Header image

Stante l’attuale situazione energetica, ed in particolare la crisi relativa alla fornitura di gas, recependo le sollecitazioni e le indicazioni degli organismi interni ed europei, la Sindaca in data 12 ottobre 2022 ha adottato una ordinanza che dispone a quale temperatura  possano essere mantenuti gli ambienti, sia pubblici che privati, e che invita la cittadinanza ad adottare comportamenti consapevoli e intelligenti nel consumo di gas e di energia elettrica.

In sintesi

  • negli ambienti, la temperatura prevista dall’articolo 3 comma 1 del DPR n.74/2013:
    massima 17°C +/- 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili;
    massima 19°C +/- 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici;
  • sono fatte salve da quanto previsto al punto precedente le utenze sensibili (es. ospedali, case di ricovero ecc.) di cui al DPR n.74/2013;
  • di anticipare ove possibile lo spegnimento mattutino e ritardare l’accensione serale, entro i limiti di Legge, di tutti i punti luce della pubblica illuminazione dislocati sul territorio comunale, fatte salve eventuali situazioni di pubblica sicurezza demandate al controllo degli Uffici competenti;
  • di spegnere ove possibile in orario notturno, gli impianti di pubblica illuminazione all’interno dei principali parchi pubblici e relativi percorsi ciclo pedonali annessi (gli orari potranno variare dopo un primo periodo di sperimentazione e verifica delle reali esigenze);
  • di mettere in atto azioni organizzative, informative e di controllo, finalizzate alla riduzione dei consumi di energia elettrica e gas da riscaldamento negli immobili comunali, nelle scuole e nelle palestre;
  • di mettere in atto una campagna di sensibilizzazione al fine di suggerire una serie di comportamenti virtuosi che potranno contribuire, anch’essi, a limitare il consumo di energia con riduzione dei costi di bolletta degli utenti e impatti positivi anche sull’ambiente;

SI INVITA

  • la cittadinanza ad adottare comportamenti consapevoli e intelligenti nel consumo di gas e di energia elettrica, tra cui, a titolo esemplificativo, la riduzione della temperatura e della durata
    delle docce, l’utilizzo anche per il riscaldamento invernale delle pompe di calore elettriche usate per il condizionamento estivo, l’abbassamento del fuoco dopo l’ebollizione e la riduzione del tempo di accensione del forno, l’utilizzo di lavastoviglie e lavatrice a pieno carico, il distacco della spina di alimentazione della lavatrice quando non in funzione, lo spegnimento o l’inserimento della funzione a basso consumo del frigorifero quando in vacanza, non lasciare in stand by TV, decoder, DVD, la riduzione delle ore di accensione delle lampadine, ecc.;
  • tutti i dipendenti degli uffici comunali a seguire le azioni per il risparmio energetico nel settore pubblico pubblicate dal Dipartimento della Funzione pubblica in data 7 settembre 2022.

In allegato l’ordinanza completa: odinanza_6-1

 

 

fonte: municipium

SAN MARTINO DI VENEZZE – Per la prima volta nella sua storia, anche il Comune di San Martino di Venezze ha aderito all’importante iniziativa M’illumino di meno, campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico svoltasi venerdì 17 febbraio. La particolare campagna, lanciata nel 2005 dal programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio 2, condotto da Massimo Cirri e Filippo Solibello, ispirata ai celebri versi del poeta Giuseppe Ungaretti “M’illumino d’immenso“, ha riscontrato nel corso degli anni una notevole partecipazione da parte di numerosi comuni italiani, associazioni di vario genere e anche dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e con il patrocinio del Ministero dell’ambiente, con l’obiettivo di ridurre al minimo il consumo energetico, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili. Dalle 18 alle 19.30 il Comune di San Martino ha spento simbolicamente le luci del centro cittadino, invitando i propri cittadini a fare altrettanto. L’amministrazione Piasentini si è già resa partecipe di un progetto riguardante la pubblica illuminazione volto al risparmio energetico, ovvero la sostituzione delle lampade obsolete del territorio comunale con altre a led, in base a un progetto pilota condotto lo scorso anno in via Venezia, che ha dimostrato un risparmio di circa il 70% e una durata delle lampade superiore a 10 anni. Un primo passo testimoniato dall’adesione a M’illumino di meno per sensibilizzare la cittadinanza sanmartinese sul risparmio energetico.

Oggi 28.04.2011 il Sindaco di San Martino di Venezze Roberto Merlin ha acceso gli interruttori degli impianti fotovoltaici della Scuola Elementare di San Martino di Venezze e della palestra.
Ecco l’immagine dell’attivazione.

Sindaco Roberto Merlin inaugura impianti fotovoltaici di San Martino di Venezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: