Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE (Rovigo) – Scuole avanti tutta a San Martino di Venezze. La parola d’ordine del sindaco Vinicio Piasentini è largo ai giovani ma anche all’innovazione e alle nuove tecnologie. A partire dal prossimo anno scolastico gli studenti delle scuole medie potranno sperimentare un nuovo modo di imparare grazie al progetto delle “aule aperte” proposto dal docente Osvaldo Pasello che è anche preside di Ic Villadose.
“E’ una nuova forma didattica – spiega il primo cittadino – in cui non saranno più gli insegnanti a recarsi nelle aule, bensì saranno gli studenti ad andare nelle varie aule tematiche a seconda della materia che dovranno affrontare. I ragazzi useranno anche strumentazioni informatiche, lavagne lim, videoproiettori, per una scuola molto più tecnologica che potrà usufruire anche di questo progetto pilota unico in tutto il Polesine e forse in tutto il Veneto. Pasello mi ha proposto l’idea che è stata sperimentata a Firenze e mi è piaciuta”. Per l’avvio del progetto il Comune ha stanziato, inizialmente, circa 10mila euro che serviranno ad acquistare 96 mobiletti, uno per ogni ragazzo, dove poter riporre il materiale che servirà tra un cambio d’aula e l’altro, (come si vede in certi film americani) e per l’acquisto di 4 videoproiettori.
Novità anche nelle scuole elementari: i bambini potranno imparare ad entrare fin da subito nel mondo dell’informatica grazie all’acquisto di 23 computer ricondizionati costati 5mila euro; “anche lì – prosegue il sindaco Vinicio Piasentini – forniamo un videoproiettore sempre destinato all’aula di informatica”.
“Inoltre – prosegue Piasentini – abbiamo fatto un mutuo di 360mila euro per il completamento dei lavori della scuola media che comprendono il rifacimento del tetto, il cappotto esterna, la tinteggiatura esterna, sistemazione delle finestre, della recinzione, della pavimentazione esterna; è stato sistemato anche il fondo della palestra, il parquet, le spalliere, i tabelloni del basket, la tinteggiatura interna. Tutto questo per la somma di circa 270mila euro. Per arrivare ai 360mila euro abbiamo fatto dei lavori anche alla scuola primaria per portare a compimento la certificazione antincendio: dobbiamo spostare un quadro esterno e portarlo verso la recinzione esterna più altri lavori sulle uscite di sicurezza, porte tagliafuoco e ritinteggiatura di tutto il plesso”. Il primo cittadino spiega che tutta l’operazione è stata resa possibile grazie all’estinzione anticipata dei mutui precedenti attraverso l’utilizzo degli avanzi.
“Non abbiamo nessun un impatto sul bilancio – rassicura Piasentini – la rata che pagavamo è uguale alla precedente ma ci permette di fare lavori nuovi”.

 

 

 

fonte: RovigoOggi

Sabato 12 marzo è stato tagliato il nastro per l’inaugurazione del nuovo parco cittadino Parco Vallona, sull’area ex Masaro in Via Maestri del Lavoro.
Si tratta di un’area verde attrezzata per il tempo libero dove si possono fari pic nic, fare attività di aggregazione o anche solo riposarsi all’ombra del boschetto di salici e pioppi bianchi.
Il parco è il frutto delle opere di recupero e rivalorizzazione dell’area ex Masaro, fin qui incolta ed ingestita, e si trova a ridosso del Ceod e della nascitura sruttura Polivalente (frutto della riorganizzazione e ristrutturazione degli stand fieristici a fianco della palestra polivalente di Via Marconi) e degli impianti sportivi.
Il recupero ha restituito una superficie boschiva ben organizzata e attrezzata con strutture per pic nic relax ed altre attività ricreative, per il momento non sono stati inseriti giochi.
Aspetto non secondario, infine, è stato il prevedere un laghetto con funzione di riequilibrio idrico su una zona che andava speeso allagata in occasione di forti acquazzoni; il laghetto funge anche da fonte di approvigionamento idrico per l’area circostante.
Il sindaco Piasentini, dopo aver ringraziato la famiglia Sfriso per la cessione dell’area,  ha sottolineato l’importanza della nascita di questo Parco sia per la fruibilità immediata da parte dei cittadini sia, in prospettiva, per una possibile futura fruizione da parte di utilizzatori della pista ciclabile in riva destra dell’Adige in via di potenziamento (vedi art. San Martino, nuova pista ciclabile sull’argine dell’Adige).
Ha poi ricordato che sull’area è attivo un bando per l’assegnazione di piccoli appezzamenti da destinarsi a orti urbani, a disposizione dei cittadini che ne facciano richiesta.
Sono poi intervenuti il vice sindaco Ilenia Francescon, Edi Boschetti del WWF Rovigo, Antonio Volpe storico locale.
La cerimonia è terminata con un buffet.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

fonte: civicovenezze

 

Il viaggio della “Voce” a San Martino di Venezze continua anche domani, 6 dicembre.
Oggi, il nostro cronista ha fatto tappa nelle edicole del paese per parlare con la gente.
E’ stata l’occasione per sentire direttamente dai cittadini richieste, esigenze e problemi. Abbiamo notato un certo movimento, anche perchè il territorio comunale di San Martino conta un buon numero di rivendite di giornali: tre in tutto, di cui due in centro e una in periferia, a Palazzo Corni.
Mercoledì, invece, spazio alle associazioni di volontariato: ascolteremo chi dedica buona parte del proprio tempo agli altri gratuitamente. Un elemento molto importante nei piccoli Comuni, in cui le risorse non sono molte e l’operosità dei volontari è determinante.
Nei  giorni precedenti sono stati intervistati Sindaco, assessori, consiglieri di minoranza e consiglieri di maggioranza, e sono state raccolte le voci sui programmi attutati e da attuare come pure le critiche su quello che si sarebbe potuto fare e su quello che si potrebbe fare.
Il servizio sulla Voce del 6 dicembre

 

 

 

 

fonte: La Voce Rovigo

San Martino di Venezze (Ro) – Nuova casa per il mercato settimanale di San Martino di Venezze che dal 22 novembre ha cambiato la zona di ubicazione.
Dal 1996 il mercato settimanale a San Martino si tiene il mercoledì in via Dante Alighieri. L’amministrazione comunale guidata da Vinicio Piasentini ha deciso però di spostarlo al fine di collocarlo in un’area maggiormente idonea ad ospitarlo in condizioni di sicurezza, di comodità e di conforto tanto per gli operatori commerciali, quanto per gli utenti e per gli abitanti delle zone adiacenti.
A seguiti di diversi sopralluoghi tenuti dal responsabile dell’area lavori pubblici e dalla polizia locale la nuova area è stata individuata in piazza Aldo Moro, adiacente all’attuale posizionamento del mercato comunale.
L’area individuata presenta caratteri di maggiore visibilità del mercato, garantendo al contempo un miglioramento organizzativo per gli operatori commerciali, anche con riferimento alle infrastrutture elettriche presenti, non pregiudicando gli aspetti di sicurezza per gli utenti, né il passaggio di veicoli di emergenza.

 

 

 

 

fonte: rovigooggi

Si è svolta il giorno 22 luglio 2017, presso la Sede Municipale, la FESTA DEI NUOVI NATI, istituita dalla Amministrazione Comunale per riconoscere alle famiglie dei nuovi arrivati un assegno di Euro 500,00 quale sostegno alle spese per i neo-giovanissimi-cittadini del Comune di San Martino di Venezze.
Il contributo, deciso dall’amministrazione comunale, ha carattere di straordinarietà e viene erogato una tantum ai nuovi nati la cui famiglia risiede nel comune e che si impegna a mantenere la residenza per almeno sei mesi dalla erogazione del contributo stesso.
Nella Sala del Consiglio, alla presenza del Sindaco Piasentini , dell’Assessore ai Servizi Sociali Barbieratosi , si è celebrata la cerimonia-festa che riguardava  tutte le famiglie dei nati nel primo semestre 2017 e 2 famiglie dei nati nel mese di dicembre 2016., alle quali sono sono stati consegnati: un assegno di Euro 500,00, una pianta che simboleggia il nuovo arrivo ed una pergamena ricordo della giornata.
Nel sito del comune si trovano tutte le informazioni per ottenere l’erogazione del contributo.

festanuovinati

 

 

 

 

 

fonte: civicovenezze

Musica, canto, poesia, danza: questi gli ingredienti della serata che il 29 giugno scorso ha visto impegnati gli allievi della scuola di musica di San Martino di Venezze in uno spettacolo applaudito dal numeroso pubblico presente in piazza.
Il progetto, presentato nel 2011 dall’ex sindaco Roberto Merlin e fatto nascere dall’Associazione Libera-Mente, ha avuto nel corso di questi anni il sostegno  dell’amministrazione comunale con il sindaco Vinicio Piasentini; ora si avvale della collaborazione con l’Associazione Primacorda e permette a un buon numero di bambini e ragazzi di coltivare la passione per la musica e il canto. I corsi hanno luogo presso la Biblioteca comunale tre giorni la settimana e a questi si aggiungono i Laboratori di Musica d’insieme (fiore all’occhiello della scuola) nei quali i ragazzi possono confrontarsi con gli studenti dei corsi di Rovigo e di Modena, attraverso le attività di gemellaggio e gli stage che Primacorda promuove.
Pianoforte, Composizione e Song Writing, Chitarra, Basso elettrico, Violino, Viola, Contrabbasso e Canto sono i corsi attivi nel paese, frequentati con entusiasmo da bambini, ragazzi e adulti e tenuti da insegnanti con ampia esperienza in campo della didattica musicale.
“Sono orgogliosa di sostenere attività fondamentali nel percorso di crescita – dice la vice sindaco di San Martino  Ilenia Francescon – e da quest’anno abbiamo arricchito l’offerta formativa per i nostri ragazzi e per la cittadinanza promuovendo una rassegna concertistica con musicisti di chiara fama, nell’ambito del tradizionale appuntamento San Martino sotto le stelle che avrà luogo nelle Corti del territorio comunale tra luglio e settembre”.

 

 

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: