Header image
Dal sito del comune rileviamo le disposizioni e raccomandazioni utili al contrasto della diffusione del Coronavirus Covid19, tenuto conto dell’aumento preoccupante, negli ultimi giorni, dei casi di positività.
“DECRETO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI. NUOVE DISPOSIZIONI PER IL CONTRASTO AL COVID 19
In data odierna -7/10/2020- il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera ad un nuovo DPCM contenente disposizioni per il contrasto della diffusione del contagio da virus Covid 19 sul territorio nazionale.
Il Decreto prolunga lo stato di emergenza fino a tutto il 31 gennaio 2021, con le seguenti disposizioni principali:
OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA che copra bocca e naso:
1) All’aperto vicino ad altre persone non conviventi
2) Nei luoghi chiusi
3) Nel luogo di lavoro
NON OBBLIGO DI MASCHERINA:
1) All’aperto in luogo isolato con persone conviventi
2) Nelle abitazioni private (in assenza di estranei -ndr-)
3) I bambini sotto i 6 anni
Le nuove disposizioni sull’obbligo di utilizzo delle mascherine sono in vigore dalla giornata di domani 8/10/2020.
Si coglie l’occasione per sottolineare nuovamente l’importanza anche dell’utilizzo di gel e soluzioni disinfettanti per le mani e il distanziamento interpersonale per evitare situazioni di potenziali assembramenti.”

Coronavirus: siamo stati e siamo un’isola felice nel nostro piccolo paese quasi esente da contagi. Però c’è il quasi.
Il “nemico subdolo” si è riaffacciato, per questo riportiamo in forma integrale il messaggio del sindaco al riguardo:

“CORONAVIRUS – NUOVI CASI POSITIVI
Devo purtroppo comunicare che in data odierna l’Azienda ULSS di Rovigo ha provveduto a segnalare in via riservata al Comune la presenza di nuovi casi di positività al Virus Covid 19 di residenti in territorio di San Martino di Venezze (3 soggetti), dopo diverso tempo nel corso del quale non si verificavano contagi.
Le persone risultate positive, a cui va tutta la solidarietà della cittadinanza che rappresento e gli auguri di pronta guarigione, sono già poste in isolamento domiciliare e sorveglianza a cura dell’azienda sanitaria locale.
In questi difficili mesi stiamo tutti combattendo una dura battaglia contro un nemico subdolo e non visibile. Per questo, ancora di più’ oggi che stiamo imparando a conoscerlo, dobbiamo impegnarci insieme e tutti per contrastarlo con efficacia, rispettando le disposizioni sanitarie a salvaguardia nostra e di chi ci sta vicino, soprattutto le persone più’ fragili e deboli.
Ricordo ancora una volta l’importanza dell’utilizzo della mascherina che copra bocca e naso in tutti i luoghi chiusi e dove vi sia rischio di assembramento. Invito tutti a rispettare il distanziamento personale ed evitare assembramenti e occasioni di contagio. Solo impegnandoci tutti insieme potremo superare questa difficile emergenza sanitaria.
Il Sindaco
Vinicio Piasentini”
fonte: civicovenezze

Sulla scia delle evoluzioni nazionali e regionali, anche il sindaco Piasentini non aspetta il 4  maggio per concedere ulteriori aperture per quanto riguarda i cimiteri, i parchi e le sommità arginali, e lo ha fatto tramite l’ordinanza con data odierna della quale riportiamo un ampio stralcio:
Comune di San Martino di Venezze ORDINANZA 11 DEL 28 APRILE 2020
Si pubblica di seguito il testo dell’ordinanza 11/2020 in data odierna, contenente nuove disposizioni per limitare la diffusione del contagio da Virus Covid 19. Le disposizioni sono in vigore dal giorno 28 aprile 2020 fino a revoca del Sindaco o provvedimenti nazionali o regionali

IL SINDACO….
…. omissis…..

RITENUTO, in questo momento, al fine di non ingenerare nella cittadinanza ulteriori incertezze e disagi, o errori di comportamento sanzionabili, conseguenti al mancato rispetto delle norme, di emanare la seguente ordinanza, recependo in particolare le ultimi disposizioni del Presidente della Regione Veneto, e per quanto in esse non disposto, le previsioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
tutto ciò premesso e considerato
Richiamato l’art. 50 del D.L.G.S. 18 agosto 200 n. 267 e s.m.i.;

ORDINA

1. revoca delle precedenti ordinanze di chiusura cimiteri comunali del capoluogo e della frazione, confermando i normali orari di apertura estivi, rimandando alle precauzioni di cui alla ordinanza n. 42 del 24 aprile 2020, della Regione del Veneto, che prevedono il rispetto del distanziamento di 1 metro tra le persone, l’uso di mascherine e guanti o garantendo comunque l’igiene delle mani con l’utilizzo di liquidi disinfettanti;

2. revoca delle precedenti ordinanze di chiusura dei parchi di proprietà comunale e di divieto di transito della sommità arginale su tutto il territorio comunale, rimandando in questo caso alle precauzioni di cui alla ordinanza n. 43 del 27 aprile 2020, della Regione del Veneto, che consente gli spostamenti individuali per attività motoria all’aria aperta, anche con bicicletta o altro mezzo, con divieto di assembramenti e con obbligo del rispetto della distanza di metri 1 tra le persone, salvo quelle accompagnate in quanto minori o non autosufficienti, utilizzando mascherina e guanti, garantendo comunque l’igiene delle mani con l’utilizzo di liquido igienizzante, e altresì quanto disposto dal DPCM 26 aprile 2020, per quanto attiene il rispetto del divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati, la distanza interpersonale di metri 1 e in particolare, l’espresso divieto dell’uso delle attrezzature per il gioco dei bambini, per le quali si conferma la chiusura;

3. In applicazione del DPCM del 26 aprile 2020 non è consentito comunque svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto (in gruppo, crocchi di persone, giochi di gruppo dei bambini, picnic e grigliate, ecc…); è consentito invece svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purchè comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di metri 2 per la attività sportiva e di almeno metri 1 per ogni altra attività;

4. La presente ordinanza svolge i propri effetti dalla data del 28 aprile 2020 fino a nuove diverse disposizioni nazionali o regionali, o fino a revoca da parte del Sindaco, nel caso venissero accertati da parte delle Forze dell’Ordine, della Polizia Locale o di personale delegato dal Sindaco, comportamenti difformi tali da causare potenziali rischi per la salute pubblica;

5. Agli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria e a chi altri spetti, è affidato il compito di far osservare la presente ordinanza.

INFORMA E AVVERTE CHE

In caso d’inottemperanza o ingiustificato ritardo nel dare esecuzione a quanto disposto dal presente saranno applicate le norme vigenti in materia, come previsto dai decreti ministeriali e ordinanze regionali citate in premessa e dalle normative collegate.

RICHIAMA

I cittadini ad un ancora maggiore senso di responsabilità nell’applicazione delle disposizioni emanate, ricordando che stiamo attraversando una fase critica dell’emergenza, nella quale non si registra comunque una significativa riduzione a livello nazionale dei contagi e persiste un elevato e drammatico numero dei decessi,
…..omissis…..

 

Link alla pagina del sito istituzionale del Comune con la possibilità di scaricare l’ordinanza in formato PDF

http://www.comune.sanmartinodivenezze.ro.it/…/ordinanza11.a…

 

 

fonte: civicovenezze

Stiamo premendo addosso ai cancelli che ci tengono in isolamento ormai dai primi di marzo, e le notizie che a San Martino non ci sono più casi positivi, e quelli che ci sono stanno migliorando, aumentanol’intensita della spinta di chi è immediatamente a ridosso dei cancelli. Complice anche la bella stagione.
Già da inizio settimana si vede circolare tanta più gente per le strade, con le mascherine si ( a volte anche no): prove di fuga?
Ecco, è in questi momenti che bisogna mantenere la disciplina perchè il rischio è ancora alto.
Riportiamo di seguito uno stralcio della ordinanza emessa in data odierna dal sindaco Vinicio Piasentini.

ORDINANZA 8 DEL 18 APRILE 2020 – DIVIETO TRANSITO PEDONALE SU TRATTO ARGINALE
IL SINDACO
…omissis…
Considerato che l’art. 1, lett. h della suddetta ordinanza specifica che “l’attività motoria è individuale e deve svolgersi in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno due metri da ogni altra persona, fatto salvo il rispetto della disposizione di cui alla lettera c)”, che dispone che “negli spostamenti all’esterno della proprietà privata devono essere utilizzati mascherine o ogni altro idoneo dispositivo per la copertura di naso e bocca, nonché guanti o gel o altra soluzione igienizzante”;
Ritenuto che la sommità arginale non possa comunque rientrare nella fattispecie di tale articolo, non riscontrandosi il requisito della prossimità;
Ritenuto pertanto di interdire, a scopo precauzionale di contenimento della diffusione del virus, il transito pedonale e in bicicletta, sia per attività motoria che passeggiate (anche con animali domestici) di tutto il tratto arginale compreso nel territorio comunale;
Considerato che tutte le misure della presente ordinanza si intendono di carattere precauzionale, atte ad evitare assembramenti di persone ed eventuale propagazione dell’infezione;
ORDINA

L’adozione su tutto il territorio comunale delle seguenti ulteriori disposizioni:
divieto, a scopo precauzionale e di contenimento della diffusione del virus, del transito pedonale e in bicicletta, sia per attività motoria che passeggiate (anche con animali domestici) su tutto il tratto arginale compreso nel territorio comunale;

I provvedimenti della presente ordinanza, che integrano quanto già previsto dai DPCM e dalle Ordinanze del Presidente della Regione del Veneto, avranno efficacia fino a tutto il 3 maggio 2020, specificando che questa ordinanza potrà essere soggetta a modifiche al seguito del variare dello scenario epidemiologico e delle conseguenti indicazioni e disposizioni delle competenti autorità.
IL SINDACO
VINICIO PIASENTINI

 

 

fonte: civicovenezze

Riportiamo di seguito le buone notizie ed i ringraziamwenti del sindaco Vinicio Piasentini in relazione ad una nuova fornitura di maascherine a titolo gratuito.

“Ho il piacere di informare che da domani 17 aprile il Gruppo Protezione Civile di San Martino di Venezze avvierà un ulteriore servizio di consegna di 1 mascherina per ciascun nucleo familiare del territorio (1600 mascherine complessive).
I dispositivi che saranno consegnati non sono presidi medici ma maschere in tessuto lavabili e riutilizzabili. La consegna puo’ avvenire grazie alla disponibilità delle Ditte MAGLIERIE PIASENTINI di Marco e Luigino Piasentini e Maglificio di LUCCHIN STEFANIA e DECIMI SANDRO, che hanno fornito GRATUITAMENTE le mascherine.
Ringrazio anche la Ditta FAVARO PATRIZIA che ha gentilmente fornito mascherine per gli uffici, le aziende e necessità particolari del territorio nelle primissime fasi dell’emergenza.

Colgo l’occasione per ringraziare nuovamente il Gruppo Protezione Civile di San Martino di Venezze per l’impegno a sostegno della popolazione in questo difficile momento, per l’attività di informazione e la consegna a domicilio di alimenti, farmaci e mascherine.

Informo infine che, fortunatamente, non si stanno registrando nuovi casi di contagio, mentre le persone già positive stanno migliorando o sono guarite.”

Per quanto riguarda l’ultima positiva inforamtiva sui casi di contagio verificatisi, si ricorda che anche in seguito alle nuove aperture di questi ultimi giorni é IMPORTANTE mantenere i comportamenti corretti di protezione e distanziamento personale affinchè continui questa fase positiva e non si ricada nelle situazioni di contagio.

 

 

 

fonte: civicovenezze

L’evoluzione della lotta al Coronavirus segna timidi risultati positivi, questo ha portato il governo ad aggiornare le disposizioni di comportamento.
In particolare in data odierna è stata emanata una ORDINANZA DELLA REGIONE DEL VENETO n. 40 del 13 aprile 2020, che introduce le seguenti ulteriori restrizioni relative al territorio regionale e del nostro Comune. In particolare si evidenzia che:

1- CONFERMA CHIUSURA ESERCIZI COMMERCIALI LA DOMENICA E I FESTIVI;

2- USCITA DI CASA SOLO CON MASCHERINA E GUANTI (O DISINFETTANTE) ED ESCLUSIVAMENTE DA SOLI, SALVI I CASI DI NECESSITA’ SOPRATTUTTO PER DISABILI E MINORI DI ANNI 14. IN OGNI CASO DEVE ESSERE RISPETTATA LA DISTANZA SOCIALE DI METRI 2;

3- DIVIETO DI USCITA A CHI HA TEMPERATURA CORPOREA MAGGIORE DI 37,5 GRADI;

4- NEI GIORNI 25 APRILE E 1 MAGGIO IL PICNIC ALL’APERTO E’ CONSENTITO SOLO IN PROPRIETA’ PRIVATA E LIMITATO AL NUCLEO FAMILIARE RESIDENTE NELLA PROPRIETA’ STESSA;

5- È AMMESSO LO SPOSTAMENTO CON OGNI MEZZO PER L’ASSISTENZA AL PARTO DA PARTE DEL GENITORE;

6- L’ATTIVITÀ MOTORIA È INDIVIDUALE E DEVE SVOLGERSI IN PROSSIMITÀ DELLA PROPRIA ABITAZIONE, PURCHÉ COMUNQUE NEL RISPETTO DELLA DISTANZA DI ALMENO DUE METRI DA OGNI ALTRA PERSONA;

7- DISTRIBUTORI AUTOMATICI AMMESSI SOLO ALL’INTERNO DEGLI UFFICI E DELLE ATTIVITA’ AMMESSE, SOLO PER VENDITA DI ACQUA, LATTE, PRODOTTI FARMACEUTICI E PARAFARMACEUTICI;

8- IN TUTTI I PUNTI DI VENDITA, SIA ALL’ESTERNO SIA NEI LOCALI CHIUSI, DEVONO ESSERE RISPETTATE LE SEGUENTI MISURE:
A. DISTANZIAMENTO DI ALMENO 2 METRI E UTILIZZO DI GUANTI E MASCHERINE , GARANTENDO COPERTURA DI NASO E BOCCA ANCHE CON ALTRI IDONEI MEZZI, FORNITI – IN MANCANZA DI DISPONIBILITÀ DA PARTE DEL COMPRATORE- DAL VENDITORE;
B. MANTENIMENTO DI UN UNICO ACCESSO CONTINGENTANDO GLI INGRESSI PER EVITARE GLI ASSEMBRAMENTI NEI LOCALI, COMPRESA LA LIMITAZIONE DELL’ACCESSO AD UN SOGGETTO PER NUCLEO FAMIGLIARE, SALVA NECESSITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO.
C. OBBLIGATORIA INOLTRE LA RICORRENTE ED EFFICACE SANIFICAZIONE DEI LOCALI CHIUSI E DELLE AREE DI STASI E CIRCOLAZIONE DI OPERATORI E AVVENTORI;

9- È AMMESSA L’ATTIVITÀ ECONOMICA (VENDITA DI QUALSIASI PRODOTTO), ANCHE DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE, SVOLTA ESCLUSIVAMENTE MEDIANTE CONSEGNA A DOMICILIO;

10- LA VENDITA AL DETTAGLIO DI VESTITI PER BAMBINI E NEONATI NONCHÉ L’ATTIVITÀ DI LIBRERIE E CARTOLERIE È CONSENTITA IN DUE GIORNI ALLA SETTIMANA;

11- TUTTE LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE AMMESSE, INDUSTRIALI, COMMERCIALI SIA AL DETTAGLIO CHE ALL’INGROSSO, E DI SERVIZI, INCLUSE QUELLE BANCARIE E ASSICURATIVE, DEVONO ESSERE ESPLETATE NEL RISPETTO, PER I DIPENDENTI, DEL PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO SOTTOSCRITTO IL 14.3.2020;

12- IN TUTTE LE ATTIVITÀ ECONOMICHE E SOCIALI È RACCOMANDATO IL CONTROLLO DA PARTE DEI RESPONSABILI DELL’ATTIVITÀ DELLA TEMPERATURA CORPOREA DEI PRESENTI, CON OBBLIGO DI ALLONTANAMENTO DI COLORO CHE PRESENTANO UNA TEMPERATURA SUPERIORE A 37,5 GRADI.

La Regione del Veneto ha emanato disposizioni specifiche o più’ stringenti. Restano COMUNQUE in vigore tutte le disposizioni emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con particolare riferimento agli spostamenti ammessi solo per esigenze lavorative, di salute o estrema necessità, e quelle relative alla spesa presso gli esercizi commerciali più’ vicini alla residenza (Spesa all’interno del territorio comunale o comunque presso esercizi commerciali più’ vicini alla propria casa).

Il Comune di San Martino è operativo con i propri uffici per attuare le disposizioni a tutela della salute e dell’incolumità pubblica, e chiede la collaborazione ed il senso di responsabilità della cittadinanza nel seguire le indicazioni, anche sanitarie, utili al contenimento del virus.

Il Comune, in collaborazione con il Gruppo Protezione Civile di San Martino di Venezze ha attivato un servizio di consegna a domicilio di FARMACI e ALIMENTARI in favore di persone in difficoltà. Si invita a visitare la sezione dedicata della Home Page o chiamare il numero 339-3002589

In data 13 Marzo 2020, il Centro operativo comunale di protezione civile attivato il giorno 24 febbraio 2020 è stato posto in STATO DI PREALLARME.
Il Sindaco Vinicio Piasentini

 

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: