Header image

Nello splendido salotto del centro C.A.S.A. di Beverare Barbara Buoso, con l’ottima introduzione di Nicole De Leo, ha presentato il suo ultimo libro “E venni al mondo”.
Normalmente  segnaliamo e promuoviamo eventi che riguardano il nostro territorio e quasi mai ce ne rioccupiamo dopo la promozione.
Questa volta ci sentiamo di farlo, non tanto per parlarne usando le solite parole di circostanza, tipo: bella serata, begli gli interventi dell’assessore, del sindaco, del parroco, oltre che le toccanti parole di Nicole ed il dichiarato legame di Barbara per la propria terra.
Non per tutto questo, ma per le parole di chi vi ha partecipato ed ha riportato sensazioni da evidenziare a caratteri cubitali:
Serate belle, che non si dimenticano.
Avamposto di cultura, di umanità, di libertà.
Ecco, San Martino è anche questo!

fonte: civicovnezze

Dalla metà di settembre sono iniziati i lavori di restauro della chiesa intitolata a San Martino Vescovo, ma fino ad oggi il fabbricato è stato reso fruibile ai fedeli.
Venerdì 27 ottobre, durane l’esecuzione di alcune opere di sistemazione del tetto, alcuni segnali hanno indotto la Direzione Lavori ad eseguire un accurato esame, con la direzione tecnica dell’impresa, della situazione del soffitto rilevandone uno stato che richiedeva la messa in sicurezza dello stesso.
Pertanto La Direzione Lavori dava immediato ordine di interdizione all’accesso del fabbricato al fine di poter procedere al consolidamento del soffitto, dandone contestuale comunicazione al parroco e alle autorità locali, tant’è che tutte le funzioni di sabato 28 e domenica 29 si sono svolte a Beverare.
Stante tale situazione, il parroco Don Giuliano Zattarin ha dato le seguenti disposizioni in ordine alla celebrazione delle sante messe relative alla parrocchia di San Martino:
– giorni feriali si mantiene il solito orario e si celebrano nella sala PAPA GIOVANNI PAOLO II;

– giorni festivi e prefestivi: la messa delle 8 delle 18 nella sala PAPA GIOVANNI PAOLO II;

– giorni festivi : la messa delle 11 a BEVERARE, in attesa di soluzioni alternative per riportare le funzioni a San Martino.
Le variazioni al calendario saranno comunicate nel modo più celere possibile.

 

fonte: civicovenezze

GIOVEDI’ 29 DICEMBRE 2016 ORE 21-presso, PALESTRA POLIVALENTE IN VIA MARCONI- SAN MARTINO DI VENEZZE, incontro dal titolo RETROSPETTIVA DELL’ANNO 2016
a livello locale, nazionale, internazionale con la partecipazione di :
– Antonio Padellaro, giornalista fondatore de IL FATTO QUOTIDIANO,
– Vauro Senesi (VAURO), vignettista satirico e tanto altro,
– David Riondino, attore , cantautore, regista, scrittore
– Psyco Drummers
– Marmaja (Maurizio e Guido)-

Il parroco cala un tris eccezionale per concludere questo 2016, e lo fa organizzando una serata nella quale si tireranno un pò le somme di questo anno che stiamo per concludere. Come è d’abitudine fare anche a livello familiare, personale.
“Ricorda” sarà il verbo principale della serata, ma non per una nostalgica rivisitazione dei momenti trascorsi -belli o brutti-, bensì per “guardare al passato per migliorare il futuro”.
La presenza, infine, degli altri ospiti -Psyco Drummers, Marmaja (e forse qualcun altro) fa intuire che ci sarà spazio per ampi intervalli musicali in modo da alleggerire il tutto.
L’ingresso é libero.

riondino

riondino

padellaro

padellaro

vauro

vauro

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

Venerdì 25 novembre, giornata internazionale contro il femminicidio, sembrava che il cielo si opponesse alla fiaccolata, mandando giù ogni tanto uno scroscio di pioggia, alla fine invece il coraggio degli organizzatori è stato premiato.
Radunatisi al parcheggio del cimitero, nonostante i cattivi auspici, un buon numero di uomini e donne ha formato  il corteo che dopo aver acceso le fiaccole ( ognuna dedicata ad una delle 116 vittime di questo 2016) mentre la pioggia scemava si è incamminato per via Borgo Sud e Via Roma e, tra le file di lumini posti alle finestre delle case al lato delle vie,  ha raggiunto la chiesa che ha ospitato la chiusura della manifestazione.
Accolti dal canto di Jessica Rizzato e ottimamente organizzati da Nadia Menarello, si sono succeduti gli interventi del sindaco Piasentini, della assessora Barbierato  e del parroco Don Giuliano, intervallati da esibizioni degli studenti della scuola di musica Prima Corda, per concludersi con il saluto musicale ancora di Jessica Rizzato.
Al centro della scena la sedia vuota con le scarpette rosse, simbolo della giornata contro il femminicidio.
Al termine tutti in piazza per degustare dolci e vin caldo preparati dalla Caritas locale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

fonte: civico venezze

Sembra lo scoppiettare della bordata finale dei fuochi d’artificio di più antica tradizione questo finale del mese di settembre a San Martino. E’ una autentica “bordata” di eventi quella in programma che inizia venerdi’ 25 e termina lunedì 28.
Il primo appuntamento è con MATTIA SIGNORINI VENERDI 25 SETTEMBRE ORE 20.45 AULA MENSA SCUOLA PRIMARIA SAN MARTINO DI VENEZZE  per la presentazione di “LE FRAGILI ATTESE”Marsilio Editore 2014. (Mattia Signorini è nato nel 1980 a Rovigo. Ha pubblicato  Lontano da ogni cosa (2007), La sinfonia del tempo breve (2009; Premio Tropea 2010), Ora (2013; finalista Premio Stresa) e Le fragili attese (2015). È tradotto in Europa, Sudamerica e Israele. Ha fondato la scuola di scrittura creativa e narrazione Palomar ed è direttore artistico del Festival Rovigoracconta.)
Il secondo appuntamento,  SABATO 26 SETTEMBRE ORE 21 Stands Fieristici di Via Marconi, è con MARCO TRAVAGLIO che verrà nel nostro paese invitato da Don Giuliano Zattarin (terza data nel Triveneto) con il suo nuovo Libro/Spettacolo “SLURP-Lecchini , Cortigiani & penne alla bava. La stampa al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”. Il direttore del IL FATTO QUOTIDIANO, che non ha bisogno di presentazioni, è già venuto a San Martino quattro anni fa per il quarantesimo anniversario di sacerdozio di Don Giuliano.
Il terzo appuntamento DOMENICA 27 SETTEMBRE  ORE 14 PIAZZA ALDO MORO, è organizzato da un “pool” di comitati -SAN MARTINO IN SALUTE, CA’ EMO NOSTRA, GAIA DI ADRIA- ed è “LA PEDALATA PER L’AMBIENTE E LA SALUTE”. La manifestazione aperta a tutti si prefigge di sensibilizzare partecipanti e e non  sui temi ambientali, inizia alle ore 14 prevede un percorso di circa 20 Km, che da San Martino raggiunge Villadose e, dopo una breve sosta,  prosegue per Ca’ Emo dove, oltre al punto ristoro finale, si terrà anche la commemorazione in onore dei caduti alla Coimpo di circa un anno fa.
Infine l’appuntamento di chiusura LUNEDI’ 28 SETTEMBRE ORE 21 presso stands Fieristici di Via Marconi sarà con MAX PISU E ROBERTO GILARDI con il loro spettacolo teatrale “CENTO RICETTE PER GENITORI EFFICACI” un modo diverso di parlare di educazione. Max Pisu (il Tarcisio di Zelig) a quattro mani con Roberto Gilardi (formatore e supervisore di formatori) affronta con piglio ironico il difficile tema della educazione dei figli (o dei genitori?).
Informazioni sugli eventi si possono trovare anche sul sito della parrocchia www.unpastosmb.it.
Buon divertimento!

fonte: civico venezze

 

Venerdì 6 marzo, presso il ristorante Nisida di San Martino di Venezze, ha avuto luogo la “4 FESTA DELLA DONNA” voluta dall’Amministrazione comunale e dalla Commissione per le pari opportunità.
In un clima  gioioso e sereno, tante donne del nostro paese si sono ritrovate per scambiare “qualche ciacoea” e per rendere il doveroso omaggio a quella fra di loro che nel corso del 2014 si è distinta per impegno o nel mondo economico o nel mondo sociale; questo riconoscimento, sorto su iniziativa del comune di Porto Viro, quest’anno è stato conferito a Enrichetta Novo che molto ha profuso (ed ancora continua a profondere) nel sociale non solo a San Martino ma anche a livello provinciale -ricordiamo che è tra le fondatrici della Associazione Porta Verta, organismo che si propone di dare accoglienza a persone che si trovano in situazione di disagio-.
Alla serata, ottimamente organizzata dalla sempre efficiente Nadia Menarello, hanno partecipato anche il parroco Don Giuliano  ed il vice parroco Don Pierre Claver.
Dopo i vari omaggi verbali del sindaco e  del parroco, la poetessa Carla Gatto ha declamato due poesie dedicate alle donne, che riportiamo integralmente.
La serata si è conclusa con la distribuzione di un simpatico omaggio a tutte le donne presenti.

DONNE
Momenti, abitudini
mai dimenticati
ricordi lontani, tristezze recondite
gioie profonde, allegre risate.

Mani alacri , instancabili
Che hanno dolcemente accarezzato
Molte lacrime hanno asciugato
con amore hanno stretto al cuore.

Sentimenti, passioni, tristezze
Gioie e dolori nel cuore segregati
Ma con tanto amore nutriti.

Caparbietà forza e costanza ti hanno accompagnato
Hai donato a piene mani
Hai stretto i pugni
Hai vissuto e raggiunto grandi mete
Ma soprattutto o donna
Hai amato e amore hai donato.

TU DONNA
Circondata da continui mutamenti
Tu donna che da millenni
Cammini sull’impervia via dell’evoluzione
Confusamente ti sondi il cuore
Pensi alla lotta tra passato e futuro.

Antichi retaggi
Dolorosamente legano
Le mille e mille
Che del passato ancor vivono.
Altre moderne eroine
Disprezzano gli atavici legami
Forti, delle mete raggiunte.

Piccola donna
Che il passato ancora ami
Ed il futuro brami
Tu sola
Come una candela ardi, in una via di speranza.

 

 

fonte : civico venezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: