Header image

La Birreria batte la Ferramenta Barin 7-5 e si aggiudica il primo posto

Il Vicesindaco Ilenia Francescon, con capitano Tabià e il presidente Narciso BregolinBEVERARE (San Martino di Venezze) – Si è chiusa con i fuochi pirotecnici la prima edizione della Sprint Cup 2011 di Beverare, la manifestazione sportiva di calcio a 7 organizzata dal Gsd Union Beverare (fusione tra il Beverare calcio a 5 e il Gs Beverare militante in Terza categoria), in collaborazione con la Lega Calcio Uisp di Rovigo e l’amministrazione comunale di San Martino, che per quasi quattro settimane ha visto i riflettori puntati sul “Giuseppe Callegaro” della frazione sanmartinese. Dieci le squadre che hanno preso parte al torneo, sfidandosi in due gironi di qualificazione composti da cinque formazioni per parte, per poi accedere ai quarti e successivamente alle semifinali, fino a disputare la finalissima di venerdì sera, tra la Birreria Tabià di Anguillara Veneta e la Ferramenta Barin & Pizzeria da Luca di Beverare-San Martino. Mercoledì scorso, spazio anche a una simpatica parentesi con la classica partita tra scapoli e ammogliati che
ha coinvolto un po’ tutti, tra organizzatori e appassionati.
Prima della finalissima di venerdì, però, si è giocata la gara valevole per l’assegnazione del terzo e quarto posto, tra l’Antico Caffè Franchin di Rovigo e il Pane e Vin di Beverare-Pettorazza. I ragazzi di casa partono bene con il solito Neodo che dopo 3′ mette a segno addirittura una doppietta, 2-0! Al 16′ il suo compagno Schiorlin cala il tris. Il Caffè Franchin sembra al tappeto, ma al 17′ arriva la risposta di Pegoraro che accorcia. Al 22′ è Cipriani a ridurre nuovamente il divario, 2-3 e squadre a riposo.
La seconda parte di gara però, vede ancora il Pane e Vin padrone del gioco. I locali gonfiano la rete al 9′ con Babetto e al 16′ ancora con Neodo, 5-2. Al 22′ è Visentin a dimezzare il gap, ma al 25′ Babetto chiude il match con la rete che vale il 6-3 e il terzo posto per il Pane e Vin.
Successivamente è stato il momento della tanto attesa finale tra Birreria Tabià e Ferramenta Barin & Pizzeria da Luca. Nemmeno il tempo di un giro di lancette che Zambelli buca subito la rete per l’1-0. La Ferramenta Barin non si scompone e al 5′ gli risponde Brancaleon, 1-1. Gara vivace e ben giocata. Al 10′ Bertipaglia spinge nuovamente i bassopadovani, 2-1, ma manco farlo apposta, 1′ dopo Sette acciuffa il pareggio, 2-2. Al 18′ il botta e risposta tra le due squadre continua, con Zambelli che firma il 3-2, ma al 23′ Bonvento gli risponde per le rime, 3-3 e si va a riposo in perfetta parità.
Secondo tempo che si apre come il primo. Dopo 2′ Zambelli sale sugli scudi mettendo la zampata del 4-3. Il fuoriclasse del Tabià si ripete al 14′, 5-3. Al 24′ Brancaleon riaccende le speranze di rimonta, 4-5, ma vengono subito smorzate al 25′ dalla rete di Gianluca Capuzzo. Finale palpitante in cui Brancaleon e soci non ci stanno e un minuto dopo il bomber rodigino capitalizza nuovamente, 5-6. Ma lo spettacolo non finisce qui e sul finale Capuzzo chiude i conti firmando il 7-5 che consegna la Sprint Cup 2011 nelle mani della Birreria Tabià.
Al termine della finalissima, si sono svolte le premiazioni, in cui le varie compagini hanno ricevuto diversi trofei. Alla presenza del vicesindaco Ilenia Francescon, del presidente del Gsd Union Beverare, Narciso Bregolin e del suo vice Simone Paioro e delle presidenti delle locali sezioni Avis-Aido, Monica Destro e Liliana Bregolin, oltre allo sponsor principale Bar La Svolta di Andrea Conforto, sono stati premiati individualmente come miglior giocatore Enrico Zambelli, come miglior portiere Matteo Biscaro, come miglior cannoniere del torneo Samuele Neodo con i suoi 19 gol e l’Antico Caffè Franchin come squadra più corretta. Sono state premiate le squadre, partendo dalla quarta, ovvero l’Antico Caffè Franchin, a cui è andato un trofeo più una porchetta. Al Pane e vin terzo classificato è andato un trofeo più un buono di 200 euro. Alla
Ferramenta Barin & Pizzeria da Luca, giunta seconda
è andato un trofeo più un buono di 300 euro, infine ai vincitori dell’edizione 2011 della Sprint Cup, ovvero la Birreria Tabià è andato un trofeo più un buono di 500 euro. Alla fine delle premiazioni, per coronare nel migliore dei modi il termine della serata e della kermesse sportiva, c’ è stato uno spettacolo pirotecnico da parte di Andrea Barion, per chiudere in bellezza la Sprint Cup 2011.

Fonte: La Voce di Rovigo – Gabriele Casarin

Le iscrizioni alla terza edizione del camp estivo di basket, organizzate in collaborazione con Cavalier Travel, sono state chiuse per il raggiungimento del numero massimo consentito di partecipanti. Soddisfazione piena degli organizzatori che quest’anno partendo con un nuovo progetto, svincolati dal patrocinio della FIP e con il cambiamento di sede del soggiorno, dopo le naturali piccole difficoltà iniziali, hanno avuto enormi e positivi riscontri all’offerta proposta agli atleti delle società sportive polesane.
Un posto fantastico che a 700 metri di altitudine offre un clima ideale per un’attività estiva come quella prevista nel Basket Summer Camp, che sarà per una settimana di sport che va dal 2 all’8 luglio, popolato anche dai nostri piccoli cestisti accompagnati dallo staff organizzativo guidato da Chiara Zago, tecnico del Veneto, a curare il miglioramento individuale dei fondamentali tecnici e dello sviluppo delle capacità fisiche dei campers. Dunque, non solo basket, ma anche preparazione fisica con le nuove direttive federali.
La nuova edizione dell’ormai imperdibile appuntamento per i cestisti polesani è quindi pronta e le particolarità della struttura che ospiterà i giovani cestisti, un hotel tre stelle ad uso esclusivo, permetterà di rendere ottimale il soggiorno dal punto di vista degli orari e del servizio. Il pernottamento in una struttura del genere assicurerà un controllo totale da parte dello staff. L’hotel è a due passi dal nuovissimo palazzetto dello sport con tribuna da 300 posti, adiacente ai due campi esterni con possibilità di illuminazione per sfide in notturna d’alta quota e che saranno a totale disposizione del “3° Basket Summer Camp“. La formula del camp è la stessa della scorsa stagione, ossia “all inclusive”, con trasporto di andata e ritorno e kit-camp (vestiario sportivo).
La riconferma dello scorso staff tecnico è anch’essa stata di traino alle richieste di adesione per l’elevata competenza: il “3° Basket Summer Camp“ mette infatti a disposizione dei suoi partecipanti la professionalità di allenatori nazionali, preparatori fisici, laureati in scienze motorie e istruttori minibasket. Tutto lo staff è qualificato dalla Federazione Italiana Pallacanestro.
Graditissima la conferma anche per quest’anno da parte di Maurizio Ventura, amatissimo ex coach della Pallacanestro Rovigo, ora capo allenatore del Basket Oderzo, ma anche quelle di Roberto Battistini, Gionata Morello e Alessandro Rossetti e di altri tecnici che seguiranno i propri atleti direttamente dalla società di appartenenza.
Anche quest’anno gli iscritti verranno suddivisi per età e sesso nelle varie categorie per le annate FIP ’93-’94-’95-’96-’97-‘98 e “Minibasket” per le annate ’99-2000-’01-’02, e nelle giornate saranno svolti lavori tecnici e atletici conditi da gite e giochi che culmineranno nell’animazione serale.
L’Azienda per il Turismo di Comano ha collaborato fortemente con lo Staff organizzatore del Camp per aprire un ciclo futuribile, inserendo la “settimana” anche nella loro programmazione estiva come evento e creando anche una serata dedicata agli ospiti polesani, segno che il progetto è davvero piaciuto anche in ragione della novità del Day Camp che permetterà anche ai piccoli del luogo di partecipare alle attività giornaliere del Camp.
Lunedi 9 maggio con inizio alle ore 21 nella Sala Riunioni dell’Hotel Villa Regina Margherita a Rovigo, sarà tenuta la riunione dello staff con tutti i genitori ed i camperini per dare tutte gli ultimi ragguagli e spiegazioni del caso, quindi si chiede la massima partecipazione.

SAN MARTINO DI VENEZZE – Si è tenuto nei giorni scorsi l’incontro con l’autore per ragazzi Guido Sgardoli, scrittore trevigiano Premio Andersen 2009, principale riconoscimento italiano per autori di libri per ragazzi e Premio Bancarellino 2009, nell’ambito di “Libri infiniti”, l’iniziativa promossa dalla Provincia di Rovigo, in collaborazione con la fondazione Aida Teatro stabile d’innovazione di Verona.

L’appuntamento accuratamente preparato dagli insegnati della scuola media di San Martino di Venezze e da Maria Teresa Colombo, responsabile della biblioteca comunale, ha riscosso il favore dei ragazzi che per quasi due ore hanno avuto l’opportunità di approfondire, con l’autore peraltro molto disponibile, le tematiche che già avevano affrontato nei libri dello stesso autore.

L’incontro è stato caratterizzato dalla curiosità e dall’interesse degli alunni presenti, nonché opportunità unica di crescita.

Molteplici le domande poste dai ragazzi a Guido Sgardoli durante l’incontro; alcune relative ai suoi libri e personaggi, altre relative alla vita privata dello stesso Sgardoli ed alla sua famiglia, altre ancora su come si svolge e si realizza il mestiere di scrittore.

Nell’ambito di “Libri infiniti”, il Comune di San Martino di Venezze sarà interessato anche dall’incontro destinato agli alunni della scuola elementare con l’autrice Zita Dazzi, previsto per il prossimo 12 aprile.

Ma “Libri infiniti” prevede anche una iniziativa per gli adulti: infatti nell’ambito del progetto è previsto l’incontro con Franco Di Mare, cronista di guerra che si terrà il 29 aprile prossimo ed avrà come tema la presentazione dell’ultimo libro dell’autore, intitolato ‘Non chiedere perché’.

Fonte: La Voce di Rovigo del 10.03.2011 – Gianmaria Visentin

SAN MARTINO DI VENEZZE – Anche per l’anno 2011 c’è l’adesione da parte della locale biblioteca comunale a “Libri infiniti”, iniziativa promossa dalla Provincia di Rovigo, in collaborazione con la Fondazione Aida Teatro stabile d’innovazione di Verona. Secondo la presentazione fatta da Laura Negri, assessore provinciale alla cultura, riproponendo l’appuntamento con la rassegna di incontri con l’autore destinata ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie del Polesine: “C’è la convinzione che la lettura sia strumento indispensabile di crescita personale, di sviluppo delle capacità di libertà di pensiero e di espressione individuale”. L’appuntamento con i ragazzi della scuola secondaria di San Martino di Venezze è per stamani alle 9, quando incontreranno Guido Sgardoli. Lo scrittore, nativo di San Donà di Piave, svolge la propria attività come veterinario a Treviso, collabora da diversi anni con giornali, riviste e siti internet
dedicati ai viaggi on the road (non organizzati, all’avventura) occupandosi inoltre di storia e tradizioni degli Stati Uniti. Sgardoli, autore di racconti, ha ottenuto ottimi risultati con la partecipazione a numerosi premi letterari, vincendo nel 2009 il “Premio Andersen”, principale riconoscimento italiano per autori di libri per ragazzi.

Fonte: La Voce di Rovigo del 10.02.2011 – Gianmaria Visentin

Contatti

Scritto da civicovenezze in - (0 Commenti)

Per contattare Civico Venezze prego compilare il modulo sottostante.
La Vostra collaborazione è fondamentale per la crescita del progetto Civico Venezze.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

San Martino di Venezze

Visualizzazione ingrandita della mappa

Collabora

Scritto da civicovenezze in - (0 Commenti)

Civico Venezze è alla ricerca di persone con la voglia di condividere idee, notizie e informazioni riguardanti la realtà di San Martino di Venezze e dintorni.

Se sei interessato a pubblicare un articolo nel nostro sito riguardante un evento, una manifestazione, una notizia di qualsiasi natura o semplicemente avere informazioni non esitare a contattarci cliccando qui.

Civico Venezze vuole dare spazio a tutte le iniziative presenti all’interno del territorio di San Martino di Venezze, Pettorazza Grimani, Villadose, quindi se fai parti di un’associazione, un gruppo, non esitare a contattare Civico Venezze, saremo lieti di dare il giusto spazio anche a Te.

Non verranno pubblicati articoli offensivi o contenenti informazioni illecite. Non è consentita la pubblicazione di materiale anonimo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: