Header image

Finalmente dopo la pausa imposta dal Covid -19, i nati nel 1951 di San Martino e Beverare hanno potuto riprendere la loro trentennale tradizione della “rimpatriata annuale”.
Domenica 19 settembre scorso, i coscritti della classe 1951 si sono reincontrati per festeggiare il loro 70esimo compleanno; convenuti a San Martino anche da fuori provincia e regione (con loro c’era anche Don Massimo Barison ora parroco a Bottrighe), hanno partecipato alla Santa Messa delle 11 celebrata per ricordare alcuni compagne e compagni scomparsi quindi si sono recati in un ristorante del posto per condividere un momento di convivialità.
Al pranzo hanno invitato anche il parroco Don Giuliano Zattarin, che questo anno ha celebrato i 5o anni di sacerdozio, e che proprio 50 anni fa venne a San Martino come vice parroco per il suo primo incarico da sacerdote.
Il  tempo del pranzo è trascorso in un clima gioioso e sereno,  dove ai piatti si alternavano le foto dei pranzi trascorsi, i ricordi, gli aneddoti dell’infanzia, della giovinezza e degli incontri più recenti.
Come di consueto, poi, è venuto il momento delle dediche poetiche di Lodovico Bolzonaro e di qualche riflessione sulla  generazione del ’51 proposte, da Ivo Contiero presidente del comitato per le riunioni, il quale ha ricordato che siamo la generazione de’…:
-noi che con uno straccio di pallone o con una bambola di pezza (magari riciclata) passavamo giornate intere a giocare con amici e amiche senza nutrire gelosie verso chi aveva più possibilità di noi;
-noi che alle scuole elementari abbiamo iniziato facendo le aste, i quadretti o i cerchi su un quaderno dalla copertina rigorosamente nera (riciclata poi come maschera di carnevale) seduti su banchi che oggi sarebbero considerati illegali;
-Eravamo noi che in fasce o ancora nel ventre materno fummo costretti ad emigrare in altri luoghi a causa della grande alluvione del Polesine;
-Siamo noi che nel momento del meritato riposo ci rendiamo disponibili chi facendo volontariato, chi  aiutando i figli anche economicamente, chi accudendo nipoti  in sostituzione o in affiancamento  dello Stato socialmente carente;
non è mancato il pensiero di Don Giuliano per ricordare come sia stato accolto fra loro 50 anni fa e quanto lavoro sia stato fatto assieme nei tre anni in cui è rimasto, coltivando anche rapporti di amicizia che durano inalterati da allora; Don Massimo Barison, infine, ha ricordato che la settimana successiva ricorrerà il 45 anniversario del suo sacerdozio, e riferendosi a Don Giuliano, ricorda quanto sia stata stimolante la sua presenza per lui giovane seminarista.
Infine dopo la tradizionale foto di gruppo, si sono scambiati i saluti e le promesse per un ritrovo all’anno successivo.

0Z4A6755w
 

 

fonte: civicovenezze

La generosità di Omar Pedrini, soprattutto verso i suoi fan, non ha confini.
È quello che è successo lunedì 13 settembre, nella parrocchiale di San Martino di Venezze quando lo storico cantante e frontman dei Timoria, è stato ospitato da don Giuliano Zattarin per un incontro tra musica e parole a ruota libera. Omar Pedrini è ormai di casa a San Martino, essendo  la terza volta che viene a San Martino, grazie a una bella amicizia nata con il parroco sanmartinese, in virtù dell’insistenza di alcuni fedeli fans.

Teatro della serata la chiesa di San Martino Vescovo, con Omar accompagnato dal giovane chitarrista Simone Zoni e da Davide Apollo, cantante dei Precious Time, tribute band ufficiale dei Timoria. E partendo da uno dei suoi cavalli di battaglia come “Sole spento” dedicato alle donne afghane, Omar è passato a riflessioni più profonde: dalle origini povere e contadine della sua famiglia di un piccolo paese della sponda bresciana del lago di Garda, alla passione per la musica tramandate dal nonno e dalla mamma, dalle riflessioni sulla vita e le sue paure, alla crisi di fede e la speranza ritrovata, arrivando fino alla musica di oggi e al suo significato tra i giovani; da “Sangue impazzito” a “Nina”, tra le sue note musicali più famose e il suo inconfondibile timbro di voce, l’incontro con Omar Pedrini è stato come una chiacchierata con una persona semplice, legata alle sue origini, in particolare alla sua nonna Nina, che lo ha ispirato da sempre, dando il nome alla sua storica chitarra, fino alla frase a cui il cantautore bresciano è da sempre legato, e che compare nell’incipit della sua biografia: “Con la musica non sarai mai solo”. Una serata che ha lasciato il segno tra le diverse persone venute ad ascoltarlo e che alla fine hanno salutato Omar come un buon vecchio amico, pronte a rivedersi presto.

 

fonte: LaVoceRovigo

Anche in questo 2021 non potremo avere la ormai tradizionale “Sagra de San Rocco” per le difficoltà create dal Covid che ha reso molto difficile l’organizzazione di una sagra paesana, soprattutto in un contesto come quello di San Martino dove si accavallavano tutta una serie di eventi ed iniziative: dal ristorante ai concerti, dalla tombola ai balli, dalle mostre alle esposizioni di prodotti, dalle bancarelle a qualche giostrina e quant’altro.
Non resteremo però senza eventi; lunedì scorso, in una piazza A. Moro gremita di grandi e piccini,  abbiamo apprezzato una serata con esibizioni tutte al femminile, organizzata dall’amministrazione comunale uscente.
Da giovedì 12 fino al 16 San Rocco, potremo gustare una serie di eventi, organizzati dalla Unità Pastorale condotta da Don Giuliano Zattarin, secondo il calendario seguente:
• Giovedì 12 AGOSTO 2021 Ore 21 – incontro/conversazione con FRANZ
“SUL SENSO DELLA VITA”

• Sabato 14 AGOSTO 2021 Ore 21 – fiabe, favole e poesie per ANIME BELLE
Spettacolo per piccoli e grandi nel ricordo di GIANNI RODARI
PRODUZIONE MINIMITEATRI con testi e regia di GIORGIA BRANDOLESE

• Domenica 15 AGOSTO 2021 Ore 21 – ogni tanto, ridere fa bene… CABARET con CLAUDIO BATTA

• Lunedì 16 AGOSTO 2021 Ore 21 – MARMAJA in concerto
Tutti gli eventi si terranno presso il giardino della ex scuola materna, con ingresso da Via De Gasperi e in caso di maltempo presso il Forum San Martino.
L’ingresso è gratuito e necessita della esibizione del Green Pass.

agosto

 

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

Il Comune, con la collaborazione dell’associazionismo,  e l’Unità Pastorale si sono messi d’impegno per animare la piazza delle prossime serate dell’estate del nostro piccolo paese.
Come consuetudine da quando si è insediata l’amministrazione di Vinicio Piasentini, a luglio ritorna la manifestazione SAN MARTINO SOTTO LE STELLE, che per l’estate 2021 propone due serate musicali e una serata “spettacolare” di arte varia al femminile.
L’Unità Pastorale, condotta dal parroco Don Giuliano Zattarin, propone un ciclo di incontri (alcuni in piazza altri in chiesa) raccolti sotto il titolo SCRIVERE E LEGGERE PER VIVERE .
Questi i programmi.
–SAN MARTINO SOTTO LE STELLE 2021:
Sabato 17 luglio ore 21, Piazza Aldo Moro, COPPERTONES LIVE IN SAN MARTIN, esibizione di una rock band di artisti locali;
Martedì 3 agosto ore 21, Piazza Aldo Moro, Concerto*Tributo agli Anni ’80 & ’90 Extra Crazy Quartet Band;
Lunedì 09 agosto ore 21, Piazza Aldo Moro “ARTE VARIA AL FEMMINILE” con:
contorsionismo+acrobatica+funambolismo+hullahoopismo by Lindy. spettacolo di fuoco “fire in to the fire”… by Gaia. equilibrismo su bottiglie e giocoleria by Rosy. danza acrobatica sui tessuti aerei, cerchi e fire effect by Viky duo. magia & ventriloquia by Tamy.

–SCRIVERE E LEGGERE PER VIVERE:
• MERCOLEDI’ 21 LUGLIO ore 21 Piazza Aldo Moro
“PER UNA CITTADINANZA ATTIVA” conversazione di DON LUIGI CIOTTI con accompagnamento musicale di MUD ( Michele Negrini);
• SABATO 24 LUGLIO ore 21 Piazza Aldo Moro
MARCO LIGABUE presenta il suo primo libro “SALUTAMI TUO FRATELLO”, cronache spettinate di un roker emiliano;
• LUNEDI’ 26 LUGLIO ore 21 Chiesa Parrocchiale di San Martino di Venezze
GIAMPIERO RIGOSI presenta il suo libro “CIAO VITA”;
• MARTEDI’ 27 LUGLIO ore 21 Chiesa Parrocchiale di San Martino di Venezze
ALBERTO PELLAI presenta il suo libro “TUTTO TROPPO PRESTO”:
• MERCOLEDI’ 28 LUGLIO ore 21 Chiesa Parrocchiale di San Martino di Venezze
don DANTE CARRARO, direttore di MEDICI con l’AFRICA: CUAM e PAOLO DI PAOLO, giornalista
presentano il libro “QUELLO CHE POSSIAMO IMPARARE IN AFRICA. La salute come bene comune”;
• GIOVEDI’ 29 LUGLIO ore 21 Chiesa Parrocchiale di San Martino di Venezze
CRISTINA PASQUALINI, ricercatrice di Sociologia generale nella Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (Sede di Milano); collabora con l’Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo parlerà sul tema:
LEGGERE e RACCONTARE DIO OGGI (DIO A MODO MIO);
• VENERDI’ 30 LUGLIO ore 21 Chiesa Parrocchiale di San Martino di Venezze
LUCA SOMMI, accordi/disaccordi, presenta il suo libro “IL CAMMIN DI NOSTRA VITA” Viaggio nella Divina Commedia;
• SABATO 31 LUGLIO ore 21 Piazza Aldo Moro
CARLO LUCARELLI e DARIO VERGASSOLA presentano favole in giallo e in nero
con intermezzi musicali di GERARDO FELISATTI e LUIGI PUXEDDU;
• DOMENICA 1 AGOSTO dalle ore 16 alle 18 c/o GIARDINO della ex-Scuola Materna
GIOCARE in giallo con i bambini;
• LUNEDI’ 2 AGOSTO ore 21 Chiesa Parrocchiale di San Martino di Venezze
LUCIANO MANICARDI, priore di Bose presenta il suo libro “SPIRITUALITA’ E POLITICA”.

Buona estate e buon divertimento.

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

Da domenica 28 entriamo nella settimana santa ed il parroco Don Giuliano Zattarin ha pensato di proporre a degli ospiti illustri ad offrire alla nostra comunità, e non solo, degli insoliti spunti di riflessione.

Il nuovo ciclo di incontri prende il nome di: CONDIVIDERE E SERVIRE LA CROCE E I CROCIFISSI e si terranno ON LINE SU PIATTAFORMA GOOGLE MEET
Aprirsi ad un amore più grande. Non basta essere in vita per essere vivi! Che cosa distingue colui che vive da colui che vivacchia o da colui che non muore, ma cessa di vivere? È urgente cambiare la nostra maniera di pensare: il Vangelo è la parola che ha la funzione non di risolvere i problemi, ma di far venire la voglia di pensare in modo diverso. È più che mai laico! Riscoprire il buonsenso di tendere l’orecchio al Vangelo inaudito.

• LUNEDI’ SANTO 29 MARZO ore 21
“LE 7 PAROLE DI CRISTO” conversazione di MASSIMO CACCIARI, filosofo,

• MERCOLEDI’ SANTO 31 MARZO ore 21
“I GIORNI DEL NOSTRO DESTINO” conversazione di padre ERMES RONCHI
(in preparazione al TRIDUO PASQUALE)

• VENERDI’ SANTO 2 APRILE ore 21
“LA CROCE E I CROCIFISSI” conversazione di LUCIA GORACCI, inviata RAI a ISTANBUL

Per la partecipazione agli incontri bisogna ricever il link che sarà inviato tramite news letter agli iscritti al sito www.unpastosmb.it un paio di giorni prima dell’evento, oppure consultare  il profilo facebook della Unita Pastorale Smb, dove sarà opportunamente postato.
settimanasanta

 

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

hackerIeri sera giovedì 11 febbraio alle ore 21 era in programma la conversazione on line -organizzata dal parrooco don Giuliano Zattarin sulla piattaforma Google meet- con il Prof. Vito Mancuso, teologo, scrittore, pubblicista, quando a pochi minuti dall’inizio hanno cominciato a verificarsi intrusioni varie (perloppiù provenienti da profili brasiliani) con musiche, immagini -anche sconce- e chat volgari.
Gli amministratori hanno fatto vari tentativi di bloccare le intrusioni per normalizzare il meet, ma senza successo; a quel punto hanno scelto di abbandonare quella riunione e di effettuarne subito una nuova con un link diverso.
La scelta è stata premiante, infatti la nuova riunione si è svolta poi senza alcuna interferenza per più di un’ora e mezza, durante la quale Vito Mancuso si è messo a disposizione degli intervenuti.

 

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: