Header image

Oggi 28.04.2011 il Sindaco di San Martino di Venezze Roberto Merlin ha acceso gli interruttori degli impianti fotovoltaici della Scuola Elementare di San Martino di Venezze e della palestra.
Ecco l’immagine dell’attivazione.

Sindaco Roberto Merlin inaugura impianti fotovoltaici di San Martino di Venezze

Pannello fotovoltaico integrato a San Martino di Venezze RovigoSAN MARTINO DI VENEZZE – Interesse suscita anche l’evolversi della situazione rappresentata dagli impianti fotovoltaici e solari termici che sono stati realizzati o in corso di realizzazione a San Martino di Venezze.
In seguito anche alle agevolazioni previste di recente, nel nostro Comune sono stati costruiti o comunque previsti diversi impianti che sfruttano l’energia solare, rappresentati in particolare da 10 impianti solari termici (per la produzione di acqua calda sanitaria) e da 20 impianti fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica), di piccola e media taglia, per una superficie complessiva di circa 42.000 mq e per una conseguente potenza prevista di circa 4.900 kW.
E’ da evidenziare il fatto che sino ad ora nessuno degli impianti realizzati o autorizzati è previsto al suolo, dove si potrebbe obiettare che viene sottratta superficie agricola produttiva, in quanto il fotovoltaico viene previsto solamente sulle coperture di fabbricati o strutture esistenti e dunque di tipo integrato.
Va ricordato al proposito, che la nuova tecnologia che produce energia elettrica sfruttando l’energia solare, consente una notevole riduzione nelle produzione di anidride carbonica e di altri inquinanti immessi nell’aria che tutti respiriamo e ciò è un beneficio per la salute pubblica.
Inoltre è prevista la realizzazione nella palestra comunale di San Martino di Venezze  e nelle scuole elementari del capoluogo degli impianti fotovoltaici sulle coperture, fortemente voluti dalla giunta comunale in collaborazione con il Consorzio di Sviluppo.

Lampione al LEDIl Comune di San Martino di Venezze nell’intento di ridurre la spesa corrente, di diminuire i consumi energetici e di adeguarsi alla normativa regionale sull’inquinamento luminoso, si è impegnato in un investimento per l’illuminazione al LED.

La scelta fatta dall’Amministrazione comunale è stata anche supportata da altri benefici, quali la riduzione dei costi di manutenzione e la riduzione della potenza impegnata. Al fine di verificarne la veridicità dei prodotti presenti nel mercato si è deciso di attrezzare una via del territorio sperimentale monitorando prima e dopo l’installazione consumi e valori dell’illuminamento. La via scelta è per tale progetto è Via Venezia.

L’analisi fatta dopo 50 giorni ha dato i seguenti valori sui 17 punti luce sostituiti. Le lampade precedenti avevano un consumo di 125 W contro i 20 W attuali. Il risparmio è quindi rappresentato da circa 1000 Euro all’anno solo sui consumi. Considerando che la nuova tipologia di illuminazione non richiede manutenzione e la durata delle singole lampade e di circa 12 anni, contro i 3 anni delle precedenti, il risparmio nel lungo periodo è ancor più superiore.

Il progetto sperimentale ha avuto un costo complessivo di 9710,00 Euro e con il risparmio descritto, l’intera opera verrà ammortizzata nell’arco di circa 7 anni. A fronte di questo primo intervento l’amministrazione sta valutando di fare altre opere nel territorio atti a diminuire la spesa per l’energia.

Fonte: Il Gazzettino del 29.03.2010 – Diego Novo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: