Header image

Da domenica 28 entriamo nella settimana santa ed il parroco Don Giuliano Zattarin ha pensato di proporre a degli ospiti illustri ad offrire alla nostra comunità, e non solo, degli insoliti spunti di riflessione.

Il nuovo ciclo di incontri prende il nome di: CONDIVIDERE E SERVIRE LA CROCE E I CROCIFISSI e si terranno ON LINE SU PIATTAFORMA GOOGLE MEET
Aprirsi ad un amore più grande. Non basta essere in vita per essere vivi! Che cosa distingue colui che vive da colui che vivacchia o da colui che non muore, ma cessa di vivere? È urgente cambiare la nostra maniera di pensare: il Vangelo è la parola che ha la funzione non di risolvere i problemi, ma di far venire la voglia di pensare in modo diverso. È più che mai laico! Riscoprire il buonsenso di tendere l’orecchio al Vangelo inaudito.

• LUNEDI’ SANTO 29 MARZO ore 21
“LE 7 PAROLE DI CRISTO” conversazione di MASSIMO CACCIARI, filosofo,

• MERCOLEDI’ SANTO 31 MARZO ore 21
“I GIORNI DEL NOSTRO DESTINO” conversazione di padre ERMES RONCHI
(in preparazione al TRIDUO PASQUALE)

• VENERDI’ SANTO 2 APRILE ore 21
“LA CROCE E I CROCIFISSI” conversazione di LUCIA GORACCI, inviata RAI a ISTANBUL

Per la partecipazione agli incontri bisogna ricever il link che sarà inviato tramite news letter agli iscritti al sito www.unpastosmb.it un paio di giorni prima dell’evento, oppure consultare  il profilo facebook della Unita Pastorale Smb, dove sarà opportunamente postato.
settimanasanta

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

hackerIeri sera giovedì 11 febbraio alle ore 21 era in programma la conversazione on line -organizzata dal parrooco don Giuliano Zattarin sulla piattaforma Google meet- con il Prof. Vito Mancuso, teologo, scrittore, pubblicista, quando a pochi minuti dall’inizio hanno cominciato a verificarsi intrusioni varie (perloppiù provenienti da profili brasiliani) con musiche, immagini -anche sconce- e chat volgari.
Gli amministratori hanno fatto vari tentativi di bloccare le intrusioni per normalizzare il meet, ma senza successo; a quel punto hanno scelto di abbandonare quella riunione e di effettuarne subito una nuova con un link diverso.
La scelta è stata premiante, infatti la nuova riunione si è svolta poi senza alcuna interferenza per più di un’ora e mezza, durante la quale Vito Mancuso si è messo a disposizione degli intervenuti.

 

 

 

fonte: civicovenezze

Dal suo arrivo nella nostra comunità il parroco Don Giuliano Zattarin ci ha abituati a concludere l’anno in corso organizzando una retrospettiva durante la quale, accompagnati da ospiti illustri, si tiravano le somme dell’anno appena passato con uno sguardo sia sul trascorso paesano che su quello a livello nazionale.
La situazione pandemica quest’anno ha precluso questa possibilità, ma non ha scoraggiato ad adottare soluzioni digitali per portare nelle nostre case qualche sorriso, del quale abbiamo tanto bisogno in chiusura di questo triste anno.
Ecco allora l’ideazione del ciclo: VEDERE GENTE, EMOZIONARSI e RIDERE e PIANGERE INSIEME.
Si tratta di quattro incontri sulla piattaforma Google Meet alla quale si può assistere/partecipare cliccando su un apposito link reperibile al profilo Facebook Unita Pastorale Smb, o alla pagina “Calendario Eventi” sul sito www.unpastosmb.it, o ancora iscrivendosi alla newsletter della Unità Pastorale sempre sul sito www.unpastosmb.it per ricevere il link direttamente sulla posta elettronica.

Ecco un breve estratto della presentazione dell’iniziativa, con l’elenco delle serate:

“Che cosa ci è mancato di più in questi mesi? Poniamocela seriamente questa domanda e cerchiamo di darle una risposta.
Per fortuna le videochiamate ci hanno permesso di vedere i nostri più cari amici o i nostri parenti e così i sorrisi, le risate, le parole di conforto non sono mancate, ma l’emozione che ci dà un abbraccio o uno sguardo è tutt’altra cosa!
………………………
Ci è mancato il vedere gente che prova emozioni e provarle insieme.
Per il momento dobbiamo accontentarci ancora del surrogato virtuale, ma non dobbiamo scordarci quanto sia prezioso ed eccitante ritrovare le persone per guardarsi negli occhi, sorridere ed abbracciarci.”
In attesa di vederci CONCRETAMENTE e di poterci toccare ed abbracciarci, ci offriamo alcuni momenti di sorriso, di svago e di serenità…
Abbiamo voglia di comunicare e di condividere un po’ di serenità e di speranza.
Insieme ci possiamo sostenere e guardare in avanti.
Avremo come compagni di viaggio e di lotta al virus, sulla piattaforma google meet:

• DOMENICA 27 DICEMBRE ore 21: CLAUDIO BATTA: link: https://meet.google.com/cgk-xywj-fin
• LUNEDÌ 28 DICEMBRE ore 21: DARIO VERGASSOLA: link: https://meet.google.com/cgk-xywj-fin
• MARTEDÌ 29 DICEMBRE ore 21: LEONARDO MANERA: link: https://meet.google.com/cgk-xywj-fin
• MERCOLEDÌ 30 DICEMBRE ore 21: MICHELE MUD NEGRINI, cantautore, vincitore CONCORSO VOCI PER LA LIBERTÀ.”

FINE ANNO

 

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

A lungo rimandata, per le note vicende pandemiche, finalmente sabato 17 ottobre presso il Forum San Martino si è finalmente svolta la cerimonia di consegna degli attestati di: Donna Dell’Anno 2020.
Introdotti da AnnaMaria Barbierato, assessore alle pari opportunità, si sono avvicendati il parroco Don Giuliano Zattarin ed il sindaco Vinicio Piasentini per mettere in luce l’importanza della donna nella società ed il valore di questo riconoscimento.
Il sindaco, poi, ha sollecitato un applauso per ricordare Niva Tenan,  scomparsa nell’agosto di questo anno, la quale aveva ricevuto il riconoscimento di donna dell’anno nel 20118.
Cinque sono quest anno le donne insignite del riconoscimento di Donna dell’anno per “aver messo con abnegazione e semplicità il loro tempo al servizio della cura degli altri”, si tratta di: LAURETTA BARCHI (riconoscimento ritirato da Enrichetta Novo), VIMA CRIVELLIN, MARIA FREZZATO, MARIA LUISA MARANGONI E LILIANA DALL’ARA.
L’Amministrazione comunale ha poi voluto dare un riconoscimento speciale alla Assessora Annamaria Barbierato per “la passione, l’impegno e la straordinaria determinazione profusi per la piena affermazione della parità e dei diritti della donna nella società.
Il sindaco, infine, ha ricordato che siamo nel mese dedicato alla lotta e alla prevenzione contro il tumore al seno e che , purtroppo, a causa dell’accuirsi della pandemia ha dovuto sospendere la programmata “Camminata Rosa” prevista per l’indomani ma ha voluto simbolicamente far ricordare l’evento distribuendo ai presenti un piccolo omaggio  ricordo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

fonte: civicovenezze

 

 

Ieri sera, mercoledì 15 luglio alle 21, davanti al municipio,  in una Piazza Aldo Moro opportunamente approntata secondo le regole del distanziamento personale previste  per contrastare la diffusione del virus Covid 19, si è tenuta la prima serata del trittico dedicato a Dante organizzato da don Giuliano Zattarin.
Questo ciclo di incontri dal titolo DANTE E’ VIVO, che in pratica sostituisce gli eventi del tradizionale “San Martino sotto le stelle” potendo contare sul patrocinio dell’amministrazione Comunale, vedrà il prof. Gianni Vacchelli impegnato, per gli ultimi tre mercoledì di luglio, ad attualizzare l’esperienza che il “Sommo Poeta” ha espresso nella Divina Commedia avvalendosi anche della collaborazione di musicisti per ravvivare gli incontri.
Alcuni commenti espressi sui social fanno intendere che l’attualizzazione dell’opera di Dante è sta molto gradita, e che il lavoro del prof. Vacchelli non ha fatto rimpiangere la versione “scolastica” dell’opera, tutt’altro.
Molto graditi anche gli interventi musicali di Cristiano Gallian.
Il prossimo appuntamento è per mercoledi’ 22 luglio con tema IL PURGATORIO.

Al link seguente è possibile trovare su youtebe il video della serata: https://youtu.be/wNrJ0peUoT8
108186687_290679549037177_1292690992893673245_n 109650346_290679605703838_2526798503391937779_n 109727935_290679499037182_2236960329428790406_n 109894720_290679459037186_5500773185445486004_n

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

Stiamo lentamente riacquistando una “nuova normalità”.
Dopo la necessaria riapertura delle attività economiche, pian piano anche altre iniziative hanno avuto il permesso ad essere realizzate; e così anche nel nostro paese sono ripartite  le animazioni estive ed altre attività di impronta culturale.
Tra queste non poteva mancare l’offerta che abitualmente propone il parroco Don Giuliano Zattarin: ecco che, grazie al patrocinio dell’Amministrazione Comunale e alla collaborazione dell’Associazione culturale San Martino, nella piazza Aldo Moro, antistante il Municipio, alle ore 21 per tre mercoledì di luglio il 15, il 22 ed il 29, avranno luogo tre incontri a cura del professor Gianni Vacchelli, che avranno per titolo: DANTE è “VIVO”: l’attualità della sua esperienza oggi, e seguiranno il seguente programma:
• MERCOLEDI 15 LUGLIO 2020
L’INFERNO con accompagnamento musicale di CRISTIANO GALLIAN, chitarra acustica, Rovigo

• MERCOLEDI’ 22 LUGLIO 2020
IL PURGATORIO con accompagnamento musicale di LUCIANO CHILLEMI, maestro di chitarra, Adria

• MERCOLEDI’ 29 LUGLIO 2020
IL PARADISO con accompagnamento musicale di GERARDO FELISATTI, pianista e direttore d’orchestra, Rovigo
Inoltre, la serata finale di MERCOLEDI’ 29 LUGLIO 2020 dedicata al PARADISO, sarà arricchita dalla presenza della COMPAGNIA TEATRALE DANZA CORRENTE di SIMONETTA ROVERE che chiuderà il ciclo di incontri dedicati a Dante con una performance sull’INFERNO, sul PURGATORIO, sul PARADISO.

Riportiamo di seguito alcune note degli organizzatori:
“Attraversando la selva oscura con Dante… Che cosa ha da dirci, oggi, la Commedia?” vuole essere una occasione per ri-scoprire e ri-leggere Dante in questa situazione che stiamo vivendo e sperimentando. Gli incontri, dedicati uno all’INFERNO, l’altro al PURGATORIO e l’ultimo al PARADISO, sono aperti a tutti, appassionati, esperti ma, soprattutto, persone in ricerca e desiderose di senso e bellezza.
Abbiamo sempre più bisogno di Dante! E abbiamo bisogno di riscoprire quanto le intuizioni del Poeta siano vitali, potenti, necessarie, “inedite”. E magnifiche. Bisogna però liberare Dante dalla “ monumentalizzazione” da museo o dalle letture riduttive di tanta scuola, e riportarne alla luce la straordinaria attualità. Dove la parola significa soprattutto: entrare in atto, agire, trasformare se stessi e il mondo, dentro e fuori. Perché “ la COMMEDIA” è viva ed è vita, come dice fin dalla sua prima parola in rima:
“nel mezzo del cammin di nostra vita!”.

locandina

 

 

 

 

 

 

 

fonte. civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: