Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE – Ci siamo! Tutto è pronto per la prima edizione del torneo di calcio a 7 di San Martino, che partirà lunedì sera per concludersi venerdì 15 luglio e si svolgerà al Comunale di via Alighieri. La manifestazione sportiva è organizzata dal San Martino calcio a 5 del presidente Baldon, in collaborazione con la Lega Calcio Uisp di Rovigo, il patrocinio dell’Amministrazione comunale e il supporto dell’associazione culturale “San Martino”.
Mercoledì sera al bar Agorà di piazza Aldo Moro, si sono svolti i sorteggi, in cui le dieci squadre partecipanti sono state suddivise in due gironi da cinque ciascuno. Nel girone A si sfideranno: Bg Costruzioni Generali, giovane formazione di Anguillara Veneta; Fasko Team di Villanova del Ghebbo, in cui spiccano Zaghi (Lapecer), Faedo, Gambalunga, Rizzi (Villanovese) e Zambello (Union At); Circolo ippico Ippocastano di San Martino (sulla carta la formazione più favorita del girone), guidati dal dirigente tuttofare ‘Berto’ Capetta, con Gregnanin (Lapecer), Dolcetto (ex Pozzonovo e Santa Sofia), Donà (ex Loreo e Borgoricco) Sagredin (ex Crespino e Boara Polesine) e Ferrari (ex di Rovigo, Adriese e San Martino); Pizzeria Pinco Pallino di San Martino, con diversi elementi del Villadose e infine Punto Pizza altra giovane compagine di Cavarzere.
Gruppo B, classico girone di ferro. A darsi battaglia saranno: Elektra di Baricetta, guidata da Rezzaghi e Rossi, più l’innesto di Natali (Union At) e altri innesti di buon livello; Congel di San Martino con vari giocatori della locale squadra di Terza, più Favaro (ex Crespino), Contato (ex Santa Sofia) e Ferrante (Boara Pisani); Impresa Costruzioni Marangotto di Anguillara Veneta, in cui si registrano le presenze di Turra (capitano dell’Adriese), Marangotto (ex Crespino), Baretta (Frassinelle), Andriotto, Curzio, Silvestri, Battaglia e Sattin (Boara Polesine) e Zanirato (Granzette calcio a 5); Gelateria Scacciapensieri/Bar Piopa di Beverare (squadra favorita) con Mazzetto (ex giovanili del Padova, Lanciano e Vibonense), Trevisan (ex Lapecer e Tagliolese), Saccari e Braggion (Boara Polesine), Raimondi (ex Lapecer), Luise (Adriese) e Sattin (Loreo), infine l’impresa Costruzioni Barison di San Martino, con la vecchia volpe Giovanni Barison e il fratello Devis, oltre a Bazzan, Lucchiaro e Zorzato (Roverdicrè).
La kermesse sportiva sanmartinese si svolgerà in due fasi, eliminatorie e finali. Passeranno al secondo turno le prime quattro classificate di ogni girone che si sfideranno nei quarti in modo incrociato, per giungere poi alle semifinali e finali. Verranno premiate le prime quattro squadre: ai vincitori andrà un trofeo offerto dal bar Agorà e dal ristorante Ca’ Donà, più un buono valore di 1000 euro. Ai secondi classificati andrà un trofeo più un buono valore di 600 euro. Ai terzi classificati andrà un trofeo più un buono valore di 400 euro. Ai quarti classificati andrà un trofeo più una ricca cesta di generi alimentari. Verrà premiato inoltre il miglior portiere, il miglior giocatore, il miglior cannoniere e la Coppa Fair Play alla squadra più corretta.
Scenario del torneo in riva all’Adige sarà il Comunale di via Alighieri, caratterizzato dalle perfette condizioni del manto erboso, dagli ampi spogliatoi, da un buon impianto di illuminazione che permetterà un’ottima visibilità in notturna e per la tribuna coperta molto capiente, oltre allo stand gastronomico che funzionerà per l’intera durata della manifestazione.

Calendario Torneo Calcio a 7 San Martino di Venezze - Edizione 2011 (1238)

Stefano Prearo del San Martino di Venezze Calcio a 5SAN MARTINO DI VENEZZE – Tirato e combattuto derby tutto sanmartinese, tra l’Atletico Piopa di mister Furlan e il San Martino di capitan Fabbian, giocatosi lunedì sera nella palestra di via Marconi. I gialloblù, nell’ultima gara di ritorno della regular season del girone B di calcio a 5 Uisp, hanno pareggiato 2-2 contro i cugini di Palazzo Corni, ottenendo il quinto risultato utile consecutivo, attestandosi a 18 punti, rallentando Callegarin e compagni che hanno dovuto salutare le ultime residue speranze di salire sul treno play off, accontentandosi di disputare la Coppa Uisp.

Partita molto sentita, con ritmi veloci. Le due squadre però non riescono a sfondare le rispettive retroguardie. Dopo circa un quarto d’ora è il San Martino a portarsi in vantaggio, sfruttando una rimessa di Contiero, con Visentin che da posizione defilata anticipa il diretto marcatore, beffando Callegarin per l’1-0 sanmartinese. Match tirato, in cui i due colettivi in campo non si sbilanciano più di tanto e il parziale del primo tempo fotografa bene l’andamento della gara.

La ripresa si dimostra altrettanto combattuta, con il gioco a tratti spigoloso. Da un batti e ribatti fuori area Belloni trova la via del pareggio per il Piopa, 1-1. Fabbian e compagni arrivano ben presto al sesto fallo cumulativo, permettendo ai rivali di sfruttare un tiro libero che Sette dai 10 metri trasforma per il vantaggio dell’Atletico, 2-1. La banda Furlan potrebbe aumentare il margine con un altro tiro libero di Boaretto, che però calcia malamente a lato. Poco dopo il direttore di gara concede un rigore al Piopa: Sette avrebbe la possibilità di chiudere definitivamente i conti, ma sparacchia fuori. Il San Martino non demorde e attacca a testa bassa, trovando un Callegarin che risponde per le rime, ma che nulla può alla rapida combinazione Regalin-Prearo, e quest’ultimo da due passi, batte l’incolpevole numero uno, acciuffando il meritato 2-2. Forcing finale con i gialloblù che ci credono, ma alla fine il risultato rimane in parità.

Derby caldo e vibrante da ambo le parti, caratterizzato da una numerosa e calorosa cornice di tifosi con tamburi e megafoni, soprattutto per il San Martino. Atletico Piopa punito per le diverse occasioni sprecate; dopo un avvio di campionato convincente, i biancazzurri si sono dimostrati troppo discontinui, arrivando alle battute finali perdendo troppi punti per strada e vedendo sfumare all’ultimo le speranze play off.

Annata non delle migliori per il San Martino, cambiato per metà rispetto alla scorsa stagione, con volti nuovi e giovani, che un po’ alla volta sono entrati nei meccanismi e dopo un girone d’andata disastroso, nel ritorno ha dimostrato il vero carattere di questa squadra, attestandosi all’ottavo posto. Per entrambe le sanmartinesi ora si apre la fase a gironi della Coppa Uisp.

 

Atletico Piopa – San Martino 2 – 2

Atletico Piopa: Callegarin (c), Boaretto, Sette, Belloni, Paioro. A disp.: Vettorello, Greggio, Turolla, Augusti. All.: Furlan

San Martino: Casarin M., Fabbian (c), Tobaldo, Visentin, Regalin. A disp.: Crivellari M., Barison, Prearo, Mori, Contiero.

Arbitro: Bonito della sezione Uisp di Rovigo

Reti: Belloni, Sette (A), Visentin, Prearo (S)

Ammoniti: Greggio (A), Tobaldo (S)

 

Filippo Visentin San Martino di Venezze Calcio a 5PAPOZZE – Colpaccio esterno del San Martino di capitan Fabbian. Alla settima di ritorno del girone B di calcio a 5 Uisp giocatasi lunedì, i gialloblù espugnano la palestra di Papozze battendo nel finale il Polesine Spurghi 4-3, sfoderando una gara di carattere e credendoci sino alla fine, ridimensionando le speranze play off dei gialloneri di casa. Nei primi 25′ ad aprire i giochi è il gialloblù Visentin, imbeccato da Barison, che con un diagonale beffa Gazziero, 1-0. Non passa molto e i locali acciuffano il pareggio con un gol fortunoso di Fogato, con la sfera che sbatte sul palo e finisce in rete, 1-1. Il San Martino si riporta nuovamente in avanti con Cavestro, abile a gonfiare la rete e insaccare la palla del 2-1. Ennesima risposta degli Spurghi con Crepaldi, che da due passi batte Casarin. Squadre che vanno a riposo sul 2-2. Ripresa equilibrata come il primo tempo. A passare in vantaggio sono i padroni di casa con un’azione di contropiede di nuovo con Crepaldi, 3-2. Gialloblù che si riorganizzano e tentano di raddrizzare le sorti del match. La caparbietà dei sanmartinesi viene premiata e Cavestro agguanta il 3-3. A cinque minuti dalla fine i padroni di casa beneficiano di un tiro libero, ma Rossi sparacchia alto sopra la traversa, sciupando il vantaggio. Gol sbagliato, gol subito e il falco Cavestro su un rovesciamento di fronte approfitta di una corta respinta di Gazziero per ribadire in rete la palla del definitivo 4-3. Nel recupero il San Martino si difende coi denti e alla fine la spunta sui gialloneri. Successo che da’ ulteriore morale ai sanmartinesi, che si prendono la rivincita e salgono a quota 14. Lunedì prossimo alle 22 nella palestra di via Marconi a San Martino, i rivieraschi affronteranno il Centro Riparazioni nella penultima giornata di ritorno.

Polesine Spurghi – San Martino 3 – 4

Polesine Spurghi: Gazziero (c), Rossi, Sottovia, Fogato, Crepaldi N. A disp.: Rizzato, Lazzarin, Bortolin, Ronconi, Crepaldi D., Talò. All.: Fogato

San Martino: Casarin, Fabbian (c), Visentin, Barison, Regalin. A disp.: Cavestro, Rosso, Tobaldo.

Arbitro: Moia della sezione Uisp di Rovigo

Reti: 2 Crepaldi D., Fogato (P), 3 Cavestro, Visentin (S)

Mattia Pizzo San Martina di Venezze Calcio a 5SAN MARTINO DI VENEZZE – E’ un pareggio che va molto stretto al San Martino, che nella sesta giornata di ritorno di calcio a 5 Uisp, ha sfidato la capolista Swt Pizzeria Vesuvio di fronte ai propri tifosi. Rodigini forti dei loro 35 punti in classifica, frutto di 11 successi, 2 pareggi e una sola sconfitta, con un’attacco stellare, ben 119 le reti messe a segno da Brancaleon e compagni, più del doppio di quelli realizzate dai sanmartinesi.

Ma quando la gara comincia, la differenza di classifica e di attacco non si percepisce per nulla. E’ infatti il San Martino che colpisce a freddo la capolista con Cavestro, dopo appena due minuti, sfrutta al meglio una punzione al limite dell’area per battere Barioni, 1-0. Non passa molto che il San Martino raddoppia grazie a capitan Fabbian. Il numero 11 rivierasco si ripete di lì a poco realizzando la sua doppietta personale che vede il risultato sul 3-0. Prima dell’intervallo gli ospiti riescono ad accorciare, 1-3, ma sono solo i lontani parenti della capolista tanto temuta.

Ripresa pirotecnica, con l’Swt che accorcia, trascinato da Brancaleon, 3-3. Il San Martino non ci sta e si porta nuovamente in avanti con Pizzo, 4-3. Botta e risposta continui infiammano il numeroso pubblico. Dal vantaggio locale si passa al 4-4. Reazione gialloblù con Contiero 5-4, ma ennesima replica ospite, 5-5.

Sul finire di gara il San Martino si porta nuovamente in avanti di due reti con Pizzo e Cavestro, mettendo alle corde Bacchiega e compagni. Il San Martino negli ultimi scampoli si fa riacciuffare nuovamente, con Leotta che strappa il definitivo 7-7, rendendosi protagonista in negativo nel finale con una fallo di reazione inutile su Cavestro, facendosi espellere e macchiando la buona prova dei suoi.

Risultato prezioso per il San Martino, anche se il punto conquistato va stretto a Fabbian e compagni. La palestra di via Marconi si è dimostrata ancora una volta stregata per l’Swt, con i rodigini che non hanno mai vinto a San Martino.

San Martino – Swt Pizzeria Vesuvio 7 – 7

San Martino: Casarin M., Fabbian (c), Prearo, Pizzo, Cavestro. A disp.: Contiero, Mori, Regalin, Barison, Tobaldo.
Swt: Barioni, Paparella, Bacchiega Ri. (c), Brancaleon, Milan. A disp.: Schiesari, Covi, Leotta, Cipriani. All.: Bacchiega.

Arbitro: Sottovia della sezione Uisp di Rovigo
Reti: 2 Cavestro, 2 Pizzo, 2 Fabbian, Contiero (S), 4 Bacchiega, 2 Leotta, Covi (Swt)
Espulso: a fine gara Leotta (SWT) per fallo di reazione.

Fonte: La Voce di Rovigo del 03.03.2011 – Gabriele Casarin

Denis Mori Calcio a 5 San Martino di VenezzeSAN MARTINO DI VENEZZE – La parola ‘entusiasmante’ renderebbe poco, per descrivere il super derby tra Beverare e San Martino, svoltosi lunedì sera nella palestra di via Marconi, valido per la quinta di ritorno del girone B di calcio a 5 Uisp. Il numeroso pubblico accorso, non si è di certo annoiato nell’attesa sfida tra biancazzurri e gialloblù che dopo 50′ tirati e combattuti hanno visto il San Martino di capitan Fabbian prevalere per 5-4, con Casarin tra i pali e la punta Denis Mori veri eroi della serata, i quali hanno preso per mano la squadra e l’hanno condotta alla vittoria. Successo che vale doppio: prima affermazione casalinga dall’inizio del campionato tanto attesa (anche se ironia della sorte era proprio il San Martino a figurare come ospite) e per aver battuto i cugini rivali nel derby, vendicandosi della sconfitta dell’andata per 5-3.

Gara che comincia e squadre che si studiano a vicenda per trovare i giusti spazi e affondare i primi colpi. I primi 10′ portano pochi sussulti. Ad aprire le danze ci pensa Marcello del Beverare, abile a sfruttare una palla dal limite per battere il numero uno gialloblù, siglando il momentaneo vantaggio. San Martino che non si scompone e si rimette subito in carreggiata; dopo pochi minuti Visentin trova la via del pareggio che porta tutto come prima. L’entrata di Mori per Cavestro si rivela decisiva: il numero 4 s’incarica di una punizione appena fuori l’area e con un potente rasoterra beffa Sette portando in vantaggio i suoi. Emozioni che non finiscono: dopo pochi minuti di nuovo il ‘gigante’ gialloblù da pochi passa fulmina il numero uno biancazzurro con un gran tiro che vale il 3-1. San Martino forte pure in fase difensiva: anche se Fabbian e i suoi arrivano ben presto al sesto fallo, permettendo alla banda Barison di beneficiare di ben tre tiri liberi, il Beverare intuisce che dovrà sudare non poco, infatti capitan Barison ci prova dai 10 metri, ma Casarin gli dice no. Poi è Biancato sempre dai 10 metri che tenta miglior fortuna e l’ennesimo numero uno si oppone. Al terzo tiro libero di Peraro il Beverare trova la rete del 2-3 e squadre all’intervallo.

Secondi 25′ ancor più esaltanti dei primi. San Martino che cala e biancazzurri che ne approfittano. E’ Marcello a siglare la rete che vale il pareggio, 3-3. Capitan Barison e compagni beneficiano addirittura di un rigore: dai 6 metri Marchesin s’incarica della battuta, ma uno strepitoso Casarin risponde per le rime, per i cannonieri biancazzurri non è serata. I ragazzi di Paioro insistono e arriva la rete del 4-3 firmata ancora da Marcello che sembra mettere in ginocchio i gialloblù. Palla al centro e la grinta del San Martino esce alla distanza. Visentin trova il diagonale vincente che rimette di nuovo tutto in discussione. A pochi minuti dal termine, sono i gialloblù stavolta a beneficiare di un tiro libero: dai 10 metri Mori posiziona la sfera sul dischetto, prende la rincorsa e con un missile che s’insacca sotto l’incrocio fulmina l’incolpevole Sette per il 5-4, tra l’esultanza e gli applausi del numeroso pubblico. Assalto finale all’arma bianca per il Beverare che tenta l’ultima chance con Biancato che si ritrova sui piedi per due volte la palla del pareggio, ma Casarin conferma la sua fama di felino tra i pali e sbarra la strada, facendo capire ai biancazzurri di rimettere le pive nel sacco.

Al triplice fischio esplode la gioia gialloblù e le due squadre diventano protagoniste di grande fair play con complimenti reciproci, a testimoniare la correttezza sportiva del match dentro e fuori il campo. Nello spogliatoio partono i cori di vittoria per il San Martino che dedicano il successo al presidente Baldon.

Appuntamento a lunedì prossimo alle 21 in cui Fabbian e compagni riceveranno la visita della capolista Swt.

Fonte: La Voce di Rovigo del 23.02.2011 – Gabriele Casarin

Stefano Prearo del San Martino di Venezze Calcio a 5MARDIMAGO (Rovigo) – La palestra di Mardimago porta bene al San Martino calcio a 5. Mercoledì infatti i gialloblù hanno fatto visita ai rodigini del Villa Real per la prima giornata del trofeo regionale Uisp, riuscendo a imporsi per 3-2 sulla banda capitanata da Pellegrini (terza nel girone A con 28 punti, mentre i gialloblù sono ultimi nel girone B a quota 7), cogliendo il primo successo del 2011.

Formazione un po’ insolita quella scesa in campo mercoledì contro il Villa Real. Oltre a Casarin tra i pali e capitan Fabbian come ultimo baluardo difensivo, sulle fasce Prearo e Rosso hanno ben figurato come titolari dal primo minuto, a supporto di Mori, punta inventata per l’occasione, dall’alto dei suoi 185 centimetri.

Partenza equilibrata tra le due squadre con i padroni di casa alla ricerca dei giusti varchi e il San Martino a chiudere e ripartire. Nel corso dei primi 25′ il risultato non si sblocca, con le occasioni più favorevoli capitate ai rivieraschi ma non concretizzate.

Nel secondo tempo la musica cambia. Pronti via e Cavestro inventa il gol dell’1-0 dopo appena un giro di lancette che batte Pellegrini. Passano appena due minuti e il numero 9 gialloblù tramortisce il Villa Real con una doppietta da ko. San Martino che cresce d’intensità e Visentin dalla sinistra trova la terza rete che legittima il meritato vantaggio. Padroni di casa che non ci stanno a perdere con Lupi, Renja e Sparesato che tentano più volte di perforare il muro difensivo degli ospiti. A metà della ripresa Renja trova la rete che accorcia le misure, 1-3. Gialloblù che si rilassano e rodigini che ne approfittano, riuscendo a farsi di nuovo sotto con Sparesato: 2-3. A una manciata di minuti dalla fine il risultato è ancora in bilico. Il San Martino scaccia i soliti fantasmi di rimonta con beffa finale che ogni volta lo attanagliano e respinge l’ultimo assalto del Villa Real che allo scadere le prova tutte con l’ultimo corner a cui da’ man forte pure l’estremo difensore Pellegrini che si riversa in avanti, ma i rivieraschi resistono e alla fine esultano per il definitivo 3-2.

Successo che da’ vigore a Fabbian e compagni, che lunedì 21 febbraio alle 21 a San Martino, saranno attesi al derby contro i cugini del Beverare per cercare di sfatare il tabù che non li ha ancora visti trionfare tra le mura amiche. Per il trofeo regionale, appuntamento a mercoledì 2 matzo in cui saranno i campioni in carica dell’Ariano Polesine a calare nella tana dei gialloblù.

VILLA REAL – SAN MARTINO 2 – 3

Villa Real: Pellegrini (c), Ferrari, Munari, Renja, Lupi. A disp.: Martello, Sparesato, Zanirato, Costantini, Sansone. All.: Nale

San Martino: Casarin M., Fabbian (c), Prearo, Rosso, Mori. A disp.: Visentin, Cavestro, Contiero, Pizzo, Lucchin

Arbitro: Cappato della sezione Uisp di Rovigo

Reti: Renja, Sparesato (V) 2 Cavestro, Visentin (S)

Ammoniti: Martello, Sparesato, Renja (V), Cavestro (S)

Fonte: La Voce di Rovigo del 19.02.2011 – Gabriele Casarin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: