Header image

Dalla nuova informativa del sindaco si apprende che, purtroppo, il contagio nel nostro comune non è stato debellato; infatti si registrano ancora un positivo e otto confinamenti, ecco in dettaglio l’informativa con la raccomansazione di tenere alta l’attenzione:

“EMERGENZA COVID. AGGIORNAMENTO DEL 15 FEBBRAIO 2021

Speravo di poter dare oggi la notizia che non vi fossero casi positivi nel nostro territorio, in quanto nei giorni scorsi si è registrato un netto calo dei contagiati. Purtroppo oggi registriamo un nuovo caso positivo e anche un lieve aumento del numero di persone sottoposte a sorveglianza per contatto stretto, che sono attualmente in numero di 8.

Certamente la situazione è nettamente migliorata e questo ci fa piacere, tuttavia osservando la ripresa dell’indice di contagio anche a livello nazionale, temo che se non si insiste a mantenere comportamenti scrupolosi ed evitare situazioni di asssembramenti o a rischio, l’indice di contagi rischia di aumentare di nuovo anche nel nostro Comune.

Mi raccomando pertanto, come è stato fatto finora, di mantenere alta l’attenzione e seguire le disposizioni normative, che per la zona gialla nella quale ci troviamo, non significano poter fare cio’ che si vuole, ma poter svolgere le proprie attività lavorative e di vita quotidiana con il massimo rispetto dei divieti e dei consigli a tutela della salute propria e della comunità. Mi auguro di poter presto comunicare l’azzeramento dei contagi.

Il Sindaco Vinicio Piasentini”

 

 

fonte: civicovenezze

Sulla scia delle evoluzioni nazionali e regionali, anche il sindaco Piasentini non aspetta il 4  maggio per concedere ulteriori aperture per quanto riguarda i cimiteri, i parchi e le sommità arginali, e lo ha fatto tramite l’ordinanza con data odierna della quale riportiamo un ampio stralcio:
Comune di San Martino di Venezze ORDINANZA 11 DEL 28 APRILE 2020
Si pubblica di seguito il testo dell’ordinanza 11/2020 in data odierna, contenente nuove disposizioni per limitare la diffusione del contagio da Virus Covid 19. Le disposizioni sono in vigore dal giorno 28 aprile 2020 fino a revoca del Sindaco o provvedimenti nazionali o regionali

IL SINDACO….
…. omissis…..

RITENUTO, in questo momento, al fine di non ingenerare nella cittadinanza ulteriori incertezze e disagi, o errori di comportamento sanzionabili, conseguenti al mancato rispetto delle norme, di emanare la seguente ordinanza, recependo in particolare le ultimi disposizioni del Presidente della Regione Veneto, e per quanto in esse non disposto, le previsioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
tutto ciò premesso e considerato
Richiamato l’art. 50 del D.L.G.S. 18 agosto 200 n. 267 e s.m.i.;

ORDINA

1. revoca delle precedenti ordinanze di chiusura cimiteri comunali del capoluogo e della frazione, confermando i normali orari di apertura estivi, rimandando alle precauzioni di cui alla ordinanza n. 42 del 24 aprile 2020, della Regione del Veneto, che prevedono il rispetto del distanziamento di 1 metro tra le persone, l’uso di mascherine e guanti o garantendo comunque l’igiene delle mani con l’utilizzo di liquidi disinfettanti;

2. revoca delle precedenti ordinanze di chiusura dei parchi di proprietà comunale e di divieto di transito della sommità arginale su tutto il territorio comunale, rimandando in questo caso alle precauzioni di cui alla ordinanza n. 43 del 27 aprile 2020, della Regione del Veneto, che consente gli spostamenti individuali per attività motoria all’aria aperta, anche con bicicletta o altro mezzo, con divieto di assembramenti e con obbligo del rispetto della distanza di metri 1 tra le persone, salvo quelle accompagnate in quanto minori o non autosufficienti, utilizzando mascherina e guanti, garantendo comunque l’igiene delle mani con l’utilizzo di liquido igienizzante, e altresì quanto disposto dal DPCM 26 aprile 2020, per quanto attiene il rispetto del divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati, la distanza interpersonale di metri 1 e in particolare, l’espresso divieto dell’uso delle attrezzature per il gioco dei bambini, per le quali si conferma la chiusura;

3. In applicazione del DPCM del 26 aprile 2020 non è consentito comunque svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto (in gruppo, crocchi di persone, giochi di gruppo dei bambini, picnic e grigliate, ecc…); è consentito invece svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purchè comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di metri 2 per la attività sportiva e di almeno metri 1 per ogni altra attività;

4. La presente ordinanza svolge i propri effetti dalla data del 28 aprile 2020 fino a nuove diverse disposizioni nazionali o regionali, o fino a revoca da parte del Sindaco, nel caso venissero accertati da parte delle Forze dell’Ordine, della Polizia Locale o di personale delegato dal Sindaco, comportamenti difformi tali da causare potenziali rischi per la salute pubblica;

5. Agli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria e a chi altri spetti, è affidato il compito di far osservare la presente ordinanza.

INFORMA E AVVERTE CHE

In caso d’inottemperanza o ingiustificato ritardo nel dare esecuzione a quanto disposto dal presente saranno applicate le norme vigenti in materia, come previsto dai decreti ministeriali e ordinanze regionali citate in premessa e dalle normative collegate.

RICHIAMA

I cittadini ad un ancora maggiore senso di responsabilità nell’applicazione delle disposizioni emanate, ricordando che stiamo attraversando una fase critica dell’emergenza, nella quale non si registra comunque una significativa riduzione a livello nazionale dei contagi e persiste un elevato e drammatico numero dei decessi,
…..omissis…..

 

Link alla pagina del sito istituzionale del Comune con la possibilità di scaricare l’ordinanza in formato PDF

http://www.comune.sanmartinodivenezze.ro.it/…/ordinanza11.a…

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: