Header image
SAN MARTINO DI VENEZZE – E’ cominciata la fase di rinnovamento di piazza Aldo Moro. Nei giorni scorsi, infatti, gli operai della ditta Verdest di Papozze hanno iniziato a tagliare i vecchi pini presenti nei giardini della piazza di fronte a Palazzo Mangilli e lungo via De Gasperi. L’operazione rientra all’interno dei lavori di manutenzione straordinaria e riqulificazione di piazza Aldo Moro (Delibera di Giunta Comunale n. 46 del 20/04/2011, Esame ed approvazione progetto esecutivo – 1° stralcio – opere complementari, consultabile all’albo pretorio online del sito www.comune.sanmartinodivenezze.ro.it), che prevedono la sostituzione degli alberi abbattuti con altre nuove piante più contenute.
Fonte: La Voce di Rovigo

Veduta di Palazzo MangilliSAN MARTINO DI VENEZZE – Nuova iniziativa, quella presa dalla Giunta comunale di San Martino volta a promuovere la conoscenza e l’acculturazione delle fasce più deboli e sensibili della comunità sanmartinese. La delibera, approvata venerdì dalla Giunta Piasentini, prevede il patrocinio per i nuovi corsi di informatica che partiranno a settembre, rivolti a disoccupati e inoccupati, disoccupati iscritti in lista di mobilità, extracomunitari disoccupati in possesso di regolare
permesso di soggiorno. I corsi, organizzati dalle società Sinergia sas e Synthesis srl di Padova (società accreditate presso la Regione Veneto che da anni operano nei vari ambiti per la formazione operativa dell’individuo per un eventuale inserimento nel mercato del lavoro), con il contributo di Formatemp, saranno totalmente gratuiti.
Il corso di informatica sarà incentrato sul programma Office per le aziende e avrà una durata di 80 ore. Le lezioni si svolgeranno nell’aula multimediale della scuola primaria “Maria Montessori” di via Marconi, nelle giuornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18. I temi trattati saranno il sistema operativo Windows e le sue più frequenti applicazioni, ovvero il programma Word ed Excel, oltre ad internet e la posta elettronica. Per informazioni e iscrizioni: Ufficio Segreteria Comune di San Martino di Venezze tel. 0425/99053

Fonte: La Voce di Rovigo – Gabriele Casarin

Il Consiglio Comunale di San Martino di Venezze, nella seduta del 30 Marzo, ha provveduto ad adottare il nuovo strumento urbanistico del Comune, denominato Piano di Assetto del Territorio (P.A.T.), che contiene le finalità strutturali e strategiche per lo sviluppo armonico e sostenibile del territorio comunale.

Il percorso di formazione del Piano è partito nell’ormai lontano Marzo 2008 e dunque, a distanza di tre anni dall’avvio, il Piano è stato varato nella data indicata.

Negli obbiettivi dell’Amministrazione il nuovo Piano ha il compito fondamentale di prevedere e consentire lo sviluppo a misura d’uomo delle trasformazioni urbanistiche del Comune (il cosidetto sviluppo “sostenibile”), ponendo particolare riguardo affinchè, nell’ottica dello sviluppo generale, venga privilegiata la valorizzazione degli elementi di maggiore interesse storico e culturale, il recupero dei fabbricati esistenti di pregio, la previsione di spazi di aggregazione per i cittadini, il miglioramento dei servizi, l’adozione di fonti energetiche alternative e in definitiva tutti gli accorgimenti ritenuti utili al miglioramento delle condizioni di vita per i cittadini attuali e futuri.

L’idea è quella di prevedere, nel medio e lungo periodo, un paese dove è piacevole abitare, pieno di vita, ricco di servizi, come detto a misura d’uomo, dove sarà limitata la cementificazione selvaggia, con recupero e valorizzazione delle caratteristiche storiche e naturalistiche del territorio.

Il nuovo Piano è stato predisposto ai sensi della legge urbanistica regionale n. 11 del 2004, in pianificazione concertata con la Regione Veneto, che ha seguito tutte le fasi di formazione tramite un funzionario regionale.

Si ricorda che nel percorso di formazione, ad Ottobre del 2009, è stato approvato dalla Giunta Comunale il Documento Preliminare ed il Rapporto Ambientale preliminare del Piano, e a Gennaio e Febbraio 2010, sono stati effettuati incontri pubblici per illustrarne i contenuti alla cittadinanza di San Martino, alle Associazioni locali, ed agli Enti territoriali.

Nel corso del 2010 e nei primi mesi dell’anno corrente si è proceduti alla stesura delle planimetrie tematiche e degli elaborati del nuovo Piano, predisposti dai tecnici incaricati dal Comune (Urbanisti, Agronomo, Geologo ed Ingegnere Idraulico), rappresentati in sala consiliare, al momento dell’adozione, dall’Arch. urbanista Lino DE BATTISTI di Selvazzano Dentro (PD), che ha provveduto ad illustrare ai consilieri i contenuti, le motivazioni, le novità e il procedimento di formazione del Piano stesso.

L’intervento dell’Arch. DE Battisti è stato preceduto dalle premesse del Sindaco e dell’Assessore all’Urbanistica BARCHI Giorgio, che hanno precisato l’importanza dell’argomento all’ordine del giorno del consiglio e la valenza fondamentale del nuovo strumento per il corretto e sostenibile governo del territorio comunale.

Dopo l’illustrazione del Piano da parte del tecnico progettista, è seguita la discussione e le dichiarazioni di voto favorevole da parte dei capigruppo consiliari e la seduta si è conclusa con l’adozione del Piano.

Prossimamente il PAT, dopo la fase di pubblicazione e deposito, nonché di recepimento delle eventuali osservazioni, verrà definitivamente approvato in sede di conferenza dei servizi con chiusura finale dell’iter di formazione.

Municipio di San Martino di Venezze - Palazzo Mangilli su Piazza Aldo MoroSAN MARTINO DI VENEZZE – Via libera della Giunta comunale al progetto definitivo per i lavori di costruzione di una sala polivalente (ristrutturazione dell’ex cinema Arcobaleno). Un progetto particolarmente importante con cui l’amministrazione comunale uscente si congeda dai cittadini sanmartinesi.

L’opera sarà finanziata con 200 mila euro da contributi concesso dallo Stato; per 110 mila euro con contributo concesso dalla Regione del Veneto e per ulteriori 550 mila con mutuo concesso dalla Cassa depositi e prestiti Spa di Roma.

L’opera rientra nel programma triennale delle opere pubbliche 2010-2012 approvato dalla Giunta di San Martino di Venezze con deliberazione di Consiglio comunale che risale al 30 aprile del 2010; si tratta della realizzazione di un nuovo teatro – sala polifunzionale in quello che un tempo era l’ex cinema Arcobaleno.

Il progetto redatto dallo studio tecnico incaricato è stato inoltre trasmesso all’azienda Ulss 18 di Rovigo, al comando provinciale dei vigili del fuoco, alla Polesine Acque e alla Regione del Veneto (per i beni ambientali e architettonici) per l’acquisizione dei rispettivi pareri di competenza.

Pannello fotovoltaico integrato a San Martino di Venezze RovigoSAN MARTINO DI VENEZZE – Interesse suscita anche l’evolversi della situazione rappresentata dagli impianti fotovoltaici e solari termici che sono stati realizzati o in corso di realizzazione a San Martino di Venezze.
In seguito anche alle agevolazioni previste di recente, nel nostro Comune sono stati costruiti o comunque previsti diversi impianti che sfruttano l’energia solare, rappresentati in particolare da 10 impianti solari termici (per la produzione di acqua calda sanitaria) e da 20 impianti fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica), di piccola e media taglia, per una superficie complessiva di circa 42.000 mq e per una conseguente potenza prevista di circa 4.900 kW.
E’ da evidenziare il fatto che sino ad ora nessuno degli impianti realizzati o autorizzati è previsto al suolo, dove si potrebbe obiettare che viene sottratta superficie agricola produttiva, in quanto il fotovoltaico viene previsto solamente sulle coperture di fabbricati o strutture esistenti e dunque di tipo integrato.
Va ricordato al proposito, che la nuova tecnologia che produce energia elettrica sfruttando l’energia solare, consente una notevole riduzione nelle produzione di anidride carbonica e di altri inquinanti immessi nell’aria che tutti respiriamo e ciò è un beneficio per la salute pubblica.
Inoltre è prevista la realizzazione nella palestra comunale di San Martino di Venezze  e nelle scuole elementari del capoluogo degli impianti fotovoltaici sulle coperture, fortemente voluti dalla giunta comunale in collaborazione con il Consorzio di Sviluppo.

Prosegue nel Comune di San Martino di Venezze con soddisfazione da parte del primo cittadino sindaco Merlin l’importante iniziativa per la concessione di buoni lavoro, ovverosia i cosiddetti vouchers, per le prestazioni di lavoro occasionale accessorio fornite verso la comunità di San Martino di Venezze. Venerdì 03 dicembre 2010, infatti, la Giunta Municipale ha approvato le linee guida per la pubblicazione di un nuovo bando in favore di persone in difficoltà economica, disoccupati, che consente di accedere ai buoni lavoro a fronte di prestazioni lavorative occasionali in favore del Comune.

Nell’ambito dei progetti messi a punto dall’Amministrazione comunale, i soggetti che lavoreranno e che verranno remunerati con i vouchers si occuperanno di lavori di solidarietà o di emergenza, lavori di manutenzione e pulizia di edifici, parchi, monumenti e strade. I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte al di fuori di un normale contratto di lavoro in modo discontinuo e saltuario. Sono una misura introdotta dal Governo insieme all’Inps. A partire dalla Finanziaria del 2009 anche gli Enti locali possono usufruirne.

Dopo apposito avviso pubblico, sarà pertanto redatta una graduatoria sulla base dei requisiti indicati dalla Giunta Comunale, con particolare attenzione alle famiglie numerose e in disoccupazione o cassa integrazione.

Con l’applicazione dei Buoni Lavoro – afferma  il sindaco Merlin Roberto – l’Amministrazione comunale intende dare una risposta al grande bisogno di lavoro che registriamo in questo difficile momento economico e sociale contemperando, nello stesso tempo, la necessità del Comune di adempiere ad interventi di manutenzione e di cura del patrimonio pubblico. Tutto ciò attraverso procedure che sono trasparenti, che sono state già sperimentate nei mesi scorsi con buoni risultati avviate e che si stanno concretizzano attraverso una graduatoria che sarà predisposta sulla base delle richieste che perverranno agli uffici comunali entro il giorno 18 dicembre 2010.

Per ogni informazione e per la modulistica necessaria alla partecipazione al bando è possibile contattare l’Ufficio di Segreteria (042599053)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: