Header image

SAN MARTINO DI VENEZZE (RO) – Terribile schianto sul muro per un 21enne che lavora per la Bartolini. E’ grave, ma non in pericolo di vita. Sul posto i Carabinieri, i Vigili del fuoco e il Suem. I Vigili del fuoco ci hanno messo un’ora per estrarlo dall’abitacolo del furgone, il 21enne che stava transitando a San Martino di Venezze intorno alle 17 e 30 di martedì 9 luglio, sulla strada che conduce a Pettorazza.
Ha fatto tutto da solo impattando con il furgone della Bartolini sul muro di una proprietà per ben due volte tra Cà Donà e Beverare.
Il giovane di Anguillara Veneta (Padova) è grave, ma per fortuna non sembra in pericolo di vita. Quando il personale del Suem, i Carabinieri e i Vigili del fuoco, intervenuti con due mezzi, sono arrivati, è stato anche allertato l’elisoccorso.
Grandi emozioni e reazioni ha suscitato l’accaduto sulla popolazione del luogo che si vedono impotenti di fronte ad accadimenti di questo genere e portata.

 

 

 

 

fonte: rovigo oggi

SAN MARTINO DI VENEZZE (RO) – Ha sfondato la recinzione di una villetta a San Martino di Venezze con una Toyota Yaris, a bordo erano in tre, ma per fortuna non si sono feriti gravemente.
Paura nella serata di martedì 29 gennaio in via Cà Donà, per cause ancora in via di accertamento l’automobilista ha perso il controllo della vettura distruggendola sulla recinzione in muratura.
Sul posto i Vigili del fuoco, il personale del Suem e i Carabinieri della compagnia di Rovigo guidati dal capitano Giovanni Truglio.

 

 

fonte: Rovigo Oggi

San Martino di Venezze (Ro) –  I vigili del fuoco hanno dovuto rompere la finestra dell’abitazione di Via Chiaroni, a San Martino di Venezze, dove vive un uomo di 76 anni. Lui, quando sono scattati i soccorsi, non era in grado di aprire. Si trovava a terra, causa una brutta caduta, presumibilmente sin dalla notte precedente, passata quindi sul pavimento.
Sul posto, non appena è stata scoperta questa grave situazione, sono accorsi i vigili del fuoco del comando provinciale di Rovigo, assieme al personale sanitario del Suem 118 di Rovigo. I primi hanno rotto la finestra, sono entrati, e hanno aperto la porta ai secondi, che hanno quindi avuto modo di prendersi cura dell’anziano, le cui condizioni per fortuna non appaiono gravi.

 

fonte: Rovigo Oggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: