Header image

Luca Rosso del San Martino Calcio a 5 UISPSAN MARTINO DI VENEZZE – Al secondo tentativo, il San Martino di capitan Fabbian, lunedì sera è riuscito finalmente a cantare vittoria nella semifinale di Coppa Veneto di calcio a 5 Uisp, battendo i rodigini del Centro Riparazioni per 8-2. Già il 28 marzo i gialloblù avevano vinto per 5-4 contro Papuzzi e soci nella stessa semifinale, ma un errore tecnico arbitrale è stato impugnato dai rodigini che hanno fatto ricorso. Si è rigiocato dunque lunedì sera, di nuovo nella palestra di via Marconi e il verdetto non è cambiato, né ha fatto una grinza. Successo facile per i rivieraschi che hanno strappato il pass per disputare la finale di Coppa Veneto.

Partenza a ritmi blandi, ma dopo le inziali scaramucce è Contiero, imbeccato da Prearo, a rompere l’equilibrio in campo. Passano pochi minuti e il giovane Rosso elude il portiere e da posizione defilata raddoppia. A calare il tris ci pensa il neo entrato Pizzo da due passi. Primo parziale che vede il San Martino condurre 3-0.

Secondi 25′ che i gialloblù amministrano agevolmente, con i rodigini mai pericolosi. Il poker è firmato da capitan Fabbian in una delle sue scorribande offensive. Rosso prima, e Mori poi mettono in cassaforte il risultato: 6-0 che non ammette repliche. Padroni di casa che si fanno infilare da Brazzorotto che mette il sigillo per gli ospiti, 1-6. Ma il San Martino ha ancora fame e di nuovo Rosso e Mori portano a otto i centri. Spazio nel finale al secondo gol del Centro Riparazioni, 8-2.

Risultato più che legittimo per il San Martino che sarà impegnato nella finale di Coppa Veneto, mercoledì 13 aprile alle 21.15 contro il Falco, al centro sportivo di Villanova del Ghebbo.

San Martino – Centro Riparazioni 8-2

San Martino: Casarin M., Fabbian (c), Prearo, Rosso, Contiero. A disp.: Crivellari M., Barison, Mori, Tobaldo, Pizzo.
Centro Riparazioni: Parrozzani, Papuzzi (c), Cappelletto, Barin, Brazzorotto. A disp.: Bianchi, Pasetto, Masin, Tasso, Bolognesi. All.: Bonfà

Arbitri: Barbato e Veronese della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 3 Rosso, 2 Mori, Fabbian, Pizzo, Contiero (S), 2 Brazzorotto (C)

Espulso: 20’st Papuzzi (C) per doppia ammonizione

Fonte: La Voce di Rovigo del 06.04.2011 – Gabriele Casarin

Luca Rosso del San Martino Calcio a 5 UISPSAN MARTINO DI VENEZZE – Boccata d’ossigeno per gli Sciocchi che ridotti all’osso espugnano con un sofferto 4-3 la caliente palestra sanmartinese, staccando gli avversari e agguantano quota dodici in classifica.
Fabbian e compagni si arrendono dopo aver giocato una gara volenterosa,
sempre improntata alla rincorsa. Ai rivieraschi non è bastato il forcing
della seconda frazione. Il sensazionale poker di Benetti (al settimo sigillo in tre gare) ha trascinato gli arquatesi alla vittoria. La partita termina con un emozionante 4-3 per gli ospiti. Sul filo di lana, Barison getta alle ortiche il possibile tiro libero del pareggio spedendo malamente a lato.
La gara s’incanala subito verso i binari di Arquà. Rapida combinazione che disorienta la difesa, Nicola Veronese offre a Benetti un pallone invitante che sigla lo 0-1. Il San Martino fatica a riprendersi e viene colpito nuovamente. E’ ancora lo scatenato ex Costa a firmare il raddoppio. Gli Sciocchi saggiamente si coprono davanti a Tomaini, bravo in diverse circostanze ad abbassare la saracinesca e a mantenere inviolata la porta.
Nella ripresa, Garbo torna a difendere i pali della porta con Tomaini che generosamente si ricicla da laterale. D’altronde, la coperta degli Sciocchi è sempre corta e all’appello mancano i vari Azzi, Pellegrini, Toffano e
Panzani.  Il secondo è tempo è particolarmente vivace. L’arbitro inverte una rimessa, battuta agevolmente da Nicola Veronese che imbecca l’indiavolato Benetti: diagonale secco e Crivellari è superato. Passano pochi istanti e gli ospiti sfruttano alla perfezione un’azione derivante dal corner. Indovinate chi va a segno? Sempre lui, l’immancabile Benetti. Al 10’ comincia una sorta di altra partita, parte l’assalto all’arma bianca del San Martino. Il fanalino di coda è parecchio sfortunato, e vede infrangere le proprie speranze su due sfortunati pali. Corner rapido e sfera che capita dalle parti di Barison, abile a girare in rete. I locali premono insistentemente e accorciano con Regalin, che ribadisce in rete una palla vagante. Visentin dalla distanza pesca il jolly, palla che va a sbattere sul palo interno e termina in fondo al sacco. E’ la rete del 3-4, sono attimi concitati e gli Sciocchi rivedono gli spettri della rimonta patita
all’andata. All’ultimo minuto, il San Martino beneficia di un generoso tiro libero. Barison si incarica dalla trasformazione, ma sparacchia a lato. La banda Tomaini tira un grosso sospiro di sollievo e porta a casa tre punti preziosi. Lunedì la “mission impossible”: a Mardimago arriva il Granzette.

San Martino-Sciocchi 3-4

San Martino di Venezze: Crivellari M., Barison, Crivellari G., Mori, Tobaldo, Rosso, Regalin, Prearo, Visentin, Fabbian, Casarin M.
Sciocchi: Garbo, Tomaini, Veronese N., Crepaldi, Rigon, Benetti. All.: Tomaini
Arbitro: Sergio Veronese della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 4 Benetti(Sc), Barison (Sa), Regalin (Sa), Visentin (Sa)
Ammoniti: Tomaini (Sc)

Fonte: La Voce di Rovigo del 17.02.2011 – Alessandro Garbo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: