struttura che ospiterà i giovani cestisti: un hotel a tre stelle ad uso esclusivo dei ragazzi, che permetterà di rendere ottimale il soggiorno dal punto di vista degli orari e del servizio. Il pernottamento in una struttura del genere assicurerà un controllo totale da parte dello staff. L’hotel è a due

passi dal nuovissimo palazzetto dello sport con tribuna da 300 posti, adiacente ai due campi esterni, con possibilità di illuminazione per sfide in notturna d’alta quota che saranno a totale disposizione del “3° Basket Summer Camp“. La formula del camp è la stessa della scorsa stagione, ossia “all inclusive”, con trasporto di andata e ritorno e kit-camp (vestiario sportivo).

La riconferma dello scorso staff tecnico è stata da traino alle richieste di adesione per l’elevata competenza: il “3° Basket Summer Camp“ mette infatti a disposizione dei suoi partecipanti la professionalità di allenatori nazionali, preparatori fisici, laureati in scienze motorie e istruttori minibasket. Tutto lo staff è qualificato dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

Graditissima la conferma anche per quest’anno da parte di Maurizio Ventura, amatissimo ex coach della Pallacanestro Rovigo, ora capo allenatore del Basket Oderzo, ma anche quelle di Roberto Battistini, Gionata Morello e Alessandro

Rossetti e di altri tecnici che seguiranno i propri atleti direttamente dalla società di appartenenza.

Anche quest’anno gli iscritti verranno suddivisi per età e sesso nelle varie categorie per le annate FIP: ’93-’94-’95-’96-’97-‘98 e “Minibasket” per le annate ’99-2000-’01-’02. Nelle giornate saranno svolti lavori tecnici e atletici, conditi da gite e giochi che culmineranno nell’animazione serale.

L’Azienda per il Turismo di Comano, ha collaborato fortemente con lo staff organizzatore del Camp per aprire un ciclo futuro, inserendo la “settimana” anche nella loro programmazione estiva come evento, creando una serata dedicata agli ospiti polesani, segno che il progetto è davvero piaciuto, in ragione della novità del Day-Camp che permetterà anche ai piccoli del luogo di partecipare alle attività giornaliere.

Si ricorda a chiunque sia interessato e non ancora iscritto, di chiamare al piu presto, perché i posti rimasti sono pochissimi.

Per qualsiasi informazione si possono contattare Chiara 3391593176 o Roberto 3475492356.

La 13^ giornata di andata del campionato di Promozione Maschile va in archivio con un’altra vittoria dei bianconeri del San Martino che si impongono di misura sul Terme Euganee con il punteggio di 53-49 che è significativo dell’andamento della partita.
Gli ospiti nel primo quarto trovano il canestro piu facilmente dei polesani e creato un break di 5 punti già dal 3’ lo mantengono sino al primo riposo corto della gara chiudendo in vantaggio sul 14-9.
Il secondo quarto ricalca l’andamento del primo con i bianconeri che faticano sempre in attacco ma che chiudono un po meglio in difesa e pareggiando nel parziale vanno al riposo di metà gara sul -5, break creato ad inizio gara, con il punteggio sul 20-25.
Le squadre tornano in campo e nei primi due minuti in campo si vede solo il San Martino che accorcia dapprima e sorpassa poi di 1, ma un calo di concentrazione in difesa da nuova linfa ai Termali che riprendono un minimo vantaggio.
Un paio di cambi e si rivedono buone iniziative in attacco che riportano di nuovo sotto i polesani che chiudono ancora sotto di 2 il terzo periodo ma che è un segnale di ripresa per i ragazzi che nell’ultimo parziale riprendono subito gli ospiti e li sorpassano per mantenere poi un minimo vantaggio ed il controllo della gara.
Negli ultimi tre minuti la gestione della palla e l’ottima difesa di San Martino accompagnano le squadre verso lo scadere con il fallo sistematico degli ospiti che manda in lunetta a turno i bianconeri che non sbagliano e chiudono sul +4 con il punteggio finale di 53-49.
La società polesana ha inoltre organizzato la Festa di Natale Bianconera che ha visto intervenire piu di cento bambini e bambine che giocano per i Centri di Minibasket di San Martino, Pettorazza Grimani e Mardimago, e le ragazze del Minibasket della Rhodigium Basket della presidente Galasso che collaborano con la società del presidente Cominato, come anche con il Basket Rovigo 1979 del presidente Gardina.

SELVAZZANO (Padova) – Il San Martino di Venezze batte il Selvazzano dopo una gara tutta cuore e grinta che manda in tilt la squadra di casa che ad inizio anno era indicata come la predestinata al salto di categoria.
Inizia con un buon piglio la squadra bianconera che a parte qualche disattenzione difensiva riesce a trovare la retina sia in area, andando a chiudere il primo parziale sul + 6 nonostante la prestanza fisica della squadra di casa che però si dimostra più lenta dei bianconeri.
Il secondo quarto dopo un avvio in progressione sull’inerzia del primo parziale i bianconeri rallentano in attacco e lasciano qualche iniziativa di troppo agli avversari che ne approfittano per portarsi al 4′ a – 2 e poi ad agguantare sul finale i polesani.
Dopo un paio di minuti di gioco, al rientro in campo dopo la pausa lunga, si intravede la differenza di gioco, con i polesani veloci e grintosi che alla distanza allargano la forbice fino al 26-48.
Nell’ultimo quarto i bianconeri possono gestire il vantaggio giocando con intelligenza e andando ad accelerare ogni qualvolta ci sia la palla reciperata per creare contropiedi o transizioni sempre a segno, alternando gioco ragionato a gestire il tempo.
Nrl complesso la gara nonostante un riavvicnamento dei patavini sino al -4 a tre minuti dal termine fila via in gestione bianconera che difende forte fino alla fine e recupera palloni in serie andando a riallungare sino al + 17.
“Altra prova di forza e grinta dei ragazzi – dice coach Battistini – con la terza gara sopra i 20 punti di Donà, che però ha ricevuto un colpo e forse dovrà saltare almeno la prossima gara. Ottima gara del duo Rossi-Brigo che hanno messo in campo una intesa davvero intensa e di tutti i ragazzi scesi sul parquet che dimostrano voglia e convinzione nei propri mezzi”.
La prossima garà sarà la prima di tre consecutive tra le mura amiche, venerdì 17 alle 21.30 ci saranno i giovani del Thermal Abano.

Janus Selvazzano – San Martino 50 – 67

Janus Selvazzano: De Piccoli 8, Sette 2, Carpesio, Corolaita 6, Martellani 2, Marafini 6, Barison 10, Malachin 12, Bettin 2, Scarparo, Rampazzo 2, Grigoletto. Allenatore: De Angelis

San Martino: Colombo 3, Donà 23, Zago, Maltarello 6, Grande, Rigato, Ferrari 12, Brigo 13, Rossi 20, Spiandorello. Allenatore: Battistini
Arbitri: Lucifora di conselve e Brunazzo di Terrazza Padovana
Tiri liberi: Janus 8/11, San Martino 11/18. Parziali 10-16, 17-11, 9-21, 14-19

Fonte: A.I. La Voce di Rovigo del 14.12.2010

SAN MARTINO DI VENEZZE – Il San Martino di Venezze torna subito al successo e lo fa davanti al pubblico di casa superando di larga misura l’Ardens Arcella, una delle squadre di alta classifica.
I padroni di casa giocano un match quasi perfetto, con prestazione convincente e a tratti davvero brillante. Sono subito gli ospiti i più attivi mettendo a segno vari punti, complince qualche disattenzione difensiva dei bianconeri. Dal 5’ la difesa polesana migliora, andando a coprire bene nei raddoppi e anticipare sul primo passaggio, riuscendo ad andare in vantaggio e chiudendo il primo parziale con un +5.
Si prosegue bene anche nel secondo parziale, con buone azioni e movimento di palla che mette in difficoltà la difesa patavina sia sul tiro da fuori sia nel pitturato.
La concentrazione dei bianconeri in difesa migliora col passare del tempo e lascia poco ai padovani, che riescono a rimanere in scia grazie alla loro grande tecnica e a un tiro da fuori quasi letale. Alla fine del secondo parziale i rodigini allargano la forbice fino a un +12.
Coach Battistini durante la pausa chiede ai suoi di non pensare che la partita sia chiusa, ma anzi diventa più difficile perché gli ospiti sicuramente non rimarranno passivi davanti all’andamento della gara: e infatti l’Ardens lima lo svantaggio a inizio terzo quarto portandosi a -6.
A questo punto il match s’infiamma, in quanto nel tentativo di arginare il gioco dei bianconeri gli ospiti iniziano a usare le armi dell’esperienza diventando più aggressivi. Gli arbitri li puniscono e i polesani riprendono il vantaggio incrementandolo sino al +18 di fine quarto. Donà che fino a quel momento ha sciorinato gioco e punti, deve uscire per un risentimento muscolare, Battistini abbassa la squadra in campo e l’Ardens ne approfitta riportandosi sotto sino a -8 a meno di 4 minuti dal termine.
I bianconeri si stringono e trovano i canestri della sicurezza, grazie anche ai liberi provocati dal fallo sistematico degli ospiti. La gara si chiude con una forbice di 20 punti e con i ragazzi che festeggiano per l’immediata e ritrovata vittoria, dopo la sconfitta del turno precedente.
“Abbiamo giocato a viso aperto- dice coach Battistini- affrontando una delle migliori squadre in assoluto, se non altro per il tasso tecnico, dei suoi giocatori, tutti ex serie B e C, limitando i loro attacchi e non lasciandoci coinvolgere dal nervosismo che nasceva in campo col passare dei minuti. Sono contentissimo della squadra, perché ho visto attacco e difesa ad alto livello. Qualità che io credo che i ragazzi possano esibire ad ogni gara, e ora vediamo le prossime gare cosa diranno per la nostra classifica”.
Venerdì San Martino andrà a far visita allo Janus Selvazzano, squadra costruita per vincere il campionato e che si torva in classifica appena sotto i bianconeri.

Fonte: La Voce di Rovigo del 07.12.2010

Azione del Basket San Martino di Venezze in PromozioneSAN MARTINO DI VENEZZE – Ancora una vittoria per il San Martino che vince il confronto con il Campo San Martino (Limena) tra le mura amiche, al termine di una gara davvero combattuta e bella da vedere.
Continui capovolgimenti con mini-break delle squadre che si affrontano a viso aperto con leggero predominio dei bianconeri di casa che chiudono in vantaggio di 5 il primo quarto.
Secondo quarto con la difesa di casa che stringe le maglie ma con qualche forzatura di troppo in attacco che lascia ai patavini un leggero vantaggio per chiudere sotto di 1 il parziale ma andando sul riposo sul punteggio di 36-32 per i ragazzi di coach Battistini.
Pausa con indicazioni per il gioco da attuare e terzo periodo che vede la supremazia dei polesani che chiudono sopra di 5 per un punteggio che dice 56-45 (+ 11)alla sirena di fine quarto, dopo aver toccato anche il + 20.
Ultimo periodo di gioco e gli ospiti tentano il recupero con una difesa a zona a tratti alternata alla uomo, come peraltro avevano già fatto nel periodo precedente, ed una maggiore intensità di gioco con raddoppi sul portatore di palla. Il San Martino trova qualche difficoltà per la bassa percentuale realizzativa dalla distanza che permette quindi agli ospiti di riavvicinarsi dopo che i bianconeri avevano ripreso un vantaggio di + 14.
Nel finale di gara i patavini si gettano in avanti per ricucire lo strappo ed i bianconeri controllano il punteggio amministrandolo.
Ad un minuto dal termine i bianconeri che sono sul + 5 mettono 1 libero e nell’azione seguente gli ospiti vanno a canestro subito portando il punteggio sul + 4 per i padroni di casa (68-64).
Rimessa e palla persa a metà campo per un fallo fischiato che da agli ospiti la possibilità di portarsi a meno 2, 68-66. Il minuto richiesto da coach Gianesini non viene dato dal tavolo e la rimessa in gioco dei bianconeri viene bloccata per un fallo a poco più di 4 secondi dalla fine, due liberi che vengono realizzati e punteggio sul 70-66.
Il minuto ora viene concesso e dalla rimessa in zona d’attacco con la difesa bianconera che non interviene dentro l’area e lascia realizzare il canestro sulla sirena ai patavini fissando il punteggio finale sul 70-68 che significa vittoria e consolidamento del posto in classifica.
“E’ stata una partita emozionante che mi ha visto – dice Battistini – abbastanza tranquillo se non per qualche errore di troppo in fase difensiva. L’importante era vincere e portare a casa due punti importantissimi che a questo punto della stagione fanno raggiungere il totale di quelli incamerati a termine della stagione passata. ospiti ben messi in campo con bel gioco o velocità che ci mettono in difficoltà con la zona per la nostra percentuale al tiro non ottimale, ma noi eravamo concreti e decisi e l’ottima partita sfoggiata dal nostro play Donà, abbinata al gioco di squadra ci ha permesso di raggiungere la vittoria”.
La prossima gara venerdì con inizio alle 21.30 ospiti all’Armistizio che rappresenta il meglio del campionato e che appaia in classifica i bianconeri, per una sfida che vedrà i polesani dover far fronte all’assenza importante di Donà e che quindi dovranno gestire in maniera diversa il gioco offensivo.

Risultato Finale: San Martino di Venezze – Campo San Martino 70 – 68
Parziali: 22-17; 14-15; 18-13; 16-23
San Martino: Donà 24, Maltarello 7, Rossi R. 4, Grande 2, Rigato 2, Ferrari 3, Brigo 8, Salvà, Rossi A. 12, Munari 8. Allenatore. Battistini
Campo San Martino: Scarso, Griggio, Cavinato 9, Inglese, Fanton 15, Dogo 12, Zanetti 4, Lamon 4, Bortoletto 2, Cellini 2, Como 10, Frizzarin 10. Allenatore: Gianesini
Arbitri: Zurma di albignasego e Bagatella di Conselve
Tiri liberi: San Martino 11-13

LA CLASSIFICA:
14 Armistizio
14 Vistus Cave
14 San Martino di Venezze
14 Ardens
12 Thermal Abano
10 Campo San Martino
10 Selvazzano
8 Terme Euganee
8 Tombolo
6 Camposampiero
6 San Marco
4 Este
2 Noventa
2 Vigodarzere
2 Adria
2 Porto Tolle

Fonte: La Voce di Rovigo del 23.11.2010

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: