Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE – E’ divenuta ufficiale la nascita del consorzio sportivo che raggruppa le società di basket del Basket San Martino, Basket Rovigo 1979 e Cestisti Anonimi Rovigo, gruppo che collaborerà anche con la Rhodigium Basket.
Un lavoro iniziato da qualche mese con riunioni sempre più fitte e che alla fine ha messo d’accordo le tre società polesane per il raggiungimento dell’unico e più importante obiettivo, ossia dare ai giovani cestisti del capoluogo e della provincia un riferimento che sia da traino e che garantisca un progetto pluriennale improntato sulle giovanili, per la ricostruzione di un vivaio e di una prima squadra che sia rappresentativa della realtà di Rovigo.
San Martino e Rovigo già da qualche anno collaborano, con l’intento primario di creare movimento a livello di minibasket e nelle scuole con i progetti sport e easy basket, ma dopo le vicissitudini degli ultimi anni per la società del Basket Rovigo, era necessario imprimere un’accelerazione che portasse al risultato di ripartire con solide basi future puntando sui giovani.
Cominato, presidente del San Martino, con Gardina (Rovigo) e Capovilla (Cestisti Anonimi), hanno firmato un protocollo che porterà nuova linfa a partire dal minibasket, sino a ricoprire le varie categorie giovanili Fip per concludere con le due squadre seniores.
Già dal prossimo campionato i giovani delle under 17 e 19 troveranno spazio e possibilità per giocare anche nelle categorie senior, cosi da formare anche sul lato dell’esperienza, oltre che su quello tecnico, i futuri giocatori che negli anni diverranno titolari nelle prime squadre.
Cosi da settembre (si attende solo il nullaosta per l’utilizzo delle palestre), l’Union Pool Basket potrà schierare quattro squadre Fip (under 13, under 14, under 17 gold e under 19 gold), due squadre seniores (Promozione e Seconda Divisione), tre Centri Minibasket già avviati e tre nuovi Centri Minibasket che stanno per aprire i battenti.
Tutto il Pool con questo accordo, inoltre, potrà contare su istruttori altamente qualificati che si avvicenderanno tra le varie società per dare maggiore qualità al movimento.
Grosso quindi lo sforzo che sarà profuso con un evidente impegno, anche economico, che le società metteranno in campo, forti della convinzione che un tale progetto sia di sicuro rilancio e rinascita della pallacanestro nella città capoluogo di provincia.
Quindi tutto pronto in attesa solo delle ultime formalità di rito e la presentazione del “progetto Union Pool Basket” alle autorità in una conferenza stampa che avverrà poco prima di iniziare le attività sportive agonistiche, e nel frattempo a disposizione dei  giovani nei giorni di martedi e giovedi dalle diciotto alle venti le società mettono a disposizione il campo di S. Bortolo per riprendere confidenza col pallone a spicchi.

Fonte: La Voce di Rovigo

Minibasket San Martino di Venezze palestraSAN MARTINO DI VENEZZE – Dall’accordo trovato fra le società di pallacanestro della Rhodigium Basket, del Basket Rovigo, di A.S.C.A.RO. Rovigo e Basket San Martino, sabato 12 febbraio si sono ritrovati nella palestra di Via Marconi a San Martino di Venezze, un centinaio di piccoli cestisti tesserati con i vari Centri di Minibasket: CMB Pettorazza, CMB Mardimago, CMB Rhodigium, CMB A.S.C.A.RO., CMB Lusia, CMB Costa CMB Arquà e CMB S. Martino.
Una vera festa della pallacanestro incentrata su giochi, partite e divertimento sfrenato, il tutto brillantemente guidato dai vari tecnici e professionisti del settore, allo scopo di raggruppare le varie realtà della provincia polesana in una giornata all’insegna dello sport e della cultura dello stare assieme in totale armonia.
Le giornate oltre a quella di sabato scorso saranno altre due, previste per sabato 13 marzo alle 16,30 presso la palestra di Costa e sabato 10 aprile alle 16,30, con il gran finale al palazzetto dello sport di Rovigo.
L’intento degli organizzatori è quello di far collaborare più società possibili per dare maggiore forza all’attività delle singole squadre e promuovere la pallacanestro a livello giovanile per dare sempre nuova linfa al movimento, portando nelle palestre bambini e bambine affinchè abbiano un approccio con una cultura sportiva alternativa.
Le società coinvolte nella manifestazione sono convinte che tutta la provincia ne possa trarre beneficio e con il Minibasket Tour di quest’anno si andranno ad aumentare i numeri dei tesserati e delle società che si avvicineranno alla filosofia intrapresa con il giusto spirito di collaborazione, sfatando i tabù dei soliti campanilismi che oltre a creare frammentazione territoriale danno pure vita a guerre intestine sul futuro dei piccoli atleti.
Questa prima giornata disputatasi a San Martino, è stata voluta grazie all’autonomia ormai evidente che la società bianconera del presidente Cominato ha ottenuto in anni di attività, anche contro le innumerevoli provocazioni ed ostacoli posti nel cammino da varie figure, non ultima dall’odierna Amministrazione Comunale del paese, a dimostrazione che la volontà ed i risultati migliorano sempre ed  incoraggiano la continuità del lavoro finora svolto.
Piena soddisfazione anche dei genitori che hanno accompagnato i giovani atleti e ciò ha dato merito all’organizzazione e convinzione che anche le prossime giornate  saranno un successo per lo spirito sportivo ed il fair play da traino per il futuro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: