Header image

Mobilità Sicura - Incontro M5S San Martino con Assessore Merlin“Mobilità sicura” è il primo cantiere su cui si è attivato il Movimento 5 Stelle di San Martino di Venezze (auto abbreviatosi in SM5S), che ha incontrato l’assessore all’urbanistica Roberto Merlin e il consigliere referato Ivo Contiero. L’incontro, organizzato da alcuni consiglieri di maggioranza simpatizzanti 5 stelle, ha avuto l’obiettivo di portare alla luce degli amministratori locali alcune criticità evidenziate dal gruppo di lavoro capitanato da Marco Piva e Daniele Olivato, che si è focalizzato in questa fase nell’individuazione dei punti critici nella rete stradale comunale identificando minacce per gli utenti e proponendo soluzioni alternative. Lo scopo principale è stato rendere nota all’assessore la presenza di alcune priorità che richiederebbero un intervento, con lo spirito di fornire utili indicazioni da parte della cittadinanza per consentire di prendere decisioni con un quadro più completo delle esigenze in essere. Si è parlato di incroci, percorsi ciclabili, intersezioni a visibilità limitata, il tutto senza polemica ma con l’approccio costruttivo di chi vuole evidenziare potenziali rischi per la sicurezza stradale e contestualmente offrendo miglioramenti percorribili.

L’assessore Merlin ha molto apprezzato l’iniziativa e la qualità del lavoro di analisi svolto, che sarà presto input di discussione in maggioranza. Contestualmente il gruppo 5 stelle ha accennato ai prossimi progetti, che riguarderanno l’acqua pubblica, la formazione sui temi ambientali, e un’iniziativa di digitalizzazione georeferenziata di contenuti informativi utili a tutta la comunità, con la speranza che possano essere anche un piccolo stimolo per le attività locali.

Il primo contatto tra attivisti 5 stelle e amministrazione ha avuto un esito positivo, in attesa di osservare gli sviluppi dell’operato e le prossime iniziative Pentastellate San Martinesi.

Fonte: Gruppo Movimento 5 Stelle San Martino di Venezze

 

Municipio di San Martino di Venezze - Palazzo Mangilli su Piazza Aldo MoroMercoledì 30 Novembre alle ore 21.00 si è svolto il Consiglio Comunale a Palazzo Mangilli dell’Amministrazione guidata da Vinicio Piasentini. Otto i punti all’ordine del giorno discussi nella sala consigliare. Dopo l’esame dei verbali della seduta precedente letti dal Sindaco, si è passati subito alle variazioni di assestamento generale del bilancio. Il Sindaco ha sottolineato che ci sono stati degli ingressi straordinari dovuto alla vendita di aree per l’edilizia privata e di loculi del cimitero grazie ai quali verranno completati i lavori della Piazza Aldo Moro e verranno effettuati lavori di asfaltatura di alucne strade comunali. Piasentini ha poi descritto le variazioni contabili del documento spiegando i vari punti a tutta l’assemblea. Si sono susseguiti poi gli interventi dei consiglieri di minoranza Beggiao e Bonato, i quali hanno polemizzato sull’operato dell’Amministrazione Piasentini facendo presente che nel documento vi sono variazioni in diminuzione per il sostegno alla scuola, al sociale e non sono mancate polemiche sui lavori di Piazza Aldo Moro e sull’aumento dell’indennità del sindaco. Dopo gli interventi della minoranza ha preso la parola l’Assessore Merlin che ha spiegato che il documento altro non è che un documento contabile di fine anno e tutti i segni meno altro non sono che frutto di una gestione oculata della cosa pubblica. Infine, prima di passare al voto del punto, Piasentini ha ribadito il fatto che l’aumento della propria indennità è dovuta al fatto che lui come libero professionista percepisce una indennità lorda, a differenza del sindaco precedente che era un dipendente e percepiva una indennità al netto delle imposte. Inoltre si è soffermato sul fatto che nessun taglio ai servizi è stato fatto e che tutti gli amministratori di maggioranza si sono fatti un taglio del 10% delle indennità a favore del sociale. La votazione di questo punto ha visto 9 voti favoreli, 2 contrari (Lista Bonato Sindaco) e 2 astenuti (Democrazione per San Martino). Il punto successivo prevedeva una modifica al regolamento comunale per l’aumento dell’addizionale IRPEF dove i voti sono stati sempre uguali alla votazione del punto precedente. Il quarto punto all’ordine del giorno, approvato con la stessa votazione dei punti precedenti, ha visto aumentare l’aliquota dal 0,5 al 0,8 ed è stato contestato dalle minoranze con un intervento del consigliere Bonato che ha chiesto un passo indietro e di mantenere l’aliquota attuale, mentre il consigliere Beggiao si è augurato che i soldi in più che saranno incamerati vengano utilizzati con responsabilità. Il sindaco ha replicato in figura di responsabile del Bilancio dando delucidazioni in merito all’aumento, spiegando come i tagli dei trasferimenti dello stato hanno portato questa Amministrazione a questa scelta obbligata e nel caso non fosse più necessaria si tornerà all’aliquota precedente. I punti successivi sono stati tutti approvati all’unanimità e prevedevano la modifica al regolamento comunale di contabilità, l’attuazione del “Piano Casa”, l’intitolazione di una strada comunale. Per la nomina dei componenti della commissione comunale per la famiglia sono stati nominati Barison Cristiano, Cavallaro Nicoletta e Giavara Giancarlo.

Fonte: Il Gazzettino di Rovigo

Le lampade obsolete della pubblica illuminazione verranno sostituite con quelle a led.
Bonato critica la chiusura del servizio interno di refezione scolastica. Pisentini “Si risparmierà il 50%”

Vinicio Piasentini Candidato Sindaco per Nuova Veneze a San Martino di VenezzeSAN MARTINO DI VENEZZE – Terzo consiglio comunale dell’era Piasentini svoltosi venerdì sera nella sala consiliare di Palazzo Mangilli, alla presenza di tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione.
Punto importante è stato l’esame e l’approvazione di modifica al programma triennale di lavori pubblici 2011-2013 e l’elenco annuale 2011. L’assessore ai lavori pubblici Roberto Merlin ha sottolineato la necessità di provvedere da subito alla sostituzione del 50% delle lampade ai vapori di mercurio dell’illuminazione pubblica sparse sul territorio, per rimpiazzarle con quelle a led in grado di far risparmiare circa 12mila euro all’anno. Il consigliere di minoranza Tiziano Bonato intervenendo in merito ha espresso parere favorevole alle finalità del progetto, ma contrarietà all’accensione di un mutuo ventennale. Messa ai voti, l’approvazione e l’immediata eseguibilità del progetto ha visto nove voti favorevoli della maggioranza e quattro astensioni da parti dei quattro consiglieri di opposizione. L’immediato punto seguente ha riguardato la variazione di bilancio di previsione 2011, in cui Piasentini ha elencato le varie voci in aumento e diminuzione dei vari capitoli, tra cui la modifica del servizio di refezione interna della mensa scolastica, passato in gestione alla ditta Serenissima con la riduzione delle spese del 50%. Dopo la disamina, il consigliere di opposizione Tiziano Bonato ha ribadito su alcuni punti poco o per nulla trattati come il sociale, la scuola, la biblioteca, soffermandosi maggiormente sulla chiusura del servizio di refezione, manifestando a Piasentini la scarsa comunicazione alle famiglie dei bambini, invitandolo a una riunione pubblica con i genitori, in cui lo stesso Piasentini si è reso disponibile ad accogliere le eventuali richieste. Bonato ha espresso perplessità in merito al servizio di trasporto scolastico a Pettorazza e soprattutto alla mancanza dell’ecocentro, concludendo che la variazione di bilancio risulterebbe contabile ma poco rivolta allo sviluppo della comunità. Anche la lista Democrazia per San Martino del capogruppo Beggiao ha chiesto a Piasentini maggiori delucidazioni sulla scelta dell’assegnazione del servizio di refezione alla ditta Serenissima. Messa ai voti, la variazione di bilancio è stata approvata con nove voti favorevoli della maggioranza, due contrari (lista Per San Martino Bonato sindaco) e due astenuti (lista Democrazia per San Martino). Le altre questioni all’ordine del giorno sono state tutte approvate. Negli ultimi due punti Bonato ha chiesto spiegazioni in merito alla questione delle tariffe del servizio idrico e in particolar modo alla sezione Primavera (bambini da 1 a 3 anni) della scuola paritaria dell’infanzia Santa Maria Goretti di Beverare che quest’anno non è stata attivata. Piasentini ha ribadito che tale sezione non ha ricevuto dalla Regione i finanziamenti necessari all’apertura, ma il Comune si è impegnato ugualmente a erogare un contributo di 8mila euro per mantenere attiva la scuola per i bambini dai 3 ai 5 anni.

Fonte: La Voce di Rovigo

Tiziano Bonato candidato sindaco per San Martino di VenezzeSAN MARTINO DI VENEZZE – Consiglio comunale infuocato quello di sabato 9 luglio a San Martino di Venezze, dato che dalle linee programmatiche dell’amministrazione è sparita la realizzazione dell’asilo nido e del nuovo ecocentro.
Eppure, l’asilo nido era inserito tra le priorità del programma elettorale di Vinicio Piasentini. Durante la seduta in sala consiliare, invece, l’opposizione ha scoperto che non si farà e ha contestato su questo punto il programma.
Tiziano Bonato fa sapere di aver chiesto spiegazioni al sindaco: “Perché non si faranno? In particolare l’ecocentro: Roberto Merlin, predecessore di Piasentini, attuale assessore in giunta aveva dichiarato che il progetto aveva ottenuto anche un finanziamento”. Mancanza di risorse è la risposta data all’aula. “Perché allora – chiede Bonato – sono stati promessi ai cittadini? Merlin, essendo l’ex sindaco, sapeva perfettamente quali sono le risorse a disposizione del Comune, doveva sapere cosa si può fare e cosa no, invece di fare promesse inutili”. Il consigliere di opposizione aspetta il verbale del consiglio, che sarà pubblicato a giorni, e ne distribuirà una copia ad ogni famiglia del comune, “in modo che sappiano che le loro aspettative sono state tradite”. Dopo la discussione sulle linee programmatiche, Bonato ha presentato un’interrogazione ed una mozione alla giunta relative alla manutenzione della scuola materna statale di San Martino “che ancora non è stata eseguita” puntualizza, e alla scuola di Beverare che rischia la chiusura per mancanza di iscritti. La mozione, invece, chiede che il sindaco relazioni al consiglio la situazione di Polesine Acque e come cambierà il servizio idrico interrato dopo il referendum dello scorso 12 giugno. Entrambe le questioni saranno inserite nell’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale che però non è ancora stato fissato.

 

Fonte: www.rovigooggi.it del 19.07.2011 – Elisa Barion

SAN MARTINO DI VENEZZE – Decisioni significative, quelle prese dalla giunta comunale di San Martino, svoltasi nei giorni scorsi. Alla presenza del primo cittadino Vinicio Piasentini, del vicesindaco Ilenia Francescon e degli assessori Roberto Merlin, Annamaria Barbierato e Claudio Contiero, sono tre i punti significativi presi.
Il primo riguarda l’animazione estiva parrocchiale, che comincerà lunedì 11 luglio per concludersi venerdì 5 agosto, in cui l’amministrazione comunale del capoluogo rivierasco è riuscita a garantire il servizio di trasporto dei ragazzi anche per il ritorno, previsto per le ore 17.
Il secondo punto preso dalla compagine Piasentini, concerne l’autorizzazione a decurtare la loro indennità del 10% e l’ultima questione ha riguardato la rinuncia, da parte dell’assessore esterno Claudio Contiero, alla propria indennità di funzione. Tali importi decurtati, andranno tutti a favore dei servizi sociali.

Vinicio Piasentini Candidato Sindaco per Nuova Veneze a San Martino di VenezzeGentile famiglia, care concittadine e cari concittadini,

il giorno 1 giugno 2011 il mio giuramento di fronte al Consiglio Comunale di San Martino di Venezze ha dato ufficialmente l’avvio al mandato amministrativo che mi vedrà per i prossimi cinque anni alla guida del nostro Comune.

La fiducia che io ed il mio gruppo abbiamo ricevuto ci riempie di grande soddisfazione ed al contempo ci investe di una grande responsabilità.

Le cose da fare sono tante e le risorse, purtroppo, sono limitate, ma questo non ci esime dal dovere di perseguire il massimo risultato per la nostra comunità.

Per questi motivi ho ritenuto di nominare le persone che mi affiancheranno in giunta ed i consiglieri che agiranno di supporto ad esse in base al criterio della competenza e delle rispettive professionalità e capacità personali.

La nuova amministrazione si caratterizza inoltre per la consistente presenza di persone giovani e di volti nuovi della politica, dando concreta realizzazione ai propositi di rinnovamento e cambiamento che ci eravamo prefissi di perseguire.

Così, come sono orgoglioso di avere nominato Vicesindaco ed assessore Ilenia Francescon, che può vantare il primato di essere la donna più giovane ad avere ricoperto tale carica nel nostro Comune, lo sono in egual misura perché nella giunta la componente femminile, con la presenza di Annamaria Barbierato, è significativamente rappresentata.

L’esperienza amministrativa, poi, è assicurata da persone che hanno rivestito fino a ieri ruoli importanti quali Roberto Merlin e Claudio Contiero.

Agli assessori ho deciso di affiancare uno o più consiglieri delegati per alcune materie cosicché ci possa essere per ogni ambito d’azione l’apporto di più energie e disponibilità, perché ci siamo dati l’obiettivo primario di essere sempre in mezzo alla gente e di recepirne e tradurne in buone pratiche amministrative le reali necessità ed anche tutti i consigli ed i suggerimenti che ci saranno rivolti per migliorare e perfezionare le nostre scelte ed il nostro lavoro.

In questi giorni, sbrigate le doverose formalità di rito, abbiamo iniziato ad operare attivamente per dare immediata e concreta attuazione al nostro programma e per proseguire e portare a termine le opere e l’attività già programmate.

Sarà nostra cura predisporre un sistema puntuale ed efficiente di informazione per trasmettere e comunicare, tempestivamente e con precisione quanto andremo a realizzare e tutto ciò che riterremo utile per concretizzare il nostro proposito di avvicinare i cittadini alla vita amministrativa per creare un circuito virtuoso di scambio e di partecipazione.

Noi abbiamo il dovere di amministrare perché siamo stati democraticamente eletti, ma siamo fermamente convinti che anche tutti i cittadini abbiano il diritto di condividere le scelte per contribuire in maniera importante alla crescita della società ed al benessere di ognuno.

Per questo, le nostre scelte andranno prioritariamente nella direzione delle persone e nel soddisfacimento delle loro necessità e dei loro problemi, perché non può esistere una vera comunità se qualcuno dei suoi membri non può parteciparvi a pieno titolo ed esserne escluso od emarginato per qualsiasi motivo.

In conclusione, approfitto dell’occasione per ricordare a tutti i cittadini di San Martino che il 12 e 13 giugno ci attende un importante appuntamento referendario. Siamo chiamati ad esprimere, attraverso l’esercizio di un diritto costituzionalmente garantito, la decisione su due importantissime tematiche che producono i loro effetti direttamente sulla nostra vita: la privatizzazione dell’acqua ed il nucleare. Il mio auspicio è che ognuno di noi sia consapevole della grande opportunità e della grande responsabilità alla quale è chiamato.

Vi saluto cordialmente.

Il Sindaco di San Martino di Venezze – Vinicio Piasentini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: