Header image

San Martino di Venezze – Quasi sicuramente non ci sarà il simbolo del Partito democratico nelle liste che si contenderanno il primato per conquistare Palazzo Mangilli, sede municipale. Nonostante non ci sia la comunicazione ufficiale da parte del coordinatore del partito e onostante non ci siano candidature ufficiali, circolano con forza nominativi di iscritti al Pd candidati, o sostenitori attivi, di Democrazia per San Martino oppure nella coalizione che dovrebbe nascere tra Aria nuova per San Martino ed il sindaco uscente Roberto Merlin.

La lista nascente da questa coalizione dovrebbe comunque mantenere il nome ed il simbolo di Aria nuova per San Martino, permane l’assoluto riserbo sul nome del candidato, anche se Vinicio Piasentini rimane il maggiore indiziato.

Secondo alcuni navigati politici locali potrebbero esserci problemi in vista per la coalizione Pdl – Lega Nord, nonostante l’ufficialità dell’accordo siglato. Il ballottaggio sarebbe tra Cristian Legnaro, coordinatore locale del Pdl e Tiziano Bonato, sempre Pdl. I due interessati smentiscono tuttavia le voci di dualismi, ma la campagna elettorale sembra aver coinvolto tutti i

sanmartinesi che si scambiano informazioni un po’ dappertutto e tanti paesani vogliono indicare questo o quel candidato, questa o quella “sicura” coalizione. Insomma raramente la disputa per Palazzo Mangilli partiva così presto e così “bene informata”.

Fonte: La Voce di Rovigo del 06.03.2011 – Gianmaria Visentin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: