Header image

Luca Rosso del San Martino Calcio a 5 UISPSAN MARTINO DI VENEZZE – Boccata d’ossigeno per gli Sciocchi che ridotti all’osso espugnano con un sofferto 4-3 la caliente palestra sanmartinese, staccando gli avversari e agguantano quota dodici in classifica.
Fabbian e compagni si arrendono dopo aver giocato una gara volenterosa,
sempre improntata alla rincorsa. Ai rivieraschi non è bastato il forcing
della seconda frazione. Il sensazionale poker di Benetti (al settimo sigillo in tre gare) ha trascinato gli arquatesi alla vittoria. La partita termina con un emozionante 4-3 per gli ospiti. Sul filo di lana, Barison getta alle ortiche il possibile tiro libero del pareggio spedendo malamente a lato.
La gara s’incanala subito verso i binari di Arquà. Rapida combinazione che disorienta la difesa, Nicola Veronese offre a Benetti un pallone invitante che sigla lo 0-1. Il San Martino fatica a riprendersi e viene colpito nuovamente. E’ ancora lo scatenato ex Costa a firmare il raddoppio. Gli Sciocchi saggiamente si coprono davanti a Tomaini, bravo in diverse circostanze ad abbassare la saracinesca e a mantenere inviolata la porta.
Nella ripresa, Garbo torna a difendere i pali della porta con Tomaini che generosamente si ricicla da laterale. D’altronde, la coperta degli Sciocchi è sempre corta e all’appello mancano i vari Azzi, Pellegrini, Toffano e
Panzani.  Il secondo è tempo è particolarmente vivace. L’arbitro inverte una rimessa, battuta agevolmente da Nicola Veronese che imbecca l’indiavolato Benetti: diagonale secco e Crivellari è superato. Passano pochi istanti e gli ospiti sfruttano alla perfezione un’azione derivante dal corner. Indovinate chi va a segno? Sempre lui, l’immancabile Benetti. Al 10’ comincia una sorta di altra partita, parte l’assalto all’arma bianca del San Martino. Il fanalino di coda è parecchio sfortunato, e vede infrangere le proprie speranze su due sfortunati pali. Corner rapido e sfera che capita dalle parti di Barison, abile a girare in rete. I locali premono insistentemente e accorciano con Regalin, che ribadisce in rete una palla vagante. Visentin dalla distanza pesca il jolly, palla che va a sbattere sul palo interno e termina in fondo al sacco. E’ la rete del 3-4, sono attimi concitati e gli Sciocchi rivedono gli spettri della rimonta patita
all’andata. All’ultimo minuto, il San Martino beneficia di un generoso tiro libero. Barison si incarica dalla trasformazione, ma sparacchia a lato. La banda Tomaini tira un grosso sospiro di sollievo e porta a casa tre punti preziosi. Lunedì la “mission impossible”: a Mardimago arriva il Granzette.

San Martino-Sciocchi 3-4

San Martino di Venezze: Crivellari M., Barison, Crivellari G., Mori, Tobaldo, Rosso, Regalin, Prearo, Visentin, Fabbian, Casarin M.
Sciocchi: Garbo, Tomaini, Veronese N., Crepaldi, Rigon, Benetti. All.: Tomaini
Arbitro: Sergio Veronese della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 4 Benetti(Sc), Barison (Sa), Regalin (Sa), Visentin (Sa)
Ammoniti: Tomaini (Sc)

Fonte: La Voce di Rovigo del 17.02.2011 – Alessandro Garbo

SAN MARTINO DI VENEZZE – Altra sconfitta per il San Martino di Baldon, che alla seconda di ritorno nel girone B di calcio a 5 Uisp si arrende di misura ai rodigini del Granzette per 5-4.
Partono forte i gialloblù a cui basta un minuto per andare a rete grazie ad una rapida combinazione tra Pizzo e Cavestro per il momentaneo 1-0. Poco dopo però gli ospiti riescono a pareggiare i conti con Zanirato e successivamente a portarsi in vantaggio di altri tre gol, con i padroni di casa che subiscono senza riuscire a rendersi pericolosi, trovando tra i pali un portiere in gran forma che sventa diverse insidie portate da Cavestro e compagni. Prima del riposo è di nuovo Cavestro ad accorciare andando a riposo sul 4-2 per il Granzette.
Secondi 25′ che si aprono come la prima parte: pronti via e il San Martino con un’azione veloce ritorna a segnare con Contiero che finalizza una giocata collettiva, 4-3. Ma i rodigini si portano nuovamente in avanti e per i padroni di casa la rimonta si fa dura. E’ Crivellari a buttare dentro la palla del 5-4 e il San Martino si riversa in attacco pressando gli ospiti che si difendono strenuamente. Nel finale ritorna in campo anche bomber Regalin (fermo da un po’ di tempo per noie muscolari) per dare man forte ai gialloblù e il funambolo sanmartinese sfiora per almeno due volte la palla del pareggio. Granzette che alla fine riesce a condurre in porto una vittoria sofferta per 5-4.

San Martino di Venezze – Granzette 4 – 5

San Martino. Casarin M., Crivellari G. (c), Barison, Pizzo, Cavestro. A disp.: Crivellari M., Mori, Rosso, Visentin, Fabbian, Contiero, Regalin. All.. Baldon
Granzette: Zanirato M., Zanirato N., Savioli, Zanoli, Zanirato A. (c). a disp.: Balaben, Zanirato L., Magri, Callegari, Maniezzi. All.: Zanirato M.
Arbitro: Gregianin della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 2 Cavestro, 1 Contiero, 1 Crivellari (S), 3 Zanirato A., 1 Magri, 1 Zanpoli (G)

ROVIGO – Gara di carattere quella giocata dal San Martino di Baldon che ha dato filo da torcere al quotato Elleuno, arrendendosi alla fine per 4-2. La prima di ritorno del girone B  di calcio a 5 Uisp, ha visto i sanmartinesi fare visita ai rodigini di mister Russo, dando vita a 50′ tirati e combattuti.
Partenza convinta dei gialloblù che iniziano da subito a far girare palla con i padroni di casa che non stanno certo a guardare. Ad aprire i giochi sono proprio i ragazzi di Russo con Mantovani. Non passa molto che ci pensa il giovane Pizzo a pareggiare i conti, 1-1. Match in bilico tra due squadre che non si risparmiano e danno vita a veloci ripartenze. Il San Martino arriva però a commettere presto i cinque falli permettendo ai padroni di casa di sfruttare tre tiri liberi, ma tutti e tre i tiratori, ovvero capitan Esposito, Capuzzo e Bondesan devono fare i conti con un Casarin in gran forma che nega la gioia del vantaggio e il primo parziale si chiude in perfetta parità.
Seconda frazione e stessi ritmi di gioco. Match duro e a tratti spigoloso. Il vantaggio per l’Elleuno arriva di nuovo con Mantovani. Dopo pochi minuti lo stesso Mantovani serve l’assist in mezzo per il suo compagno Esposito che insacca la palla del 3-1. La quarta rete locale porta ancora la firma di capitan Esposito che elude il diretto marcatore e con una rapida girata batte l’incolpevole Casarin. San Martino che non ci sta e attacca a testa bassa trovando il gol su punzione, con la palla che s’impenna e Pizzo di testa appoggia in rete, tra le vivaci proteste dei padroni di casa per un presunto tocco della palla, rimbalzata sul canestro fisso sopra la porta. Verso la fine i gialloblù beneficiano di un tiro libero dai dieci metri, ma Fabbian spara fuori e match che termina sul 4-2 per l’Elleuno.
Sconfitta che però non pregiudica la buona prova dei ragazzi di Baldon che a tratti hanno messo in difficoltà i rodigini e si preparano alla seconda di ritorno in programma lunedì 31 alle ore 22 nella palestra di San Martino di Venezze contro il Granzette.

Elleuno – San Martino 4 – 2

Elleuno: Zaccaria, Magro, Mantovani, Capuzzo, Esposito (c). A disp.: Milan, Fantauzzi, Bondesan, Tescaro. All.: Russo
San Martino: Casarin M., Barison, Pizzo, Crivellari G. (c), Visentin. A disp.: Crivellari M., Rosso, Tobaldo, Fabbian, Contiero, Prearo, Cavestro. All.: Baldon
Arbitro: Binati della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 2 Esposito, 2 Mantovani (E), 2 Pizzo (S)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: