Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE (ROVIGO) – E’ Andrea Capetta il neoeletto sindaco dei ragazzi di San Martino di Venezze.
Le elezioni si sono tenute nella scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” nella mattinata di venerdì 1 marzo. Elettori: tutti gli alunni di scuola media e gli alunni di quinta della primaria “Montessori”. Il seggio si è insediato nell’aula di scienze ed era composto dall’impiegata comunale Cristina Costantini, dallo stagista Enrico Milan, dalla presidente Rebecca Buoso, dalla segretaria Giulia Turcato e dallo scrutatore Federico Marangoni. Gli alunni si sono recati a votare ordinatamente e a piccoli gruppi. Tutti erano emozionati, ma sicuramente più degli altri i candidati in lista, specialmente i due alunni che ambivano alla carica di sindaco.
Concluso lo spoglio, insegnanti e alunni si sono riuniti nell’atrio del pianoterra per la lettura dei risultati e la proclamazione degli eletti. La sconfitta è stata presa con sportività dallo sfidante, Alberto Redi, a capo della lista Noi cittadini italiani, il quale ha subito stretto la mano al vincitore. Del resto i due sono anche compagni di classe (prima media) e amici.
Questo, dunque, il Consiglio comunale dei ragazzi uscito dal verdetto delle urne: il sindaco è Andrea Capetta, i consiglieri di maggioranza sono Thomas Bozza, Pietro Rizzato, Lorenzo Brancato, Bryan Ezennadi, Emanuele Gregianin, Elisa Mori, Benedetta Cecchettin, Vittoria Pellegrini, Chiara Spada, Riccardo Melega; i consiglieri di minoranza sono Alberto Redi, Anna Grani, Aurora Rogato, Tommaso Davì, Tommaso Barchi
La campagna elettorale, mai tanto vivace e vissuta come quest’anno, è stata organizzata durante gli incontri pomeridiani del progetto Pon di cittadinanza attiva, a cui partecipano una trentina di alunni di scuola primaria e secondaria di San Martino.
Una sfida ancora più importante della vittoria nella competizione elettorale attende ora il nuovo sindaco e il suo gruppo: mantenere le promesse fatte agli elettori.

 

 

fonte: Rovigo Oggi

SAN MARTINO DI VENEZZE – E’ entrata nel vivo con la presentazione delle liste la campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale dei ragazzi di San Martino di Venezze. Due le liste: Noi Uniti per i Ragazzi, che sostiene la candidatura a sindaco dei ragazzi di Andrea Capetta, e Noi Cittadini Italiani, capeggiata dal candidato sindaco Alberto Redi.

Le liste includono candidati consiglieri di varie classi, a partire dalla quinta della scuola primaria “M. Montessori” del paese fino alla terza media. La campagna elettorale è stata realizzata nel corso del progetto Pon di cittadinanza attiva, che coinvolge una trentina di alunni di primaria e secondaria. Tra i partecipanti, infatti, figurano anche i due candidati alla carica di sindaco e numerosi aspiranti consiglieri. Perciò durante gli incontri pomeridiani sono stati messi a punto i programmi elettorali, preparate varie tipologie di manifesti e una presentazione PowerPoint per ciascuna lista con i profili dei rispettivi candidati.

Il giorno della presentazione delle liste è stato venerdì 22 febbraio. Per l’occasione sono stati invitati il sindaco del paese, Vinicio Piasentini, e il vicesindaco e assessore all’istruzione, all’ambiente, alla cultura e allo sviluppo territoriale, Ilenia Francescon.

I due amministratori si sono sottoposti con garbo e un pizzico di ironia alle domande degli alunni, alcune preparate durante i pomeriggi trascorsi a scuola nel progetto Pon, altre rivolte spontaneamente, sulla scia dell’interesse suscitato. Entrambi hanno sottolineato come gli incarichi ricevuti siano svolti con passione, per autentico affetto e senso del dovere nei confronti del territorio in cui vivono.

Le soddisfazioni, però, li hanno ripagati: sono stati portati avanti dei progetti importanti per la tutela dell’ambiente e la promozione del territorio. Uno di questi è in corso d’opera: si tratta del completamento della pista ciclabile che dal Trentino conduce al mare. Il Comune di San Martino di Venezze ha aderito a questo progetto per il tratto di competenza con altri quattro comuni polesani, tra cui quello di Rovigo, dato che il cicloturismo è in forte sviluppo.

Per quanto riguarda le scuole, i lavori già effettuati e quelli di prossima attuazione sono fondamentali, ma di scarsa visibilità. La scuola media è stata dotata di porte tagliafuoco ed è tra le poche con Certificato Prevenzione Incendi. E’ imminente l’inizio dei lavori di ristrutturazione della palestra: sarà rifatta la pavimentazione, sostituiti i tabelloni da basket e le spalliere e infine ritinteggiata. L’edificio della scuola sarà dotato di cappotto per il risparmio energetico e ne sarà ripassato il coperto. Sarà completato l’impianto idraulico esterno. La scuola primaria beneficerà di altri interventi. Complessivamente l’impegno finanziario dell’Amministrazione per le scuole si aggirerà intorno ai 360.000 euro.

Presto (probabilmente a fine marzo) sarà ultimato il centro polifunzionale, progetto a cui la scuola media tiene particolarmente per organizzare in un luogo alternativo all’atrio scolastico i propri eventi e dare così loro adeguata visibilità. Il Comune ha anche intenzione di sistemare l’ex cinema Arcobaleno e utilizzarlo come ulteriore luogo d’incontro per la cittadinanza.

Infine il Sindaco ha auspicato maggiore collaborazione tra il CCR che uscirà dalle prossime elezioni e il Consiglio comunale degli adulti. La proposte e le richieste dei ragazzi non possono essere sempre subito esaudite, ma non vengono mai trascurate. Ne è un esempio il parco giochi di Beverare. Più volte, nel momento finale di varie edizioni di Puliamo il mondo, dedicato a uno scambio di idee tra il Sindaco e i partecipanti, gli alunni avevano chiesto maggiore manutenzione per questo luogo di ritrovo e più giostrine. Presto saranno accontentati.

Ora l’appuntamento alle urne, venerdì 1 marzo.

 

 

fonte: roviogoindiretta

SAN MARTINO DI VENEZZE – Cerimonia inaugurale ieri mattina nella sala consiliare di palazzo Mangilli. Alla presenza del sindaco Vinicio Piasentini, dell’assessore Annamaria Barbierato e dei consiglieri Daniele Barison e Diego Novo,  si è insediato il nuovo consiglio comunale dei ragazzi con le classi quinte della scuola primaria “Maria Montessori” come spettatori all’evento. A cedere la fascia tricolore il sindaco uscente Sara Pavanello che l’ha consegnata nelle mani del giovane Giovanni Merlo, sostenuto dai consiglieri di maggioranza Mattia Armaroli, Irene Barison, Mattia Morando, Aurora Barin, Martina Lucchin, Daniel Smida, Nicholas Cappello, Matteo Armaroli, Giacomo Marcomini, Chiara Valsensi, Norberto Ferrante e da quelli di minoranza Serena Stabilin, Giuseppe Giavara, Giulia Favaron, Alice Canazzo e Alessandro Capetta. Mattinata significativa per i nuovi membri insediatisi a palazzo Mangilli, con il primo cittadino Piasentini che ha augurato loro un buon lavoro, all’insegna dello scambio di idee e del rispetto reciproco per collaborare assieme e far crescere il paese di San Martino. Momento solenne quando il giovane sindaco Giovanni Merlo ha giurato sulla Costituzione italiana, seguito dalla presentazione degli altri membri, concludendo con l’inno di Mameli cantato da tutti i giovani consiglieri.

 

 

Fonte: La Voce di Rovigo

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: