Header image

Rimbombo di motori e mano all’acceleratore. I centauri polesani hanno risposto in massa alla chiamata di Francesco Cassetta, titolare del locale Samanà, di San Martino di Venezze. Nel pomeriggio di venerdì il bar, è stato meta di un imponente motoraduno che ha inaugurato la stagione estiva degli eventi.
Un vero successo. Più di un centinaio le motociclette parcheggiate sul piazzale e almeno altrettanti i visitatori che sono partiti da casa per godersi un momento aperitivo tutto ‘on the road’. «Sono molto contento di com’è andato l’evento –dice Francesco Cassetta- Questo però è solo l’inizio, l’estate sarà piena di appuntamenti speciali e da non perdere con musica dal vivo, belle ragazze e un mix di ingredienti tutti da gustare!».
Presente all’evento un ospite d’eccezione, si tratta di don Luca Boaretto di Agna. Il sacerdote, grande appassionato di motociclismo, è un vero e proprio biker e in sella alla sua moto partecipa a numerosi motoraduni. Non solo, ma il prete ‘con le borchie’ organizza anche dei veri e propri moto pellegrinaggi. Il suo obiettivo? Semplice, quello di arrivare al cuore dei giovani passando dalla porta che loro amano di più. «Grazie a questa mia passione sono riuscito a fare avvicinare molti ragazzi e ragazze alla religione –spiega don Luca-. Inoltre, tre mesi fa, nel garage della canonica, abbiamo inaugurato Radiosoul, dove le parole del Vangelo e le liturgie tenute nelle chiese del vicariato sono trasmesse in diretta streaming. Il prossimo evento sarà il 15 giugno. Ho organizzato un moto pellegrinaggio che partirà da Agna per arrivare fino a Chiampo, tutti possono partecipare. Sarà una bellissima avventura». Il motoraduno è poi proseguito sulle note della musica di dj Ross che ha scatenato la piazza con i pezzi rock più cool del momento. Durante la serata Francesco Cassetta ha premiato il gruppo di bikers più numeroso, e il podio è stato conquistato dal ‘Motoclub bulloni svitati’ di Ferrara. Un gruppo che associa la grande passione per il motociclismo alla beneficenza. «Il ricavato di tutte le manifestazioni che organizziamo è utilizzato per l’acquisto di macchinari per il reparto di pediatria dell’ospedale Sant’Anna di Ferrara -dice Debora-. Per noi è come una missione». Tra i premiati anche la moto più bella e la biker più sexy. Presenti all’evento molti ragazzi di Rovigo, di San Martino di Venezze, ma anche di Anguillara Veneta. La serata è stata animata dalle ragazze immagine e dai vichinghi. Ora tutti rimangono in attesa del prossimo spettacolare evento, naturalmente, targato Samanà.

fonte: Il Resto del Carlino, Valentina Magnarello

SAN MARTINO DI VENEZZE – Rombi di motore al Samanà in occasione dell’evento a due ruote che ha aperto la stagione del bar più ‘cool’ del momento. Almeno un centinaio le motociclette che sono arrivate per partecipare al motoraduno organizzato giovedì 25 aprile. Molti anche gli avventori che sono usciti di casa per godersi lo spettacolo. Musica a tutto volume e ballerine in consolle hanno caratterizzato un pomeriggio all’insegna del divertimento e dei motori. «Siamo molto contenti di com’è andata questa giornata, abbiamo lavorato molto per l’organizzazione dell’evento, ma alla fine il risultato è stato stupefacente. La gente ha partecipato numerosa e questo non può che essere per noi un grande successo –dice Francesco Cassetta, titolare del locale-. Per la stagione estiva abbiamo grandi progetti ci saranno altri eventi con gli ospiti e i personaggi più alla moda del momento». Il motoraduno ha visto anche la partecipazione di Mauro Marin, ex vincitore del Grande Fratello, programma condotto da Alessia Marcuzzi. Una vera sorpresa per tutti vedere l’ex ‘gieffino’ seduto al tavolo sorseggiare la sua birra. Originario di Castelfranco Veneto, Marin ha chiacchierato e scherzato con i ragazzi e le ragazze del locale, firmando autografi e collezionando sorrisi. Anche ai motociclisti è piaciuta la manifestazione e sono arrivati numerosi da vari paesi della provincia, ma anche da fuori. «Mi piacciono molto i motoraduni, è un’occasione per stare in compagnia –dice Federico Colombo, di Anguillara Veneta-. Nello stesso tempo, posso sfoggiare la mia nuova moto dalla carrozzeria ‘pitonata’ e alla moda. Belle moto e fantastiche ragazze mi sembrano i giusti ingredienti per iniziare una stagione come dei veri centauri della strada. Sono pronto per partire!». Tra le moto parcheggiate nel piazzale davanti al bar, Ducati, Yamaha, Suzuky, scooteroni Bmw, Aprilia e Piaggio. E non sono mancate le mitiche Harley Davidson. «Io sono un appassionato di moto –dice Alex Grabin-. Quando ci sono questi eventi non perdo l’occasione par andare a vedere. Qui al Samanà ci sono delle belle moto, ho fatto bene a passare». La manifestazione ha preso il via lo scorso anno e in questa seconda edizione ha già visto raddoppiato il numero dei ragazzi che hanno partecipato.

 

Fonte: Il Resto del Carlino – Valentina Magnarello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: