Header image

San Martino di Venezze (Ro) – nell’ambito del programma di Libri Infiniti 2016, iniziativa di promozione della narrativa per ragazzi della Provincia di Rovigo condotta in collaborazione con le biblioteche locali giunta ormai alla XII edizione, gli alunni delle classi seconda e terza media  hanno incontrato l’autore Fabrizio Silei.
Si è presentato come “disenergico” e in crisi, anche per motivi di salute, e con la richiesta ai ragazzi di trasmettergli le energie che attualmente gli mancano. Ma la perplessità suscitata da queste parole si è dissolta presto e l’ora e mezza in sua compagnia è trascorsa velocemente per l’approccio simpatico, ora da padre di famiglia con due figli adolescenti alle prese con gli stessi problemi del suo pubblico, ora da scrittore che cerca di farsi largo nel panorama di trilogie fantasy, fantascientifiche e vampiresche con libri che lascino il segno, anche se non vendono tantissimo.
Questa è l’impressione destata negli alunni di seconda e delle terze medie da Fabrizio Silei, autore fiorentino di libri come Alice e i Nibelunghi, Bernardo e l’angelo nero e Se il diavolo porta il cappello, imperniati sul tema del razzismo e dedicati agli eventi importanti della nostra storia, come la Shoah e la Seconda guerra mondiale.  Silei è vincitore di premi importanti, come l’Andersen e lo svedese Silver Star.  Silei ha scritto anche libri per adulti, ma ha riconosciuto che l’esperienza è stata piuttosto frustrante. I libri hanno una missione: salvare la vita alle persone, cioè cambiarla. Ma solo i ragazzi sono duttili ai cambiamenti. Non si è sottratto alle numerose domande da come nascono le sue storie, quando ha scoperto la passione per la scrittura, se ha mai avuto il blocco dello scrittore e così via.
L’incontro è stato apprezzato anche dagli insegnanti, che troveranno nei suoi libri numerosi spunti per le loro lezioni.
LA RASSEGNA HA COME SCOPO GLI INCONTRI CON GLI AUTORI E LABORATORI PER AVVICINARE I RAGAZZI ALLA LETTURA E ALLA SCRITTURA OLTRE CHE UN INCONTRO PER INSEGNANTI, GENITORI E OPERATORI CULTURALI.
fabrizio-silei-3

fonte: rovigo oggi

SAN MARTINO DI VENEZZE – Si è tenuto nei giorni scorsi l’incontro con l’autore per ragazzi Guido Sgardoli, scrittore trevigiano Premio Andersen 2009, principale riconoscimento italiano per autori di libri per ragazzi e Premio Bancarellino 2009, nell’ambito di “Libri infiniti”, l’iniziativa promossa dalla Provincia di Rovigo, in collaborazione con la fondazione Aida Teatro stabile d’innovazione di Verona.

L’appuntamento accuratamente preparato dagli insegnati della scuola media di San Martino di Venezze e da Maria Teresa Colombo, responsabile della biblioteca comunale, ha riscosso il favore dei ragazzi che per quasi due ore hanno avuto l’opportunità di approfondire, con l’autore peraltro molto disponibile, le tematiche che già avevano affrontato nei libri dello stesso autore.

L’incontro è stato caratterizzato dalla curiosità e dall’interesse degli alunni presenti, nonché opportunità unica di crescita.

Molteplici le domande poste dai ragazzi a Guido Sgardoli durante l’incontro; alcune relative ai suoi libri e personaggi, altre relative alla vita privata dello stesso Sgardoli ed alla sua famiglia, altre ancora su come si svolge e si realizza il mestiere di scrittore.

Nell’ambito di “Libri infiniti”, il Comune di San Martino di Venezze sarà interessato anche dall’incontro destinato agli alunni della scuola elementare con l’autrice Zita Dazzi, previsto per il prossimo 12 aprile.

Ma “Libri infiniti” prevede anche una iniziativa per gli adulti: infatti nell’ambito del progetto è previsto l’incontro con Franco Di Mare, cronista di guerra che si terrà il 29 aprile prossimo ed avrà come tema la presentazione dell’ultimo libro dell’autore, intitolato ‘Non chiedere perché’.

Fonte: La Voce di Rovigo del 10.03.2011 – Gianmaria Visentin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: