Header image

Il sindaco Vinicio Piasentini, autorità locale in maniera di sanità pubblica, si rivolge ai cittadini con la ordinanza n. 5 del giorno 9/3/2020, con la quale recepisce le disposizioni del decreto ministeriale del giorno 8/3, e chiarisce quai sono le disposizioni valide su tutto il territorio comunale fin al 3 aprile 2020.
Precisando che pur non essendo il nostro comune zona infetta si fa appello al senso di responsabilità dei cittadini affinchè adottino tutti quei comportamenti virtuosi che portano ad un corretto distanziamento interpersonale onde evitare o quantomeno limitare la propagazione dell’infezione.
In sintesi: 1) Sono sospese le attività nelle 2 palestre comunali (restano disponibili solo per atleti agonisti maggiorenni); 2) Resta chiusa la biblioteca comunale; 3) Presso gli impianti sportivi comunali è sospesa l’attività delle scuole di calcio non potendo garantire il rispetto delle distanze di sicurezza negli spogliatoi; 4) Sono sospese tutte le attività presso il FORUM San Martino ed il centro C.A.S.A. di Beverare; 5) Alle palestre private, agli esercizi commerciali, nei locali di somministrazione degli alimenti si raccomanda espressamente di rispettare la disposizione relativa al contingentamento degli ingressi per rispettare la distanza interpersonale che deve essere di almeno 1 metro.
Le succitate disposizioni vanno ad integrare quanto stabilito dal decreto ministeriale.
Il sindaco ricorda che non siamo nè  in zona rossa nè di altro colore, ma che siamo tenuti a rispettare tutte le misure che riguardano la mobilità verso quelle zone che sono state definite tali ed in particolare verso le vicine provincie di Padova e Venezia, in maniera responsabile al di là del fatto che possano esserci o meno controlli e sanzionamenti. Al link sotto riportato è possibile scaricare l’ordinanza completa

ORDINANZA N. 5

 

fonte: civicovenezze

Al termine del raduno di minibasket presso la palestra polivalente di Via Marconi, durante il quale bambini e bambine  davano il massimo delle loro energie in un gioco vivace e piacevole,  Sabato 10 novembre verso le 17 ha avuto inizio la cerimonia per scoprire la targa dedicata al compianto Graziano “Baffo” Cominato
Il sindaco Vinicio Piasentini, alla presenza commossa dei famigliari e dei numerosi intervenuti, dava inizio alla cerimonia ricordando la figura di Graziano, la sua dedizione allo sport, la sua determinazione e la sua riservatezza. Dopo l’intervento del presidente  provinciale del Coni, è stato il turno dei toccanti ricordi di un amico e della moglie.
La cerimonia si è conclusa con la scopertura della targa e della sua benedizione da parte del parroco Don Giuliano Zattarin.
Riportiamo anche un commento raccolto sui social:
Ora sarai anche nei pensieri dei ragazzini che verranno domani,
quelli che impareranno ad amare il basket anche grazie a te,
quelli che arrivando all’allenamento alzeranno gli occhi e leggendo il tuo nome si chiederanno chi era Graziano Cominato. Qualcuno sarà pronto allora a raccontargli una storia, una storia di qualche anno fa a San Martino, la storia di un omone che tutti chiamavano Baffo!”

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

fonte: civicovenezze

Con la doppia ordinanza di ieri e di oggi, il sindaco di San Martino ha sancito la chiusura delle scuole per motivi di sicurezza a causa dei disagi alla circolazione, e non solo, provocati dalla neve.
Le previsioni meteo, infatti, concordano tutte nel sancire che nevicherà anche domani, seppure in maniera meno consistente di oggi.
Queste inattese chiusure, di fatto, si convertono in un lungo ponte per gli scolari che frequentano le scuole che saranno sedi elettorali da sabato fino a lunedì.
Forse non tutti saranno contenti che la neve arrivi il primo marzo, ma lo chiediamo ai bambini cosa pensano???

imgp9795_panorama-1

 

 

 

fonte: civicovenezze

A fine ottobre, aveva fatto da padrino al battesimo di una coppia di giovani profughi ospitati a San Martino di Venezzia. Ma già in precedenza Vinicio Piasentini, sindaco di San Martino di Venezze, aveva mostrato chiaramente il proprio pensiero sulla accoglienza verso i profughi e verso l’integrazione alla quale si è chiamati in questa fase, dimostrandosi uno dei primi sindaci polesani a mettere a disposizione il proprio Comune per ospitarli, ma anche intervenendo con forza contro coloro che, a suo avviso, fomentano timori e intolleranza a fini politici. Ora, un ulteriore passo in questo senso.
Vinicio Piasentini, che aveva bisogno di una badante per la madre, ha dato lavoro ad una richiedente asilo, dopo che questa ha ottenuto il debito permesso ed ha anche frequentato un corso di formazione. Una bella storia, quindi, di integrazione, in un Comune che, per volontà del sindaco, ha aderito spontaneamente all’accoglienza volontaria, ospitando nel proprio territorio un numero di richiedenti asilo arrivato, dai 5 del marzo scorso, ai 19 attuali.
Da parte sua, il sindaco ha immediatamente preso posizione su un tema caldissimo e al centro di varie polemiche, come quello, appunto, della integrazione e della accoglienza, rispondendo subito in maniera positiva all’appello lanciato dalla Prefettura ai singoli sindaci, per una adesione volontaria all’accoglienza che eviterebbe di dovere creare, ha spiegato l’ufficio territoriale del Governo, grandi concentrazioni di richiedenti asilo in alcune strutture, come avviene al momento.

 

 

fonte: rovigo oggi

E’ diventata ormai una consuetudine per l’Amministrazione Piasentini dare un riconoscimento ai giovani che si sono distinti in qualche modo.
Pertanto, si informa che l’Amministrazione Comunale organizza anche nel 2017 l’iniziativa “LUCE AL TALENTO” per offrire un riconoscimento a diplomati e laureati di San Martino di Venezze nell’anno solare 2016.
Chi volesse comunicare il proprio nominativo in qualità di diplomato o laureato, puo’ contattare l’Ufficio di Segreteria (Signora Nadia al 042599053, int. 3).

fonte: civicovenezze

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: