Header image

Nel nostro ultimo articolo si riportava la comunicativa del comune relativa alla posa della fibra ottica e dei servizi disponibili. Il Comune informa che nell’ultimo capoverso del precedente articolo si fornivano commenti e suggerimenti ad un tipo di servizio che non è il FWA, ma che per un refuso è stato riportato in quella informativa ed associato a tale servizio.
In definitiva il comune chiarisce che:
“Segnaliamo infine che il servizio FWA che viene proposto dagli operatori di telefonia, che spesso viene accompagnato dal termine “fibra wireless” è un servizio alternativo a quelli cablati via rame/fibra, usa tecnologie radio e può essere un’altra ottima soluzione.”
Inoltre, come per il servizio fibra, può dare diritto al  Bonus Governativo “internet+PC” , pari a 500 euro, per chi ne abbia i requisiti.

 

 

fonte: civicovenezze

Sui social, anche nel gruppo Sei di San Martino se…, sono apparse informazioni e proposte relative alla posa della fibra per il collegamento internet nel nostro comune. Siccome alcune informazioni possono dare adito a false aspettative, soprattutto in relazione all’ottenimento del bonus internet da 500 euro, l’amministrazione comunale ci tiene a precisare lo stato dell’arte attraverso l’informativa che riportiamo:

“COLLEGAMENTO INTERNET IN FIBRA A SAN MARTINO
Ci sono importanti e positive novità relative al collegamento Internet che saranno a breve disponibili nel nostro territorio e che ci permetteranno di poter accedere alle migliori soluzioni di accesso alla banda Ultralarga.
TIM sta completando il collegamento in fibra dei propri armadi di strada. Questo permetterà di attivare in tempi brevissimi (presumibilmente entro febbraio) il servizio in fibra FTTC (fiber to the cabinet -“”centralina di strada -ndr“”) che, pur mantenendo gli attuali circuiti in rame (doppino telefonico-ndr) che arrivano nelle nostre case, garantirà prestazioni molto superiori all’attuale ADSL (fino a 200Mb/s). Ricordiamo, per chiarezza, che in buona parte della frazione di Beverare tale servizio è già disponibile da diverso tempo.
Contrariamente a quello che è stato scritto in modo non del tutto corretto in un messaggio commerciale apparso di recente sul gruppo FB, non è ad oggi attivabile ancora questo nuovo servizio seppure manca molto poco.
La posa della nuova infrastruttura da parte di OpenFiber è ancora in corso, l’obbiettivo finale è portare la fibra ottica fino a dentro le nostre case. Il suo completamento è previsto entro quest’anno. Sarà quindi successivamente possibile attivare un collegamento in fibra FTTH (fiber to the home-“”utenza domestica-ndr“”) e avere prestazioni ancora migliori.
L’Amministrazione Comunale, in contatto con TIM, darà pronta comunicazione nel momento in cui il servizio FTTC sarà collaudato ed attivabile a livello commerciale.
Ricordiamo che con il passaggio da una connessione di vecchio tipo (adsl) a fibra FTTC/FTTH sarà possibile, per chi ne ha i requisiti ISEE, sfruttare il Bonus Governativo “internet+PC” che propone direttamente il provider internet sia come sconto sul canone di abbonamento che per la fornitura di tablet e pc (fino a 500€).
Segnaliamo infine che il servizio FWA che viene proposto dagli operatori di telefonia, che spesso viene accompagnato dal termine “fibra wireless” non è un servizio di connettività assimilabile a quelli “cablati” via rame/fibra ma usa la rete cellulare quindi prestate attenzione nel momento della scelta.
Il Consigliere Comunale Delegato Riccardo Saoner”

 

 

 

fonte: civicovenezze

Secondo posto per il Comune di San Martino di Venezze al concorso regionale P@3Award 2015. All’orto botanico di Padova si è svolta la premiazione del concorso organizzato dalla Regione Veneto, sezione sistemi informativi nell’ambito dell’attività di governance del progetto regionale P3@Veneti (centri gratuiti di accesso ad internet), con l’obiettivo di favorire e promuovere la condivisione di buone pratiche tra i centri P3@ attivati sul territorio veneto, al fine di sostenere il processo di acculturazione digitale della cittadinanza.
A San Martino di Venezze da giugno 2013 nella biblioteca comunale, e fortemente voluto dall’amministrazione comunale per fronteggiare il digital divide del territorio, è aperto un centro dotato di cinque postazioni collegate ad internet, due stampanti e due tablet. Per il funzionamento, oltre al responsabile Guido Poli Guido, il centro si avvale di due dipendenti comunali, Maria Teresa Colombo e Fiorenzo Menarello.
Dalla sua apertura ad oggi, il centro ha promosso la propria attività attraverso l’organizzazione di pomeriggi di tutoraggio e alfabetizzazione informatica aperti a tutti i cittadini del Comune, con 46 utenti avviati all’alfabetizzazione per un totale di 883 ore.

SANMARTINO_VOCE103

 

 

 

 

 

fonte: La Voce Rovigo

esterno biblioteca di san martinoSAN MARTINO DI VENEZZE – Importante novità nella biblioteca di San Martino in via Maria Teresa Reato. Da pochi giorni è attivo il centro pubblico di accesso gratuito ad internet, con tre postazioni operative messe a disposizione degli utenti, realizzato con il finanziamento della Regione Veneto e della Comunità Europea. Il progetto, denominato “P3@VENETi” consentirà agli utenti che si iscriveranno di utilizzare i pc messi a disposizione, utilizzare programmi di videoscrittura, foglio di calcolo, navigare in internet ed utilizzare due stampanti ed uno scanner. L’obiettivo del progetto è di ridurre il ‘digital divide’, ossia ovviare all’impossibilità per la cittadinanza, nelle zone del territorio non ancora pienamente raggiunte dalla banda larga, di accedere alle informazioni presenti sulla rete internet, oltre a garantire la possibilità di avvicinarsi al mondo dell’informatica, anche attraverso corsi gratuiti che saranno organizzati dall’amministrazione comunale. Per ogni informazione è possibile recarsi o telefonare in biblioteca (0425/467131, biblioteca@venezze.it).

Fonte: La Voce di Rovigo

Veduta di Palazzo MangilliSAN MARTINO DI VENEZZE – Nuova iniziativa, quella presa dalla Giunta comunale di San Martino volta a promuovere la conoscenza e l’acculturazione delle fasce più deboli e sensibili della comunità sanmartinese. La delibera, approvata venerdì dalla Giunta Piasentini, prevede il patrocinio per i nuovi corsi di informatica che partiranno a settembre, rivolti a disoccupati e inoccupati, disoccupati iscritti in lista di mobilità, extracomunitari disoccupati in possesso di regolare
permesso di soggiorno. I corsi, organizzati dalle società Sinergia sas e Synthesis srl di Padova (società accreditate presso la Regione Veneto che da anni operano nei vari ambiti per la formazione operativa dell’individuo per un eventuale inserimento nel mercato del lavoro), con il contributo di Formatemp, saranno totalmente gratuiti.
Il corso di informatica sarà incentrato sul programma Office per le aziende e avrà una durata di 80 ore. Le lezioni si svolgeranno nell’aula multimediale della scuola primaria “Maria Montessori” di via Marconi, nelle giuornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18. I temi trattati saranno il sistema operativo Windows e le sue più frequenti applicazioni, ovvero il programma Word ed Excel, oltre ad internet e la posta elettronica. Per informazioni e iscrizioni: Ufficio Segreteria Comune di San Martino di Venezze tel. 0425/99053

Fonte: La Voce di Rovigo – Gabriele Casarin

SAN MARTINO DI VENEZZE – Anche per l’anno 2011 c’è l’adesione da parte della locale biblioteca comunale a “Libri infiniti”, iniziativa promossa dalla Provincia di Rovigo, in collaborazione con la Fondazione Aida Teatro stabile d’innovazione di Verona. Secondo la presentazione fatta da Laura Negri, assessore provinciale alla cultura, riproponendo l’appuntamento con la rassegna di incontri con l’autore destinata ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie del Polesine: “C’è la convinzione che la lettura sia strumento indispensabile di crescita personale, di sviluppo delle capacità di libertà di pensiero e di espressione individuale”. L’appuntamento con i ragazzi della scuola secondaria di San Martino di Venezze è per stamani alle 9, quando incontreranno Guido Sgardoli. Lo scrittore, nativo di San Donà di Piave, svolge la propria attività come veterinario a Treviso, collabora da diversi anni con giornali, riviste e siti internet
dedicati ai viaggi on the road (non organizzati, all’avventura) occupandosi inoltre di storia e tradizioni degli Stati Uniti. Sgardoli, autore di racconti, ha ottenuto ottimi risultati con la partecipazione a numerosi premi letterari, vincendo nel 2009 il “Premio Andersen”, principale riconoscimento italiano per autori di libri per ragazzi.

Fonte: La Voce di Rovigo del 10.02.2011 – Gianmaria Visentin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: