Header image

In seconda categoria:
il Beverare mantiene la vetta nonostante la sconfitta a Castelmassa con l’Alto Polesine che lo raggiunge a quota 12.
Il San Martino continua la serie negativa e subisce una pesante sconfitta dalla Ficarolese.
ALTOPOLESINE – BEVERARE 1 – 0
FICAROLESE – U.S.MARTINO 4 – 1

In prima categoria altra battuta d’arresto per il Pettorazza, la formazione di Stefano Bergo registra la prima vittoria in campionato del Loreo di mister Stefano Vio. Una partita influenzata non poco dagli errori arbitrali, che hanno reso nervosi non poco la compagine di casa ed anche quella ospite, che si è potuta consolare con la vittoria e i tre punti finali. Per il Pettorazza Grimani ha segnato il bomber Bellin, mentre il Loreo è riuscito ad ottenere la vittoria grazie ai gol di Boscolo Zemelo, Ghezzo e un autogol biancorosso.
PETTORAZZA – LOREO 2 – 3

 

 

fonte: RovigoOggi

Seconda categoria: Il Beverare vince ancora e vola, i biancazzurri sono primi a punteggio pieno nel girone H sella Seconda categoria: hanno battuto 1-0 il Polesine Camerini.

D’umore opposto l’Union San Martino, alla quarta sconfitta di fila: l’Alto Polesine passa per 4-2.

Gli altri risultati di categoria: Boara Polesine-Ficarolese 2-3, Ca’ Emo-Grignano 1-0, Canalbianco-Zona Marina 2-2, Crespino Guarda-Villanovese 1-1, Frassinelle-Stientese 2-0, Medio Polesine Papozze 2-1.
29/09/2019 – 22:06
Il Rovigo non va oltre il pari nel derby: con il Granzette è 1-1, e il Monselice scappa in vetta alla classifica: oltre è a +4.

Pari spettacoloper la Fiessese, che fa 4-4 contro la Rocca. Un punto anche per il Cavarzere, sprecone contro il Borgo Veneto (1-1), Union Vis (2-2 con il Villa Estense) e Tagliolese (1-1 contro la Bassa Padovana).

Vince il Pettorazza, che supera 2-3 la Solesinese. Male il Loreo, che cade 1-0 in casa contro il Colli Euganei.

 

 

 

fonte: civicovenezze

In Seconda categoria, terza giornata del girone H e gol a grappoli. Ficarolese-Beverare 4-5, Zona Marina-Boara Polesine 3-5, Medio Polesine-Frassinelle 0-3, Villanovese-Ca’Emo 3-0, Polesine Camerini-Altopolesine 1-0, Grignano-San Martino 2-1, Papozze-Crespino Guarda Veneta 1-1, Stientese-Canalbianco 1-0. Grazie a questa pirotecnica vittoria, il Beverare rimane solo al comando.
In prima categoria Il Pettorazza è sconfitto in casa, dalla capolista Monselice.

Marco Neodo porta alla vittoria il Beverare con un altro gol contro lo Zona Marina, e volta a quota sei punti in cima alla classifica e lo riempie di ottimismo per quello che sarà il seguito della stagione. Tra Boara Polesine e Stientese finisce 1 – 1 con le reti di Capuzzo e Domi, ma la compagine rossoblù ha sicuramente avuto più occasioni per ottenere il vantaggio finale. Il Medio Polesine ottiene la vittoria in casa del Canalbianco grazie ad un’ottima prestazione corale che fissa il risultato sul 3 – 2.

Vittoria di carattere e determinazione per il Crespino – Guarda Veneta di mister Nicola Tosini, che s’imponte per 3 – 2 su un Frassinelle che fa ancora fatica a trovare il risultato, anche se la formazione è ben messa in campo; i gol sono stati realizzati da Cattozzo e doppietta Angeloni per il Crespino, mentre il solito Toffalin del Frassinelle ha trovato due volte la rete. Arriva la prima vittoria stagionale per il Polesine Camerini, che dopo l’esclusione dalla Coppa e il pareggio di inizio campionato, trova un 1 – 0 con la Ficarolese (gol di Paganin), che fa ben sperare per le prossime sfide. Infine la Villanovese di mister Gianmario Pellegrini vince 1 – 0 con gol di Mottin contro l’Union San Martino, che anche quest’anno riparte con tantissime difficoltà e un campionato già in salita.

2. giornata seconda categoria girone H
ALTOPOLESINE – GRIGNANO 2 – 0
BEVERARE – ZONA MARINA 1 – 0
BOARA POL. – STIENTESE 1 – 1
CA’EMO – PAPOZZE 1 – 1
CANALBIANCO – MEDIO POL. 2 – 3
CRESPINO GV – FRASSINELLE 3 – 2
POLESINE C. – FICAROLESE 1 – 0
U.S.MARTINO – VILLANOVESE 0 -1

Giovedì 15 agosto 2019 alle ore 18, con la messa celebrata dal Vescovo S.E. MONS. PIERANTONIO PAVANELLO e concelebrata dal parroco Don Giuliano Zattarin, la Chiesa dedicata a Santa Maria Assunta viene restituita alla comunità dei fedeli dopo il periodo di restauro conservativo iniziato a marzo del 2019.
La cerimonia organizzata dal Comitato per la Chiesa di Beverare prevede il seguente programma: ore 18 Santa Messa, ore 19,30 buffet di rinfresco.
La Chiesa, la cui edificazione ebbe inizio nel Maggio 1903 e terminò nell’agosto del 1909 con l’inaugurazione e la celebrazione della prima messa da parte del Vescovo Mons. Boggiani, nonostante alcuni interventi relativamente recenti, necessitava di un restauro conservativo molto importante; a tale scopo è stato redatto un apposito progetto del costo complessivo di euro 350mila che ha ottenuto l’approvazione degli enti preposti ed il finanziamento da parte della C.E.I. e della Fondazione Cassa di Risparmio per un complessivo ammontare di euro 330mila, necessitando pertanto dell’aiuto della comunità per coprire il costo residuale. La comunità potrà partecipare alla spesa in forma libera o mediantem donazioni direttamentte in chiesa, o mediante bollettini di conto corrente postale appositamente predisposti o mediante versamenti al conto corrente bancario della parrocchia di Beverare.
A tal proposito riportiamo di seguito le parole del parroco DON GIULIANO ZATTARIN: “Come Parroco e come animatore della Parrocchia di Santa Maria Assunta,in Beverare, vi ricordo quanto sia importante sentirci partecipi consapevoli e responsabili della Chiesa di Dio che vive in Beverare. Un edifico-Chiesa che diventa più bello e più accogliente, ci aiuta a sentirci persone più vive e più desiderose di crescere insieme, e di essere nel territorio, segni della presenza di Dio e strumenti di amore e solidarietà verso tutte le persone che incontriamo. Una Chiesa-edificio più bella, ci renda più belli e capaci di accoglienza e stima reciproca”.

Ai link seguenti è possibile scaricare i volantini dell’iniziativa:  beverare_depliant beverare_invito

 

 

 

 

fonte: www.unpastosmb.it

Proprio in centro alla frazione di Beverare in quest’ultima primavera è stata demolita la Corte Carrari, la storica corte situata dirimpetto alla chiesa della frazione. Ciò che però molti si domandano è per quale motivo è stata demolita e soprattutto quale sarà il futuro di questa zona.
Nel 2008 la corte era stata acquistata da un’azienda che fa capo a Mario Altoè ed il programma era quello di demolirla e costruire appartamenti e negozi, ma con la crisi  edilizia rimase tutto fermo. A questo punto nel 2017 fu fatta una perizia per constatare la solidità della struttura, che aveva già visto il crollo dei solai. Venne riscontrato il 70% di possibilità di crollo della struttura e proprio per questo il sindaco Vinicio Piasentini decise di emanare un’ordinanza per la demolizione della struttura.
Dopo il transennamento del lato strada per garantire la sicurezza dei passanti, si e dovuto interrare un cavo enel agganciato al manufatto e che fornisce energia elettrica a tutta Beverare.
A questo punto la corte è stata demolita a partire dal marzo 2019, ma le macerie continuano a rimanere in loco e dovranno essere tolte il prima possibile. È proprio il primo cittadino di San Martino di Venezze, Vinicio Piasentini, che commenta: “Abbiamo fatto tutto quello che serviva per mettere in sicurezza la zona, dato che la corte non poteva continuare a rimanere in quella zona”. Proseguendo: “Adesso le macerie dovranno essere tolte dai proprietari del terreno e si spera che un po’ alla volta si riesca ad ottenere un risultato maggiore per noi e per il nostro territorio”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: