Header image

Lega Nord e PDL siglato accordo per le Amministrative 2011 a San Martino di VenezzeSAN MARTINO DI VENEZZE – Dopo essere stato nominato in più occasioni, Tiziano Bonato, probabile candidato sindaco per il Pdl, vuole dare i primi segnali del suo impegno politico in vista delle prossime elezioni amministrative di metà maggio.

Non vuole però fare una analisi della gestione del sindaco uscente Roberto Merlin: “Non voglio giudicare il passato. Voglio guardare al futuro ed il futuro, per me che parlo come persona impegnata politicamente per San Martino di Venezze, passa inevitabilmente per il rilancio del nostro Comune, le stesse spinte che solo qualche anno fa si percepivano forti. Bisogna creare interesse economico, attirare imprese, dalle quali attendersi nuovi posti di lavoro, con l’arrivo di nuove famiglie ed il conseguente impegno del Comune per predisporre nuovi servizi per tutte le famiglie.”

A Bonato non interessa di essere stato etichettato come “marangoniano” e precisa: “Sono un uomo del Pdl che ha deciso di proseguire la propria esperienza dentro il partito, contribuendo al suo ricompattamento a livello comunale, passaggio indispensabile per creare l’asse con la Lega Nord; condivido quanto ribadito dal coordinatore locale Cristian Legnaro (Pdl) ed dal segretario provinciale della Lega, Antonello Contiero, l’accordo siglato vuole essere aperto ad altre realtà locali, sia associative, sia politiche.”

Tiziano Bonato precisa che si stanno elaborando le linee guida del programma, sulle quali confrontarsi e poterle arricchire con tutti i soggetti interessati, per la definitiva stesura del programma di mandato elettorale.

“Possiamo garantire a tutti i sanmartinesi – prosegue Bonato – che c’è grande carica e convinzione, Pdl e Lega Nord vogliono dare un forte messaggio carico di speranza, vedrete la forza che nuove generazioni e politici con esperienza amministrativa vogliono trasmettere a tutti i loro compaesani. Inoltre Pdl e Lega possono garantire il corretto collegamento con le istituzioni regionali e nazionali, per trovare nuovi finanziamenti per investimenti cofinanziati, è anche questa l’importanza di essere forze politiche presenti nel territorio.”

La conclusione di Tiziano Bonato: “Voglio concludere con un augurio che la campagna elettorale si svolga in un clima sereno, spero siano smentiti gli auspici che non guardano in questa direzione. Sento voci che qualcuno stia adottando mezzi poco convenzionali per una campagna elettorale, si parla di esposti alla Procura ed altro già presente nelle pagine di cronaca.”

Fonte: La Voce di Rovigo del 20.02.2011 – Gianmaria Visentin

SAN MARTINO DI VENEZZE- Il coordinatore locale del Pdl, Cristian Legnaro, torna sulla ricerca del candidato sindaco e le voci secondo cui esisterebbe un veto sul nome di Tiziano Bonato. Lo stesso coordinatore provinciale Mauro Mainardi torna sull’argomento e ribadisce: “In virtù dell’amicizia personale e della reciproca stima a livello politico, rinnovo la piena delega a Cristian Legnaro, il quale ha la piena facoltà di decidere a livello territoriale, concordando con le parti politiche Lega- Pdl il migliore candidato”.
Legnaro invece rilancia: “Al di là dell’amarezza personale, in tempi non sospetti ho dichiarato la mia intenzione a racchiudere tutte le forze del Pdl locale per portare alla vittoria il nostro Comune, identificandola nell’area di centro destra Pdl-Lega, in un accordo politico appoggiato da Mauro Mainardi e dal sottoscritto, sfociato nell’importante lavoro, che si protrae da mesi, con l’amico Tiziano Bonato, parte determinante del Pdl”.
Per quanto riguarda lo scenario politico attuale, Legnaro sottolinea: “Come stabilisce l’accordo reso pubblico sabato scorso durante la conferenza e annunciato ampiamente a mezzo stampa, entro la fine di febbraio sarà rivelato pubblicamente il nome del nostro candidato, come è d’uso fare negli accordi tra gentiluomini, che sarà condiviso appunto dal Pdl e dalla Lega. Pertanto stiano sereni anche gli amici elettori della Lega di San Martino, poiché nulla c’è di vero nella bufala riportata dalla stampa”.
Sull’accordo tra Lega e Pdl Legnaro constata: “Esso è l’asse trainante che non chiude tuttavia le porte a coloro i quali vogliano apportare il proprio sostegno a tale alleanza. Tuttavia a più di qualcuno può dare fastidio che il nostro Comune sia arrivato ad un accordo anzitempo, essendo un Comune storicamente di centrodestra. Le porte sono sempre aperte per tutte le anime del Pdl”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: