Header image

Vinicio Piasentini Aria Nuova per San Martino di VenezzeA San Martino di Venezze in vista della consultazione elettorale per l’elezione del nuovo consiglio Comunale e del sindaco nasce una nuova lista civica che candida Vinicio Piasentini a primo cittadino. Si tratta , ci riferisce Piasentini, di una aggregazione politica di forze progressiste, democratiche e veramente liberali, che parte dall’esperienza amministrativa in corso, che ha visto convergere attorno ad obiettivi e programmi condivisi i tre gruppi politici di Governare insieme per San Martino, guidato dall’attuale sindaco Roberto Merlin, da Aria Nuova per San Martino e dal Partito Democratico. “Abbiamo dato vita, in questi ultimi tre anni, prosegue Piasentini, ad un nuovo modo di amministrare, basato sulla trasparenza delle scelte e su un sempre maggiore coinvolgimento dei cittadini alla vita pubblica nell’interesse di tutta la comunità. Intendiamo proseguire su questa strada perché siamo convinti che solo con l’apporto prezioso di tutti riusciremo veramente a rendere ancora migliore il nostro paese”.

“Il nuovo nome, il simbolo, i candidati  della lista ed il programma saranno comunicati a breve in tutte le località anche  attraverso un uso innovativo del web per essere vicini e rispondere alle richieste e raccogliere le proposte provenienti da chiunque”.

C’è ovviamente curiosità sui nomi delle persone che comporranno la lista, e su questo Piasentini ci assicura che si è dato ampio spazio ai giovani ed alle loro idee innovative oltre che a persone che per le loro riconosciute capacità ed esperienze professionali sapranno contribuire proficuamente e con competenza alla gestione del nostro comune.

Il nuovo candidato, al quale chiediamo, comunque, di anticiparci i temi centrali del programma che caratterizzerà la nuova compagine, perché questo è ciò che più interessa ai cittadini, ci elenca brevemente alcuni impegni e progetti che la sua lista intende realizzare. “Porteremo a termine le numerose opere che l’attuale Amministrazione ha avviato: ampliamento dei cimiteri del Capoluogo e di Beverare; creazione di nuovi parcheggi a Beverare; completamento della pista ciclabile a Saline e, soprattutto, costruzione di una moderna sala polivalente attraverso la ristrutturazione del vecchio Cinema Arcobaleno e la realizzazione di alcuni lavori per l’abbellimento e la piena fruibilità di Piazza Aldo Moro” esordisce Piasentini, ma, prosegue “ abbiamo anche l’ambizione di dare vita ad altre idee e progetti per l’accrescimento della qualità della vita di noi tutti: organizzazione di un asilo nido comunale che possa accogliere tutte le richieste delle famiglie; organizzazione di servizi innovativi di supporto ed assistenza alle persone anziane ed alle famiglie in difficoltà; progetti particolari a beneficio dei giovani disoccupati ed in cerca di prima occupazione e per la formazione professionale ed imprenditoriale; sblocco dell’area artigianale avvalendoci delle nuove opportunità offerte dal PAT appena approvato; sostegno alla nascita di attività commerciali per la rivitalizzazione delle frazioni”.

Fonte: Il Gazzettino di Rovigo del 03.04.2011 – Diego Novo

Municipio di San Martino di Venezze - Palazzo Mangilli su Piazza Aldo MoroSAN MARTINO DI VENEZZE – Via libera della Giunta comunale al progetto definitivo per i lavori di costruzione di una sala polivalente (ristrutturazione dell’ex cinema Arcobaleno). Un progetto particolarmente importante con cui l’amministrazione comunale uscente si congeda dai cittadini sanmartinesi.

L’opera sarà finanziata con 200 mila euro da contributi concesso dallo Stato; per 110 mila euro con contributo concesso dalla Regione del Veneto e per ulteriori 550 mila con mutuo concesso dalla Cassa depositi e prestiti Spa di Roma.

L’opera rientra nel programma triennale delle opere pubbliche 2010-2012 approvato dalla Giunta di San Martino di Venezze con deliberazione di Consiglio comunale che risale al 30 aprile del 2010; si tratta della realizzazione di un nuovo teatro – sala polifunzionale in quello che un tempo era l’ex cinema Arcobaleno.

Il progetto redatto dallo studio tecnico incaricato è stato inoltre trasmesso all’azienda Ulss 18 di Rovigo, al comando provinciale dei vigili del fuoco, alla Polesine Acque e alla Regione del Veneto (per i beni ambientali e architettonici) per l’acquisizione dei rispettivi pareri di competenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: